New York come Londra, telecamere ovunque

Le forze dell'ordine chiedono finanziamenti per trasformare la Grande Mela in un Grande Fratello dotato d'oltre 3.500 occhi elettronici ad alta tecnologia. Costi spropositati, proteste nell'ambiente delle libertà civili

New York (USA) - Il NYPD, il dipartimento di polizia metropolitana di New York, ha richiesto 10 milioni di dollari al governo federale di Washington per l'installazione di 500 nuovi impianti di videosorveglianza ad alta automatizzazione. L'obiettivo è di trasformare New York e renderla più vicina agli standard di sicurezza pubblica introdotti nel Regno Unito.

Il piano della polizia prevede la creazione di un cosiddetto catenaccio di sicurezza attorno alle zone più calde della "Grande Mela". Si tratta di un sistema composto da centinaia di videocamere in grado di catturare ed immagazzinare sia i volti degli individui, sia le targhe degli automezzi che transitano attraverso la zona tenuta sotto controllo.

Completamente automatico e digitalizzato, il sistema potrà essere utilizzato nella prevenzione del crimine e nella lotta al terrorismo. I rappresentanti degli agenti di polizia vorrebbero cingere d'assedio soprattutto i cosiddetti project, i palazzoni popolari occupati da molti individui in condizioni d'emarginazione sociale ed economica.
Il distaccamento newyorkese di ACLU, l'associazione statunitense per la difesa dei diritti civili, si è opposta con sdegno all'iniziativa del NYPD: "I diritti degli americani non si possono calpestare in questo modo", tuonano alcuni portavoce. Secondo l'opinione degli attivisti, questo tipo di sistemi automatizzati sono "il più grande assalto sistematico alla privacy dell'individuo mai visto nella storia dell'umanità".

Attualmente, la stampa locale ha localizzato oltre 3mila telecamere già installate e perfettamente funzionanti, distribuite su tutto il territorio di New York ed utilizzate nella lotta alla criminalità violenta - un primato, tra le varie città della east coast statunitense. Dall'altra parte del continente nordamericano, a Los Angeles, le forze di polizia hanno invece deciso di puntare tutto sulle tecnologie GPS per "braccare" le bande di giovani delinquenti.

Tommaso Lombardi
TAG: privacy
28 Commenti alla Notizia New York come Londra, telecamere ovunque
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)