Apple vuole i soldi di Apple

Apple Corps, che gestisce i diritti della musica dei Beatles, sostiene che la Apple di Steve Jobs ha rotto l'accordo del 1991 varando Apple iTunes Music Store. E ora ne vuole una fetta

Londra - Arriva e non sorprende nessuno la denuncia di Apple Corps nei confronti di Apple Computer: l'accusa è che la società di Cupertino abbia violato gli accordi tra le due aziende lanciando un servizio di enorme successo come l'iTunes Music Store, il jukebox della Mela.

Non sorprende perché Apple Corps, società che gestisce i diritti su alcune delle musiche più suonate del pianeta, quelle dei Beatles, ha già più volte intrecciato le proprie spade legali con quelle della società di Steve Jobs, uscendone peraltro sempre con qualche dollaro in più.

Tra le due imprese, ancora nel 1991, era stato stretto un accordo secondo cui Apple Computer, per rispettare i diritti di Apple Corps, non avrebbe messo piede nel mondo della musica, in particolare della distribuzione musicale.
Secondo Apple Corps, ora questa intesa è stata violata e in una udienza che si terrà domani presso l'High Court londinese spera evidentemente che le sia data ragione e che quindi possa chiedere i danni all'azienda di Steve Jobs, danni evidentemente commisurati con il successo commerciale di iTunes.

Da parte sua Apple Computer, di certo preparata a questa eventualità, potrebbe difendersi spingendo sul fatto che il suo sistema è un sistema di trasferimento della musica in un ambiente digitale e non un servizio di distribuzione tradizionale. Ma è una tesi che potrebbe non reggere. Si vedrà.
TAG: apple
70 Commenti alla Notizia Apple vuole i soldi di Apple
Ordina
  • Di fatto, da una ventina d'anni Apple Corps, LTD. è una società fantasma, con sede legale in Svizzera, e il suo business è... spremere soldi da Apple Computer.
    Non pubblica più dischi nuovi dagli anni '80, ed era già in perdita nel 1984, come tutte le sue sussidiarie (l'unica che fino ad allora aveva guadagnato qualcosa era Apple Records, con i dischi dei Beatles, ma in quell'anno a causa del calo delle vendite andò in passivo anche quella).
    Tra l'altro, si è venduta anche i diritti sui dischi dei "Fab Four", che adesso appartengono mi pare a Michael Jackson, e l'unico patrimonio rimasto sono i diritti sui video e sui filmati dei Beatles. Oltre, ovviamente, al fatto di aver usato per prima la parola "mela" per vendere musica. Questo le ha permesso di fare cause a ripetizione ogni volta che Apple Computer emetteva un segnale audio...
    Tutto considerato, la parola più gentile con cui potrei definirli è "parassiti".
    Ah, andate a farvi un giro sul loro sito internet (www.applecorps.com). Non vi porterà via molto tempo: c'è solo la home page, a dimostrare quanto questi signori siano attivi nella musica e nelle nuove tecnologie e quanto la Apple Computer, sfruttando a sbafo il loro originale marchio, stia danneggiando le loro vendite.


    non+autenticato
  • credo che Jackson li abbia dovuti cedere per difficoltà finanziarie, o meglio ha fatto un accordo con Sony Music cedendo il 50% del catalogo Atv (composto 4000! brani di cui 251 dei beatles) alla Sony che a sua volta concede all'artista il 50% dei diritti di tutti gli artisti in contratto con la casa nipponica.
    Quindi oggi sono sony e MJ ad avere il 50% dei Beatles a testa.

    Chi è uno degli avversari "musicali" di apple? Sony che con la PSP e una sorta di itunes dovrebbe contrastare apple (zz..ZZ.zzZ....)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > è una società fantasma, con sede legale in
    > Svizzera,
    esattamente, quale parte di questo indirizzo ti fa pensare che sia in svizzera:
    Apple Corps Ltd. 27 Ovington Square, London SW3 1LJ.

    ?

    non+autenticato
  • > Ah, andate a farvi un giro sul loro sito internet
    > (www.applecorps.com). Non vi porterà via molto
    > tempo: c'è solo la home page, a dimostrare quanto
    > questi signori siano attivi nella musica e nelle
    > nuove tecnologie e quanto la Apple Computer,
    > sfruttando a sbafo il loro originale marchio,
    > stia danneggiando le loro vendite.

    a sbafo?
    se il marchio ORIGINALE e' loro, come possono sfruttarlo a sbafo?
    se tu avessi comprato 50 anni fa una casa a piazza venesia oggi varrebbe mille volte il suo valore dell'epoca.
    sentiresti di essere un parassita o uno che ha fatto un gran bell'investimento?
    diresti che stai sfruttando a sbafo il fatto che le case in centro a roma ormai valgono milioni (di euro)?
    credo proprio di no
    chi ha comprato applecorps o ci ha investito lo ha fatto anche perche' ha un valore storico che le ha permesso di ottenere una serie di accordi commerciali che le assicurano rendite, non solo perche' era la casa dei beatles.
    non+autenticato
  • ...Come ha notato qualcun altro, è storia vecchia.

    Durante l'interregno dei manager seguito all'uscita di Jobs e alla fondazione di NeXT, la Apple sfornò l'Apple IIgs.

    Questa evoluzione a 16 bit del leggendario Apple II era caratterizzata - oltre che da una grafica avanzata in linea con quelle di Amiga e Atari ST - dalla presenza di un chip Ensoniq capace di ben 15 voci stereo. Una coppia dei 32 oscillatori presenti era riservata, ma; alcuni programmi e hack riuscivano a utilizzarli tutti e 32.

    Il sonoro polifonico del IIgs era, e resta tuttora, qualcosa di notevole per una macchina così "antica" (il tallone d'achille era il clock a 2.1 KiloHertz del suo 65C816, la CPU che poi Nintendo usò sul Super NES: circa tre volte quello dell'Apple IIe, ma inferiore prestazionalmente all'Amiga). La "scena" dei module writer, in particolare francese, adorava questa piccola mela.

    Nel 1987, poco dopo l'uscita delle ROM revisione 01 per questa macchina, la Apple Corps. citò Apple Computer in giudizio - si dice per iniziativa del fu Beatle George Harrison, e credo che anche Yoko Ono sentì profumo di soldi (ha costruito un impero sulla memoria di Lennon).
    Si arrivò a una composizione del diverbio, con l'accordo che le macchine Apple non potevano essere usate "come strumenti musicali".

    Questo spiega in parte perché oggetti come l'interfaccia MIDI made in Apple ebbero vita difficile, sparirono o cambiarono, e perché per lungo tempo nei Mac non ci fu un vero processore sonoro. Lo stesso IIgs - di cui esistevano prototipi per una seconda serie, migliore sul piano prestazionale - sarebbe presto stato tolto dal mercato.

    Quando QuickTime incontrò i primi seri successi la storia ebbe un breve repeat, anche se all'epoca Apple Corps. non aveva prodotto punto in fatti di multimedia (contrariamente ad artisti come Gabriel o Bowie).

    iTunes è semplicemente storia, e soldi di oggi.

    non+autenticato
  • > Il sonoro polifonico del IIgs era, e resta
    > tuttora, qualcosa di notevole per una macchina
    > così "antica" (il tallone d'achille era il clock
    > a 2.1 KiloHertz del suo 65C816, la CPU che poi
    > Nintendo usò sul Super NES: circa tre volte
    > quello dell'Apple IIe, ma inferiore
    > prestazionalmente all'Amiga).

    giusto una piccola correzione, il 65C816 era presumibilmente a 2.1 MegaHertz!Occhiolino
    non+autenticato
  • Che apple computer si compri apple corp. e buonanotte.
    Tra l'altro una casa discografica a questo punto potrebbe anche farle comodo e non devono neppure cambiare la carta intestata.
    non+autenticato
  • Ahahahahah! Lol!!!

    Fa un po' ridere, ma hai ragione. Sarei curioso di conoscere la valutazione di mercato della AppleRecords, visto che i diritti sui Beatles non li ha più... Quanto varrà? Probabilmente tanto quanto riesce a spillare a AppleComputers... A bocca aperta
    Se le cose stanno così, è il caso che a Cupertino mettano mano al portafoglio...



    - Scritto da: Anonimo
    > Che apple computer si compri apple corp. e
    > buonanotte.
    > Tra l'altro una casa discografica a questo punto
    > potrebbe anche farle comodo e non devono neppure
    > cambiare la carta intestata.
    non+autenticato
  • non capisco perchè questa seconda Apple avanzi queste pretese, su quale base?

    se Apple (quella di Jobs) vende musica pagherà i diritti ai rispettivi proprietari quindi questi che vogliono?
    non+autenticato
  • Evidentemente siete tutti troppo giovani.
    Correva l'anno 67 o 68, i Beatles erano all'apice della fama , entrati oramai nel mito. Forti di questo decisero di affrancarsi da tutte le società discografiche per crearne una propria : la Apple appunto, contraddistinta dal logo della mela presente su tutti i dischi (i famosi Long Playing). Qualche anno dopo, Steve Jobs creava la sua azienda chiamandola allo stesso nome ed ovviamente con lo stesso logo. Ne seguì una causa che si concluse con l'accordo che la Apple di Jobs non avrebbe mai usato il proprio marchio in nessuna attività musicale, chiaramente allora era imprevedibile l'evoluzione che avrebbe avuto l'informatica. Ecco spiegate le rivendicazioni della Apple (ex dei Beatles) attuale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Evidentemente siete tutti troppo giovani.
    > Correva l'anno 67 o 68, i Beatles erano all'apice
    > della fama , entrati oramai nel mito. Forti di
    > questo decisero di affrancarsi da tutte le
    > società discografiche per crearne una propria :
    > la Apple appunto, contraddistinta dal logo della
    > mela presente su tutti i dischi (i famosi Long
    > Playing). Qualche anno dopo, Steve Jobs creava
    > la sua azienda chiamandola allo stesso nome ed
    > ovviamente con lo stesso logo. Ne seguì una causa
    > che si concluse con l'accordo che la Apple di
    > Jobs non avrebbe mai usato il proprio marchio in
    > nessuna attività musicale, chiaramente allora era
    > imprevedibile l'evoluzione che avrebbe avuto
    > l'informatica. Ecco spiegate le rivendicazioni
    > della Apple (ex dei Beatles) attuale.

    e visto che il mondo va avanti e che i beatles sono più storia che attualità...forse sarebbe anche ora di dire chiaramente..."opperbacco anche noi della applecorp vogliamo la nostra fetta....a giuan vai a rispolverare quel vecchio accordo che è nel cassetto che ci rifacciamo le scarpe nuove..."
    non+autenticato
  • > e visto che il mondo va avanti e che i beatles
    > sono più storia che attualità...forse sarebbe
    > anche ora di dire chiaramente..."opperbacco anche
    > noi della applecorp vogliamo la nostra fetta....a
    > giuan vai a rispolverare quel vecchio accordo che
    > è nel cassetto che ci rifacciamo le scarpe
    > nuove..."

    A si? Prova a farti il tuo marchio apple e poi vediamo chi ti mazzuola per primo...
    Io punto su jobsA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > e visto che il mondo va avanti e che i beatles
    > > sono più storia che attualità...forse sarebbe
    > > anche ora di dire chiaramente..."opperbacco
    > anche
    > > noi della applecorp vogliamo la nostra
    > fetta....a
    > > giuan vai a rispolverare quel vecchio accordo
    > che
    > > è nel cassetto che ci rifacciamo le scarpe
    > > nuove..."
    >
    > A si? Prova a farti il tuo marchio apple e poi
    > vediamo chi ti mazzuola per primo...
    > Io punto su jobsA bocca aperta


    quale parte di "il mondo è cambiato in 20anni e questi saltano sul treno dei soldi in piena corsa" ti sfugge?
    non+autenticato
  • > > A si? Prova a farti il tuo marchio apple e poi
    > > vediamo chi ti mazzuola per primo...
    > > Io punto su jobsA bocca aperta
    >
    >
    > quale parte di "il mondo è cambiato in 20anni e
    > questi saltano sul treno dei soldi in piena
    > corsa" ti sfugge?

    Quale parte di "prova tu" ti è sfuggita?A bocca aperta
    P.S. il copyright su TOPOLINO è ancora valido dopo 70 anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > > A si? Prova a farti il tuo marchio apple e poi
    > > > vediamo chi ti mazzuola per primo...
    > > > Io punto su jobsA bocca aperta
    > >
    > >
    > > quale parte di "il mondo è cambiato in 20anni e
    > > questi saltano sul treno dei soldi in piena
    > > corsa" ti sfugge?
    >
    > Quale parte di "prova tu" ti è sfuggita?A bocca aperta
    > P.S. il copyright su TOPOLINO è ancora valido
    > dopo 70 anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    quale parte di "quell'accordo ad oggi fa ridere perchè privo di senso" non comprendi topolino dei poveri?
    non+autenticato
  • > > > > A si? Prova a farti il tuo marchio apple e
    > poi
    > > > > vediamo chi ti mazzuola per primo...
    > > > > Io punto su jobsA bocca aperta
    > > >
    > > >
    > > > quale parte di "il mondo è cambiato in 20anni
    > e
    > > > questi saltano sul treno dei soldi in piena
    > > > corsa" ti sfugge?
    > >
    > > Quale parte di "prova tu" ti è sfuggita?A bocca aperta
    > > P.S. il copyright su TOPOLINO è ancora valido
    > > dopo 70 anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    >
    >
    > quale parte di "quell'accordo ad oggi fa ridere
    > perchè privo di senso" non comprendi topolino dei
    > poveri?

    Quale parte di PROVA TU continua a sfuggirti sorcino?A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > > > > A si? Prova a farti il tuo marchio apple e
    > > poi
    > > > > > vediamo chi ti mazzuola per primo...
    > > > > > Io punto su jobsA bocca aperta
    > > > >
    > > > >
    > > > > quale parte di "il mondo è cambiato in
    > 20anni
    > > e
    > > > > questi saltano sul treno dei soldi in piena
    > > > > corsa" ti sfugge?
    > > >
    > > > Quale parte di "prova tu" ti è sfuggita?A bocca aperta
    > > > P.S. il copyright su TOPOLINO è ancora valido
    > > > dopo 70 anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    > >
    > >
    > > quale parte di "quell'accordo ad oggi fa ridere
    > > perchè privo di senso" non comprendi topolino
    > dei
    > > poveri?
    >
    > Quale parte di PROVA TU continua a sfuggirti
    > sorcino?A bocca aperta


    quella che ha senso....cioè quella che manca nel tuo discorso...toporagnodeipoveri
    non+autenticato
  • > > Quale parte di PROVA TU continua a sfuggirti
    > > sorcino?A bocca aperta
    >
    >
    > quella che ha senso....cioè quella che manca nel
    > tuo discorso...toporagnodeipoveri

    Certo che voi macachi per difendere la vostra mela siete proprio bravi ad arrampicarvi sui vetriA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Evidentemente siete tutti troppo giovani.
    > > Correva l'anno 67 o 68, i Beatles erano
    > all'apice
    > > della fama , entrati oramai nel mito. Forti di
    > > questo decisero di affrancarsi da tutte le
    > > società discografiche per crearne una propria :
    > > la Apple appunto, contraddistinta dal logo della
    > > mela presente su tutti i dischi (i famosi Long
    > > Playing). Qualche anno dopo, Steve Jobs creava
    > > la sua azienda chiamandola allo stesso nome ed
    > > ovviamente con lo stesso logo. Ne seguì una
    > causa
    > > che si concluse con l'accordo che la Apple di
    > > Jobs non avrebbe mai usato il proprio marchio in
    > > nessuna attività musicale, chiaramente allora
    > era
    > > imprevedibile l'evoluzione che avrebbe avuto
    > > l'informatica. Ecco spiegate le rivendicazioni
    > > della Apple (ex dei Beatles) attuale.
    >
    > e visto che il mondo va avanti e che i beatles
    > sono più storia che attualità...forse sarebbe
    > anche ora di dire chiaramente..."opperbacco anche
    > noi della applecorp vogliamo la nostra fetta....a
    > giuan vai a rispolverare quel vecchio accordo che
    > è nel cassetto che ci rifacciamo le scarpe
    > nuove..."


    Mi sembra più che giusto se la seconda Apple (quella di jobs in ordine cronologico) non ha rispettato accordi presi...
    non+autenticato
  • Non ho ben capito cosa l'ha "triggerata" questa volta rispetto al solito, mi pare sia una causa che va avanti da un pezzo.
    non+autenticato
  • Il processo vero e proprio comincia questa settimana.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)