Windows Vista lo porterà la Befana

Niente Vista prima del prossimo anno, almeno per il grande pubblico. In contrasto con quanto dichiarato fino a pochi giorni fa, Microsoft ha infatti posticipato il lancio del nuovo Windows all'inizio del 2007. Ecco perché

Windows Vista lo porterà la BefanaRedmond (USA) - Non per Halloween, non per Natale e neppure per l'Ultimo dell'anno. Windows Vista salterà a piè pari le prossime festività natalizie, arrivando sugli scaffali dei negozi e sui nuovi PC solo nel corso di gennaio 2007. Questa volta la data è straufficiale, suggellata persino da un comunicato stampa in cui Microsoft spiega perché gennaio 2007 e non prima.

Microsoft ha dunque mancato la promessa, seppure non solenne, di rilasciare Windows Vista entro l'anno? In verità non del tutto, anche se la giustificazione apparirà, ai più, un mero cavillo: gli utenti business potranno infatti acquistare il nuovo Windows, con licenze a volume, già a partire dal prossimo novembre. Ciò significa che, entro quella data, il gigante di Redmond dovrà necessariamente terminare il testing del proprio sistema operativo. Ed infatti, secondo quanto riportato dalla stessa Microsoft, le versioni Release to Manufacturing (RTM) di tutte le edizioni di Vista dovrebbero giungere agli impianti di duplicazione in contemporanea.

Ma se così stanno le cose - si staranno chiedendo in molti -, quali sono le motivazioni che hanno spinto Microsoft a ritardare l'uscita di Vista sul mercato mainstream e a rinunciare ad un periodo così favorevole, per le vendite, come quello natalizio?
La risposta ufficiale, fornita dal co-president for the Platforms & Services Division di Microsoft, Jim Allchin, è che il posticipo servirà all'industria dei PC per testare il sistema operativo con più calma, senza che ciò interferisca con le frenetiche attività prenatalizie. Il dirigente afferma che sono stati gli stessi produttori a chiedere un debutto rinviato, e ciò sembra suffragato dalle dichiarazioni rilasciate ieri dai portavoce di HP, Dell, Gateway, Best Buy e altri colossi del mercato: in generale, queste società concordano sul fatto che l'inizio del prossimo anno sia più adatto al lancio di una nuova major release di Windows.

"Gennaio viene ormai visto come una sorta di secondo Natale, con regali, saldi, ecc. E' un nuovo trend", ha spiegato Brad Goldberg, general manager for Windows client product management di Microsoft.

Ma non tutti sembrano così entusiasti di permutare Babbo Natale con la Befana. Tra la miriade di piccoli assemblatori di PC, produttori di hardware e rivenditori, molti avevano già fatto affidamento su Vista per risollevare i conti di un anno che, dal punto di vista economico, non sembra destinato a brillare. Il nuovo sistema operativo dovrebbe infatti spingere gli utenti ad aggiornare l'hardware del proprio PC o a comprarne uno nuovo, ma nell'industria c'è chi teme che questa "magica" alchimia possa perdere molta della sua efficacia, passato il Natale.

Ecco le altre ragioni addotte da Allchin per il ritardo di Vista.
TAG: microsoft
380 Commenti alla Notizia Windows Vista lo porterà la Befana
Ordina
  • Ma perchè non lo riscrivino totalmente con un sottosistema unix BSD? Si certo ci vorrà del tempo ma come per OSX proporranno un sistema operativo totalmente nuovo. Migliaia di periferiche in circolazione comprese moltissime schede video hanno i driver per sistemi unixlike non penso che i programmatori della Microsoft debbano proprio riscrivere tutto da capo.
    Penso inoltre che Microsoft abbia molti bravi programmatori alle sue dipendenze non penso sia davvero impensabile che un'azienda di queste dimensione non riesca a creare da capo un nuovo sistema operativo?
    Possibile che una così grossa azienda non riesca ad assoldare un centinaio di geniacci/sistemisti in vari campi per creare un nuovo sistema operativo... insomma 100 persone 5000$ al mese (coì sono ben motivate) per 12 mesi fanno 6 milioni di $ ma alla fine avrà un sistema operativo nuovo di pacca e molto sicuro. Insomma non penso che per Microsoft sia un investimento proibitivo 6 milioni di $!
    non+autenticato
  • > Ma perchè non lo riscrivino totalmente con un
    > sottosistema unix BSD?

    perche' e' una cazzata?

    > Si certo ci vorrà del
    > tempo ma come per OSX proporranno un sistema
    > operativo totalmente nuovo. Migliaia di

    osx e' stato scirtto cosi per sbrigarsi
    os9 non aveva neanche il supporto per multitasking preemptive!!!
    dovevano per forza riscrivere tutto e hanno usato cio che possedevano (Next)

    > periferiche in circolazione comprese moltissime
    > schede video hanno i driver per sistemi unixlike
    > non penso che i programmatori della Microsoft
    > debbano proprio riscrivere tutto da capo.

    no solo il kernel
    e non e' certo il kernel il problema di windows

    > Penso inoltre che Microsoft abbia molti bravi
    > programmatori alle sue dipendenze non penso sia
    > davvero impensabile che un'azienda di queste
    > dimensione non riesca a creare da capo un nuovo
    > sistema operativo?

    lo stanno gia facendo
    ma vanno in direzioni totalmente nuove rispetto al concetto anni '70 di unix
    http://research.microsoft.com/os/singularity/

    > Possibile che una così grossa azienda non riesca
    > ad assoldare un centinaio di geniacci/sistemisti
    > in vari campi per creare un nuovo sistema
    > operativo... insomma 100 persone 5000$ al mese
    > (coì sono ben motivate) per 12 mesi fanno 6

    100 persone??
    il team di sviluppo di xbox e' formato da 12 persone se non sbaglio

    > milioni di $ ma alla fine avrà un sistema
    > operativo nuovo di pacca e molto sicuro. Insomma
    > non penso che per Microsoft sia un investimento
    > proibitivo 6 milioni di $!

    research.microsft.com
    sembrera strano ma anche loro fanno ricerca
    non+autenticato
  • Accidenti, se continua di questo passo sarò in pensione al momento dell'uscita di Windows Vista (ho 16 anni)...

    Però ci vuole un minimo di compassione per gli sviluppatori di casa Microsoft; a Redmond hanno avuto un sacco di grattacapi: prima devono correre ai ripari perchè tutti si lamentano che Windows non è sicuro, allora svuluppano il SP2, dopodichè si mettono in testa che probabilmente iTunes+iPod rappresenta una minaccia per WMP9 allora creano WMP10, infine devono cominciare a preoccuparsi di IE7 perchè il buon vecchio Firefox gli ruba fette di mercato...
    Non sono sempre stati dei campioni per rispettare le scadenze (cito ad esempio i 6 mesi di ritardo per il SP2), però adesso esagerano! La prima data di rilascio di Windows Vista, se non sbaglio, era addirittura pervista per 2004, e adesso si parla di 2007...

    Ma la concorrenza, oltre a far abbassare i prezzi, non dovrebbe anche migliorare la qualità dei prodotti? Dico questo perchè ho come l'impressione che molte versioni di Windows siano state fatte in fretta e furia, senza badare troppo alla sicurezza nè alla qualità... sbaglierò, ma mi sembra che molti utenti cerchino in Linux/MacOSX la qualità di sviluppo che non riescono a trovare in Windows!

    Per riassumere il tutto, vorrei rivolgermi a casa Microsoft: "Non sentitevi obbligati di fare le cose in fretta! Se avete bisogno di più tempo ditelo, siate furbi: non comunicate date di scadenza che sapete di non poter rispettare... fate come fanno da Apple: non dite niente fino all'ultimo momento e sorprendete felicemente l'utente che cerca da voi il prodotto dei suoi desideri!"
    non+autenticato
  • ma come mai questa notizia viene inserita tra quelle da non perdere mentre il fatto che l'open source stia facendo acqua nei paesi poveri è stata subito tolta?

    non+autenticato
  • Se vuoi fare il redattore proponiti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se vuoi fare il redattore proponiti.
    gli farei perdere soldi facendo diminuire il numero flame. Sia pro linux che pro windows le notizie vanno date in modo da evitare litigi. Qui si bada solo ai click che entrano.
    non+autenticato
  • aspetto con ansia questo VISTA?

    qualcuno ha parlato di linux? no grazie, ci tengo alla mia salute mentale. Sedute non-stop di ricompilazione del kernel possono nuocere gravemente alla mia salute.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > aspetto con ansia questo VISTA?
    >
    > qualcuno ha parlato di linux? no grazie, ci tengo
    > alla mia salute mentale. Sedute non-stop di
    > ricompilazione del kernel possono nuocere
    > gravemente alla mia salute.

    blablabla.

  • - Scritto da: Anonimo
    > aspetto con ansia questo VISTA?
    >
    > qualcuno ha parlato di linux? no grazie, ci tengo
    > alla mia salute mentale. Sedute non-stop di
    > ricompilazione del kernel possono nuocere
    > gravemente alla mia salute.

    sara' ma anche questa ansia non e' che sia proprio naturale, hai provato a mettere una beta, magari si calma un po Sorride
    non+autenticato
  • ...dovuto al fatto (mi hanno detto degli amici) che vogliono aspettare per inserire nuove potenzialità TC. Il motivo è verificare alcune legislazioni di paesi influenti (tipo europa) e poi lanciarlo già inglobato in Vista.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...dovuto al fatto (mi ha detto mio cuggggino)
    > che vogliono aspettare per inserire nuove
    > potenzialità TC. Il motivo è verificare alcune
    > legislazioni di paesi influenti (tipo europa) e
    > poi lanciarlo già inglobato in Vista.

    non+autenticato
  • Non dare da mangiare ai troll Rotola dal ridere
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Successiva
(pagina 1/10 - 50 discussioni)