TiVo sarà programmabile via cellulare

La rivoluzionaria piattaforma statunitense di video recording consentirà ai propri utenti, entro la prossima estate, di pianificare il servizio da remoto, via cellulare

New York (USA) - Negli Stati Uniti la piattaforma TiVo si appresta a compiere un ulteriore salto di qualità, grazie alla partnership con Verizon Wireless, joint venture di Verizon Communications e Vodafone. Gli abbonati potranno settare il loro Digital Video Recorder direttamente via cellulare, sfruttando una piccola applicazione firmata Verizon Wireless.

TiVo ha raggiunto i 4 milioni di utenti e permette la registrazione programmata di tutto il broadcasting satellitare, analogico e via cavo. Attualmente sono disponibili due modelli DVR: il TiVo Series 2 da 80 ore di registrazione basato su hard disk e lo Humax TiVo da 40 ore di registrazione con masterizzatore DVD-R/-RW e supporto progressive scan. In verità il mercato offre una più ampia scelta grazie alla politica licenziataria dell'azienda, che ha permesso a Toshiba, Pioneer e altri produttori di commercializzare modelli con prestazioni più elevate. L'elemento chiave del servizio, comunque, è rappresentato dall'estrema usabilità della piattaforma, che a questo punto con la "programmazione" in remoto via cellulare diventa ancor più completa.

"La possibilità di controllare il proprio TiVo mentre non si è a casa è qualcosa che abbiamo sempre desiderato", ha dichiarato John Harrobin, vice presidente del comparto pubblicità e digital media di Verizon Wireless. Il nuovo servizio mobile sarà attivato la prossima estate con un costo mensile di 5 dollari, che andrà ad aggiungersi all'abbonamento standard TiVo - di 12,95 dollari mensili - e al costo del proprio canone mobile.
Secondo le ultime indagini di Magna Global Research il mercato dei servizi DVR è in grande espansione negli Stati Uniti: alla fine del 2005 gli abbonati erano 11 milioni - TiVo domina con circa il 30% di share.

La strategia di TiVo è quella di diversificare l'offerta dei servizi, contrastando l'avanzata dei broadcaster satellitari e via cavo che comunque offrono solo scarse opzioni di registrazione.
Tom Rogers, CEO di TiVo, ha confermato che lo sviluppo continua, e l'obiettivo è quello di rendere la piattaforma compatibile con il maggior numero possibile di dispositivi esterni.
L'azienda californiana, infatti, al momento sta lavorando su un particolare software che permetterà il trasferimento delle registrazioni sui nuovi iPod Video. "Ho constatato che il pubblico guarda di buon occhio ai dispositivi capaci di interfacciarsi con altri", ha spiegato Rogers.

TiVo Mobile sarà pubblicizzato e compatibile solo con Verizon Wireless per i primi 60 giorni dal lancio, in seguito verranno siglati nuovi contratti con altri carrier nazionali.

Dario d'Elia
TAG: usa
8 Commenti alla Notizia TiVo sarà programmabile via cellulare
Ordina

  • Come al solito Tivo copia da Microsoft. WMCE lo fa dall'anno scorso, quando è uscito Windows Mobile 5 sugli smartphones.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Come al solito Tivo copia da Microsoft.

    Non direi "come al solito", visto che il TiVo (sui cui gira Linux) è nato ben prima del mediacenter.
    non+autenticato
  • Adesso le stesse società che forniscono contenuti a pagamento stanno fornendo agli abbonati il loro PVR simile a TiVo e quindi per TIVO il mercato diventa sempre più difficile.
    non+autenticato
  • ti riferisci a SKY?

    beh TiVo dalla sua parte ha quella di essere il pioniere del settore, e, come continua a dimostrare, di essere la piattaforma più "aperta" come possibilità, a tutto vantaggio dei consumatori.
    Per esempio la scatoletta con HD di Sky immagino che registrerà i contenuti con una chiave a millemila bit, che non saranno esportabili da nessun'altra parte, nemmeno su un'altra scatoletta presente in casa, nè ovviamente rendendo possibile l'uso di un Media Center, grazie all'adozione del simpatico NDS che se non erro ancora oggi non esistono CAM common interface in grado di decodificarlo.
    Per questo ormai da quasi due anni non sono più loro abbonato: perchè pagare per essere obbligato a usare la loro scatoletta del piffero? in più mi sembra che la varietà dei film e la qualità di trasmissione sia molto peggiorata per risparmiare sui diritti e sui transponder utilizzati....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ti riferisci a SKY?
    >

    Be' sì sky offre qualcosa di simile. Però mi riferivo al mercato americano dove le varie cable tv stanno offrendo un prodotto simile al TiVo a tutti i loro abbonati. Anche se pare che come software siano ancora un po' indietro, però a lungo andare non credo che il Tivo resisterà. Immagina di abbonarti a Pinco Pallino e insieme ti danno già un apparecchio compreso nel prezzo che fa tutto quello che fa il tivo, perché comprarlo o affittarlo? In fin dei conti è un semplice PVR con un bel menu che scarica le guide dei programmi. Non sono neanche di una precisione svizzera visto che c'è l'opzione di anticipare o ritardare la registrazione. Sarebbe fantastisco invece se le tv mandassero un segnale che fa partire la registrazione e avvertisse l'apparecchio quando terminarla.

    > che registrerà i contenuti con una chiave a
    > millemila bit, che non saranno esportabili da
    > nessun'altra parte, nemmeno su un'altra
    > scatoletta presente in casa, nè ovviamente
    > rendendo possibile l'uso di un Media Center,
    > grazie all'adozione del simpatico NDS che se non
    > erro ancora oggi non esistono CAM common
    > interface in grado di decodificarlo.

    Anche per Tivo stanno adottando forme di drm, o forse le hanno già adottate con i nuovi modelli.
    Ora fra l'altro spingono molto di più la proposta di noleggio del tivo che è di circa 10 dollari al mese.

    > Per questo ormai da quasi due anni non sono più
    > loro abbonato: perchè pagare per essere obbligato
    > a usare la loro scatoletta del piffero? in più

    Sì anche io ho disdetto, più che altro perché non la guardavo mai. I film preferisco vederli in Dvd o al cinema. I canali con i documentari erano troppo commerciali per i miei gusti. Poi c'era tutto un gruppo di canali con cartoni animati e video musicali che non ho mai filato.
    Poi nel mio palazzo ho un impianto centralizzato che non mi fa vedere tutti i canali di Sky e questo in parte mi creava una certa irritazione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sarebbe fantastisco
    > invece se le tv mandassero un segnale che fa
    > partire la registrazione e avvertisse
    > l'apparecchio quando terminarla.

    No, però gli dicono quando distruggere una registrazione scomoda. Vedi la Fox che ha ordinato ai Tivo di cancellare la nuova serie dei Simpson.

    > Anche per Tivo stanno adottando forme di drm, o
    > forse le hanno già adottate con i nuovi modelli.

    Già fatto...

    Ciao
    non+autenticato

  • > No, però gli dicono quando distruggere una
    > registrazione scomoda. Vedi la Fox che ha
    > ordinato ai Tivo di cancellare la nuova serie dei
    > Simpson.

    Vista la qualità degli ultimi episodi forse è un bene!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > No, però gli dicono quando distruggere una
    > > registrazione scomoda. Vedi la Fox che ha
    > > ordinato ai Tivo di cancellare la nuova serie
    > dei
    > > Simpson.
    >
    > Vista la qualità degli ultimi episodi forse è un
    > bene!

    http://youtube.com/watch?v=49IDp76kjPw&search=real...
    non+autenticato