McNealy: Microsoft potrebbe alterare XML

Il boss di Sun teme che Microsoft possa corrompere XML con implementazioni proprietarie. Secondo McNealy non ci si può fidare di Microsoft. Perché - afferma - ha già tentato di fare la stessa cosa con Java

McNealy: Microsoft potrebbe alterare XMLSan Francisco (USA) - Durante il discorso d'apertura tenuto presso la conferenza per sviluppatori JavaOne, Scott McNealy, CEO di Sun, ha colto l'occasione per punzecchiare la sua avversaria di sempre, Microsoft.
In particolare, McNealy si è detto preoccupato dalla possibilità che Microsoft possa "alterare" lo sviluppo di XML creando, sotto Windows, estensioni o implementazioni proprietarie.

XML, al pari dell'HTML, è un meta linguaggio standard promosso dal W3C che si trova ormai alla base delle principali piattaforme per i Web service, inclusa MS.NET.

"Vogliamo essere in grado di proteggere le interfacce volute dagli organismi di standardizzazione e che rischiano di essere distorte (da Microsoft, NdR)? Stiamo attenti alle API piratesche di un grande monopolista. Quando ti offrono tool gratuiti di sviluppo non abboccare se non si tratta di standard aperti".
"Scusatemi se sono scettico sull'approccio di Microsoft - ha poi commentato McNealy - ma loro erano obbligati per contratto a mantenere la compatibilità con Java, e non lo hanno fatto. Quale tipo di impegno possono ora garantire a chiunque su XML? Chi ci dice che non faranno con XML quello che hanno fatto con Java?".

McNealy si riferisce al noto caso legale che qualche anno fa costrinse Microsoft a pagare a Sun 20 milioni di dollari per aver rilasciato implementazioni di Java non compatibili con lo standard. Proprio di recente Sun ha presentato un'altra denuncia contro Microsoft per come questa avrebbe gestito Java, una denuncia in cui chiede, fra le altre cose, che il big di Redmond venga costretta a distribuire Java insieme a Windows XP e Internet Explorer e renda pubblico il codice sorgente di quest'ultimo.

Durante il suo keynote, McNealy ha poi puntato il dito sulla diffusa pratica, da parte degli operatori del Web, di rendere i loro siti compatibili esclusivamente con Internet Explorer: una situazione che, secondo il boss di Sun, pone una seria minaccia per tutto il futuro del Web.

Appellandosi alle centinaia di sviluppatori intervenuti a JavaOne, McNealy ha loro raccomandato di accertarsi sempre che le proprie applicazioni server-side siano compatibili con ogni browser e rispettino gli standard aperti.

"Vent'anni fa - ha poi concluso McNealy - c'erano centinaia e centinaia di comunità di sviluppatori. Ogni architettura binaria ed ogni microprocessore ne aveva una. Ora siamo arrivati ad averne solo due: quella Java e quella MS.NET. Abbiamo bisogno che tutti voi siate nostri discepoli. Non voglio lasciare i miei figli in un mondo di control-alt-delete e MSN".
TAG: microsoft
52 Commenti alla Notizia McNealy: Microsoft potrebbe alterare XML
Ordina
  • sono perfettamente d'accordo con McNealy ... molto d'accordo!
    soprattutto con la faccenda dei webmaster.

    in fondo è tutta colpa di noi utenti (utenti a vari livelli, che possono diventare fornitori in altri) e della nostra pigrizia.

    Un lavoro fatto bene si vede.
    Stranamente "li facevano solo una volta" ... è vero che le cose migliorano sempre ... ma non in maniera completa.

    Non in maniera complessa, armoniosa, evolutiva.

    Va a blocchi proprietari.

    e mi fa cagare per questo
    non+autenticato
  • aveva detto nel marzo 2000 che XML e SOAP erano
    delle cagate pazzesche?


    non+autenticato
  • SOAP di fatto lo è. E' una cosa semplicissima, e secondo me, fra qualche anno ci troveremo di fronte a tutte le sue limitazioni, ma è quanto di più potente e rivoluzionario vi è attualmente SUL MERCATO. Sigh!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Fede
    > SOAP di fatto lo è. E' una cosa
    > semplicissima, e secondo me, fra qualche
    > anno ci troveremo di fronte a tutte le sue
    > limitazioni, ma è quanto di più potente e
    > rivoluzionario vi è attualmente SUL MERCATO.
    >   Sigh!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mario Rossi
    >
    >
    > - Scritto da: Fede
    > > SOAP di fatto lo è. E' una cosa
    > > semplicissima, e secondo me, fra qualche
    > > anno ci troveremo di fronte a tutte le sue
    > > limitazioni, ma è quanto di più potente e
    > > rivoluzionario vi è attualmente SUL
    > MERCATO.
    > >   Sigh!

    ???
    non+autenticato
  • Evidentemente Sum ha deciso di rinpinguare i propri bilanci, con la pratica di denunciare Microsoft. Va bene una volta, va bene due volte ma a mio avviso ora si sta esagerando se il suo software è bello e la sua filosofia ancora di piu che lavorino e la smettano di lagnarsi continuamente (evidentemente anno capito che è piu remunerativa la denuncia).
    Per quanto concerne XML che portino le prove di quello che dicono, anziche usare lo sport di sparare per emonizzare l'avversario.
    non+autenticato
  • Non tutti hanno i soldi x comprarsi direttamente i propri concorrenti e poi farli chiudere come fa Microsoft... gli altri pescecani usano tattiche + standard Sorride
    non+autenticato
  • ... 'sto liberal-comunistello travestito da paladino dei liberi sviluppatori..!!! Che falso! Dice: «Abbiamo bisogno che tutti voi siate nostri discepoli. Non voglio lasciare i miei figli in un mondo di control-alt-delete e MSN». Ma va' a quel paese!!!!!
    'Sto tipo qui non è mica alla testa di una cordata di benefattori, è il capo di una MULTINAZIONALE!
    Vai a lavorare, bimbo, e impara da Microsoft... te e la tua SUN cose tipo .NET non le capirete nemmeno.
    Avanti MS!

    Saluti,
    @ngel

    P.S.: Scusate lo sfogo, ma non ho resistito!
    non+autenticato
  • - Scritto da: @ngel
    > ... 'sto liberal-comunistello travestito da
    > paladino dei liberi sviluppatori..!!! Che
    > falso! Dice: «Abbiamo bisogno che tutti voi
    > siate nostri discepoli. Non voglio lasciare
    > i miei figli in un mondo di
    > control-alt-delete e MSN». Ma va' a quel
    > paese!!!!!
    ---------------------------------------------------------------
    control-alt-delete è un dato di fatto. La maggior parte del tempo lo passate a digitare questi tasti.

    > 'Sto tipo qui non è mica alla testa di una
    > cordata di benefattori, è il capo di una
    > MULTINAZIONALE!
    ---------------------------------------------------------------
    Invece Gates è il primo discepolo e quello che ha raccolto il testimone di Madre Teresa di Calcutta.

    > Vai a lavorare, bimbo, e impara da
    > Microsoft... te e la tua SUN cose tipo .NET
    > non le capirete nemmeno.
    ---------------------------------------------------------------
    Il bimbo lavora e da Microsoft l'unica cosa che possono imparare è riuscire a far ingurgitare merda alla gente dicendogli che stanno mangiando cioccolato Lindt e voi gli credete pure. Stiamo aspettando invece ancora i risultati del mese dedicato alla sicurezza. Le cose tipo .NET tu l'hai capite cosa sono?

    > Avanti MS!
    ---------------------------------------------------------------
    Avanti SUN MICROSYSTEMS.

    > Saluti,
    > @ngel
    ---------------------------------------------------------------
    Saluti, Sleepy Hollow

    > P.S.: Scusate lo sfogo, ma non ho resistito!
    ---------------------------------------------------------------
    Neanch'io.
    non+autenticato



  • > > Vai a lavorare, bimbo, e impara da
    > > Microsoft... te e la tua SUN cose tipo
    > .NET
    > > non le capirete nemmeno.
    > ---------------------------------------------
    > Il bimbo lavora e da Microsoft l'unica cosa
    > che possono imparare è riuscire a far
    > ingurgitare merda alla gente dicendogli che
    > stanno mangiando cioccolato Lindt e voi gli
    > credete pure. Stiamo aspettando invece
    > ancora i risultati del mese dedicato alla
    > sicurezza. Le cose tipo .NET tu l'hai
    > capite cosa sono?
    >

    Ma Sun lo sa che la diffusione di XML e' anche opera della immensa campagna di MS?
    E' stata la prima a investirci sopra e a integrarlo in ogni suo prodotto.
    In pratica l'hanno imposto all'attenzione del mercato, come al solito (e quasi mai e' un bene)....
    Sara' che a Sun piace l'interoperabilita' quando va contro MS (star office) e non piace quando
    potrebbe dare contro a lei?
    in fondo se il formato di scambio dei dati e' standard la scelta della piattaforma sottostante non e' piu' vincolante.
    E se parliamo di prezzi MS e' piu' vantaggiosa di Sun.
    Credo che McNealy sbagli a dare questi allarmi.
    Primo, perche' a forza di gridare al lupo, c'e' il rischio che nessuno ti dia piu' retta.
    Secondo perche' se MS portera' la sua implementazione di Soap fuori dallo standard, automaticamente si tagliera' fuori dal mercato.
    Oggi la aprola d'ordine e' diventata cooperare,
    e soap, oggi, e' un modo di farlo senza eccessivi sforzi. Il fatto che Sun sia indietro rispetto ai concorrenti potrebbe farle saltare i nervi...

    Ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)