ATI pompa CrossFire con Xpress 3200

Con il nuovo chipset per PC Xpress 3200 ATI rilancia la sfida al più blasonato nForce 4 di Nvidia, e con l'occasione raddoppia i canali di comunicazione PCI Express a tutto beneficio delle configurazioni CrossFire

Markham (Canada) - La guerra di mercato tra ATI e Nvidia si è da tempo estesa anche al settore dei chipset per schede madri, un ambito con cui entrambi i produttori sperano di trainare le rispettive tecnologie dual-card, CrossFire e SLI. L'ultima proposta di ATI in questo comparto è CrossFire Xpress 3200, anche noto con il nome in codice RD580, un chipset per motherboard Socket 939 che si pone in diretta rivalità con l'nForce 4 SLI 16x di Nvidia.

A distinguere maggiormente Xpress 3200 dal precedente modello 200 è la doppia interfaccia di comunicazione x16 PCI Express: questa mette a disposizione di ciascuno slot, ovvero di ciascuna delle due schede grafiche supportate dall'architettura CrossFire, 16 linee dati e una banda passante effettiva di 8 gigabyte al secondo. ATI afferma che questa caratteristica elimina i colli di bottiglia tipici delle soluzioni "pseudo x16", che assegnano a ciascuno slot solo 8 linee dati. I benefici introdotti dalla doppia interfaccia PCI Express oggi appaiono ancora marginali, ma sono destinati a divenire sempre più importanti con l'aumentare della potenza delle GPU.

Logo Xpress 3200ATI afferma che il suo nuovo chipset è nato con l'overclocking nel sangue, ed è quindi in grado di accontentare anche gli utenti più smanettoni che desiderano spremere ogni goccia di potenza dal proprio PC. Il chip fornisce un certo numero di funzioni dedicate all'overclocking, tra le quali la possibilità di intervenire "di fino" su parametri come il voltaggio e la frequenza di clock di ciascun componente.
Compatibile con i processori Athlon 64, Athlon 64 FX, Athlon 64 X2 Dual-Core e Sempron, Xpress 3200 supporta il bus HyperTransport con clock di 1 GHz o superiore, fino a 4 DDR DIMM in configurazione dual-channel, la specifica High-Definition Audio, 8 porte USB 2.0, fino a 7 slot PCI 2.3, controller ATA/133 e SATA/150 con RAID 0 e 1, e Trusted Platform Module 1.1 e 1.2. I driver del chipset sono disponibili sia per Windows che per Linux.

Le specifiche tecniche integrali di Xpress 3200 possono essere consultate qui.
13 Commenti alla Notizia ATI pompa CrossFire con Xpress 3200
Ordina
  • ancora una soluzione acerba.
    Per ora, meglio SLI. E' da + tempo in giro ed è quindi una tecnologia più affinata.
    In ogni caso alla fine arriveremo ad una sostanziale parità di performance circa, per cui allora sarà di nuovo tempo dei flame SLI vs Crossfire, solo per una questione di simpatia, nient'altro.
    non+autenticato
  • e ricordiamoci che oggi avere due sistemi operativi su un comp e' una cosa molto diffusa e non fa male per imparare a destreggiarsi con qualcosa di nuovo.
    Ma, Sorpresaaaa, la ati funziona su windows e mac alla grande, ma per linux fa' solo driver sfigati, al contrario della nvidia, il cui supporto puo' riuscire a volte problematico ma funzionante, ma mai come una vera e propria presa in giro, come succede alle ati.
    Se volete andare a colpo sicuro con una scheda che faccia uscire le scintille al culo anche al pinguino, compratevi una nvidia.
    Almeno fino a che la ati imparera' come si scrivono i driver, ammesso che non sia una vera e propria campagna per non far togliere definitivamente il raccoglitore di virus dalla prima partition.
    non+autenticato
  • Scusa, non per fare il polemico,
    ma serebbe opportun che ti informassi.
    2 schede in Crossfire radeon 1900xtx in un computer spento, sono piu' veloci di qualunque soluzione SLi.
    X correttezza posso dirti che la differenza si assesta su margini trascurabili dal 5/9%
    Quella chè è nettamente superiore è la qualità della grafica.
    LA soluzione 1900xtx in CF spinge tutto al max anisotropico,AA e chi + ne ha + ne metta...
    Prova a caricarti sul pc Half Life 2 Low coast.... e dimmi...

    A1R
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scusa, non per fare il polemico,
    > ma serebbe opportun che ti informassi.
    > 2 schede in Crossfire radeon 1900xtx in un
    > computer spento, sono piu' veloci di qualunque

    si si, è vero, il mio 8088 va da dio e saranno una ventina d'anni che è spento

    > soluzione SLi.
    > X correttezza posso dirti che la differenza si
    > assesta su margini trascurabili dal 5/9%
    > Quella chè è nettamente superiore è la qualità
    > della grafica.
    > LA soluzione 1900xtx in CF spinge tutto al max
    > anisotropico,AA e chi + ne ha + ne metta...
    > Prova a caricarti sul pc Half Life 2 Low
    > coast.... e dimmi...
    >
    > A1R
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e ricordiamoci che oggi avere due sistemi
    > operativi su un comp e' una cosa molto diffusa e
    > non fa male per imparare a destreggiarsi con
    > qualcosa di nuovo.
    > Ma, Sorpresaaaa, la ati funziona su windows e mac
    > alla grande, ma per linux fa' solo driver
    > sfigati, al contrario della nvidia, il cui
    > supporto puo' riuscire a volte problematico ma
    > funzionante, ma mai come una vera e propria presa
    > in giro, come succede alle ati.
    > Se volete andare a colpo sicuro con una scheda
    > che faccia uscire le scintille al culo anche al
    > pinguino, compratevi una nvidia.
    > Almeno fino a che la ati imparera' come si
    > scrivono i driver, ammesso che non sia una vera e
    > propria campagna per non far togliere
    > definitivamente il raccoglitore di virus dalla
    > prima partition.

    I driver della ati non fanno così schifo in prestazioni, il problema sono i rilasci.

    Ho aspettato oltre un mese per un rilascio che permetteva di usare i driver sul kernel2.6.15 senza che causassero errori...
    Xorg7 è uscito da 3 mesi, ma il supporto ancora latita...
    Un pannello di controllo decente non esiste...
    Il supporto al composite non c'é...
    Il supporto pieno a opengl2.0 non c'è...
    L'utility per configurare xorg (aticonfig) non funziona...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > e ricordiamoci che oggi avere due sistemi
    > > operativi su un comp e' una cosa molto diffusa e
    > > non fa male per imparare a destreggiarsi con
    > > qualcosa di nuovo.
    > > Ma, Sorpresaaaa, la ati funziona su windows e
    > mac
    > > alla grande, ma per linux fa' solo driver
    > > sfigati, al contrario della nvidia, il cui
    > > supporto puo' riuscire a volte problematico ma
    > > funzionante, ma mai come una vera e propria
    > presa
    > > in giro, come succede alle ati.
    > > Se volete andare a colpo sicuro con una scheda
    > > che faccia uscire le scintille al culo anche al
    > > pinguino, compratevi una nvidia.
    > > Almeno fino a che la ati imparera' come si
    > > scrivono i driver, ammesso che non sia una vera
    > e
    > > propria campagna per non far togliere
    > > definitivamente il raccoglitore di virus dalla
    > > prima partition.
    >
    > I driver della ati non fanno così schifo in
    > prestazioni, il problema sono i rilasci.
    >

    io aggiorno da cvs, e non è difficile, ci sono le istruzioni dettagliate su http://dri.sf.net


    > Ho aspettato oltre un mese per un rilascio che
    > permetteva di usare i driver sul kernel2.6.15
    > senza che causassero errori...

    ah forse parli dei driver proprietari


    > Xorg7 è uscito da 3 mesi, ma il supporto ancora
    > latita...
    > Un pannello di controllo decente non esiste...
    > Il supporto al composite non c'é...
    > Il supporto pieno a opengl2.0 non c'è...
    > L'utility per configurare xorg (aticonfig) non
    > funziona...

    (su questo non mi esprimo ma...)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ho aspettato oltre un mese per un rilascio che
    > > permetteva di usare i driver sul kernel2.6.15
    > > senza che causassero errori...
    >
    > ah forse parli dei driver proprietari

    Sì, parlavo di quelli proprietari, come il tipo sopra (" Almeno fino a che la ati imparera' come si scrivono i driver").



    Purtroppo i driver open non offrono l'accellerazione 3d e non mi consentono di impostare il refresh desiderato (100Hz, arrivano solo fino ad 85Hz).
    non+autenticato
  • > Sì, parlavo di quelli proprietari, come il tipo
    > sopra (" Almeno fino a che la ati imparera' come
    > si scrivono i driver").
    >
    > Purtroppo i driver open non offrono
    > l'accellerazione 3d e non mi consentono di
    > impostare il refresh desiderato (100Hz, arrivano
    > solo fino ad 85Hz).

    certo che si parla di quelli proprietari, se non ci pensano loro a far funzionare e quindi vendere le loro schede ... senza 3D risparmiavo 80? di scheda, me la compravo integrata, o spendevo lo stesso e avevo una nvidia funzionante.

    l'alternativa dovrebbe essere fra chi vuole soft free e chi lo vuole proprietario, qui' invece abbiamo un caso in cui non funzionano ne' l'uno ne' l'altro, non si puo' mica pretendere che uno dei sempre troppo pochi bravissimi programmatori liberi faccia meglio di chi costruisce certe cose, a volte e' cosi', ma certo che alla ati sono proprio ... volevo dire ignoranti, ma secondo me sono in malafede, non e' possibile non fare driver per Linux al giorno d'oggi, a meno che non si scelga di farlo per ostacolare questa piattaforma.
    non+autenticato

  • > io aggiorno da cvs, e non è difficile, ci sono le
    > istruzioni dettagliate su http://dri.sf.net

    il punto e' che se compri una nvidia appena uscita puoi anche trovare, a me e' successo, i driver nel cd, o almeno sul sito, e funzionano, con ati no.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma, Sorpresaaaa, la ati funziona su windows e mac
    > alla grande, ma per linux fa' solo driver
    > sfigati, al contrario della nvidia, il cui
    > supporto puo' riuscire a volte problematico ma
    > funzionante, ma mai come una vera e propria presa
    > in giro, come succede alle ati.


    a cosa serve una conf SLI o crossfire su linux?

    A bocca storta
    non+autenticato

  • > a cosa serve una conf SLI o crossfire su linux?

    finche' la ati fara' questi driver, servira' a poco.
    Pero' se pensi che con linux non ci sono virus, usando solo gli aggiornamenti hai l'equivalente di un wind con antivirus, firewall standard ( se poi usi iptable, incluso in Linux, diventa dura accedere senza che tu lo voglia ) , anti spioniSorride , e senza deframmentazione.

    Con una scheda fatta bene io preferirei lavorare su una piattaforma del genere, e i soft farebbero a gara per fare il porting.
    non+autenticato