I videogiochi alleggeriscono il carcere

Accade negli Stati Uniti, dove un penitenziario dell'Oregon mette a disposizione dei galeotti una console d'annata. Il direttore del penitenziario: detenuti più felici e più motivati

Umatilla (USA) - Una console di vecchia generazione, dal costo di appena 35 dollari, è diventata l'oggetto del desiderio per le centinaia di carcerati d'un importante istituto penitenziario dell'Oregon. L'accoppiata tra schermi TV e videogiochi d'annata, stando a quanto affermano alcuni detenuti, è il miglior modo per evadere da una cella senza doversela vedere coi secondini: il balocco è diventato il più ambito "premio motivazionale", riservato solo a chi dimostra una condotta ineccepibile.

Niente grafica tridimensionale, niente effetti sonori strepitosi e ricchi filmati digitalizzati: i giochi offerti all'interno del penitenziario sono quelli delle console 50-titoli-in-uno, spesso basate su vecchie ma rispettabilissime console ad 8bit.

Randy Geer, responsabile tecnologico dell'istituto Two Rivers, ha dichiarato alla stampa locale che "il videogioco è un ottimo intrattenimento per i prigionieri". "Ne vanno matti", aggiunge, "perché porta un po' di varietà al di là delle sbarre". L'intrattenimento digitale, per queste persone, è una vera e propria fuga dalla realtà.
La situazione può apparire paradossale, ma il direttore del penitenziario "Two Rivers" di Umadilla ha capito che la tecnologia può fare moltissimo per rendere più umana la vita dei carcerati - a patto che si comportino in maniera corretta. Two Rivers, già da molti anni, offre ai detenuti la possibilità di acquistare schermi LCD da 7 pollici da innestare nei letti a castello per vedere la televisione, così come videogiochi ed altri passatempo.

"Sono esseri umani", ha detto Deer in un'intervista condotta da AP. Da quando la realtà digitale è entrata dentro le celle, il numero di crimini violenti all'interno della prigione è diminuito in maniera significativa. La libertà d'usare i giochi, infatti, viene centellinata con parsimonia ed oculatezza da parte delle guardie.

L'Oregon è forse il primo stato del mondo ad offrire un tale programma motivazionale per il contenimento della violenza all'interno del carcere. Negli anni scorsi, sempre negli USA, lo stato del Missouri ebbe un'idea diametralmente opposta e mise al bando l'uso di videogiochi nei penitenziari. Nel Regno Unito, a due passi dall'Italia, i criminali vengono invece dotati di laptop pagati dallo Stato, equipaggiati di strumenti avanzati ed elaboratori di testo.

Tommaso Lombardi
44 Commenti alla Notizia I videogiochi alleggeriscono il carcere
Ordina
  • Mi sembra giusto che assassini,violentatori e pedofili,visto che hanno avuto la sfortuna di farsi beccare e finire in carcere,possano almeno gingillarsi con i videogiochi,mentre le loro vittime stanno due metri sotto terra o con la vita rovinata per sempre,si si più che giusto......
    non+autenticato
  • Ma no dai non dire così... gli mettiamo una console anche nella cassa del morto con foto e lettera di scuse del suo assassino.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi sembra giusto che assassini,violentatori e
    > pedofili,visto che hanno avuto la sfortuna di
    > farsi beccare e finire in carcere,possano almeno
    > gingillarsi con i videogiochi,mentre le loro
    > vittime stanno due metri sotto terra o con la
    > vita rovinata per sempre,si si più che
    > giusto......

    D'istinto risponderei anche io così.

    Ma non escludo che i videogiochi possano avere un effetto educativo.

    La console è uno strumento. Dipende come lo usi. Dipende dai videogiochi che ci fai girare.

    Insomma, non sarei così sicuro come lo sei tu.

    Ricordati che l'unica cosa sicura è il dubbio.
  • ... dicono che i carceri oggi sono come andare in villeggiatura ma se ci va loro figlio s'incatenano alla porta del tribunale per farli uscire, oh yeah!..
    (suono di sax)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... dicono che i carceri oggi sono come andare in
    > villeggiatura

    Magari negli USA dove le carceri sono obbligate a standard minimi più che dignitosi benchè privi di comfort.
    In Italia dipende da dove finisci...ci sono i "club vacanza" (per modo di dire) dove si sta dignitosamente (non dico bene) e poi molti dove manco c'è l'acqua calda e se ti ammali neanche ti curano e crepi.
    Ora il carcecere deve essere correttivo e non punitivo, specie se la punizione è la morte o la malattia, perchè se così fosse sarebbe parimenti reato detenerci qualcuno.

    ma se ci va loro figlio
    > s'incatenano alla porta del tribunale per farli
    > uscire, oh yeah!..

    Bhè questo è italico qualunquismo, ovvero finchè non capita a me tutto ok, oh yeah!

    > (suono di sax)
    non+autenticato
  • Le carceri devono essere luoghi di detenzione, scontare una pena, pagare per i crimini commessi e stop.
    E' ora di farla finita con carceri trasformati in Hotel con zone di ricreazione, svago, privilegi.
    Che mettano la gente a spaccare pietre o li lascino in carcere a marcire !
    E' scandaloso che le carceri siano piene di biblioteche, computer, televisori.. addirittura casi di carceri con la sauna...
    non+autenticato
  • > Videogiochi in carcere? E' pazzia...!

    Evidentemente no.

    > Le carceri devono essere luoghi di detenzione,
    > scontare una pena, pagare per i crimini commessi
    > e stop.
    > E' ora di farla finita con carceri trasformati in
    > Hotel con zone di ricreazione, svago, privilegi.
    > Che mettano la gente a spaccare pietre o li
    > lascino in carcere a marcire !

    Tutto questo con buona pace dei diritti civili e degli insegnamenti provenienti dagli orrori di gulag e campi di concentramento.

    > E' scandaloso che le carceri siano piene di
    > biblioteche, computer, televisori.. addirittura
    > casi di carceri con la sauna...

    Che ti devo dire, fatti mettere in carcere e goditela se pensi che sia cosi' bello.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' scandaloso che le carceri siano piene di
    > biblioteche

    Oh che orrore le biblioteche nelle carceri mio dio!
    Trattali come bestie e bestie rimarranno.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Le carceri devono essere luoghi di detenzione,
    > scontare una pena, pagare per i crimini commessi
    > e stop.
    > E' ora di farla finita con carceri trasformati in
    > Hotel con zone di ricreazione, svago, privilegi.
    > Che mettano la gente a spaccare pietre o li
    > lascino in carcere a marcire !
    > E' scandaloso che le carceri siano piene di
    > biblioteche, computer, televisori.. addirittura
    > casi di carceri con la sauna...

    guarda vorrei risponderti spiegando che il carcere non ha funzione punitiva, ma funzione di recupero, e proprio in quanto funzione di recupero, ogni attività atta a reintegrare il condannato nelle società è da applaudire... vorrei spiegarti che nelle carceri ci sono perlopiù persone di estrazione popolare e appartenenti a minoranze etniche, vorrei spiegarti che queste persone dopo anche due anni a spaccare pietre, la loro possibilità di essere integrati nella società non aumenta di certo, e se non ci erano riusciti prima di andare in cella, difficilmente ci riusciranno dopo, dove avranno anche l'etichetta di "cattivo", vorrei spiegarti che chi è in carcere spesso non ha ricevuto un'educazione adeguata, e che se il carcere si occupasse di dargliene una, forse fuori molti di loro sarebbero buoni cittadini, e non tornerebbero a violare la legge, vorrei spiegarti con i numeri, che per quanto riguarda l'italia (ma anche all'estero siamo messi male) parlare di hotel nelle carceri è follia pura, se penso che 15 giorni fa al carcere di marassi un ragazzo è morto in carcere perché siccome non c'era più posto hanno montato un terzo piano sul letto a castello, nella notte è caduto e si è rotto l'osso del collo. E pensare che quel ragazzo in carcere non ci doveva manco stare, stava scontando 6 mesi per un furto commesso 5 anni prima, ma nessuno gli aveva spiegato che poteva avvalersi della sospensione condizionale, ecco questo è il livello dell'avvocatura d'ufficio, vorrei spiegarti inoltre che laddove i carceri cercano di fare attività alternative, per lo sconto della pena, la qualità della vita nei carceri aumenta notevolmente, diminuisce la criminalità interne, diminuisce la violenza, e quindi il bisogno di reprimerla, e cosa non da poco, la gente che esce da quei carceri difficilmente vi rientra, vorrei arrivare a dirti che l'istituzione del carcere al giorno d'oggi è superata, antiquata, si rifà a un concetto punitivo medievale, non serve a nulla, peggiora solo le situazioni, e vorrei anche dirti che tutte queste affermazioni non le fa uno squinternato qualunque, ma l'ex direttore di san vittore ora provveditore regionale alle carceri, luigi pagano, vorrei cercare di farti capire tante cose, caro anonimo scribacchino, ma poi rileggo le tue frasi e capisco che dovrei solo scendere al tuo livello e mandarti a fare in culo, ma "io al vostro posto non ci so stare" come disse un noto carcerato.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Le carceri devono essere luoghi di detenzione,
    > > scontare una pena, pagare per i crimini commessi
    > > e stop.
    > > E' ora di farla finita con carceri trasformati
    > in
    > > Hotel con zone di ricreazione, svago,
    > privilegi.
    > > Che mettano la gente a spaccare pietre o li
    > > lascino in carcere a marcire !
    > > E' scandaloso che le carceri siano piene di
    > > biblioteche, computer, televisori.. addirittura
    > > casi di carceri con la sauna...
    >
    > guarda vorrei risponderti spiegando che il
    > carcere non ha funzione punitiva, ma funzione di
    > recupero, e proprio in quanto funzione di
    > recupero, ogni attività atta a reintegrare il
    > condannato nelle società è da applaudire...
    > vorrei spiegarti che nelle carceri ci sono
    > perlopiù persone di estrazione popolare e
    > appartenenti a minoranze etniche, vorrei
    > spiegarti che queste persone dopo anche due anni
    > a spaccare pietre, la loro possibilità di essere
    > integrati nella società non aumenta di certo, e
    > se non ci erano riusciti prima di andare in
    > cella, difficilmente ci riusciranno dopo, dove
    > avranno anche l'etichetta di "cattivo", vorrei
    > spiegarti che chi è in carcere spesso non ha
    > ricevuto un'educazione adeguata, e che se il
    > carcere si occupasse di dargliene una, forse
    > fuori molti di loro sarebbero buoni cittadini, e
    > non tornerebbero a violare la legge, vorrei
    > spiegarti con i numeri, che per quanto riguarda
    > l'italia (ma anche all'estero siamo messi male)
    > parlare di hotel nelle carceri è follia pura, se
    > penso che 15 giorni fa al carcere di marassi un
    > ragazzo è morto in carcere perché siccome non
    > c'era più posto hanno montato un terzo piano sul
    > letto a castello, nella notte è caduto e si è
    > rotto l'osso del collo. E pensare che quel
    > ragazzo in carcere non ci doveva manco stare,
    > stava scontando 6 mesi per un furto commesso 5
    > anni prima, ma nessuno gli aveva spiegato che
    > poteva avvalersi della sospensione condizionale,
    > ecco questo è il livello dell'avvocatura
    > d'ufficio, vorrei spiegarti inoltre che laddove i
    > carceri cercano di fare attività alternative, per
    > lo sconto della pena, la qualità della vita nei
    > carceri aumenta notevolmente, diminuisce la
    > criminalità interne, diminuisce la violenza, e
    > quindi il bisogno di reprimerla, e cosa non da
    > poco, la gente che esce da quei carceri
    > difficilmente vi rientra, vorrei arrivare a dirti
    > che l'istituzione del carcere al giorno d'oggi è
    > superata, antiquata, si rifà a un concetto
    > punitivo medievale, non serve a nulla, peggiora
    > solo le situazioni, e vorrei anche dirti che
    > tutte queste affermazioni non le fa uno
    > squinternato qualunque, ma l'ex direttore di san
    > vittore ora provveditore regionale alle carceri,
    > luigi pagano, vorrei cercare di farti capire
    > tante cose, caro anonimo scribacchino, ma poi
    > rileggo le tue frasi e capisco che dovrei solo
    > scendere al tuo livello e mandarti a fare in
    > culo, ma "io al vostro posto non ci so stare"
    > come disse un noto carcerato.


    Belle stronzate, complimenti. Ti farei ancora più complimenti se con queste idiozie riuscissi a governare uno paese. Peccato che ti sfugga completamente la funzione deterrente delle carceri e che credi alla favola che l'uomo, in quanto tale, sia capace di "governarsi" senza ledere il prossimo.
    Ma so già che tu auspichi a ben altro che ad uno stato di diritto, quanto piuttosto ad una fantasmagorica anarchia che farebbe rimpiangere cio' che nomini senza conoscere, il medioevo.
    non+autenticato
  • E tu che sei così intelligente non ti sei mai chiesto perchè la gente ruba per andare in carcere? eh no, non sto parlando di rubare come fa il "vostro" presidente del consiglio & C. SPA ma la gente che ruba per mangiare magari..
    Ti manderei io in carcere e vedere che cosa significa stare in 5 in una stanza... ma la vita è lunga e chissà che non ti succeda..
    non+autenticato
  • > E tu che sei così intelligente non ti sei mai
    > chiesto perchè la gente ruba per andare in
    > carcere? eh no, non sto parlando di rubare come
    > fa il "vostro" presidente del consiglio & C. SPA
    > ma la gente che ruba per mangiare magari..
    > Ti manderei io in carcere e vedere che cosa
    > significa stare in 5 in una stanza... ma la vita
    > è lunga e chissà che non ti succeda..

    L'ideologia politica non c'entra un tubo, è la sensibilità e l'intelligenza e l'educazione che conta. Io sono di destra, anticomunista, odio i no global, ma sono assolutamente d'accordo sul fatto che le carceri dovrebbero assolvere ad una funzione di recupero, che oggi sono degli inferni e solo degli ipocriti e/o ignoranti possono dire che sono degli "hotel"... Sono anch'io d'accordo con il fatto che l'idea di "pagare per i propri crimini" è un'idea medievale e del tutto inutile. Questo non vuol dire che non ci debba essere uno stato di diritto e la certezza della pena... Ma buttare queste questioni sull'ideologia spicciola "da bar" è da cretini, e i cretini (basta accendere la TV) sono sia a sx che a dx
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > E tu che sei così intelligente non ti sei mai
    > > chiesto perchè la gente ruba per andare in
    > > carcere? eh no, non sto parlando di rubare come
    > > fa il "vostro" presidente del consiglio & C. SPA
    > > ma la gente che ruba per mangiare magari..
    > > Ti manderei io in carcere e vedere che cosa
    > > significa stare in 5 in una stanza... ma la vita
    > > è lunga e chissà che non ti succeda..
    >
    > L'ideologia politica non c'entra un tubo, è la
    > sensibilità e l'intelligenza e l'educazione che
    > conta. Io sono di destra, anticomunista, odio i
    > no global, ma sono assolutamente d'accordo sul
    > fatto che le carceri dovrebbero assolvere ad una
    > funzione di recupero, che oggi sono degli inferni
    > e solo degli ipocriti e/o ignoranti possono dire
    > che sono degli "hotel"... Sono anch'io d'accordo
    > con il fatto che l'idea di "pagare per i propri
    > crimini" è un'idea medievale e del tutto inutile.
    > Questo non vuol dire che non ci debba essere uno
    > stato di diritto e la certezza della pena... Ma
    > buttare queste questioni sull'ideologia spicciola
    > "da bar" è da cretini, e i cretini (basta
    > accendere la TV) sono sia a sx che a dx

    E' per questa bontà spicciola e patetica che AN e Fini "piacciono tanto" a D'Alema ed alla sinistra.. un'ottima arma per far fuori Berlusconi... Che pena!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > E tu che sei così intelligente non ti sei mai
    > > chiesto perchè la gente ruba per andare in
    > > carcere? eh no, non sto parlando di rubare come
    > > fa il "vostro" presidente del consiglio & C. SPA
    > > ma la gente che ruba per mangiare magari..
    > > Ti manderei io in carcere e vedere che cosa
    > > significa stare in 5 in una stanza... ma la vita
    > > è lunga e chissà che non ti succeda..
    >
    > L'ideologia politica non c'entra un tubo, è la
    > sensibilità e l'intelligenza e l'educazione che
    > conta. Io sono di destra, anticomunista, odio i
    > no global, ma sono assolutamente d'accordo sul
    > fatto che le carceri dovrebbero assolvere ad una
    > funzione di recupero, che oggi sono degli inferni
    > e solo degli ipocriti e/o ignoranti possono dire
    > che sono degli "hotel"... Sono anch'io d'accordo
    > con il fatto che l'idea di "pagare per i propri
    > crimini" è un'idea medievale e del tutto inutile.
    > Questo non vuol dire che non ci debba essere uno
    > stato di diritto e la certezza della pena... Ma
    > buttare queste questioni sull'ideologia spicciola
    > "da bar" è da cretini, e i cretini (basta
    > accendere la TV) sono sia a sx che a dx

    opporsi all'attale sistema carcerario non è prerogativa nè di destra nè di sinistra, ma deve esserlo di tutti gli uomini che un minimo di cervello e a cui sta a cuore il destino di un altro essere umano.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E tu che sei così intelligente non ti sei mai
    > chiesto perchè la gente ruba per andare in
    > carcere? eh no, non sto parlando di rubare come
    > fa il "vostro" presidente del consiglio & C. SPA
    > ma la gente che ruba per mangiare magari..
    > Ti manderei io in carcere e vedere che cosa
    > significa stare in 5 in una stanza... ma la vita
    > è lunga e chissà che non ti succeda..

    Ma non dire idiozie ! Fissati con Berlusconi all'inverosimile. Però ovviamente siete così tanto difensori della legalità da non osare nominare i veri ladri di Unipol e Coop, non sia mai , eh ?
    Oltretutto difendete criminali, assassini, spacciatori e terroristi conclamati. Volete farci sterminare tutti alleandovi con i bulletti e baronetti delle varie bande criminali. Bella società quella della sinistra... si è visto a Milano con i noglobal !
    non+autenticato
  • > Ma non dire idiozie ! Fissati con Berlusconi
    > all'inverosimile. Però ovviamente siete così
    > tanto difensori della legalità da non osare
    > nominare i veri ladri di Unipol e Coop, non sia
    > mai , eh ?

    Dillo a me, che voto AN da anni, per quale ragione non è stato fatto nulla DI CONCRETO contro le Coop in questi anni se non chiacchiere pre-elettorali.
    non+autenticato
  • Console d'annata per chi ha fatto crimini normali ma ora fa il bravo.

    Console dannata per chi ha fatto crimini satanici.
  • - Scritto da: Locke
    > per chi ha fatto crimini satanici.
    a quelli danno una poltrona
    non+autenticato
  • Bah, io non posso comprarmi il pc con lo stipendio da fame che mi ritrovo...devo ammazzare qualcuno per poter giocare ogni tanto ai videogiochi??? E' mica questo il messaggio che lo stato mi trasmette, vero???

  • - Scritto da: uguccione500
    > Bah, io non posso comprarmi il pc con lo
    > stipendio da fame che mi ritrovo...devo ammazzare
    > qualcuno per poter giocare ogni tanto ai
    > videogiochi??? E' mica questo il messaggio che lo
    > stato mi trasmette, vero???

    Si parla di console a 8 bit
  • Vogliamo intrattenere i lorsignori sfaccendati che non hanno alcun interesse ad inserirsi nel mondo civile con le sue regole ?
    Invece dei videogiochi gli si dà un piccone e via a spaccare pietre, poi ogni giorno si pesano le pietre spaccate e si segna il record su un bel tabellone con tanto di tre lettere a memoria dell'evento così hanno pure l'high score.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Vogliamo intrattenere i lorsignori sfaccendati
    > che non hanno alcun interesse ad inserirsi nel
    > mondo civile con le sue regole ?

    Fosse cosi', non ci sarebbe uno che dopo il carcere si rifacesse una vita senza crimini.

    > Invece dei videogiochi gli si dà un piccone e via
    > a spaccare pietre, poi ogni giorno si pesano le
    > pietre spaccate e si segna il record su un bel
    > tabellone con tanto di tre lettere a memoria
    > dell'evento così hanno pure l'high score.

    E quando escono ti prendono a picconate te e tutti quelli rimasti all'epoca della legge del taglione come te.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Vogliamo intrattenere i lorsignori sfaccendati
    > > che non hanno alcun interesse ad inserirsi nel
    > > mondo civile con le sue regole ?
    >
    > Fosse cosi', non ci sarebbe uno che dopo il
    > carcere si rifacesse una vita senza crimini.

    dipende dal crimine e dalle proposte
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1331...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Vogliamo intrattenere i lorsignori sfaccendati
    > che non hanno alcun interesse ad inserirsi nel
    > mondo civile con le sue regole ?

    Ottimo è arrivato quello che fa di tutta l'erba un fascio.
    Gli dai un piccone, non ti preoccupi di reinserirli nella società e poi quando te li trovi davanti cali le braghe e inizi a pregare.
    non+autenticato
  • Ciccio, la società civile umana prevede la collaborazione tra individui. La tua macchina esiste perchè qualcuno ha lavorato per costruirtela, la benza per muoverla c'è perchè qualcuno ha estratto e raffinato il petrolio, te puoi comprare entrambe le cose perchè lavorando hai guadagnato un compenso. La società civile è tutta basata sul do ut des.
    Un'attività criminale non mira a questo scopo quindi l'unica maniera per reinserire questa gente nel grande cerchio e metterla a lavorare perchè DEVONO capire che se loro per primi non danno nessuno deve niente a loro.
    Mettere questa gente in cosidette "galere" e mantenerla a gratis magari fornendo pure passatempi è SBAGLIATO.
    Le persone civili, facenti parte della società civile si alzano tutte le mattine, arrivano sul lavoro in orario e lavorano fino alla scadenza e così devono fare pure loro che gli piaccia o no.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Vogliamo intrattenere i lorsignori sfaccendati
    > che non hanno alcun interesse ad inserirsi nel
    > mondo civile con le sue regole ?
    > Invece dei videogiochi gli si dà un piccone e via
    > a spaccare pietre, poi ogni giorno si pesano le
    > pietre spaccate e si segna il record su un bel
    > tabellone con tanto di tre lettere a memoria
    > dell'evento così hanno pure l'high score.

    sei talmente misero, che hai aperto due 3d con le stesse cose tanto sai anche tu che le tue idee sono cazzate.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Vogliamo intrattenere i lorsignori sfaccendati
    > > che non hanno alcun interesse ad inserirsi nel
    > > mondo civile con le sue regole ?
    > > Invece dei videogiochi gli si dà un piccone e
    > via
    > > a spaccare pietre, poi ogni giorno si pesano le
    > > pietre spaccate e si segna il record su un bel
    > > tabellone con tanto di tre lettere a memoria
    > > dell'evento così hanno pure l'high score.
    >
    > sei talmente misero, che hai aperto due 3d con le
    > stesse cose tanto sai anche tu che le tue idee
    > sono cazzate.

    Ti suonerà strano ed impossibile ma non è il solo a pensarla così, siamo in molti e se credi che sia una sola persona qui ad evidenziare quanto dare videogiochi ai detenuti serva solo ed esclusivamente a fargli capire che se la cavano con niente e le carceri sono un buon passatempo per prepararsi a nuovi crimini, pensi evidentemente che la sinistra abbia soggiogato tutta la società e che tutti siano pro-terroristi e pro-criminali come voi.

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)