A settembre USB perde i fili

I primi dispositivi basati sulla giovane specifica Wireless USB faranno la loro comparsa sul mercato a partire dal terzo trimestre dell'anno. Sapranno conquistare il mercato?

San Francisco (USA) - Tutto Ŕ pronto perchÚ, alla fine della prossima estate, i primi dispositivi Wireless USB arrivino sul mercato. A dirlo Ŕ lo USB Implementers Forum (USB-IF), l'organizzazione che controlla tutte le specifiche USB e che ha il compito di certificare i prodotti che le implementano.

Tra i primi prodotti Wireless USB vi saranno schede add-in e dongle, ossia le classiche chiavette USB.

Wireless USB sta dunque per fare il suo ingresso sul mercato, ma saprÓ conquistarlo? Pochi, oggi, sarebbero disposti a fare scommesse. Se Ŕ vero che la nuova tecnologia ha il pregio di conservare la compatibilitÓ con l'architettura di USB wired, ed Ŕ in grado di fornire le rispettabili velocitÓ di 480 Mbit/s entro distanze di 3 metri e di 110 Mbps fino a 10 metri, solleva non pochi dubbi il fatto che Wireless USB utilizzi una tecnologia, Ultra-Wideband (UWB), di cui non esiste ancora una specifica standard. Lo sviluppo di UWB Ŕ stato di recente abbandonato dall'Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE), dove da tempo si trovava in una posizione di stallo.
L'altro fattore di incertezza Ŕ dato dal fatto che, al di fuori degli USA, molti enti regolatori non abbiano approvato l'uso di UWB a causa delle sue possibili interferenze con altre tecnologie senza fili.

C'Ŕ poi da considerare che Wireless USB si troverÓ a fronteggiare una tecnologia, Bluetooth, ormai ampiamente diffusa: se Ŕ vero che la differenza di velocitÓ sarÓ inizialmente abissale - quest'ultima pu˛ raggiungere al massimo 1 Mbps - c'Ŕ giÓ in studio una proposta per sposare Bluetooth con UWB e spingerne drasticamente le performance senza rinunciare alla retrocompatibilitÓ. All'orizzonte si staglia poi la sagoma minacciosa di Wireless FireWire, una versione senza fili della tecnologia IEEE 1394 in grado di utilizzare differenti mezzi fisici, tra cui anche UWB.

Wireless USB si basa sulla WiMedia MAC Convergenze Architecture e utilizza i layer MAC (Media Access Control) e PHY (Physical) della specifica UWB proposta dalla WiMedia Alliance. ╚ stato progettato per coesistere con altri protocolli di rete di livello superiore ed Ŕ ottimizzato per minimizzare i consumi energetici, un fattore particolarmente importante nei dispositivi mobili.

Oltre che da Intel, il Wireless USB PG Ŕ composto da Agere Systems, HP, Microsoft, NEC, Philips, Samsung, Appairent Technologies, Alereon, STMicroelectronics e Wisair.
TAG: 
53 Commenti alla Notizia A settembre USB perde i fili
Ordina
  • attaccano scatenati, quando gli si fa rispettosamente e cordialmente notare le mancanze del loro Linsux.
    Capito, pinguazzi?

    Fan Windows
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > attaccano scatenati, quando gli si fa
    > rispettosamente e cordialmente notare le mancanze
    > del loro Linsux.
    > Capito, pinguazzi?
    >
    > Fan Windows
    peccato che non c'è mancanza..
    a parte la tua di un cervello per riuscire a capire e leggere l'articolo per beneSorride
    capito?
    non+autenticato
  • Ma non sarebbe meglio rendere piu' stabile, sicuro ed efficiente il funzionamento dell'usb, piuttosto che implementare altre fantastiche soluzioni che poi, una volta ad uso quotidiano, ti fanno soltanto impazzire perchè quando ti servono poi non funzionano ?????
    Non sarebbe meglio fare in modo che tutte le periferiche "USB" una volta connesse magari funzionino bene? chi non si è trovato a dover connettere, sconnettere, riconnettere, staccare porte, spine e prese perchè da un momento all'altro, o tra un riavvio e l'altro qualcosa non funziona piu??? ok, c'è anche il firewire...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Non sarebbe meglio fare in modo che tutte le
    > periferiche "USB" una volta connesse magari
    > funzionino bene? chi non si è trovato a dover
    > connettere, sconnettere, riconnettere, staccare
    > porte, spine e prese perchè da un momento
    > all'altro, o tra un riavvio e l'altro qualcosa
    > non funziona piu??? ok, c'è anche il firewire...

    Perchè uno dovrebbe staccare e riattaccare in continuazione i connettori? Per quel che mi riguarda l'USB funziona benissimo, spesso sono le periferiche o driver sono fatti a caxio.
    non+autenticato
  • Pensavo di poter comprare degli adattatori Bluetooth-USB per stampanti ed altre periferiche, il costo assurdo non è il solo difetto, per farli funzionare occorre uno di quegli odiosi alimentatori che servono a far funzionare i dispositivi di bassa potenza e che tutti conosciamo bene. Dove sta il vantaggio?! Devo togliere un "sobrio" cavo USB per poi dover mettere un'altra ciabatta per tutti gli alimentatori a spina?!
    non+autenticato
  • infatti imho è comodo solo per le stampanti per portatili a batteria.
    non+autenticato
  • "...solleva non pochi dubbi il fatto che Wireless USB utilizzi una tecnologia, Ultra-Wideband (UWB)..."

    "C'è poi da considerare che Wireless USB si troverà a fronteggiare una tecnologia, Bluetooth,..."

    "...c'è già in studio una proposta per sposare Bluetooth con UWB e spingerne drasticamente le performance..."

    ma allora, sto UWB lo vogliamo o no ? ha senso o no ?
    QW
    81

  • - Scritto da: QW
    > "...solleva non pochi dubbi il fatto che Wireless
    > USB utilizzi una tecnologia, Ultra-Wideband
    > (UWB)..."
    >
    > "C'è poi da considerare che Wireless USB si
    > troverà a fronteggiare una tecnologia,
    > Bluetooth,..."
    >
    > "...c'è già in studio una proposta per sposare
    > Bluetooth con UWB e spingerne drasticamente le
    > performance..."
    >
    > ma allora, sto UWB lo vogliamo o no ? ha senso o
    > no ?

    La verità che all'Apple lo dicevano già 5 anni addietro questo usb, avranno aspettato per avere un mercato maturo per venderlo bene ... e .... la tecnologia è diventata vecchia.

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    .
    mda
    783

  • - Scritto da: mda
    >
    > - Scritto da: QW
    > > "...solleva non pochi dubbi il fatto che
    > Wireless
    > > USB utilizzi una tecnologia, Ultra-Wideband
    > > (UWB)..."
    > >
    > > "C'è poi da considerare che Wireless USB si
    > > troverà a fronteggiare una tecnologia,
    > > Bluetooth,..."
    > >
    > > "...c'è già in studio una proposta per sposare
    > > Bluetooth con UWB e spingerne drasticamente le
    > > performance..."
    > >
    > > ma allora, sto UWB lo vogliamo o no ? ha senso o
    > > no ?
    >
    > La verità che all'Apple lo dicevano già 5 anni
    > addietro questo usb, avranno aspettato per avere
    > un mercato maturo per venderlo bene ... e .... la
    > tecnologia è diventata vecchia.
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > .

    Se e' veramente UltraWideBand dubito che sia vecchia come tecnologia, non era UWB che prometteva coperture di chilometri?
    non+autenticato
  • Benissimo! Forse è la volta buona che quella porcheria immonda denominata Bluetooth farà la fine che si merita. E' incredibile che una tecnologia così bacata, malfunzionante e piena di problemi sia riuscita a diffondersi così tanto, ma forse l'USB wireless le darà il colpo di grazia e la farà finire nel dimenticatoio...
    non+autenticato
  • probabile... anzi sicuro,matematico.

    Ma le magagne di sicurezza non diminuiranno.. anzi..
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)