Presenta fucili sul blog. Arrestato

Le autoritÓ del Colorado arrestano un giovane statunitense di 16 anni che mostrava la propria collezione di armi da fuoco sul proprio blog: paura di una nuova strage in stile Columbine High School

Denver (USA) - Le forze dell'ordine di Denver, in Colorado, hanno arrestato uno studente sedicenne della Evergreen High School, situata nello stesso distretto della Columbine High School - l'istituto tragicamente passato alla storia per un sanguinoso massacro ad opera di due adolescenti.

Gli insegnanti della Evergreen High School hanno contattato le autoritÓ dopo aver scoperto, grazie ad Internet, che il giovane aveva una collezione personale di fucili. Un "passatempo" non consentito dalla legge, nonostante il libero accesso alle armi da fuoco garantito dalla costituzione statunitense.

Il ragazzo si faceva chiamare "Angelo della morte" e manteneva un blog sul portale Myspace, il noto servizio internazionale di social networking recentemente acquisito dall'impero di Rupert Murdoch. Attraverso le pagine del sito, il giovane aveva pubblicato alcune sue foto "in compagnia" di ben nove fucili.
"Nonostante il carattere sicuramente non minatorio delle immagini incriminate", hanno dichiarato gli insegnanti, "abbiamo voluto intervenire immediatamente denunciando il ragazzo per possesso illegittimo di armi da fuoco". Eccesso di zelo? Forse, ma sicuramente comprensibile: poche ore prima della strage di Columbine, dove persero la vita 12 persone, gli assassini avevano pubblicato alcuni messaggi su Internet, dove mostravano con orgoglio il proprio arsenale.

Tommaso Lombardi
TAG: censura
36 Commenti alla Notizia Presenta fucili sul blog. Arrestato
Ordina
  • ... è facile trovare info molto dettagliate sugli aeromobili a cui sono ispirati. Per esempio sul sito http://www.f4hq.com/, che fa riferimento al caro vecchio Falcon 4, è possibile reperire il manuale operativo dell'F16 MLU

    http://www.f4hq.com/files/documents37/MLU_M1.pdf
    http://www.f4hq.com/files/documents37/MLU_M2.pdf

    (tra le varie cose, http://www.f4hq.com/default.php?page=Documents)

    Che fanno, fucilano l'admin del sito e deportano tutti gli iscritti?


    http://www.xflight.de/
    Il crucco spiega come costruirsi il proprio simulatore casalingo, con tanto di progetti


    http://www.viperpit.org/forum/
    Quì l'FBI farebbe una retata con i fiocchi


    A bocca aperta .
    non+autenticato
  • a volte PI mi lascia perplesso.

    le notizie vanno date con dovizia di cronaca con approfondimenti che possano aiutare il lettore a comprendere e sviscerare la notizia, senza indurlo in fuorvianti o malevoli interpretazioni.

    In questo caso, in questa notizia, cosa centra la rimarcatura - con tanto di link - al fatto che "Myspace, il noto servizio internazionale di social networking" sia stato recentemente acquisito dall'impero di Rupert Murdoch"?

    ha senso scriverlo se c'e' attinenza alla notizia (il possesso di armida parte dello studente) ma in questo caso mi sembra assolutamente fuori luogo. Anzi: puo' falsamente portare ad una involotaria associazione ideale.
    non+autenticato

  • si hai ragione penso, forse bastava una riga per dirlo. ma non credo sia faziosita', semmai troppa energia
    non+autenticato
  • non e' troppa energia.

    E' che anche PI cade nel vortice dell'autoreferenzialismo, inserendo a profusione link alle proprie notizie.

    E quando invece inserisce un link esterno - fateci caso - non e' quasi mai alla notizia o al prodotto in dettaglio, ma solo alla home page del sito di cui parla.


    non+autenticato

  • > E quando invece inserisce un link esterno -
    > fateci caso - non e' quasi mai alla notizia o al
    > prodotto in dettaglio, ma solo alla home page del
    > sito di cui parla.
    >
    >
    Si ma la libertà delle persone sta nel fatto di conoscere ed avere più informazioni possibili, quindi ben vengano i link dentro alle notizie per approndire "chi" e "che cosa".
    Se poi i link ti documentano o ti straviano sta a te, lettore, valutarlo.
    Cos'e', non hai la testa per potercela fare? Col tempo ce la farai anche tu. Occhiolino
    non+autenticato
  • dico nove fucili non si acquistano in due giorni. se asserisce di essere collezionista li avrà scelti con calma in un lungo arco di tempo.
    Penso che l'arresto sia giusto perchè effettuato a fronte di un illecito e necessario per difendere gli altri.
    Però dovrebbero fare qualcosa per _prevenire_ che un ragazzino possa riempirsi la casa di fucili.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Però dovrebbero fare qualcosa per _prevenire_ che
    > un ragazzino possa riempirsi la casa di fucili.

    Andare contro la potentissima lobby delle armi ? Praticamente impossibile ...
    11237

  • - Scritto da: Giambo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Però dovrebbero fare qualcosa per _prevenire_
    > che
    > > un ragazzino possa riempirsi la casa di fucili.
    >
    > Andare contro la potentissima lobby delle armi ?
    > Praticamente impossibile ...

    Meglio così. Thomas Jefferson diceva che il diritto di portare armi è una garanzia degli uomini liberi contro gli abusi del governo e diceva anche che la storia insegna che ogni governo, con il tempo, finisce per abusare del suo potere. Lo stato dell'Unione suggerisce che aveva ragione, come sempre. Basta leggere i giornali, dalle storie di torture (per ora all'estero, ma un passo alla volta!) a tutte le varie leggine liberticide, a tutte le armi "non letali" in sviluppo (che grande palla, non muori subito, ma dopo, quando si vede meno), e via cantando.
    Ma quello che trovo più preoccupante è il numero sempre maggiore di Kapo' che traspare anche dalle discussioni in questi forum (non è il tuo caso, beninteso), con idee fasciste o comuniste, ma comunque sempre illiberali.
    In gergo militare, la manovra di accerchiamento e distruzione dei libertari da ambo i lati che è evidente a chiunque riesca ancora a pensare con la sua testa la chiamano manovra a tenaglia... ma sto divagando...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Andare contro la potentissima lobby delle armi ?
    > > Praticamente impossibile ...
    >
    > Meglio così. Thomas Jefferson diceva che il
    > diritto di portare armi è una garanzia degli
    > uomini liberi contro gli abusi del governo e
    > diceva anche che la storia insegna che ogni
    > governo, con il tempo, finisce per abusare del
    > suo potere.

    Questa teoria di Jefferson probabilmente aveva senso quando e' stata concepita. Al giorno d'oggi, IMHO, questa visione e' un pochino distorta.
    In un paese nel quale la paura del "nemico", sia esso l'Inglese o il Comunista o il Terrorista spinge la gente ad armarsi in maniera eccessiva e reagire in maniera esagerata davanti a qualsiasi minaccia, mi lascia perplesso.
    Non dico che sia colpa solo delle armi (Nel mio paese tutti gli uomini al disopra dei 18 anni hanno in casa un fucile da guerra e una scatola di munizioni), pero' vedo in loro un mezzo per esprimere una violenza piuttosto marcata verso i propri concittadini.
    Questo non credo era la visione del buon Jefferson, se vedesse oggi come viene strumentalizzata la sua idea di liberta', probabilmente si rivolterebbe nella tomba ...
    11237

  • - Scritto da: Giambo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Meglio così. Thomas Jefferson diceva che il
    > > diritto di portare armi è una garanzia degli
    > > uomini liberi contro gli abusi del governo e
    > > diceva anche che la storia insegna che ogni
    > > governo, con il tempo, finisce per abusare del
    > > suo potere.
    >
    > Questa teoria di Jefferson probabilmente aveva
    > senso quando e' stata concepita. Al giorno
    > d'oggi, IMHO, questa visione e' un pochino
    > distorta.
    > In un paese nel quale la paura del "nemico", sia
    > esso l'Inglese o il Comunista o il Terrorista
    > spinge la gente ad armarsi in maniera eccessiva e

    ???? Armarsi in maniera eccessiva???? Non spetta al singolo decidere come usare il frutto del suo lavoro? Se vuole usarne i frutti per donne e libagioni oppure per cose inutili come le armi, chi siamo noi per decidere al suo posto? Senza contare che di solito sono i governi (o i potentati siano essi economici o di altro tipo) a sprecare in questo modo le risorse.... per il loro tornaconto...

    > reagire in maniera esagerata davanti a qualsiasi
    > minaccia, mi lascia perplesso.

    La violenza non è reagire in maniera esagerata. E' violenza. E' il deliberato tentativo di sopraffare e dominare qualcun altro.

    > Non dico che sia colpa solo delle armi (Nel mio
    > paese tutti gli uomini al disopra dei 18
    > anni hanno in casa un fucile da guerra e una
    > scatola di munizioni),

    Mi pare di capire che sei svizzero. Non sai come ti invidio, per il senso civico diffuso e tante altre cosette.

    > pero' vedo in loro un
    > mezzo per esprimere una violenza piuttosto
    > marcata verso i propri concittadini.
    > Questo non credo era la visione del buon
    > Jefferson, se vedesse oggi come viene
    > strumentalizzata la sua idea di liberta',
    > probabilmente si rivolterebbe nella tomba ...

    IMHO, il problema vero è che per Jefferson le persone libere non possono che convenire che il punto d'incontro tra il desiderio che abbiamo tutti di vivere brillantemente senza lavorare (cioè sfruttare qualcun altro, che deve provvedere con il suo lavoro ai beni/servizi da noi consumati) e il desiderio che abbiamo tutti di non essere sfruttati da altri non può che essere il punto nel quale ognuno gode del suo lavoro e accetta come inevitabile che gli altri si batteranno per evitare che i frutti del loro lavoro gli vengano estorti con la forza. Mettendo tutti in condizione di difendersi dalla violenza altrui, si rende la violenza troppo costosa come mezzo di sopravvivenza e quindi praticamente la si bandisce. Questa è la mia interpretazione.

    Chiaramente tali teorie sono difficili da applicare ad un mondo nel quale il tenore di vita dei pochi privilegiati (imam ed elite varie) è basato non sul proprio lavoro ma sullo sfruttamento delle moltitudini, che quindi devono essere mantenute nel loro stato instabile attraverso l'abilità del giocoliere.
    Il peggio è che tale tipo di società padroni/schiavi (quella acutamente definita da Hillarie Belloc nel suo "La società servile", Liberilibri) si sta imponendo lentamente anche da noi (parlo da una regione in rapida deindustrializzazione, che non è un male in sè, se non quando diventa uno strumento per arricchire alcuni a scapito di altri).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > In un paese nel quale la paura del "nemico", sia
    > > esso l'Inglese o il Comunista o il Terrorista
    > > spinge la gente ad armarsi in maniera eccessiva
    > e
    >
    > ???? Armarsi in maniera eccessiva???? Non spetta
    > al singolo decidere come usare il frutto del suo
    > lavoro? Se vuole usarne i frutti per donne e
    > libagioni oppure per cose inutili come le armi,
    > chi siamo noi per decidere al suo posto?

    Il problema non e' l'arma in se', ma l'uso che ne viene fatto. Purtroppo non tutti quelli che comperano armi sono collezionisti, lo dimostra il numero di proiettili venduti e di conseguenza il numero di morti in scontri a fuoco.
    I gusti sono gusti, a chi piace collezionare tappi di bottiglia e c'e' a chi piace tenere in casa uno strumento concepito, fabbricato e ottimizzato per ammazzare il prossimo ...

    > > reagire in maniera esagerata davanti a qualsiasi
    > > minaccia, mi lascia perplesso.
    >
    > La violenza non è reagire in maniera esagerata.

    Il fatto e' che se sei a mani nude reagisci urlando, se hai una pistola reagisci sparando. Aggiungendo un "nervosismo" di base gia' presente in grosse fette della popolazione, quotidianamente bombardata dai politici e dai media su nuove minaccie di attacchi terroristici...

    > > Non dico che sia colpa solo delle armi (Nel mio
    > > paese tutti gli uomini al disopra dei 18
    > > anni hanno in casa un fucile da guerra e una
    > > scatola di munizioni),
    >
    > Mi pare di capire che sei svizzero. Non sai come
    > ti invidio, per il senso civico diffuso e tante
    > altre cosette.

    Oddio ... L'idea di un esercito (Non per forza di milizia) nell'Europa del ventunesimo secolo e' anacronistico ...

    > Mettendo
    > tutti in condizione di difendersi dalla violenza
    > altrui, si rende la violenza troppo costosa come
    > mezzo di sopravvivenza e quindi praticamente la
    > si bandisce. Questa è la mia interpretazione.

    Questo in un mondo ideale, dove non c'e' il "piu' forte" con la pistola "piu' grande". Oppure il "piu' furbo", o il piu' ricco con gli avvocati migliori.
    In un mondo ideale, comunque, non ci sarebbe bisogno di nessun tipo d'armaSorride

    11237

  • - Scritto da: Giambo


    > Il fatto e' che se sei a mani nude reagisci
    > urlando, se hai una pistola reagisci sparando.

    Errore. Io la pistola (e non solo) ce l'ho. Evito di portarmela dietro se non é assolutamente necessario (e posso) perché é una seccatura solenne.

    E se la porto con me, deve capitare veramente qualcosa di grave perché salti fuori.

    > Oddio ... L'idea di un esercito (Non per forza di
    > milizia) nell'Europa del ventunesimo secolo e'
    > anacronistico ...

    Perché? Perché ci vogliamo tutti bene? Non é così.
    Perché ci vogliono bene gli altri? Nemmeno.
    Nonostante quello che sognano le anime belle, la situazione di pace attuale in Europa non é merito degli europei, ma di 50 anni di equilibrio e di momentanea mancanza di un casus belli. Il giorno che al posto di un Putin ci sarà uno Zhirinovsky, non ci sarà trattato o dichiarazione o risoluzione ONU che ci salverà.

    > In un mondo ideale, comunque, non ci sarebbe
    > bisogno di nessun tipo d'armaSorride
    >

    In un mondo ideale non ci sarebbe neanche bisogno di lavorare, e non ci sarebbe bisogno di medici, polizia e pompieri.

    Inutile disquisirne: quel mondo non esiste.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Il fatto e' che se sei a mani nude reagisci
    > > urlando, se hai una pistola reagisci sparando.
    >
    > Errore. Io la pistola (e non solo) ce l'ho. Evito
    > di portarmela dietro se non é assolutamente
    > necessario (e posso) perché é una seccatura
    > solenne.

    Purtroppo non sono tutti come te: In certi paesi oltreoceano c'e' ancora questa nostalgia del grande ieri, il mito della frontiera, i pellerossa ... Certi vestono stivali in pelle di serpente, buffi cappelli e alla cintura una pistola. Altri invece la pistola la tengono nel cruscotto della macchina o nel comodino vicino al letto oppure sotto una grossa felpa sformata.
    Molti di questi non esitano ad estrarla, la pistola. E come va' a finire si sa'.

    > E se la porto con me, deve capitare veramente
    > qualcosa di grave perché salti fuori.

    Diceva quel tale: "Se estrai la pistola, e' per uccidere".
    Preferisco insultare la madre di qualcuno, piuttosto che estrarre la pistola.

    > > Oddio ... L'idea di un esercito (Non per forza
    > di
    > > milizia) nell'Europa del ventunesimo secolo e'
    > > anacronistico ...
    >
    > Perché? Perché ci vogliamo tutti bene? Non é così.
    > Perché ci vogliono bene gli altri? Nemmeno.

    No, perche' una guerra in Europa non interessa a nessuno: Ne' ai politici ne' a chi detiene il potere economico. L'Europa oramai e' troppo dipendente da se' stessa: Licenziano alla Volkswagen e ci sono ripercussioni a Londra. Fallisce la Parmalat e in Spagna c'e' chi piange. Non si puo' piu' pensare ad un isolazionismo, anche se combattero' fino allo stremo delle forze perche' il mio paese rimanga fuori dell'EUSorride

    Sapessi che fatica fanno gli ufficiali a motivarci per quelle due o tre settimane all'anno che passiamo "a servire la patria": Chi ci attacca ? Gli Italiani che parlano la nostra stessa lingua ? O i Germanici con i quali abbiamo importanti scambi commerciali ? O forse gli Austriaci, con i quali organizziamo i mondiali di calcio ? Magari i Francesi ... e fortuna che il principato del Lichtenstein non ha esercito !
    Pochi, veramente pochi credono all'utilita' del nostro esercito: Sopravvive sopratutto perche' crea posti di lavoro e perche' per certi anziani e' un ricordo della loro passata giovinezza.

    > Il giorno
    > che al posto di un Putin ci sarà uno Zhirinovsky,
    > non ci sarà trattato o dichiarazione o
    > risoluzione ONU che ci salverà.

    Quindi e' giusto armare ogni singola nazione europea per poter, forse, combattere un nemico lontano migliaia di chilometri ed esaltato dalle folgoranti campagne militari in Afghanistan e in Cecenia ...
    Non hai un'alta opinione del popolo russo se credi che mettera' al potere uno ZhirinovskySorride
    E ancor meno della diplomazia europea o delle grandi istituzioni quali la NATO o l'ONU, per non parlare dei "pistola-muniti" dei quali parlavo sopra (E ai quali prudono continuamente le mani).

    > Inutile disquisirne: quel mondo non esiste.

    Fortuna che qualcuno ancora c'e' che cerca di crearlo, quel mondo.
    11237

  • - Scritto da: Giambo
    >

    > Purtroppo non sono tutti come te: In certi paesi
    > oltreoceano c'e' ancora questa nostalgia del
    > grande ieri, il mito della frontiera, i
    > pellerossa ...

    La nostalgia per la Frontiera é la stessa che tra qualche anno proveremo per il Web, quando non era ancora controllato. La gente "rimpiange" (tra virgolette, non l'ha mai vissuta quell'era) un periodo in cui si era più liberi, con meno governo sulla testa.

    > Diceva quel tale: "Se estrai la pistola, e' per
    > uccidere".

    Esatto. Anche se con sufficiente preavviso penso di essere in grado di evitarlo.
    Ma hai ragione su una cosa: si estrae (e si porta l'arma) quando si é mentalmente preparati ad ammazzare qualcuno, con tutte le conseguenze del caso. Se no si lascia perdere.

    > Non si puo' piu' pensare ad un isolazionismo,
    > anche se combattero' fino allo stremo delle forze
    > perche' il mio paese rimanga fuori dell'EUSorride
    >

    Amigo, mi hasa es su hasa. E se ti serve GP90, serviti pure. Sorride

    > Pochi, veramente pochi credono all'utilita' del
    > nostro esercito: Sopravvive sopratutto perche'
    > crea posti di lavoro e perche' per certi anziani
    > e' un ricordo della loro passata giovinezza.
    >

    Scusa il CUTtone ma lo so bene, sono uno dei motivators. Sorride

    Cmq non credere che sia tutto solo mangiare John Wayne e carne di scimmia e allarme carri all'Alpe Croce, c'é dietro roba che al Quotidiano non ti raccontano. Occhiolino

    > Non hai un'alta opinione del popolo russo se
    > credi che mettera' al potere uno ZhirinovskySorride

    Al contrario ho un'alta opinione del popolo russo: se anche mettesse al potere uno così potrebbe anche scacciarlo. Sono quelli che il potere se lo prendono con la forza che poi sono una rogna da togliere di torno.

    E detto questo, dei Russi mi fido più che di tutta l'Europa Occidentale.

    > E ancor meno della diplomazia europea o delle
    > grandi istituzioni quali la NATO o l'ONU, per non
    > parlare dei "pistola-muniti" dei quali parlavo
    > sopra (E ai quali prudono continuamente le mani).
    >

    La gente munita di pistola a cui prudono le mani manca di disciplina. Io sono favorevole al possesso di armi da parte dei privati, ma chi la vuole deve anche aver frequentato corsi e passato esami. Avere un'arma non serve a nulla senza addestramento.

    > Fortuna che qualcuno ancora c'e' che cerca di
    > crearlo, quel mondo.

    Eh, poi però finisce col trovare lavoro alla Nestlé. ^_^
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Purtroppo non sono tutti come te: In certi paesi
    > > oltreoceano c'e' ancora questa nostalgia del
    > > grande ieri, il mito della frontiera, i
    > > pellerossa ...
    >
    > La nostalgia per la Frontiera é la stessa che tra
    > qualche anno proveremo per il Web, quando non era
    > ancora controllato. La gente "rimpiange" (tra
    > virgolette, non l'ha mai vissuta quell'era) un
    > periodo in cui si era più liberi, con meno
    > governo sulla testa.

    Oh, lo rimpiango gia' ora ... Non tanto per la morsa dei governi pilotati dalle industrie o da qualche politico che cavalca l'onda dell'isteria, bensi' da quegli -uhm- "scarafaggi" che vivono di immondizie. Parlo degli spammer, dei "phisher", le truffe nigeriane, ...
    Ho publicato per anni il mio indirizzo Email in dozzine di newsgroups senza ricevere un solo SPAM per anni, ma oggi ne pago le conseguenze

    > > Diceva quel tale: "Se estrai la pistola, e' per
    > > uccidere".
    >
    > Esatto. Anche se con sufficiente preavviso penso
    > di essere in grado di evitarlo.

    Sempre se chi ti sta' di fronte non possiede a sua volta una pistola, meno scrupoli, piu' adrenalina e un fastidioso prurito all'indice.

    > Ma hai ragione su una cosa: si estrae (e si porta
    > l'arma) quando si é mentalmente preparati ad
    > ammazzare qualcuno, con tutte le conseguenze del
    > caso. Se no si lascia perdere.

    Purtroppo e' improponible concedere il porto d'armi solo a chi supera questo tipo di test.

    > Cmq non credere che sia tutto solo mangiare John
    > Wayne e carne di scimmia e allarme carri all'Alpe
    > Croce, c'é dietro roba che al Quotidiano non ti
    > raccontano. Occhiolino

    Alpe Croce ... ho visto cose che vuoi umani ...

    > Al contrario ho un'alta opinione del popolo
    > russo: se anche mettesse al potere uno così
    > potrebbe anche scacciarlo. Sono quelli che il
    > potere se lo prendono con la forza che poi sono
    > una rogna da togliere di torno.

    Sopratutto se sono intelligenti, sanno muoversi e hanno un passato "segreto"A bocca storta

    > > Fortuna che qualcuno ancora c'e' che cerca di
    > > crearlo, quel mondo.
    >
    > Eh, poi però finisce col trovare lavoro alla
    > Nestlé. ^_^

    Non io: Ho rifiutato un lavoro alla Microsoft e alla Oerlikon-Contraves. Certi principi non hanno prezzo ...
    11237

  • - Scritto da: Giambo

    > Oh, lo rimpiango gia' ora ... Non tanto per la
    > morsa dei governi pilotati dalle industrie o da
    > qualche politico che cavalca l'onda dell'isteria,
    > bensi' da quegli -uhm- "scarafaggi" che vivono di
    > immondizie. Parlo degli spammer, dei "phisher",
    > le truffe nigeriane, ...

    Già, l'ultimo "nigeriano" che mi é capitato veniva dall'Ucraina. Lamer al cubo. Imparassero a spoofarsi gli IP, con un po' di Sam Spade 1.14 saltano fuori come le macchie organiche con gli UV.

    > Ho publicato per anni il mio indirizzo Email in
    > dozzine di newsgroups senza ricevere un solo SPAM
    > per anni, ma oggi ne pago le conseguenze
    >

    Se fossi Travis Bickle potrei dirti: "Are you talkin' to me?"

    > Sempre se chi ti sta' di fronte non possiede a
    > sua volta una pistola, meno scrupoli, piu'
    > adrenalina e un fastidioso prurito all'indice.
    >

    Se é più preparato di me e anche più bravo... Tant pis. C'est la vie.

    > Purtroppo e' improponible concedere il porto
    > d'armi solo a chi supera questo tipo di test.
    >

    Bé, ci stiamo lavorando (non ti dico chi).

    > Alpe Croce ... ho visto cose che vuoi umani ...
    >

    Bersagli G in fiamme al largo dei bastioni della Val Sardena, e ho visto gli U-Rak balenare nel buio accanto alle porte del Motto Bartola.

    > Sopratutto se sono intelligenti, sanno muoversi e
    > hanno un passato "segreto"A bocca storta
    >

    Giusto, il Vladi mi deve ancora restituire la Minox.

    > Non io: Ho rifiutato un lavoro alla Microsoft e
    > alla Oerlikon-Contraves. Certi principi non hanno
    > prezzo ...

    Per tutto il resto c'é Mastercard. Occhiolino
    non+autenticato
  • Non ci sono mezze misure?
    arrestare un sedicenne? gli sequestri le armi e gli metti in mano un lecca lecca dio santo.
    che paese di merda.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Non ci sono mezze misure?

    No impossibile. Le mezze misure sono solo su Venere.

    > arrestare un sedicenne? gli sequestri le armi e
    > gli metti in mano un lecca lecca dio santo.
    > che paese di merda.

    Si come i tuoi giudizi.
    Perche' gli USA sono perfetti? No, perche' il tuo giudizio e' lapidariamente imbecille visto che valuti un paese di milioni di persone e con milioni di leggi e applicazioni differenti, per il caso in questione. Come se esistesse solo questo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Non ci sono mezze misure?
    >
    > No impossibile. Le mezze misure sono solo su
    > Venere.
    >
    > > arrestare un sedicenne? gli sequestri le armi e
    > > gli metti in mano un lecca lecca dio santo.
    > > che paese di merda.
    >
    > Si come i tuoi giudizi.
    > Perche' gli USA sono perfetti? No, perche' il tuo
    > giudizio e' lapidariamente imbecille visto che
    > valuti un paese di milioni di persone e con
    > milioni di leggi e applicazioni differenti, per
    > il caso in questione. Come se esistesse solo
    > questo.

    Quoto. Il problema degli italiani è che non guardano mai prima a loro stessi e poi criticano gli altri
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Non ci sono mezze misure?
    >
    > No impossibile. Le mezze misure sono solo su
    > Venere.
    >
    > > arrestare un sedicenne? gli sequestri le armi e
    > > gli metti in mano un lecca lecca dio santo.
    > > che paese di merda.
    >
    > Si come i tuoi giudizi.
    > Perche' gli USA sono perfetti? No, perche' il tuo
    > giudizio e' lapidariamente imbecille visto che
    > valuti un paese di milioni di persone e con
    > milioni di leggi e applicazioni differenti, per
    > il caso in questione. Come se esistesse solo
    > questo.

    Sono d'accordo che non sia giusto giudicare su larga scala, ma le armi loro le vogliono, come la pena di morte.
    non+autenticato
  • Sono l'autore del post.
    Ci sono stato negli USA, da est a ovest, e ho i miei motivi per confermare la mia tesi.
    Ho visto coi miei occhi come quello che loro esportano a livello di immagine non sia alro che una montatura mediatica, che più di metà popolazione ha problemi di sovrappeso, che sono un paese all'avanguardia nella lenta opera di soppressione delle libertà, che se ne sbattono dell'ambiente, che se scendi dall'auto quando ti ferma la polizia ti trovi a terra con le manette ai polsi e una pistola puntata alla tempia (capitato ad una mia amica che aveva ecceduto di poche mph il limite di velocità).

    La cosa più triste però è vedere le periferie, dove milioni di persone invecchiano e marciscono ingrassando e mangiando patatine e non si ribellano al sistema che li illude, li sfrutta e li rincoglionisce perchè glielo impedisce il finto senso di patriottismo che gli è stato inculcato fin da piccoli e che serve "per unire" un paese altrimenti allo sbando sociale ed economico (vedi debito degli USA verso la Cina e se non lo sai vatti a leggere qualche giornale, soprattutto americano).

    Non mi sento di andare oltre, onesrtamente mi da fastidio che mi si dia dell'imbecille così in semplicità giustificando il tutto con una mia presunta superficialità nel trattare l'argomento.
    Potevi semplicemente dire "non condivido xké..." ma forse postare a tarda ora ti ha fatto scrivere in fretta per via del sonno, voglio sperare che un minimo di educazione venga ancora usato nei momenti di brillantezza.

    Saluti

    P.S. la mia critica anche feroce agli USA non vuole essere un canto di adorazione verso l'Italia, assolutamente. anzi, l'Italia per molti versi sta facendo persino peggio e per giunta a luci spente (vedi decreti vari che passano d'urgenza a camere sciolte)

    Ma la cosa pià triste è che c'è una fetta considerevole
    - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Non ci sono mezze misure?
    >
    > No impossibile. Le mezze misure sono solo su
    > Venere.
    >
    > > arrestare un sedicenne? gli sequestri le armi e
    > > gli metti in mano un lecca lecca dio santo.
    > > che paese di merda.
    >
    > Si come i tuoi giudizi.
    > Perche' gli USA sono perfetti? No, perche' il tuo
    > giudizio e' lapidariamente imbecille visto che
    > valuti un paese di milioni di persone e con
    > milioni di leggi e applicazioni differenti, per
    > il caso in questione. Come se esistesse solo
    > questo.
    non+autenticato