Cellulari al cinema? No grazie

I gestori delle sale statunitensi si sono decisi a richiedere l'intervento del Governo. Vogliono l'introduzione di tecnologie per inibire chiamate e squilli molesti

Las Vegas (USA) - La National Association of Theater Owners, l'organizzazione che rappresenta gli operatori cinematografici degli Stati Uniti, vuole mettere al bando i telefonini nelle sale, vera e propria piaga nell'intrattenimento cinematografico contemporaneo.

Per questa ragione, l'Association si è rivolta direttamente alla FCC, l'ente governativo che vigila sui dispositivi di telecomunicazione, chiedendo un intervento netto, che consenta ai gestori dei cinema di agire senza temere ripercussioni legali. Oggi infatti le tecnologie necessarie a bloccare i telefonini sono illegali ed una loro introduzione richiede l'intervento di Washington.

Il presidente dell'associazione di categoria, John Fithian, ha annunciato la presa di posizione dal pulpito dello ShoWest, un noto evento dell'industria cinematografica: "Non riusciamo più a capire cosa stia succedendo ai consumatori, ma finalmente siamo pronti a chiedere l'aiuto del Governo per far installare sistemi che mettano a tacere tutti i cellulari dentro i cinema".
La decisione è giunta dopo una lunga riflessione che ha coinvolto esercenti, produttori e distributori del settore cinematografico. Se da una parte i produttori di dispositivi mobili non vogliono assolutamente che le tecnologie di phone jamming prendano piede, dall'altra l'industria preme affinché "il segnale dei telefonini e di altri apparecchi venga completamente bloccato" dopo il fatidico spegnimento delle luci.

Gli operatori lamentano infatti un "calo delle presenze nelle sale" e collegano questo fenomeno anche alla terribile abitudine di non spegnere il telefono cellulare durante la visione d'uno spettacolo. Abitudini assai diffuse anche da noi, a giudicare dalla quantità di microschermi che illuminano le sale nostrane durante la proiezione.

A condire la protesta dei gestori e a dar loro manforte è intervenuto nelle scorse ore anche il CEO di MPAA, l'associazione degli studios di Hollywood: Dan Glickmann ha fatto sapere di "essere al lavoro su una nuova campagna di sensibilizzazione", costituita da "spot pubblicitari che invitano gli spettatori maleducati ad andarsene".

Tommaso Lombardi
TAG: 
53 Commenti alla Notizia Cellulari al cinema? No grazie
Ordina
  • Abbassate i prezzi dei bglietti e vedrete riempirsi le vostre sale, 8 euro per un film mi pare un esagerazione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Abbassate i prezzi dei bglietti e vedrete
    > riempirsi le vostre sale, 8 euro per un film mi
    > pare un esagerazione.

    Sembra tanto ma non lo è.
    Nel cinema dove lavoro vi sono sempre almeno 2 maschere, 2 steward, 1 vicedirettore e 1 stafflead in servizio.
    Poi vi sono 2 concessionist e 4 proiezionisti, 2 box officiers.
    Ad una media di 14 Euro/ora (cioè stipendio+contributi) anche quando il cinema è vuoto.
    Poi negli spettacoli serali si arriva a 6 proiezionisti, 8 concessionist, 8 box officiers, 12 maschere, 2 steward. 2 stafflead, 1 o 2 vicedirettori.
    Poi vi sono le spese di segreteria e amministrazione.
    Poi vi è l'illuminazione, la musica di sottofondo, i totem della vendita dei biglietti, 8000 Watt ogni proiettore (con 18 sale-->18 Proiettori) che funzionano anche se vi è una sola persona in sala.
    Poi vi è l'affitto della struttura (decine di migliaia di euro al mese).
    Poi vi sono i diritti da pagare alle majors (una pellicola costa in media 3000 Euro/settimana, ma si arriva fino a 6000Euro/settimana per pellicole particolari o film molto richiesti), la percentuale che va alla SIAE, quella che va alle majors (oltre all'affitto della pellicola)...

    Di un bilglietto da 8 euro restano al cinema (puliti) 1.5 Euro

    bye
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Abbassate i prezzi dei bglietti e vedrete
    > > riempirsi le vostre sale, 8 euro per un film mi
    > > pare un esagerazione.
    >
    > Sembra tanto ma non lo è.
    > Nel cinema dove lavoro vi sono sempre almeno 2
    > maschere, 2 steward, 1 vicedirettore e 1
    > stafflead in servizio.
    > Poi vi sono 2 concessionist e 4 proiezionisti, 2
    > box officiers.
    > Ad una media di 14 Euro/ora (cioè
    > stipendio+contributi) anche quando il cinema è
    > vuoto.
    > Poi negli spettacoli serali si arriva a 6
    > proiezionisti, 8 concessionist, 8 box officiers,
    > 12 maschere, 2 steward. 2 stafflead, 1 o 2
    > vicedirettori.
    > Poi vi sono le spese di segreteria e
    > amministrazione.
    > Poi vi è l'illuminazione, la musica di
    > sottofondo, i totem della vendita dei biglietti,
    > 8000 Watt ogni proiettore (con 18 sale-->18
    > Proiettori) che funzionano anche se vi è una sola
    > persona in sala.
    > Poi vi è l'affitto della struttura (decine di
    > migliaia di euro al mese).
    > Poi vi sono i diritti da pagare alle majors (una
    > pellicola costa in media 3000 Euro/settimana, ma
    > si arriva fino a 6000Euro/settimana per pellicole
    > particolari o film molto richiesti), la
    > percentuale che va alla SIAE, quella che va alle
    > majors (oltre all'affitto della pellicola)...
    >
    > Di un bilglietto da 8 euro restano al cinema
    > (puliti) 1.5 Euro
    >
    > bye


    Ma per favore! Il solito pianger miseria... Se i guadagni davvero fossero tanto bassi avrebbero chiuso tutti.
    Le solite balle come SIAE,MPAA,RIAA,BSA su "i danni causati dalla pirateria"... ehhh!
    non+autenticato
  • Bhe, se è alto a 8 euro il biglietto del cinema, che dire dei 9 euro per noleggiare il cd da blockbuster da vedersi a casa(quindi aggiungici la corrente, ecc)?
    Senza considerare che al cinema il film lo vedi 6 mesi prima del possibile noleggio.
    Eppure è sempre pieno. Bho?
    Qualcuno mi spieghi perchè?
    E non c'è retorica nella mia domanda, voglio veramente capire cosa spinge ad affittare un film a quella cifra quando le altre videoteche li affittano ad un terzo (magari 10 giorni dopo), a volte costa quasi meno comprarselo, e comunque costa meno andarselo a vedere al cinema.
    non+autenticato
  • cito:
    "Non riusciamo più a capire cosa stia succedendo ai consumatori"

    mi sembra una frase piuttosto inquietante: si riferirà al fatto che non capiscono cos'hanno tutti da telefonarsi in continuazione o cosa?

  • - Scritto da: ishitawa
    > cito:
    > "Non riusciamo più a capire cosa stia succedendo
    > ai consumatori"
    >
    > mi sembra una frase piuttosto inquietante: si
    > riferirà al fatto che non capiscono cos'hanno
    > tutti da telefonarsi in continuazione o cosa?

    E' che vorrebbero prosciugarti la carta di credito e dirti cosa devi fare e cosa ti deve piacere. Siamo al comunismo anarchico, tutti piccoli baronetti totalitari, ecco dove siamo finiti a furia di idiozie '68ine ed uso di droghe. Manca ogni senso di logica, troppi psicolabili che si credono dei solo per avere un'attività commerciale e che non hanno alcun rispetto per i clienti che pagano.
    non+autenticato
  • che centra questo?

    Sempre a metterla in politica.....
    Sgabbio
    26178

  • - Scritto da: Anonimo


    > E' che vorrebbero prosciugarti la carta di
    > credito e dirti cosa devi fare e cosa ti deve
    > piacere. Siamo al comunismo anarchico, tutti
    > piccoli baronetti totalitari, ecco dove siamo
    > finiti a furia di idiozie '68ine ed uso di
    > droghe. Manca ogni senso di logica, troppi
    > psicolabili che si credono dei solo per avere
    > un'attività commerciale e che non hanno alcun
    > rispetto per i clienti che pagano.

    poche idee, ma confuse!!! A bocca aperta
    non+autenticato
  • > E' che vorrebbero prosciugarti la carta di
    > credito e dirti cosa devi fare e cosa ti deve
    > piacere. Siamo al comunismo anarchico, tutti
    > piccoli baronetti totalitari, ecco dove siamo
    > finiti a furia di idiozie '68ine ed uso di
    > droghe. Manca ogni senso di logica, troppi
    > psicolabili che si credono dei solo per avere
    > un'attività commerciale e che non hanno alcun
    > rispetto per i clienti che pagano.

    Basterebbe un po' di sana educazione.Ti si chiede cortesemente di spegnere il cell al cinema e sempre cortesemente lo spegni.
    Se hai necessità di essere reperibile, allora invece che andare al cinema, te ne vai altrove.
    Pure a me danno fastidio i cellulari durante la proiezione, infatti appena cominciano i trailers lo spengo, lo riaccendo all'intervallo e poi lo rispengo per il 2° tempo.
    Non è un concetto difficile, ma la massa di bipedi aventi i pollici opponibili e che si reputano superiori, non riescono a capirla...
    Spegnere il cell ed accendere il buon senso. Occhiolino

    /V\ech
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: ishitawa
    > > cito:
    > > "Non riusciamo più a capire cosa stia succedendo
    > > ai consumatori"
    > >
    > > mi sembra una frase piuttosto inquietante: si
    > > riferirà al fatto che non capiscono cos'hanno
    > > tutti da telefonarsi in continuazione o cosa?
    >
    > E' che vorrebbero prosciugarti la carta di
    > credito e dirti cosa devi fare e cosa ti deve
    > piacere. Siamo al comunismo anarchico, tutti
    > piccoli baronetti totalitari, ecco dove siamo
    > finiti a furia di idiozie '68ine ed uso di
    > droghe. Manca ogni senso di logica, troppi
    > psicolabili che si credono dei solo per avere
    > un'attività commerciale e che non hanno alcun
    > rispetto per i clienti che pagano.

    Ottima argomentazione, mi hai convinto!
    non+autenticato
  • addirittura la nato è stata tirata in ballo?   :D
    non+autenticato
  • Bhe, se sono stati capaci di scomodare il terrorismo per il p2p...
    non+autenticato
  • Non vedo l'ora di poter cuocere il mio popcorn con il postbruciatore di un F-16. Sorride
    non+autenticato
  • ma cmq il cellulare ti disturba...A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma cmq il cellulare ti disturba...A bocca aperta

    no. Fortunatamente posso usare il tasto "pause". O il tasto off del cellulare. A seconda dei casi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E risolvo ogni problema.

    Ojeah, Come faccio anche io! Occhiolino Ficoso .
    non+autenticato
  • A me quello che capita più di sovente al cinema è di venir disturbato da questa lucetta che non si vuol spegnere mai. Ti resta lì nella coda nell'occhio e ti distrae perchè risalta da morire nel buio della sala.

    Non c'entra con l'argomento ma anche coloro che sbuffano e commentano un film che non gli sta piacendo per niente sono dei gran rompi c..... Non ti piace il film ? Ti alzi e te ne vai !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A me quello che capita più di sovente al cinema è
    > di venir disturbato da questa lucetta che non si
    > vuol spegnere mai. Ti resta lì nella coda
    > nell'occhio e ti distrae perchè risalta da morire
    > nel buio della sala.
    >
    > Non c'entra con l'argomento ma anche coloro che
    > sbuffano e commentano un film che non gli sta
    > piacendo per niente sono dei gran rompi c.....
    > Non ti piace il film ? Ti alzi e te ne vai !

    Per non parlare dei sacchetti di patatine e di pop corn (quelli "grossi" li vendono nei biccheri di cartone, quelli piccoli in sacchetto di carta rumorosissimo!).

  • - Scritto da: JoJo79
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > A me quello che capita più di sovente al cinema
    > è
    > > di venir disturbato da questa lucetta che non si
    > > vuol spegnere mai. Ti resta lì nella coda
    > > nell'occhio e ti distrae perchè risalta da
    > morire
    > > nel buio della sala.
    > >
    > > Non c'entra con l'argomento ma anche coloro che
    > > sbuffano e commentano un film che non gli sta
    > > piacendo per niente sono dei gran rompi c.....
    > > Non ti piace il film ? Ti alzi e te ne vai !
    >
    > Per non parlare dei sacchetti di patatine e di
    > pop corn (quelli "grossi" li vendono nei biccheri
    > di cartone, quelli piccoli in sacchetto di carta
    > rumorosissimo!).


    Ma sì, incateniamo tutti quanti. Mettiamo dei costrittori meccanici ed elettrici per tenere ferma la gente. Ma che bella civiltà libera.. al confronto Hitler era un bambinetto che giocava con le bambole....
    non+autenticato
  • Basterebbe che vi avessero insegnato la buona educazione da bambini.
    Se vuoi telefonare e fare casino sei liberissimo, ma non vedo perche' tu debba farlo dentro un cinema disturbando gli altri.
    Funz
    12995

  • - Scritto da: JoJo79
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > A me quello che capita più di sovente al cinema
    > è
    > > di venir disturbato da questa lucetta che non si
    > > vuol spegnere mai. Ti resta lì nella coda
    > > nell'occhio e ti distrae perchè risalta da
    > morire
    > > nel buio della sala.
    > >
    > > Non c'entra con l'argomento ma anche coloro che
    > > sbuffano e commentano un film che non gli sta
    > > piacendo per niente sono dei gran rompi c.....
    > > Non ti piace il film ? Ti alzi e te ne vai !
    >
    > Per non parlare dei sacchetti di patatine e di
    > pop corn (quelli "grossi" li vendono nei biccheri
    > di cartone, quelli piccoli in sacchetto di carta
    > rumorosissimo!).

    Per non parlare di quelli che scoreggiano oppure di quelle fastidiose flatulenze vaginali che si sentono quando le coppiette usano il cinema per scopi inopportuni!

    Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato

    C'ho rabbia!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)