Al via i poli dell'alta tecnologia

Annuncio

Roma - Una nota congiunta di Stanca e Scajola, ministri all'IT e alle Attività produttive, ha informato che sull'iniziativa per il varo dei "poli tecnologici italiani" le adesioni sono molte e sono in arrivo oltre 600 milioni di euro di investimenti in ricerca e sviluppo. Si tratta di costituire "poli" di sviluppo e ricerca altamente avanzati "finalizzati al rilancio della competitività del Sistema Paese attraverso l'aggregazione di soggetti imprenditoriali, della ricerca ed atenei, impegnati nella realizzazione di nuovi prodotti high-tech".

Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più grandi aziende dell'high-tech in partnership con 90 piccole e medie imprese nazionali, 45 centri di ricerca, pubblici e privati, ed università. I settori di intervento sono: telecomunicazioni, automazione e strumentazione, aerospaziale, componentistica elettronica e trasporti.

Entro i prossimi 60 giorni i protagonisti dei "poli ad alta tecnologia", come vengono definiti nel comunicato, presenteranno i progetti definitivi e partiranno così le attività.
TAG: italia
5 Commenti alla Notizia Al via i poli dell'alta tecnologia
Ordina
  • Chi prende la mazzetta?

    Le università quali studenti faranno lavorare al posto del povero professore vecchio e stanco che a 70 non va in pensione perchè gode nel "lavorare" così "duramente"?

    per fare ricerca in Italia si devono prima eliminare tutti i vecchi baroni e poi far fuori i commerciali di certe aziende...
    non+autenticato

  • "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più grandi aziende dell'high-tech in partnership con 90 piccole e medie imprese nazionali"

    noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i soldi
    WHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAH
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più grandi
    > aziende dell'high-tech in partnership con 90
    > piccole e medie imprese nazionali"
    >
    > noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i
    > soldi
    > WHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAH

    voi muli dell'open source?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più
    > grandi
    > > aziende dell'high-tech in partnership con 90
    > > piccole e medie imprese nazionali"
    > >
    > > noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i
    > > soldi
    > > WHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAH
    >
    > voi muli dell'open source?

    Guarda... non so se te ne rendi conto ma OPen o meno, 90 piccole e medie aziende insieme a 64 Grandi aziende multinazionali sono MULI per definizione.
  • - Scritto da: Anonimo

    > "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più grandi
    > aziende dell'high-tech in partnership con 90
    > piccole e medie imprese nazionali"

    > noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i
    > soldi
    > WHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAH

    Da cui si capisce che quelle 64 grandi aziende NON sono nazionali....
    daccordo che il nazionalismo alla francese sara' pure esagerato ma questi "poli dell'alta tecnologia" sono come le mazzate di Tafazzi.....