Red Hat lancia il suo Advanced Server

L'azienda dal cappello rosso lancia la sua sfida al mercato hi-end e propone Linux come alternativa ideale ai sistemi enterprise basati su Unix

Raleigh (USA) - Nel tentativo di guadagnare consensi anche nel più lucroso mercato enterprise, ieri Red Hat ha annunciato Linux Advanced Server (AS), il primo componente di quella piattaforma con cui, entro la fine dell'anno, conta di offrire alle medie e grosse aziende che intendono migrare verso Linux, tutti gli strumenti necessari per rendere questo passaggio rapido, indolore e, soprattutto, economico.

AS è il primo sistema operativo di Red Hat espressamente pensato per il mercato enterprise, un prodotto che, secondo l'azienda, migliora sensibilmente le funzionalità di gestione e amministrazione dei server, le prestazioni, l'affidabilità e la scalabilità.

"Nel passato abbiamo proposto Red Hat Linux come un prodotto adatto a tutti, dagli studenti agli utenti enterprise" - ha affermato Paul Cormier, executive vice president of engineering di Red Hat. "Con la versione Advanced Server - ha continuato - abbiamo posto alla base di questa edizione le funzionalità necessarie agli utenti enterprise e agli sviluppatori di software, incluso il clustering e le funzionalità di amministrazione del sistema".
Con Linux AS Red Hat si rivolge in particolare a quelle aziende che oggi utilizzano i server Unix prodotti da Sun o HP, sistemi che l'azienda open source definisce "decisamente più costosi di una soluzione Linux/Intel, sia da acquistare che da gestire". Un'opinione suffragata anche da IDC, una nota firma di analisi di mercato che in un recente studio sul total-cost-of-ownership dei sistemi Unix e Linux, concluse che questi ultimi sono in grado di ridurre i costi fino al 50% in ambito Internet-intranet e fino al 75% in ambito collaborativo.

"L'associazione di server Intel-based con Red Hat Linux Advanced Server offre una convincente e robusta piattaforma alternativa per l'enterprise computing", ha affermato persino Lisa Hambrick, director of enterprise processor marketing dell'Enterprise Platform Group di Intel.

La nuova distribuzione di Red Hat, basata sul kernel 2.4.9 di Linux, sarà disponibile in commercio a partire da aprile e costerà 800$, una cifra che include anche un anno di abbonamento al Red Hat Network, un servizio che fornisce servizi di gestione, configurazione e aggiornamento.
22 Commenti alla Notizia Red Hat lancia il suo Advanced Server
Ordina