Speciale IDF/ Centrino 4, quad-core e Origami

Il chipmaker di Santa Clara ha svelato nuove informazioni sulla sua nuova architettura universale e sulla prossima generazione di processori e di piattaforme che la integreranno. Primi dettagli su Origami

San Francisco (USA) - Come tradizione, Intel sfrutta il proprio Developer Forum per svelare, e talvolta mostrare all'opera, le novità tecnologiche che bollono nella sua pentola. Tra le più importanti stavolta ci sono: la microarchitettura Intel Core, la nuova generazione di processori multi-core, le rinnovate piattaforme di computing e il progetto Origami, che da giorni monopolizza il gossip hi-tech.

La microarchitettura Intel Core, che lo scorso anno era stata anticipata da Intel con il nome di next-generation micro-architecture, rappresenta probabilmente una delle tappe più importanti nella storia recente di Intel: questa architettura unificherà infatti la tecnologia alla base di tutti i futuri processori x86 del chipmaker californiano, inclusi quelli mobili, desktop e server.

Intel Core è una soluzione ibrida che combina l'architettura del Pentium 4 (NetBurst), votata alla "forza bruta", con quella del Pentium M (di cui Core Duo rappresenta l'ultima incarnazione), caratterizzata invece da un'elevata efficienza energetica. Grazie a questo mix tecnologico i futuri chip mobili potranno integrare funzionalità quali EM64T, LaGrande, Active Management Technology e Virtualization Tecnology, mentre i futuri chip desktop e server erediteranno le stesse soluzioni per il risparmio energetico delle controparti per notebook.
Le funzionalità chiave della nuova architettura Intel Core sono cinque:
- Wide Dynamic Execution: permette l'elaborazione di un numero maggiore di istruzioni per ciclo di clock, migliorando l'esecuzione e l'efficienza energetica. Ciascun core di esecuzione è in grado di completare fino a quattro istruzioni contemporaneamente utilizzando una pipeline a 14 stadi (contro i 31 del P4);
- Intelligent Power Capability: comprende funzionalità che riducono ulteriormente i consumi energetici, attivando i singoli sottosistemi logici solo quando servono;
- Advanced Smart Cache: si tratta di una cache L2 condivisa dinamicamente fra i due core che promette di ridurre i consumi minimizzando il traffico in memoria. Ognuno dei due core può utilizzare l'intera cache quando l'altro è inattivo;
- Smart Memory Access: è una funzionalità che ottimizza l'accesso alla memoria di sistema e "nasconde", almeno in parte, le latenze della RAM;
- Advanced Digital Media Boost: si tratta di un nuovo decoder capace di eseguire le istruzioni SSE1, SSE2 e SSE3 a 128 bit in un solo ciclo di clock. Secondo Intel, questa tecnologia dovrebbe drasticamente migliorare le performance delle applicazioni multimediali che usano le istruzioni Streaming SIMD Extensions.

I primi chip ad integrare la nuova architettura di Intel saranno Merom, Conroe e Woodcrest, rispettivamente dedicati al mercato mobile, desktop e server. Tutti e tre saranno costruiti con una tecnologia di processo strained silicon a 65 nanometri, includeranno due core e verranno lanciati sul mercato nel terzo trimestre del 2006.

Justin Rattner, CTO di Intel, ha spiegato che questi chip apriranno la strada a computer ancora più veloci, silenziosi e compatti, capaci di ridurre i costi energetici e di incrementare la durata delle batterie.

Il dirigente di Intel ha detto che Merom consumerà all'incirca quanto Core Duo, ma rispetto a questo fornirà fino al 20% in più di prestazioni. Conroe consumerà fino al 40% in meno del Pentium D e incrementerà le performance del 40%. Woodcrest consumerà il 35% in meno dello Xeon dual-core fornendo un salto prestazionale pari all'80%.

Di Woodcrest esisterà anche una versione a basso voltaggio (LV) che prenderà il posto dell'imminente Xeon LV, noto con il nome in codice Sossaman. Il chip girerà a 2,33 GHz, integrerà la tecnologia EM64T e consumerà un massimo di 40 watt, quasi 10 watt in più di Sossaman. Va ricordato come uno Xeon dual-core può arrivare a consumare 165 watt.

Nel corso del 2007, i nuovi processori basati sulla tecnologia Intel Core migreranno progressivamente verso un'architettura a quattro core (quad-core).

Merom, Conroe e Woodcrest costituiranno il cuore della futura generazione di piattaforme integrate di Intel. Ecco una panoramica che comprende le future CPU quad-core e le strategie di Intel relative alle tecnologie di virtualizzazione.
45 Commenti alla Notizia Speciale IDF/ Centrino 4, quad-core e Origami
Ordina
  • ...non ho bisogno di spioni a casa mia che si nascondono dietro la parola "sicurezza".

    PS:
    meno male che questi non fabbricano preservativi "sicuri"!!

  • Dov'e' LaGrande? La grande soluzione Intel a tutti i nostri problemi di sicurezza? Dov'e' quella cosa che ci impedira' di prenderci i virus o di vedere cose che i nostri occhi e' meglio che non vedano almeno finche' non pagano? Ecco tra le caratteristiche annunciate da Intel non ritrovo questo essenziale elemento della mia sicurezza.
  • Bastava che andassi a pagina 2... Occhiolino

    - Scritto da: liberx
    > Dov'e' LaGrande? La grande soluzione Intel a
    > tutti i nostri problemi di sicurezza? Dov'e'
    > quella cosa che ci impedira' di prenderci i virus
    > o di vedere cose che i nostri occhi e' meglio che
    > non vedano almeno finche' non pagano? Ecco tra le
    > caratteristiche annunciate da Intel non ritrovo
    > questo essenziale elemento della mia sicurezza.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Bastava che andassi a pagina 2... Occhiolino

    Mi era sfuggitaTriste
    Vabbe' niente tornero' a giocare con il mio 486
    ;)

    di certo sta roba NON la compro
  • Cosi finalmente potrò mettermi a giocare con 3 sistemi operativi alla volta!Occhiolino

    OSX (assolutamenta da provare) Windows (Per sviluppare) Linux(per divertirmi)

  • - Scritto da: TaGoH
    > Cosi finalmente potrò mettermi a giocare con 3
    > sistemi operativi alla volta!Occhiolino
    >
    > OSX (assolutamenta da provare) Windows (Per
    > sviluppare) Linux(per divertirmi)

    funzionera' solo se compri un mac (forse)
    non+autenticato
  • OSX (per ridere), Windows (per piangere), Linux (per me!)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: TaGoH
    > > Cosi finalmente potrò mettermi a giocare con 3
    > > sistemi operativi alla volta!Occhiolino
    > >
    > > OSX (assolutamenta da provare) Windows (Per
    > > sviluppare) Linux(per divertirmi)
    >
    > funzionera' solo se compri un mac (forse)

    funzionera' solo se NON compri un mac (forse)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: TaGoH
    > > > Cosi finalmente potrò mettermi a giocare con 3
    > > > sistemi operativi alla volta!Occhiolino
    > > >
    > > > OSX (assolutamenta da provare) Windows (Per
    > > > sviluppare) Linux(per divertirmi)
    > >
    > > funzionera' solo se compri un mac (forse)
    >
    > funzionera' solo se NON compri un mac (forse)

    se non compri un mac col cavolo che installi OSX
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: TaGoH
    > > > > Cosi finalmente potrò mettermi a giocare
    > con 3
    > > > > sistemi operativi alla volta!Occhiolino
    > > > >
    > > > > OSX (assolutamenta da provare) Windows (Per
    > > > > sviluppare) Linux(per divertirmi)
    > > >
    > > > funzionera' solo se compri un mac (forse)
    > >
    > > funzionera' solo se NON compri un mac (forse)
    >
    > se non compri un mac col cavolo che installi OSX

    Perché siete dei barboni.
    Volevo provare OSX e mi sono comprato un iMAC Intel Core Duo da 20".
    In più mi tengo sia i 2 notebook ASUS (uno con Slackware ed uno con QNX) e l'AMD Athlon 4800+ X2 64 per Ubuntu....

    ...Windows XP Pro?
    Rottamato: è roba da barboni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Perché siete dei barboni.

    No! io sono solo un maledetto pigro!

    Mi piace avere una sola macchina da portarmi appressoSorride

    E 3 portatili proprio no, prioprio non mi stanno nello zainoOcchiolino

    e se non li ho tutti e 3 come faccio a sapere dove ho il mio ultimo P0rn?Occhiolino

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: TaGoH
    > > > > Cosi finalmente potrò mettermi a giocare
    > con 3
    > > > > sistemi operativi alla volta!Occhiolino
    > > > >
    > > > > OSX (assolutamenta da provare) Windows (Per
    > > > > sviluppare) Linux(per divertirmi)
    > > >
    > > > funzionera' solo se compri un mac (forse)
    > >
    > > funzionera' solo se NON compri un mac (forse)
    >
    > se non compri un mac col cavolo che installi OSX


    Sbagliato. Basta "guardare in giro per la rete".. vi sono versioni con patch di "Maxxuss" , che scommetto sia un dipendente o una schiera di dipendenti di Steve Jobs della Apple, dei DVD di installazione di OS X 10.4.4 e 10.4.5 per x86 che funzionano perfettamente sulla maggioranza dei PC, non solo Apple.
    Il che fa presumere che Steve Jobs stia sondando il mercato per vedere, in base alla diffusione di "copie illegali" (visto che le diffondono loro in pratica come con i chip di modifica delle Playstation per Sony fatte da fantomatici hacker cinesi... ), se vi sono potenziali clienti per vendere OS X come Microsoft vende Windows e smettere di vendere l' hardware nel prossimo futuro o comunque vendere PC Apple come altri cloni PC sul mercato e non un prodotto per avere l' OS.
    Non per nulla vi sono insistenti voci che Dell abbia fatto ingenti offerte ad Apple per poter vendere i PC con OS X installato ...
    non+autenticato

  • > Sbagliato. Basta "guardare in giro per la rete"..
    > vi sono versioni con patch di "Maxxuss" , che
    > scommetto sia un dipendente o una schiera di
    > dipendenti di Steve Jobs della Apple, dei DVD di
    > installazione di OS X 10.4.4 e 10.4.5 per x86 che
    > funzionano perfettamente sulla maggioranza dei
    > PC, non solo Apple.

    1 non sono per niente semplici da installare
    2 apple non supporta i pc
    3 ad ogni revisione dell'OS devi correre dietro alla nuova patch
    4 non su tutti i pc ma solo quelli molto recenti
    5 se e' come dici tra un po' smettono e rimani a secco.
    per finire e' solo un gioco per smanettoni non una soluzione per tutti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Sbagliato. Basta "guardare in giro per la
    > rete"..
    > > vi sono versioni con patch di "Maxxuss" , che
    > > scommetto sia un dipendente o una schiera di
    > > dipendenti di Steve Jobs della Apple, dei DVD
    > di
    > > installazione di OS X 10.4.4 e 10.4.5 per x86
    > che
    > > funzionano perfettamente sulla maggioranza dei
    > > PC, non solo Apple.
    >
    > 1 non sono per niente semplici da installare
    > 2 apple non supporta i pc
    > 3 ad ogni revisione dell'OS devi correre dietro
    > alla nuova patch
    > 4 non su tutti i pc ma solo quelli molto recenti
    > 5 se e' come dici tra un po' smettono e rimani a
    > secco.
    > per finire e' solo un gioco per smanettoni non
    > una soluzione per tutti

    Veramente ho provato una delle copie con le patch di maxxuss 10.4.5 che gira per la rete. Devi solo crearti una partizione HFS+ tramite le utility al boot del DVD di installazione, in modalità grafica, e poi si installa tranquillamente sia dentro macchine virtuali VMWare che in modo nativo--riconoscendo quasi tutto l'hardware su vari PC sia desktop che notebook.
    Non è necessario ricorrere alla shell con comandi Unix di alcun tipo, si installa come la versione legale ufficiale sui Mac Apple.

    Come ho detto, la Apple sta evidentemente sondando il mercato rilasciando queste copie, con le solite balle per i fessi che credono ai genietti hacker cracka-questo-e-quello.

    non+autenticato

  • - Scritto da: TaGoH
    > Cosi finalmente potrò mettermi a giocare con 3
    > sistemi operativi alla volta!Occhiolino
    >
    > OSX (assolutamenta da provare) Windows (Per
    > sviluppare) Linux(per divertirmi)

    Io li avrei messi in un ordine diverso: OSX (assolutamente da provare), Windows (per divertirmi) Linux (per sviluppare)

    TAD