Polemica sulla chiusura di BrigateRosse.it

Il sito è stato sequestrato dalla Polizia Postale ma sono in molti, ADUC compresa, ad accusare la censura per uno spazio web che esiste da due anni e parla di storia

Roma - Perché chiudere BrigateRosse.it? Sono in molti a chiederselo. Su Usenet e in diversi forum la questione è divenuta di bollente attualità quando a ridosso della Pasqua, ad un link ormai "storico" per la biennale presenza in rete, è improvvisamente corrisposta una pagina di poche righe:

"Polizia di Stato
Sito non più raggiungibile
in quanto sottoposto a sequestro dalla
Polizia di Stato - Polizia Postale e delle Comunicazioni"


Al sequestro del sito.it e del suo "collega" brigaterosse.org è stato dedicato ampio spazio anche dalla stampa che ha sottolineato come quel web proponesse contenuti inneggianti alla lotta armata e al recente omicidio del professore Marco Biagi. Secondo molti, l'azione compiuta dalla Polizia Postale rappresenta una censura incomprensibile, visto che i "contenuti illegali" appartenevano ad alcuni messaggi apparsi sui forum del sito e non sullo spazio curato dalla redazione dello stesso.
Al malumore che serpeggia in alcune mailing list e su alcuni forum web, si è aggiunto in queste ore anche un preoccupato comunicato stampa di ADUC, l'Associazione dei consumatori e degli utenti.

L'ADUC, che più volte si è fatta sentire in tema di diritti degli utenti internet proprio a fronte di operazioni censorie, ha sottolineato come il sito "sulle" BR sia divenuto, sui molti media che si sono occupati della cosa, il sito "delle" BR. E ha evidenziato anche come si sia provveduto a chiudere un intero sito per quanto pubblicato da terzi su quel forum. Quanto scritto in quei messaggi deliranti è bastato per cancellare dalla rete un sito che da due anni forniva con onestà informazioni sulla storia delle BR e del loro impatto nel paese.

Si tratta evidentemente un reato d'opinione, una definizione con cui - dovendo operare una sintesi - la legge pone nel mirino quelle "opinioni" che non sono conformi all'ordinamento giuridico e istituzionale. "La maturità di un paese e dei suoi codici - sottolinea Vincenzo Donvito dell'ADUC - si manifesta proprio non esorcizzando con il divieto cio' che potrebbe essere una minaccia a se stesso. La libertà d'opinione o c'è o non c'è. Se c'è è una forza e un rispetto per tutti gli amministrati, se non c'è è lo Stato che si sostituisce alla coscienza e conoscenza di ognuno, perchè si reputa suo nume tutelare e non ordinatore e controllore dell'esistente. Ci domandiamo se esistono dei legislatori che vogliano porre mano, anche cominciandone la discussione, al permanere dei reati d'opinione dei nostri codici".
TAG: censura
42 Commenti alla Notizia Polemica sulla chiusura di BrigateRosse.it
Ordina
  • se noi faremo guerra alle brigate rosse mi sembra giusto ma se loro farebbero guerra a noi cosa ne pensate? ..ve lo dico io !! verrebbe fuori un casino ..il mio consiglio è di lasciarle stare perchè ci sono cellule che dormono e stanno cercando di riorganizzarsi tornando al primitivo per non essere scoperte dalla tecnologia... basti pensare a PROVENZANO E AI SUOI PIZZINNI questo è tornare indietro ..ma ammettiamo che le BR si muovano sia in internet e con pizzinni? ...io dico di si...... attenzione che le BR non vogliono più colpire il cuore dello stato ma il cuore del sindacato perchè il sindacato odierno è in combutta con lo stato e come dicono i veneziani di un tempo " la revolusion se fa amassando el padron" ....d....on. a .....e   ( attenzione non abbassate la guardia concittadini che tra poco si ball sul serio non sapete cosa si va incontro ..sara un periodo mefisto con i numeri 15 dodici alioce 57 callegher .... .... alberti ....... e sotto fantasma da dimenticare DANILO LA....... priorità assoluta
    non+autenticato
  • è uno scherzo d'ufficio ..ma se fosse vero? MA DAII è TUTTO FALSO...45-87-66 fd 41 ò tt w77 è ptutto uno scherzo
    non+autenticato
  • non voglio che sia stato frainteso il mio commento di iei era solo un pensiero personale..ma che nella realta non vi sono più cellule di questo gruppo e si deve ringraziare le forze dell'ordine per l'ottimo lavoro fatto in passato
    non+autenticato
  • si vabbè...chiudono brigate rosse.it org info e quant'altro e aprono Aurora...

    L'imbecillità non si censura, l'imbecillità viene sempre espressa nella rete.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rino Guttuso
    > si vabbè...chiudono brigate rosse.it org info e
    > quant'altro e aprono Aurora...

    > L'imbecillità non si censura, l'imbecillità viene
    > sempre espressa nella rete.

    Domanda : ma qualcuno ha dato un'occhiata al sito e agli atuori ai quali sta dando dell'imbecille ?
    krane
    22544
  • MI SONO COLLEGATO PER CURIOSITA' AL SITO DI QUESTI TERRORISTI PER VEDERE CHE COSA SCRIVONO. HO APPRESO DAI GIORNALI CHE SI SONO RIFATTI VIVI CON MINACCE DI MORTE AL MINISTRO ALEMANNO ED ALCUNI SINDACALISTI, SONO SCONCERTATO E PREOCCUPATO. UNA PROPOSTA LA FAREI MANDARE IN GALERA TUTTI I MILITANTI E SIMPATIZZANTI DELLE BR E BUTTARE LE CHIAVI, SENZA SCONTI DI PENA PER BUONA CONDOTTA O ALTRO. RIGUARDO AL SITO CENSURATO PENSO LA POLIZIA DI STATO ABBIA FATTO LA COSA +GIUSTA PER EVITARE CHE QUESTA GENTE POSSA RECLUTARE ADEPTI IN RETE. IN GALERA GLI ASSASSINI
    non+autenticato
  • Veramente assurdo! Decisamente assurda l'idea di domandarsi come è possibile chiudere un sito così! Andava chiuso anni ed anni addietro! E' un gruppo sovversivo, armato, omicida ed ancora deve essere presente? Mi domando come ancora non si sia capito che il "non nominarli" avrebbe sicuramente portato ad una loro emarginazione, e quindi, ad una diminuizione della loro espandibilità. La loro forza è sentirsi "nominati", soprattutto nei media, e gongolare del fatto che... "hai visto quello l'ho fatto io, sono stato forte eh?".
    Sarebbe facile "eliminarli", basterebbe ignorarli anche nel nome (Telegiornale) Un gruppo di "disgraziati" oggi ha ucciso....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino
    > Veramente assurdo! Decisamente assurda
    > l'idea di domandarsi come è possibile
    > chiudere un sito così! Andava chiuso anni ed
    > anni addietro! E' un gruppo sovversivo,
    ]zac[

    Ti e' mai venuto in mente che e' un sito di informazione sul terrorismo e un uno strumento di propaganda?

    Se un sito di informazione sulle stragi si chiama stragismo non vuol dire che inciti alle stragi.

    Comunque fammi indovinare, prima di sparare la sentenza di condanna non gli hai dato neanche una occhiata (come si diceva, basta la parola, falqui).
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)