IP filtrati, arrivano i bookmaker

Partono i ricorsi proprio in queste ore, prima alla Commissione Europea e poi al TAR del Lazio. Le società delle scommesse sono decise ad attaccare la posizione protezionista assunta dal Governo italiano

Roma - Lo avevano detto ed ora si preparano a farlo: la grande battaglia delle società di scommesse che operano su Internet contro il sequestro del traffico Internet degli utenti italiani da parte del Governo e dei Monopoli di Stato sta per iniziare, e lo scenario è quello europeo.

Proprio in queste ore arriverà alla Commissione Europea un reclamo formale di quella Remote Gambling Association (RGA) che fin dal primo momento si è opposta alla scelta del Governo di Roma di bloccare l'accesso degli italiani a determinati IP, corrispondenti a centinaia di siti dedicati al gioco d'azzardo. Tutti siti "colpevoli", secondo l'amministrazione finanziaria italiana, di non aver chiesto ed ottenuto le costose licenze necessarie per gestire un pubblico italiano.

Alla vigilia del blocco, avvenuta a fine febbraio, RGA aveva preannunciato una possibile azione legale e proprio oggi, stando alle indiscrezioni pervenute dall'agenzia Il Velino, il reclamo verrà formalizzato a Bruxelles.
Proprio l'agenzia di stampa italiana segnala un precedente forse decisivo, quello di un caso del 2003 nel quale la Corte di Giustizia europea aveva dato il via libera alle operazioni italiane di una società di scommesse straniera dopoché questa aveva dimostrato come l'esclusione voluta dall'Italia non rappresentava una tutela dei consumatori, ai quali i Monopoli propongono un coacervo di possibilità di giochi d'azzardo, ma appunto una forma protezionistica ai danni della concorrenza.

Ma la questione non finirà soltanto in Europa. Come accennato la RGA ha ora intenzione di ricorrere anche al TAR del Lazio. Quel che è certo è che la cosa andrà per le lunghe e non sorprenderebbe se alcune società di scommesse, pur di assicurarsi la possibilità di operare legittimamente in Italia, decidessero di accettare la procedura imposta dai Monopoli.

Nei giorni scorsi contro il sequestro del traffico si è espressa anche ISOC - Società Internet, una ulteriore voce autorevole che ha dimostrato quanto il provvedimento voluto da Roma sia controproducente. Al momento però né i Monopoli né il Governo hanno ritenuto di dover rispondere alle sempre più numerose critiche che circondano il controverso procedimento di filtering.
TAG: censura
48 Commenti alla Notizia IP filtrati, arrivano i bookmaker
Ordina
  • Purtroppo per avere libertà ci dobbiamo affidare agli interessi economici dei casinò on line stranieri.
    L'italietta è messa proprio male...
    non+autenticato
  • Se imposto un proxy situato all'estero per la navigazione nelle proprietà di IE non posso by-passare questa stupida censura?
    non+autenticato
  • Certo, se usi un proxy puoi raggirare il problema. Ma questo non significa che il problema non esista! Si tratta pur sempre di censura....

    Se non vuoi cambiare i DNS e usare proxy etc... basta salvare questi indirizzi e visitarli prima di giocare:

    Casinò online in italiano
    http://tinyurl.com/get5g

    Casinò online con dieci euro gratis di bonus, senza deposito
    http://tinyurl.com/hwv6q

    Poker online in italiano
    http://tinyurl.com/oes77

    Casinò online in inglese
    http://tinyurl.com/pwu8h
    non+autenticato
  • Ora non solo bisogna bloccare i domini ma anche le url...

    http://www.aams.it/site.php?page=20060213093339418

    Scaricatevi il file .rtf e vedrede delle url
    Il dominio lo blocchi con il dns... ma url le blocchi
    con un proxy o sbaglio ?
    Altri metodi ?

    A voi va di passare per forza da transparent proxy e
    lasciar loggato da qualche parte i siti che visitate ?

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > A voi va di passare per forza da transparent
    > proxy e
    > lasciar loggato da qualche parte i siti che
    > visitate ?

    Cerca su internet come configurarti un tuo server DNS in modo completo e sicuro, e vedrai che questi signori non ti daranno più alcun fastidio...
    bt
    101
  • E mi spieghi come faccio a bloccare con il dns "siti" tipo:

    aa.xxxxxxxx.com/servlet/redirect?target=http%3A%2F%2Fww
    https://nn.nn.nn.nn/cgi-bin/xxx-proxy1.....
    https://sport.xxxxx.com
    https://www.xxxxx.com/main.aspx?ID=D1F.....

    ?
    non+autenticato
  • per il semplice fatto che in Italia è ILLEGALE pubblicizzare casinò, Legge 80 del 14 maggio 2005, art. 7 comma bis.

    quindi anche se vincessero poi i webmaster sarebbero martoriati dallo stato per la suddetta legge.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > per il semplice fatto che in Italia è ILLEGALE
    > pubblicizzare casinò, Legge 80 del 14 maggio
    > 2005, art. 7 comma bis.
    >
    > quindi anche se vincessero poi i webmaster
    > sarebbero martoriati dallo stato per la suddetta
    > legge.

    Questo si potrebbe dire se i siti fossero ospitati in Italia, ma dato che non lo sono, la pubblicizzazione non avviene in Italia. Forse è anche vietato guardare i cartelloni pubblicitari che risiedono oltre confine con un binocolo? Arrestatemi!
    bt
    101

  • - Scritto da: bt
    > - Scritto da: Anonimo
    > > per il semplice fatto che in Italia è ILLEGALE
    > > pubblicizzare casinò, Legge 80 del 14 maggio
    > > 2005, art. 7 comma bis.
    > >
    > > quindi anche se vincessero poi i webmaster
    > > sarebbero martoriati dallo stato per la suddetta
    > > legge.
    >
    > Questo si potrebbe dire se i siti fossero
    > ospitati in Italia, ma dato che non lo sono, la
    > pubblicizzazione non avviene in Italia. Forse è
    > anche vietato guardare i cartelloni pubblicitari
    > che risiedono oltre confine con un binocolo?
    > Arrestatemi!

    no...la questione è diversa....se la Corte di Giustizia europea darà ragione ai bookmaker automaticamente la Legge 80 del marzo 2005 (fatta all'indomani della precedente decisione del 2003 che liberalizzava le scommesse) diventerà illegale....

    in pratica la Legge 80 è illecita e se la Commissione EU volesse potrebbe aprire un procedimento contro l'Italia e aggiungere un'altra multa alle già numerose che paghiamo.....avete capito le nostre tasse dove finiscono? a pagare le multe UE per la gloria dei boiardi di Stato....
    non+autenticato
  • Dall'articolo precedente:

    Quel che è certo è che la cosa andrà per le lunghe e non sorprenderebbe se alcune società di scommesse, pur di assicurarsi la possibilità di operare legittimamente in Italia, decidessero di accettare la procedura imposta dai Monopoli.

    Ma dai, è assurdo, si scommette come prima, non c'è nessun tipo di problema, i bookmaker hanno avvisato con le contromosse da fare per giocare ancora con loro. Pensate che il bookmaker accetti di farti giocare 3 euro alla volta ma soprattutto SOLO SUGLI EVENTI CONSENTITI E A QUOTE DELL'80%???
    Ma smettiamola, ci guadagnano lo stesso senza problemi aggirando il blocco con i loro programmini....ma italiani APRITE GLI OCCHI, è evidente cjhe qualcuno non vi rappresenta perchè per 5 anni ha solo fatto i propri interessi, è ora di finirla, meglio un monarca al posto di una democrazia in cui nn posso far valere la mia opinione, almeno lui non mi prenderebbe per il culo!
    non+autenticato
  • Ah, molto interessante il fatto che i telegiornali come al solito ne hanno parlato molto...quando si tratta di ammettere le puttanate che fa il nostro governo non parla mai nessuno...tutti uguali, dal primo all'ultimo...
    non+autenticato
  • Sono passati si e no 15 minuti da quando ho scritto questo post, il tempo di andase su tgcom e leggermi questa notizia:

    Le scommesse sul digitale terrestre
    Accordo tra Mediaset e Sisal

    Per il popolo degli scommettitori è in arrivo una grande novità: a breve sarà possibile giocare direttamente da casa, attraverso la piattaforma del digitale terrestre. La Sisal, la società di giochi, acquisita lo scorso autunno dal fondo Clessidra, ha siglato infatti con Mediaset un protocollo d'Intesa per utilizzare la piattaforma del digitale del Biscione per la raccolta delle scommesse Match POINT.

    APRITE GLI OCCHI E FATE 2+2...E' TUTTO IN EVIDENZA, AD OGNI PROVVEDIMENTO PUNTUALMENTE NE SEGUE UN ALTRO CHE CONFERMA IL FATTO CHE IL GOVERNO FA I PROPRI INTERESSI...
    non+autenticato

  • > APRITE GLI OCCHI E FATE 2+2...E' TUTTO IN
    > EVIDENZA, AD OGNI PROVVEDIMENTO PUNTUALMENTE NE
    > SEGUE UN ALTRO CHE CONFERMA IL FATTO CHE IL
    > GOVERNO FA I PROPRI INTERESSI...

    C'hai troppo raggione, mo' che ariva Prodi mi cambio la machina
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)