Spammi? Paghi mille dollari di multa per email

Accade negli USA, dove il gruppo Peacefire.org ottiene una condanna esemplare sulla base di leggi locali, che vietano azioni di invasione delle mailbox degli utenti

Washington (USA) - Significativa vittoria in tribunale quella incassata da Peacefire.org, gruppo che si batte per le libertà civili. Un tribunale dedicato ai crimini minori ha infatti sentenziato che tre soggetti diversi, accusati da Peacefire per le loro azioni di spam, dovranno pagare mille dollari per ciascuna email inviata in contrasto con le leggi antispam dello stato di Washington.

Lo Stato di Washington anni fa adottò per primo negli Stati Uniti una legislazione pensata per punire l'invio di email commerciali non richieste e contenenti invasive promozioni, pubblicità e offerte commerciali. Il mancato "opt-in" dei destinatari, ovvero la loro mancata dichiarazione a voler ricevere quelle comunicazioni, ha ora portato alla sentenza secondo cui Red Moss Media, Paulann Allison e Richard Schueler dovranno pagare fino a mille dollari per ogni azione di spam. La legge infatti prevede che le aziende possano ottenere fino a mille dollari di risarcimento per ogni email ricevuta in questo modo, e i privati fino a 500 dollari.

Bennett Haselton, il giovane promotore di Peacefire, ha spiegato che "se riusciamo a denunciare un numero sufficiente di spammer allora la quantità di spam scenderà, oppure gli spammer dovranno rassegnarsi a pagare per il privilegio di fare quello che fanno".
Secondo Haselton, senza pene severe lo spam non si fermerà perché rappresenta comunque un business possibile. E ha insistito che la battaglia è durissima. "Mi sono reso conto - ha dichiarato - che anche se questo tribunale in Washington non si occupasse tutti i giorni di altro se non di casi di spam e concedesse il massimo tempo per ciascun caso, la sua azione non avrebbe ancora un impatto significativo sul reddito generato ogni anno dalle azioni di spam".
TAG: mondo
18 Commenti alla Notizia Spammi? Paghi mille dollari di multa per email
Ordina
  • Ma come definite voi lo "spamming" ? Perchè se il criterio è il consenso, cari signori, stiamo arrampicandoci sugli specchi: secondo voi avete dato o no il consenso agli ipermercati di tracciare i dati (grazie alla vostra Carta Fedeltà)? o ai gestori telefonici, alle banche, alle assicurazioni, ecc.? Ma ci rendiamo conto che il vero problema, in tema di privacy, è che tutti possono - di fatto - conoscere la nostra situazione bancaria o, molto peggio, sanitaria??? Cosa cacchio volete che mi freghi di qualche mail commerciale, di fronte alla possibilità che tutti conoscano questi miei dati?

    Entrando nel merito, poi, permettetemi un paio di considerazioni:

    Ricevere una mail in HTML o in formato testo, senza tante menate e che consenta DAVVERO di disiscriversi non mi sembra poi tanto grave... Soprattutto se (e mi riferisco alle Aziende) chi la invia ha il buon senso di fare un minimo di selezione e di inviarci cose che potrebbero essere interessanti per il nostro settore di business.
    Diverso è il caso degli invii "a pioggia", senza il benchè minimo tentativo di selezione, pieni di menate idiote (tipo: apertura automatica di finestre browser) e senza reale possibilità di cancellazione.

    Vogliamo dirlo chiaro, per favore, che non si tratta della stesa cosa?!? E i tre soggetti condannati negli USA a quale delle due categorie appartenevano?

    Una nota per chi non si indigna, invece, per la cassetta delle lettere: vi ricordo che per fare la carta occorrono alberi...
    non+autenticato
  • prrchè ogni giorno aumenta il tempo sprecato per cancellare immondizia, perdendo magari le comunicazioni che ci servono.
    Se non li blocchiamo ora, tra un paio di anni torniamo al piccione Deluso.
    Però la multa non è adatta: meglio un bel Padellone di olio bollente ;>
    non+autenticato
  • ^________^

    multa esagerata? Probabilmente si, ma sono contento lo stesso
    non+autenticato
  • ...per tutti quegli stroni che spammano! Non ne posso più di gente tipo il Saitta in irc; lo avete mai visto in azione a floodare in una marea di chan? Se lo vedete vi viene voglia anche a voi di spingere per una legge anti-spam in Italia.
    A MORTE IL SAITTA !!!!!!!!!
    non+autenticato
  • oppure un piu semplice /ignore stronzo...
    Occhiolino

    > Basta un LART.
    >
    > http://lart.cluebat.org
    >
    > Sorride
    non+autenticato
  • Cos'e' un LART?

    - Scritto da: BowlingBPSL
    > Basta un LART.
    >
    > http://lart.cluebat.org
    >
    > Sorride
    non+autenticato
  • NOn è spam anche questo ?? Centinaia di pubblicità inutili, magari messe in 4/5 copie così il pacco da distribuire finisce prima.
    Da questi chi ci difende ?
    non+autenticato
  • mai sentito parlare di filtri...e che fortunato a ricevere tutti quei mail...io al massimo tra tutte le caselle ne ricevo 5-7 al giorno...e ci metto mezz'ora a cancellarle si sa...
    questo per dire che si esagera da tutte le parti...

    - Scritto da: Sirswatch
    > NOn è spam anche questo ?? Centinaia di
    > pubblicità inutili, magari messe in 4/5
    > copie così il pacco da distribuire finisce
    > prima.
    > Da questi chi ci difende ?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sirswatch
    > NOn è spam anche questo ?? Centinaia di
    > pubblicità inutili, magari messe in 4/5
    > copie così il pacco da distribuire finisce
    > prima.
    > Da questi chi ci difende ?
    La tasca, perchè almeno quelli pagano loro le spese, mentre lo spammer le fà pagare a te ed agli operatori di rete!
    non+autenticato
  • Nella mia citta' ci sono alcuni condominii che hanno optato per una cassetta postale appositamente dedicata alla ricezione della pubblicita'. Al contrario delle normali cassette postali, viene tenuta fuori dal portone d'ingresso e i "volantinari" sono tenuti a mettere solo la' dentro la loro robaccia. In questo modo non rompono piu' neanche le balls suonando ai campanelli: "pubblicita' in cassettaaa!!"

    Si' la maiala di to maa'!!





    - Scritto da: Satana
    >
    >
    > - Scritto da: Sirswatch
    > > NOn è spam anche questo ?? Centinaia di
    > > pubblicità inutili, magari messe in 4/5
    > > copie così il pacco da distribuire finisce
    > > prima.
    > > Da questi chi ci difende ?
    > La tasca, perchè almeno quelli pagano loro
    > le spese, mentre lo spammer le fà pagare a
    > te ed agli operatori di rete!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)