La Rete non cresce più negli USA

I risultati di uno studio suscitano grande attenzione: 39 milioni di famiglie americane non hanno alcuna intenzione di dotarsi di Internet

Dallas (USA) - Le Web company statunitensi sono in allerta: secondo le ultime statistiche, la crescita del numero di utenti online si sarebbe fermata. Sebbene l'ultima indagine di Parks Associates abbia confermato che il 36% delle case d'oltreoceano non è ancora connesso al Web, solo il 2% potrebbe diventarlo entro la fine dell'anno.

Non si tratta di un limite tecnico o della mancanza di infrastrutture, quanto semplicemente della mancanza di interesse per i servizi offerti dalla Rete. E non si tratta di qualche abitazione in aree rurali: si parla di 39 milioni di famiglie sparse in tutto il paese.

Alcuni esperti hanno giustificato questo "rallentamento" con gli alti costi dei servizi di accesso, ma Parks Associates ha rilevato che solo il 4% delle case non connesse considera questa una motivazione primaria. La maggior parte del campione ha semplicemente confermato di non aver bisogno di Internet perché ogni esigenza online viene soddisfatta presso il posto di lavoro.
Molti operatori del settore sono convinti che numerosi utenti preferiscano rimanere fuori dalla web-sfera perché non sono in grado di sfruttarne gli strumenti. La ricerca di Parks Associates, però, ha evidenziato che solo l'8% si considera così neofita e inabile all'utilizzo del Web. Ben più alta la percentuale di quelli che non sanno dare una giustificazione alla loro scelta: quasi il 39%.

A questo punto le previsioni di crescita per il 2006 non possono che essere deludenti: Parks ha previsto un esiguo +1% rispetto al 2005. Un dato che per alcuni analisti e osservatori non giunge però inaspettato. "Per ogni tecnologia, come abbiamo potuto constatare con i PC, vi sono diversi motori economici. Ma le variazioni nell'uso, le condizioni economiche e anche i gusti dei consumatori possono causare rallentamenti, così come a volte, in maniera quasi istantanea, si può assistere a repentine inversioni di tendenza", ha dichiarato Loren Loverde, analista presso IDC.

Dario d'Elia
TAG: usa
42 Commenti alla Notizia La Rete non cresce più negli USA
Ordina

  • Finchè internet sarà un coacervo di spyware worms e virus che da ogni dove mandano in crash il pc dell'utente alle prime armi, è chiaro che la gente comune preferirà prendere le distanze.

    Per raggiungere davvero le masse, bisognerà aspettare Vista con Palladium, allora i pc diventeranno realmente trusted e potranno essere connessi ad internet senza alcuna paura.

    Naturalmente, rimane il problema della chiave... DEVE rimanere nelle mani dell'utente, non deve passare a zio bill. Ma questa è un altra battaglia...
    non+autenticato
  • "Oltre il 58% delle famiglie italiane oggi hanno in casa un computer"
    fonte:libretto "l'innovazione digitale x le famiglie" spedito dal caro governo.

    Quindi facendo finta che sia sempre il 58%(sarà meno ma facciamo finta di niente) la percentuale di famiglie collegate ad internet,è facile rendersi conto di come siamo cmq peggio degli States..
    Loro 36%
    Noi 42%

    E non mi dite "si ma loro hanno avuto uno sviluppo prematuro di internet e bla bla",siamo nel 2006 ed ormai le tecnologie ci sono x tutti...c'è solo gente del ca**o che decide di non usarle.

    Saluti
    Fabio
    non+autenticato
  • ahh,per gente del ca**o intendevo chi governa,sia di destra che di sinistra.

    Fabio
    non+autenticato

  • Quante persone "con internet limitata" conoscete?

    Un bel 10% delle mie amicizie/conoscenze vanno poco oltre la gestione delle mail o la lettura della Repubblica online in ufficio.

    Tutta gente che di solito non ha il PC in casa....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Quante persone "con internet limitata" conoscete?
    >
    > Un bel 10% delle mie amicizie/conoscenze vanno
    > poco oltre la gestione delle mail o la lettura
    > della Repubblica online in ufficio.
    >
    > Tutta gente che di solito non ha il PC in casa....

    Beh se lo devono usare per leggere RepubblicaSorride
    Ad ogni modo si conosco parecchia gente che non ha connessione domestica e qualcuno se ne vanta pure
  • se avessero indicato l'eta' delle persone a cui "non interessa internet" l'arcano forse si sarebbe svelato - forse in USA si e' raggiunta la saturazione di mercato: se i "non interessati" sono gli voer 60, posso capirli benissimo ... che se ne farebbero?
    non+autenticato
  • Come esportano la democrazia, possono esportare (a legnate) le connessioni.

    Cara famiglia americana, tu che sei libera di scegliere. Scegli: o legnate o ti connetti.

    Democrazia per tutti... e sui denti!

    Che ci vuole? Basta esportare...

    Ah, dimenticavo: scambio "un milione di posti di lavoro" con "2500 euro al mese per ogni bébé"

    Luigi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Come esportano la democrazia, possono esportare
    > (a legnate) le connessioni.
    >
    > Cara famiglia americana, tu che sei libera di
    > scegliere. Scegli: o legnate o ti connetti.

    Questi sono i tuoi commenti piu' intelligenti ad uno studio serio di mercato sulla connettivita'? Complimenti.
    Vuoi aggiungere qualcosa sulla brutalita' dei marines o le sparate che non c'entrano nulla ci bastano per oggi?

    > Democrazia per tutti... e sui denti!
    >
    > Che ci vuole? Basta esportare...

    Per burattino che ripete frasi fatte condite di retorica, c'e' un bel poster che lo aspetta.

    http://www.allposters.com/images/CAMB/27330.jpg
    non+autenticato
  • Qui si parla di popolazione americana.

    Se non vado errato molti vivono sul filo della soglia di poverta' per cui e' ovvio che non abbiano ne' mezzi ne' voglia per avere internet a casa.

    Poi ci sono gli Amish (si scrive cosi'?) che rifiutano ogni tecnologia moderna.
    E' vero che sono una minoranza ma fanno numero, cosi' come i poveri, gli sfollati, gli scientologisti prigionieri di fantomatici "alberghi", ecc...
    CoD
    131


  • - Scritto da: CoD
    > Qui si parla di popolazione americana.
    >
    > Se non vado errato molti vivono sul filo della
    > soglia di poverta' per cui e' ovvio che non
    > abbiano ne' mezzi ne' voglia per avere internet a
    > casa.

    Be magari la voglia ce l'hanno, perche' no.

    > Poi ci sono gli Amish (si scrive cosi'?) che
    > rifiutano ogni tecnologia moderna.
    > E' vero che sono una minoranza ma fanno numero

    Non sai nemmeno come si scrive Amish, non ci aspettiamo che tu sappia fare le proporzioni.
    Gli Amish in USA sono circa 134,000 (stima 1996).
    Su quasi 300 milioni di statunitensi (295.734.134 per l'esatezza, secondo CIA facts), gli Amish sono lo 0.04% della popolazione.

    Certo tutto fa numero, ma sostenere che la flessione di abbonamenti a Internet e' dovuto in parte agli Amish e' come dire che i terremoti sono dovuti in parte al fatto che tamburelliamo con le dita sui tavoli.

    non+autenticato

  • - Scritto da: CoD
    > Qui si parla di popolazione americana.
    >
    > Se non vado errato molti vivono sul filo della
    > soglia di poverta' per cui e' ovvio che non
    > abbiano ne' mezzi ne' voglia per avere internet a
    > casa.

    Ma che idiozie dici ? Propaganda di sinistra patetica, se ci credi sei proprio fesso. Negli USA è povero solo chi non ha voglia di far nulla.

    > Poi ci sono gli Amish (si scrive cosi'?) che
    > rifiutano ogni tecnologia moderna.
    > E' vero che sono una minoranza ma fanno numero,
    > cosi' come i poveri, gli sfollati, gli
    > scientologisti prigionieri di fantomatici
    > "alberghi", ecc...

    Sì vabbè...
    non+autenticato

  • > Ma che idiozie dici ? Propaganda di sinistra
    > patetica, se ci credi sei proprio fesso. Negli
    > USA è povero solo chi non ha voglia di far nulla.
    >

    http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?shop...

    http://www.amazon.com/gp/product/0375408908/104-08...


    Leggi meno topolino.. e più libri.

    Il primo è come un romanzo, abbastanza leggero, il secondo una vera e propria inchiesta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)