Arabia, liberato dissidente web

Con una mossa a sorpresa il regime scarcera l'uomo che aveva osato criticare i consiglieri della famiglia reale. Qualcuno parla di conflitto crescente tra quest'ultima e gli ultra-conservatori

Riad (Arabia Saudita) - I media di mezzo mondo stanno accogliendo con interesse e soddisfazione una notizia che ha sorpreso un po' tutti: a meno di dieci giorni dal suo arresto, le autorità saudite hanno messo in libertà Mohsen al-Awajy, che era stato arrestato per le proprie idee politiche.

Al-Awajy si era infatti permesso di pubblicare online un articolo nel quale criticava con una certa vivacità un nugolo di consiglieri della famiglia reale, definiti una "cricca", che a suo dire esercitano il "vero potere" gestito dai regnanti di Riad.

La notizia del rilascio è stata data da Al Jazeera, la celebre televisione mediorientale, e ha già fatto il giro della blogosfera dei paesi arabi. Alcune indiscrezioni riportate dai media parlano di un intervento personale del Re Abdullah: proprio a lui nei giorni scorsi si era rivolta con un appello pubblico l'organizzazione internazionale Reporters sans frontières. Un appello non casuale: Abdullah all'atto del suo insediamento, lo scorso agosto, aveva suscitato una certa emozione deliberando la scarcerazione di un drappello di contestatori.
Quanto è accaduto, sottolineano alcuni media, è frutto di quella che viene definita una "crescente tensione" tra gli ambienti liberali e quelli ultra-conservatori. Se è vero che le critiche alla famiglia reale, come si vede, sono decisamente mal tollerate, è anche vero che oggi nel paese si assiste ad un dibattito aperto su temi fondamentali, come le riforme economiche, che un tempo sarebbe stato "inimmaginabile", come riporta Reuters.

In assenza di dichiarazioni pubbliche sulla scarcerazione, anche da parte dello stesso al-Awajy che per il momento non si è fatto intervistare dai media, è difficile ipotizzare le reali motivazioni dietro la scarcerazione.
TAG: censura
3 Commenti alla Notizia Arabia, liberato dissidente web
Ordina