Eolas, Microsoft modifica IE

Il browser del big di Redmond è stato adattato in modo tale da non violare i brevetti di Eolas, la stessa società che tre anni fa ha vinto un importante processo contro Microsoft. Nel frattempo prosegue l'appello

Redmond (USA) - Microsoft ha iniziato a distribuire agli utenti di Windows XP e Server 2003 un aggiornamento per Internet Explorer 6 che modifica il modo in cui il browser gestisce i controlli ActiveX. L'update, che lo scorso dicembre era stato messo a disposizione degli sviluppatori, è conseguenza della causa legale in corso tra il gigante di Redmond ed Eolas Technologies.

Chi ha seguito la vicenda ricorderà come Eolas stia rivendicando la proprietà di un brevetto che, tra le altre cose, copre alcuni metodi utilizzati comunemente nelle pagine HTML per aprire automaticamente certi oggetti (ad esempio, un documento PDF) attraverso add-on o plug-in del browser.

Eolas, che amministra il brevetto per conto dell'Università della California, è riuscita a far valere in tribunale le proprie ragioni e persino a farsi assegnare 520 milioni di dollari da Microsoft: una sentenza che Microsoft sta tentando di annullare con il procedimento di appello tuttora in corso.
Le modifiche apportate dal big di Redmond al proprio browser fanno in modo che i controlli ActiveX caricati attraverso i tag HTML applet, embed e object non possano più attivarsi in modo completamente automatico: per eseguirli, infatti, gli utenti dovranno effettuare un clic del mouse (che in certi contesti di sicurezza si aggiunge, eventualmente, a quello necessario per autorizzare il caricamento dell'ActiveX). Per comprendere meglio tale meccanismo è possibile leggere questo articolo tecnico pubblicato da Microsoft su MSDN.

Tra i più noti programmi che si integrano ad IE sfruttando la tecnologia ActiveX vi sono Adobe Reader, Flash, Windows Media Player, QuickTime Player e Java Virtual Machine.

Microsoft afferma che i produttori di applicazioni e gli utenti finali non risentiranno, o risentiranno in modo marginale, dei cambiamenti a IE.

L'aggiornamento a IE6 è disponibile su Windows Update (per ora solo nella versione inglese) come patch opzionale, e sarà incluso nei prossimi service pack o rollup update per Windows XP e Windows Server 2003 e nelle future release di IE7.
TAG: brevetti
56 Commenti alla Notizia Eolas, Microsoft modifica IE
Ordina
  • A Microsoft pare marginale il fatto di non avere in automatico la musica in background garicata mediante EMBED?
    Ma pagassero i brevetti sti buffoni.
    non+autenticato
  • Nonostante tutto IE è ancora migliore di qualsiasi schifezza opensorcia tipo firefox. Neanche a copiare sono bravi 'sti linari ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: segaiolo
    > Nonostante tutto IE è ancora migliore di
    > qualsiasi schifezza opensorcia tipo firefox.
    > Neanche a copiare sono bravi 'sti linari ...
    in veirtà è la microsoft che spesso ha "preso spunto" dal codice bsd...sentiamo,perchè ie è meglio di firefox?
    Ah ora ho capito:avendo più falle aperte è il prodotto migliore per le schifezze.
    Mi hai convito,cercherò subito la versione di ie per *nix
    non+autenticato
  • Stando a quanto riportato da secunia questa http://secunia.com/product/11/ è la situazione di IE mentre questa http://secunia.com/product/4227/ e la situazione di FF

    Per me la sicurezza e la libertà valgono più di qualsiasi altra cosa quindi la mia scelta è ovvia.
    Voi siete cmq liberi, dati alla mano, di valutare quale prodotto sia più sicuro e faccia al caso vostro.
    non+autenticato

  • - Scritto da: segaiolo
    > Nonostante tutto IE è ancora migliore di
    > qualsiasi schifezza opensorcia tipo firefox.
    > Neanche a copiare sono bravi 'sti linari ...

    Sei un trollone vero?
    A bocca aperta

    Daiiii, non dire stronzate!!! Te ne racconto una:poco tempo fa c'era una pagina di msdn che mi bloccava iexplorer... su firefox il tutto funzionava.
    Nemmeno sul proprio sito le cose funzionano a dovere?????? Mah....

    hammerOnTheNet

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Daiiii, non dire stronzate!!! Te ne racconto
    > una:poco tempo fa c'era una pagina di msdn che mi
    > bloccava iexplorer... su firefox il tutto
    > funzionava.
    > Nemmeno sul proprio sito le cose funzionano a
    > dovere?????? Mah....
    >
    > hammerOnTheNet
    >

    Ma cosa dici? Se usi sfigafox sui siti M$ ti sgamano subito. Vi è sfuggito qualcosa nel copiare IE.
  • Allora, ragazzi, scherzi a parte io ho scaricato ed utilizzato i vari mozilla e firefox e li ho sempre trovati ottimi prodotti. Il problema sorge quando arrivi in quei magici siti (non sto parlando di siti spazzatura ma anche del sito di una banca, per dirne una) in cui "salta" un menu o non viene visualizzato bene il testo. Lo so la colpa non è di firefox ma dei webmaster che non fanno bene il loro lavoro (così come non è colpa di Linux se non escono i driver o i programmi che invece si trovano su Windows), ma a me, e a tutti gli utenti che non utilizzano firefox o linux, interessano i risultati e non di chi è la colpa (Dell'America impero del male? Delle famose Corporations malvagie? Insomma tutte le cose che piacciono ai comunisti ...).

    > Sei un trollone vero?
    > A bocca aperta
    >
    > Daiiii, non dire stronzate!!! Te ne racconto
    > una:poco tempo fa c'era una pagina di msdn che mi
    > bloccava iexplorer... su firefox il tutto
    > funzionava.
    > Nemmeno sul proprio sito le cose funzionano a
    > dovere?????? Mah....
    >
    > hammerOnTheNet

    Io sono un trollone ma tu le spari grosse ...
    non+autenticato
  • > ma a me, e a tutti
    > gli utenti che non utilizzano firefox o linux,
    > interessano i risultati e non di chi è la colpa

    A me hanno insegnato a scrivere al webmaster o a chi mantiene quel sito, chiedendo che se ne possa usufruire anche con software non proprietari.
    Alcuni ti rispondono e provvedono, e quindi nel tuo piccolo hai anche dato un contributo, piuttosto che stare seduto e sparlare.
    Altri non ti rispondono; in quel caso, se usi Windows, puoi comunque usare Firefox e una di quelle estensioni che aprono il sito in IE, oppure che creano un nuovo tab con dentro un'istanza di IE. In questo modo puoi continuare ad usare Firefox per il resto del web.
    non+autenticato
  • > A me hanno insegnato a scrivere al webmaster o a
    > chi mantiene quel sito, chiedendo che se ne possa
    > usufruire anche con software non proprietari.
    > Alcuni ti rispondono e provvedono, e quindi nel
    > tuo piccolo hai anche dato un contributo,
    > piuttosto che stare seduto e sparlare.

    Siamo sempre là: scrivere ai webmaster, frequentare i forum tecnici, ... Non devo essere io come utente a prodigarmi a sopperire alle mancanze del prodotto, se esiste un prodotto che invece funziona. Questa è una mentalità che va bene per la comunità open source ma non per gli utenti normali.

    > Altri non ti rispondono; in quel caso, se usi
    > Windows, puoi comunque usare Firefox e una di
    > quelle estensioni che aprono il sito in IE,
    > oppure che creano un nuovo tab con dentro
    > un'istanza di IE. In questo modo puoi continuare
    > ad usare Firefox per il resto del web.

    Questa mi mancava. Comunque non mi sembra una soluzione onorevole per firefox ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: segaiolo
    > > A me hanno insegnato a scrivere al webmaster o a
    > > chi mantiene quel sito, chiedendo che se ne
    > possa
    > > usufruire anche con software non proprietari.
    > > Alcuni ti rispondono e provvedono, e quindi nel
    > > tuo piccolo hai anche dato un contributo,
    > > piuttosto che stare seduto e sparlare.
    >
    > Siamo sempre là: scrivere ai webmaster,
    > frequentare i forum tecnici, ... Non devo essere
    > io come utente a prodigarmi a sopperire alle
    > mancanze del prodotto, se esiste un prodotto che
    > invece funziona. Questa è una mentalità che va
    > bene per la comunità open source ma non per gli
    > utenti normali.
    >
    > > Altri non ti rispondono; in quel caso, se usi
    > > Windows, puoi comunque usare Firefox e una di
    > > quelle estensioni che aprono il sito in IE,
    > > oppure che creano un nuovo tab con dentro
    > > un'istanza di IE. In questo modo puoi continuare
    > > ad usare Firefox per il resto del web.
    >
    > Questa mi mancava. Comunque non mi sembra una
    > soluzione onorevole per firefox ...
    ringraziamo che esista!cmq io tutti sti problemi sinceramente non li riscontro.Nel sito della mia facoltà (e magari qualcosa ne sanno)consigliano di usare firefox o opera


    di grazia....mi posti un sito che viene visualizzato male?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: segaiolo
    > > > A me hanno insegnato a scrivere al webmaster
    > o a
    > > > chi mantiene quel sito, chiedendo che se ne
    > > possa
    > > > usufruire anche con software non proprietari.
    > > > Alcuni ti rispondono e provvedono, e quindi
    > nel
    > > > tuo piccolo hai anche dato un contributo,
    > > > piuttosto che stare seduto e sparlare.
    > >
    > > Siamo sempre là: scrivere ai webmaster,
    > > frequentare i forum tecnici, ... Non devo essere
    > > io come utente a prodigarmi a sopperire alle
    > > mancanze del prodotto, se esiste un prodotto che
    > > invece funziona. Questa è una mentalità che va
    > > bene per la comunità open source ma non per gli
    > > utenti normali.
    > >
    > > > Altri non ti rispondono; in quel caso, se usi
    > > > Windows, puoi comunque usare Firefox e una di
    > > > quelle estensioni che aprono il sito in IE,
    > > > oppure che creano un nuovo tab con dentro
    > > > un'istanza di IE. In questo modo puoi
    > continuare
    > > > ad usare Firefox per il resto del web.
    > >
    > > Questa mi mancava. Comunque non mi sembra una
    > > soluzione onorevole per firefox ...
    > ringraziamo che esista!cmq io tutti sti problemi
    > sinceramente non li riscontro.Nel sito della mia
    > facoltà (e magari qualcosa ne sanno)consigliano
    > di usare firefox o opera
    >
    >
    > di grazia....mi posti un sito che viene
    > visualizzato male?



    dimenticavo:
    http://www.ing.unipd.it/index.php?page=Info
    ncora elevata diffusione, viene supportato Internet Explorer 5.5 (anche se non rispetta pienamente le specifiche CSS level 2), mediante un foglio di stile apposito; si consiglia a chi utilizza ancora questo browser di passare alla versione 6, o, preferibilmente, ad un browser migliore quale Mozilla Firefox.
    non+autenticato

  • - Scritto da: segaiolo
    > Nonostante tutto IE è ancora migliore di
    > qualsiasi schifezza opensorcia tipo firefox.
    > Neanche a copiare sono bravi 'sti linari ...

    Un nick, un programma! A bocca aperta
    non+autenticato
  • Copio e incollo la soluzione al problema, dal sito Microsoft.

    ... e ora tutti a patchare i propri siti web per risolvere le mancanze di MS.

    Si può spedire la relativa fattura direttamente a MS?Occhiolino

    -------------------


    [....]

    Interactive controls loaded from external script files immediately respond to user interaction and do not need to be activated.

    [...]


    To ensure a control is interactive when it is loaded, use one of the following techniques.

    The following example uses document.write to load a control dynamically.

    // HTML File
    <html>
    <body leftmargin=0 topmargin=0 scroll=no>
        <script src="Embed.js"></script>
    </body>
    </html>

    // embed.js
    document.write('<embed src="examplecontrol">')

    External script files can also modify an element's outerHTML property to achieve the same effect, as shown in the following example.

    // HTML File
    <html>
    <body>
        <div>
         <script src="embedControlOuterHTML.js"></script>
        </div>
    </body>
    </html>

    // embedControlOuterHTML.js
    embedControlLocation.outerHTML = '<embed src="examplecontrol">';
  • Che colpa ne ha microsoft in questo caso?
    La soluzione proposta e' la dimostrazione dell'inutilita' e della dannosita' dei brevetti software: Eolas parla di gestione automatica di controlli all'interno delle pagine html ed ecco che Microsoft la frega lanciando i controlli da file esterni Javascript!

    Temo proprio che ci sara' da patchare non poco, ma ringranzia la Eolas e chi permette di brevettare certe stronzate.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Che colpa ne ha microsoft in questo caso?
    > La soluzione proposta e' la dimostrazione
    > dell'inutilita' e della dannosita' dei brevetti
    > software: Eolas parla di gestione automatica di
    > controlli all'interno delle pagine html ed ecco
    > che Microsoft la frega lanciando i controlli da
    > file esterni Javascript!
    >
    > Temo proprio che ci sara' da patchare non poco,
    > ma ringranzia la Eolas e chi permette di
    > brevettare certe stronzate.

    Un ragionamento del genere lo potresti fare nei confronti di un browser gratuito, ma siccome internet explorer fa parte di un sistema operativo a pagamento, che io quando ho acquistato aveva determinate caratteristiche, sarebbe compito di Microsoft far sì che continui ad averle, pagando il brevetto a Eolas.
    Invece come al solito le magagne vengono scaricate sul consumatore, che oltre ad aver pagato il software deve o investirci del tempo se è uno sviluppatore web o avere dei malfunzionamenti se è un utente.
    Ma ti pare? Chiedere al mondo intero di mettere mano alle proprie pagine html??? Che paghino il brevetto! Oppure che cambino rotta e inizino a combatterli.
    Per inciso, un qualsiasi altro browser verrebbe messo fuori mercato. Pensa se Opera chiedesse a tutto il mondo di adeguare le pagine web per continuare a funzionare: cosa pensi che succederebbe? Che in breve tempo Opera non sarebbe più supportato dai siti e perderebbe ogni quota di mercato (apro parentesi: sarà interessante vedere cosa succederà quando sarà la volta di Firefox e Opera).
    Ma siccome nessuno può permettersi di dire ai navigatori "Questo sito non è compatibile con internet explorer, usate un altro browser", ecco che Microsoft scarica sugli sviluppatori quelli che sono costi che LEI STESSA dovrebbe sostenere. Arrabbiato
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Un ragionamento del genere lo potresti fare nei
    > confronti di un browser gratuito, ma siccome
    > internet explorer fa parte di un sistema
    > operativo a pagamento, che io quando ho
    > acquistato aveva determinate caratteristiche,
    > sarebbe compito di Microsoft far sì che continui
    > ad averle, pagando il brevetto a Eolas.
    > Invece come al solito le magagne vengono
    > scaricate sul consumatore, che oltre ad aver
    > pagato il software deve o investirci del tempo se
    > è uno sviluppatore web o avere dei
    > malfunzionamenti se è un utente.
    > Ma ti pare? Chiedere al mondo intero di mettere
    > mano alle proprie pagine html??? Che paghino il
    > brevetto! Oppure che cambino rotta e inizino a
    > combatterli.
    > Per inciso, un qualsiasi altro browser verrebbe
    > messo fuori mercato. Pensa se Opera chiedesse a
    > tutto il mondo di adeguare le pagine web per
    > continuare a funzionare: cosa pensi che
    > succederebbe? Che in breve tempo Opera non
    > sarebbe più supportato dai siti e perderebbe ogni
    > quota di mercato (apro parentesi: sarà
    > interessante vedere cosa succederà quando sarà la
    > volta di Firefox e Opera).
    > Ma siccome nessuno può permettersi di dire ai
    > navigatori "Questo sito non è compatibile con
    > internet explorer, usate un altro browser", ecco
    > che Microsoft scarica sugli sviluppatori quelli
    > che sono costi che LEI STESSA dovrebbe sostenere.
    > Arrabbiato

    BRAVO !
    Secondo me hai colto un punto IMPORTANTE !
    Che cavolo si paga a fare per questa ciofega di IE se poi microzozz non scuce i soldi necessari a mantenere le funzionalità che ha inserito ?

    Cmq per me: W FIREFOX !
    non+autenticato
  • Secondo me la Eolas fa bene ad approfittare di ciò che rientra nei suoi diritti, la porcata è nel concedere tali diritti (leggasi brevetti).

    Non vorrei far propaganda politica ma IMHO tutti quelli che si lamentano dei brevetti dovrebbero valutare, in vista delle prossime elezioni, chi, almeno sulla carta, si preoccupa per gli stessi motivi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Secondo me la Eolas fa bene ad approfittare di
    > ciò che rientra nei suoi diritti, la porcata è
    > nel concedere tali diritti (leggasi brevetti).
    >
    > Non vorrei far propaganda politica ma IMHO tutti
    > quelli che si lamentano dei brevetti dovrebbero
    > valutare, in vista delle prossime elezioni, chi,
    > almeno sulla carta, si preoccupa per gli stessi
    > motivi.

    Un nome: Fiorello Cortiana dei Verdi, che grazie ad una petizione della rete siamo riusciti a far ricollocare nelle liste bloccate, concedendogli la possibilita' di venire rieletto, se la gente si decidesse a votare per i Verdi invece che per i soliti politicanti che parlano, parlano, e poi una volta seduti in poltrona, ricevono telefonate dai vari Tronchetti Provera, rappresentanti delle major, e compagnia cantante...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Un nome: Fiorello Cortiana dei Verdi, che grazie
    > ad una petizione della rete siamo riusciti a far
    > ricollocare nelle liste bloccate, concedendogli
    > la possibilita' di venire rieletto, se la gente
    > si decidesse a votare per i Verdi invece che per
    > i soliti politicanti che parlano, parlano, e poi
    > una volta seduti in poltrona, ricevono telefonate
    > dai vari Tronchetti Provera, rappresentanti delle
    > major, e compagnia cantante...

    Penso che facendo nomi di politi o gruppi politici si possa aprire la strada al flame.
    Per la cronaca non mi riferivo ne al senatore Cortiana ne ai Verdi, ho letto recentemente il programma di un altro partito e trovare in un programma di partito la lotta contro i brevetti sw mi ha fatto capire a chi andrà il mio voto.
    non+autenticato
  • Che sfortuna vero zio Bill a non essere premier? Altrimenti ti basterebbe prendere esempio da qualcuno e cambiare qualche legge...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che sfortuna vero zio Bill a non essere premier?
    > Altrimenti ti basterebbe prendere esempio da
    > qualcuno e cambiare qualche legge...

    basta con questi paragoni con stalin ed hitler,
    l'omicio programma dei concorrenti non e' piu'
    disponibile come openzione ( l'activex in
    questione e' stato disattivato da tempo, in
    quanto in conflitto con democrazia.net )
    non+autenticato
  • firefox? no grazie, divora troppa memoria e crasha ogni secondo.

    opera? no grazie, è incompatibile con molti siti e poi è inguardabile

    safari? spazzatura

    Altro? no. Meglio IE allora e con la 7 è finita per tutti i linari
    non+autenticato
  • Firefox? a me non crasha - che consumi "troppa" memoria e' un feature dovuta al caching delle pagine; disabilitabile.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Ilruz
    > Firefox? a me non crasha - che consumi "troppa"
    > memoria e' un feature dovuta al caching delle
    > pagine; disabilitabile.
    >
    Peccato che il troll li sopra non sia disabilitabileA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > firefox? no grazie, divora troppa memoria e
    > crasha ogni secondo.

    Se hai un cexxo di PC, non dare la colpa a Firefox !
    Mai visto un crash, sulla mia .....
    E funziona BENISSIMO con 256 Mb su XP / 2000.

    >
    > opera? no grazie, è incompatibile con molti siti
    > e poi è inguardabile

    Ma che hai bevuto ? Trielina ?
    >
    > safari? spazzatura
    >
    > Altro? no. Meglio IE allora e con la 7 è finita
    > per tutti i linari

    Ahhhhh .... capisco ora.... sei il solito TROLL dell' informatica...
    non+autenticato
  • :@    Arrabbiato
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 00.30
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: Anonimo
    > firefox? no grazie, divora troppa memoria e
    > crasha ogni secondo.
    >
    > opera? no grazie, è incompatibile con molti siti
    > e poi è inguardabile
    >
    > safari? spazzatura
    >
    > Altro? no. Meglio IE allora e con la 7 è finita
    > per tutti i linari

    Ma ci sei o ci fai? Il brevetto Eolas vale anche per FF e Opera, ergo anche loro o si adattano o devono sganciare....
    non+autenticato

  • > Ma ci sei o ci fai? Il brevetto Eolas vale anche
    > per FF e Opera, ergo anche loro o si adattano o
    > devono sganciare....

    lui non lo so, ma tu ci sei, opera non e' usa e il brevetto lo usano in altro modo, firefox non e' micro e i soldi non li hanno.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > lui non lo so, ma tu ci sei, opera non e' usa e
    > il brevetto lo usano in altro modo, firefox non
    > e' micro e i soldi non li hanno.

    Opera se viene usato in USA deve pagare, e pure FF che, anche se non ha soldi, ha una discreta percentuale di mercato. Se M$ ha pagato 560 milioni, FF ne deve pagare almeno 50......
    o piegano la testa anche loro (a 90°)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > firefox? no grazie, divora troppa memoria e
    > crasha ogni secondo.
    >
    > opera? no grazie, è incompatibile con molti siti
    > e poi è inguardabile
    >
    > safari? spazzatura
    >
    > Altro? no. Meglio IE allora e con la 7 è finita
    > per tutti i linari

    A me firefox non è mai crashato. IE spesso, anche con le pagine msdn di microsoft.

    Trolla con altri argomenti per favore.

    hammerOnTheNet
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > firefox? no grazie, divora troppa memoria e
    > crasha ogni secondo.

    A me firefox è crashato 3-4 volte, sempre sotto Windows. Sotto Linux MAI crashato -_-

    Sei un troll e basta

  • - Scritto da: Anonimo
    > firefox? no grazie, divora troppa memoria e
    > crasha ogni secondo.

    Che usi troppa memoria è vero, che crasha no.

    >
    > opera? no grazie, è incompatibile con molti siti
    > e poi è inguardabile

    Cambia tema se non ti piace il default
    >
    > safari? spazzatura

    Ottima argomentazione, mi hai convinto!

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)