Pechino s'inventa i blog di Governo

I membri degli organi consultivi e decisionali del Partito Comunista puntano su Internet: utilizzeranno il blog per comunicare coi cittadini. Che dovranno applaudire o quantomeno avere il buongusto di tacere

Pechino - Un blog per ogni grande leader del partito unico, nella speranza d'instaurare un rapporto di trasparenza e fiducia tra politici e cittadini cinesi. Le oligarchie decisionali e consultive della Repubblica Popolare si lasciano travolgere dall'espansione di Internet e pubblicheranno i propri articoli, commenti ed analisi attraverso il Quotidiano del Popolo, organo stampa ufficiale del partito comunista cinese.

Finora, stando ad un'inchiesta condotta dai reporter di AP, solo 8 dei 5mila alti gerarchi comunisti hanno approfittato della nuova piattaforma di comunicazione pubblica. In futuro, il PCC spera di portare in Rete il pensiero di tutti i personaggi politici: dai membri del Parlamento Nazionale del Popolo fino a quelli della Conferenza Consultiva di Partito.

Il modo di comunicare, nella grande Cina dei 110 milioni d'utenti Internet, sta decisamente cambiando: "Abbiamo sempre più bisogno di strumenti di questo tipo", sostiene Tang Weihong, responsabile del portale dell'agenzia stampa di stato Xinhua. Il fenomeno dei blog, conosciuti come boku, è indubbiamente in espansione e non soltanto all'interno della classe politica.
I blog di regime hanno un taglio populista ed iperpatriottico: una percentuale assai consistente dei post pubblicati da personaggi del calibro di Li Changchun o Wu Bangguo, responsabili per gli affari interni e le relazioni diplomatiche, sono intrisi di retorica. Più che promuovere la trasparenza, molti dei blog sembrano promuovere un'immagine d'apertura e libertà che non corrisponde alla realtà illiberale del paese. Già si sa peraltro cosa accade a chi esprime online visioni "alternative" o filodemocratiche sulle politiche governative.

"E' la voce che esprime i sentimenti del popolo", sostiene un articolista sul Quotidiano del Popolo, "e la diffusione dell'informatica rappresenta il progresso tecnologico ormai raggiunto dal paese". A patto che le istituzioni partitiche rappresentino davvero il popolo cinese: i blog gestiti dai politici, al pari di qualsiasi altra pubblicazione, devono sottostare ad una durissima linea editoriale. Una serie di criteri che sfocia quasi sempre nell'ormai nota censura condotta dalle cosiddette guardie rosse telematiche.

Tommaso Lombardi
18 Commenti alla Notizia Pechino s'inventa i blog di Governo
Ordina
  • Almeno per ogni ministro, capogruppo e capocomissione parlamentare.
    Con l'obbligo di scrivere almeno un post alla settimana sul loro operato.

    Sarebbe molto più semplice e diretto seguire il loro lavoro, altro che la tv e i tg...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Almeno per ogni ministro, capogruppo e
    > capocomissione parlamentare.
    > Con l'obbligo di scrivere almeno un post alla
    > settimana sul loro operato.
    >
    > Sarebbe molto più semplice e diretto seguire il
    > loro lavoro, altro che la tv e i tg...
    quasi tutti scriverebbero cose 'di propaganda'... ma almeno imparerebbero a usare un po il picci'... e non sarebbe un risultato da pocoSorride
    non+autenticato
  • Ma pensate voi... quei 5000 sono gli alti gerarchi del partito, hanno sudato sangue per arrivare alla loro posizione e come capitava anche nella germania nazista o nell'unine sovietica si trovano in una posizione difficilissima, hanno potere ma un passo falso, una parola sbagliata li puo' precipitare dallo sfarzo di una vita lussuosa all'inferno dantesco del carcere cinese...

    Gia' e' difficile rimanere in equilibrio in tale posizione metastabile, ora sono pure costretti a tenere dei blog?!?
    Dovranno scrivere tenendo alla mano gli scritti dei 4 padri fondatori, marx, lening, stalin, mao, pronti con le citazioni, rimuginare ogni singola parola, ogni virgola, brrrr, non li invidio davvero Triste

    non+autenticato
  • Ci sono arrivati anche loro.Ora provvederanno a saturare internet con la loro propaganda, in modo da sfruttare la rete come condizionamento mediatico.Grazie alla tecnologia, riusciranno a ridurre al minimo qualsiasi dissidio.Evitiamo di copiare tutto ciò in Occidente......

  • - Scritto da: EdGreen
    > Ci sono arrivati anche loro.Ora provvederanno a
    > saturare internet con la loro propaganda, in modo
    > da sfruttare la rete come condizionamento
    > mediatico.Grazie alla tecnologia, riusciranno a
    > ridurre al minimo qualsiasi dissidio.Evitiamo di
    > copiare tutto ciò in Occidente......

    Almeno da loro non c'è Rete4.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: EdGreen
    > > Ci sono arrivati anche loro.Ora provvederanno a
    > > saturare internet con la loro propaganda, in
    > modo
    > > da sfruttare la rete come condizionamento
    > > mediatico.Grazie alla tecnologia, riusciranno a
    > > ridurre al minimo qualsiasi dissidio.Evitiamo di
    > > copiare tutto ciò in Occidente......
    >
    > Almeno da loro non c'è Rete4.
    Bè si gli italiani continuano a far le peore tra un pò avremo anche il "Blog del Buon Governo"
    non+autenticato

  • > Bè si gli italiani continuano a far le pecore tra
    > un pò avremo anche il "Blog del Buon Governo"

    O mio dio!!!! Deluso Deluso Deluso Deluso

  • - Scritto da: Anonimo

    > Almeno da loro non c'è Rete4.
    Sbagli, c'è LeteQuattlo.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: EdGreen
    > > Ci sono arrivati anche loro.Ora provvederanno a
    > > saturare internet con la loro propaganda, in
    > modo
    > > da sfruttare la rete come condizionamento
    > > mediatico.Grazie alla tecnologia, riusciranno a
    > > ridurre al minimo qualsiasi dissidio.Evitiamo di
    > > copiare tutto ciò in Occidente......
    >
    > Almeno da loro non c'è Rete4.

    Infatti c'è solo RaiTRE-Telekabul
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: EdGreen
    > > Ci sono arrivati anche loro.Ora provvederanno a
    > > saturare internet con la loro propaganda, in
    > modo
    > > da sfruttare la rete come condizionamento
    > > mediatico.Grazie alla tecnologia, riusciranno a
    > > ridurre al minimo qualsiasi dissidio.Evitiamo di
    > > copiare tutto ciò in Occidente......
    > Almeno da loro non c'è Rete4.

    Vedi, quelli che ne sono capaci (e da come hai risposto, evidentemente non rientri tra questi), possono cambiare canale.

    Lì in Cina succede MOLTO di peggio, ma siccome l'ideologia coincide con quella "sacra", a prescindere dai risultati che determina, vengono chiusi entrambi gli occhi su una marea di misfatti che se accadessero allo 0.001% in America sareste ogni giorno in piazza a tirare sassi alla polizia...

    L'ipocrisia di chi comanda, unita alla stupidità o alla impotenza dei sottoposti, fanno veramente una pericolosa accoppiata...

    Nello specifico, non credo che imponendo una versione blog de "L'Unità" riescano a fare il lavaggio del cervello a chi ce l'ha ancora...trovo semmai più preoccupanti altri aspetti del regime: stanno investendo tantissimo nell'esercito (che oltretutto è numericamente molto importante): dagli anni '90 annualmente ne incrementano costantemente gli stanziamenti e scrupoli "morali" di certo non ne hanno (leggi nucleare), la tortura è legge,...
    In economia stanno sbaragliando i mercati perchè hanno manodopera praticamente a costo zero (altro che "opevai" e "compagni lavovatovi": lavoro minorile, paghe da fame, condizioni di lavoro disumane, e se muoiono pace, tanto il ricambio umano non manca...) e quindi sono di gran lunga i più competitivi.
    Ma per carità: loro sono gli amici rossi, non possono sbagliare, per definizione.
    Muoiano pure i cinesi, chi se ne frega, anzi: in fondo è un modo per dimostrare la grandezza del Partito e dell'ideologia.
    Piuttosto il VERO problema mondiale è Rete4 e dobbiamo fermare questo autentico crimine al più presto!
    Triste    (queste ultime frasi sono ironiche....te lo segnalo visto che hai problemi con il telecomando)
    non+autenticato
  • Ah anche oggi ho trovato uno che non capisce le battute!
    non+autenticato

  • > .trovo semmai più preoccupanti altri
    > aspetti del regime: stanno investendo tantissimo
    > nell'esercito

    forse perche' hanno visto cos'e' successo in iraq e nei balcani e perche' taiwan e hongkong potrebbero costituire un ottimo pretesto d'intervento esterno ?

    > la tortura è legge,...

    mentre noi, elettrodi alle gonadi dei somali, alleati coi gestori di abu grahib...

    > In economia stanno sbaragliando i mercati perchè
    > hanno manodopera praticamente a costo zero

    quella manodopera e' a costo molto basso per gli imprenditori occidentali, secondo te cosa succederebbe se il governo cinese imponesse stipendi più alti per incrementare le condizioni di vita dei lavoratori ?
    ti ricordo inoltre che gli stipendi bassi ci sono anche in africa,sudamerica,altre nazioni asiatiche ad esempio birmania dove una dittatura militare pratica davvero la schiavitù a maggior profitto degli investitori occidentali
    ma sembra che in quei posti non disturbi nessuno

    una nazione benestante come l'argentina ridotta sul lastrico non ha sollevato lo sdegno di nessuno, solo la paura di non poter riavere indietro i soldi investiti

    secondo te non é schiavitù lavorare per dei pezzi di carta che si svalutano a vista d'occhio e molti negozi non accettano e non li puoi convertire in altre monete e non puoi ritirare i tuoi depositi bancari ?
    l

    eppure il fmi ha imposto tali misure a quel governo per recuperare i fondi degli investitori esteri.
    chi é lo schiavista e l'usuraio ?
    hai mai pensato che anche la miseria senza alternativa é una forma di schiavitù ?

    secondo me ragionare di politica internazionale in termini di buoni e cattivi non aiuta molto a capire le cose...



    non+autenticato
  • già .... tipo CHI LA VISTO
    non+autenticato

  • - Scritto da: EdGreen
    > Ci sono arrivati anche loro.Ora provvederanno a
    > saturare internet con la loro propaganda, in modo
    > da sfruttare la rete come condizionamento
    > mediatico.

    Non hanno bisogno della rete. Gli bastano e gli avanzano:

    - picchiatori
    - giustizieri
    - servizi segreti spietati
    - LAOGAI (LAGER http://www.laogai.org)
    - il controllo totale dell'informazione

    I cinesi sono COMUNISTI, caro mio.

    > Grazie alla tecnologia, riusciranno a
    > ridurre al minimo qualsiasi dissidio.Evitiamo di
    > copiare tutto ciò in Occidente......

    Non capisco: in un post dici peste e corna dell'Occidente, sputi sul piatto dove mangi. In un altro, difendi l'Occidente (e lo scrivi addirittura con la O maiuscola).

    Ma scusa: ma non era tutta una grande balla, la storia sulla contrapposizione noi/loro e occidente/oriente?
    non+autenticato