Sotto test l'Outlook Express alle vitamine

Microsoft ha distribuito ad una ristretta cerchia di tester una prima beta di Windows Live Mail Desktop, client email progettato per integrarsi con la piattaforma Windows Live e fornire funzionalità più avanzate

Redmond (USA) - Il designato successore di Outlook Express, Windows Live Mail Desktop, è appena entrato nella sua prima fase di beta testing. Microsoft ha già distribuito una release preliminare del nuovo client ad uno scelto gruppo di tester, circa un centinaio, che avrà una settimana di tempo per valutarne le caratteristiche generali.

Se questa prima fase di test genererà feedback complessivamente positivi, Microsoft è pronta ad estendere la base dei beta tester portandola, nel giro di poche settimane, a 5mila persone.

Come anticipato poche settimane fa, Windows Live Mail Desktop sarà un programma di posta elettronica gratuito, pensato per estendere le funzionalità di Outlook Express e integrarsi con i servizi Windows Live Mail e Hotmail. Quello che fino ad oggi è sempre stato un servizio a pagamento, ossia l'accesso ad Hotmail via POP3, nel prossimo futuro verrà dunque fornito gratuitamente a tutti gli utenti di Windows: chi non metterà mano al portafogli dovrà tuttavia tollerare la presenza, nel programma, di banner pubblicitari simili a quelli oggi visualizzati in MSN Messenger.
Se da un lato Microsoft estenderà i propri servizi di e-mail gratuiti ad una maggiore cerchia di persone, dall'altro amplierà le funzionalità riservate agli utenti a pagamento e alle aziende.

Windows Live Mail Desktop è stato progettato per integrarsi in modo trasparente con i principali servizi della piattaforma Windows Live, quali ad esempio la rubrica Live Contacts, il client di messaggistica istantanea Live Messenger, il motore di ricerca Live Search e i blog di MSN Spaces.

Sviluppato dallo stesso team che ha realizzato il client e-mail di Windows Vista, Windows Live Mail Desktop fornirà le stesse funzionalità di quest'ultimo: supporto ad account POP3 e IMAP, filtro antispam e antiphishing, integrazione con il motore di ricerca e con la rubrica centralizzata di Vista, e correttore ortografico. In più fornirà la già citata integrazione con i servizi Windows Live, la sincronizzazione automatica con la rubrica di Hotmail, il supporto ai feed RSS, una funzionalità - chiamata PhotoMail - che consentirà di inviare gallerie di thumbnail create automaticamente dal proprio album di foto, il supporto a emoticon e correzione ortografica in linea nonché la possibilità di creare cartelle separate per ogni account di posta elettronica.

Microsoft conta di rilasciare la versione definitiva del programma entro la fine dell'anno, dunque in tempo per il lancio di Windows Vista. Nel frattempo il gigante di Redmond sta portando avanti anche il beta testing di Windows Live Mail, che attualmente coinvolge circa 1 milione di persone.
TAG: sw
64 Commenti alla Notizia Sotto test l'Outlook Express alle vitamine
Ordina
  • Thunderbird...però Outlook è ancora....Outlook, e ve lo dico come utilizzatore fino ad Oggi di TB e come persona che non disdegna passare da Windows a Linux e Mac Os a seconda delle esigenze.

    Mi tocca tornare ad Outlook!
    Sono un pò deluso......per molto tempo ho usato Outlook, non Oe Express, il fratello maggiore incluso nel pacchetto Office, poi non avendo grandi necessità ho cercato qualcosa di più snello e dalle prime versioni ad oggi ho usato Thunderbird.....ora mi va stretto, ci sono ancora molti limiti, capisco però che il diretto concorrente di TB è OE Express e non Outlook, vista la mancanza di funzionalità che Outlook ha.....si veda la gestione delle attività, il calendario, le cartelle virtuali molto comode, la gestione dei contatti poi è molto completa con l'implementazione dei certificati digitali, il pieno supporto a pgp, finalmente un filtro anti-spam . . e molto altro che lo orienta ad un'utenza aziendale, nonché la perfetta integrazione, come era da aspettarsi con Windows Mobile 5 che ho sul mio smartphone e Dell Axim....e molte applicazioni di terze parti sviluppate solo per Outlook come il plug-in del mail server di Kerio.....ma questa è un'altra storia. Magari si possono ottenere simili funzioanlità con molti altri programmi, ma l'integrazione non potrà masi essere veramente tale e l'interoperabilità assoluta...

    Il fatto è, che di tornare ad Outlook proprio non mi va, a parte il fatto che ha il "coraggio" di allocare nella versione 2003 oltre 70 Mb di ram, ma non mi va di legarmi troppo a questo genere di programmi che costringono anno dopo anno all'acquisto della licenza Office! insomma un bell'Evolution già risolverebbe parte delle mie necessità, ma gira solo su Linux e la maggior parte del mio lavoro è su piattaforma Win, su Linux tengo i server nella maggior parte Pbx, quindi per ambiente definiamolo "desktop" devo ancora interfacciarmi con Windows.

    Non esiste proprio nessuna VERA alternativa ad Outlook?
    non+autenticato
  • prova evolution..
    non+autenticato
  • E' una forza, altro che quel cesso di outlook express.
    non+autenticato
  • E' stata scoperta una grave falla di sicurezza in Mozilla Thunderbird
    1.5 nel motore di rendering HTML, che consente il caricamento di file,
    immagini e risorse esterne anche se si è scelta l'opzione di bloccare
    il caricamento di immagini esterne nei messaggi email in formato HTML.
    Ciò chiaramente costituisce una minaccia per la propria privacy, in
    quando uno spammer ha automaticamente la conferma che l'email è stata
    letta dato che viene caricato dall'esterno un file o una immagine
    presente ad esempio sul suo server spia oppure può conoscere
    l'indirizzo IP di chi ha letto l'email.

    http://www.sysdream.com/article.php?story_id=231§i...

    Questa falla è stata scoperta il 18 febbraio (Discovery date   : 2006/02/18)
    e oggi è il 31 marzo e non è ancora stata rilasciata una patch. Ma non era il software open source a patchare in 2 giorni?

    Saluti da P4
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Lascia stare....
    > >
    > http://secunia.com/graph/?type=sol&period=allͧ...;
    > >
    > http://secunia.com/graph/?type=cri&period=allͧ...;
    > >
    >
    > le percentuali sono simili a quelle di
    > thunderbird:
    > http://secunia.com/graph/?type=sol&period=allͧ...;
    >
    > http://secunia.com/graph/?type=cri&period=allͧ...;

    non mi sembra, sia per percentuale di path, sia per numero di avvisi, sia per numero di vulnerabilità aperte.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > non mi sembra, sia per percentuale di path, sia
    > per numero di avvisi, sia per numero di
    > vulnerabilità aperte.....

    OE: non coperte 33%
    Thunderbird: non coperte 22%
    c'è poca differenza

    OE: estremamente critiche 0%
    Thunderbird: estremamente critiche 11%
    è più sicuro OE




    non+autenticato
  • Soprattutto è più sicuro quando è chiuso.
    E poi OE chi? Cosa? Versione? Express? Boh...

    Sempre più divertente

    hammeronthenet
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Soprattutto è più sicuro quando è chiuso.
    > E poi OE chi? Cosa? Versione? Express? Boh...
    >

    OE = Outlook Express. Dici che sarà la versione Express?

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non mi sembra, sia per percentuale di path, sia
    > > per numero di avvisi, sia per numero di
    > > vulnerabilità aperte.....
    >
    > OE: non coperte 33%
    > Thunderbird: non coperte 22%
    > c'è poca differenza

    parlando in % può sembrar vero, ma di fatto abbiamo 33% di 12 contro il 22% di 9!!!
    Direi che non è affatto la stessa cosa Occhiolino

    > OE: estremamente critiche 0%
    > Thunderbird: estremamente critiche 11%
    > è più sicuro OE

    No, perchè comunque si deve vedere quante falle ancora aperte ci sono di entrambe e la cosa gioca a sfavore di OE (è inutile sapere che thunderbird ha avuto un 11% su 9 di falle critiche se poi queste son state corrette Occhiolino )
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > non mi sembra, sia per percentuale di path,
    > sia
    > > > per numero di avvisi, sia per numero di
    > > > vulnerabilità aperte.....
    > >
    > > OE: non coperte 33%
    > > Thunderbird: non coperte 22%
    > > c'è poca differenza

    Tradotto in soldoni significa 4 falle aperte si OE contro le 2 su thunderbird, oppure, se ami le percentuali OE ha il 100% in più di falle rispetto a thunderbird Occhiolino
    non+autenticato
  • Le aziende serie si vedono....

    Windows 2003
    http://secunia.com/product/1174/

    Red-Hat
    http://secunia.com/product/4670/

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Questa falla è stata scoperta il 18 febbraio
    > (Discovery date   : 2006/02/18)
    > e oggi è il 31 marzo e non è ancora stata
    > rilasciata una patch. Ma non era il software open
    > source a patchare in 2 giorni?

    Lo dicono i linari e gli opensorcisti, invece è proprio uno dei bruttissimi svantaggi dell'open source; oltre ad essere molto instabile, gli aggiornamenti sono incostanti, li fanno quando ne hanno voglia e tempo. Alla faccia della serietà e della competizione, tsk!
  • Anche oggi PI da una notizia errata.
    Windows Live Mail Desktop non è il successore di Outlook Express.
    Il successore di OE è Windows Mail per Windows Vista (già presente nelle beta di Vista).
    Windows Live Mail Desktop è semplicemente un servizio web di live.com di Microsoft.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Anche oggi PI da una notizia errata.
    > Windows Live Mail Desktop non è il successore di
    > Outlook Express.
    > Il successore di OE è Windows Mail per Windows
    > Vista (già presente nelle beta di Vista).
    > Windows Live Mail Desktop è semplicemente un
    > servizio web di live.com di Microsoft.

    Uh ma che puntualizzazione interessante. Davvero preziosissima e precisa cosi' tanto da non vedere al di la' del naso... CLAP CLAP
    non+autenticato
  • Grazie all'estensione webmail http://webmail.mozdev.org/ con thunderbird si può già fare quello che dovrebbe fare sto coso, inoltre se interessa, supporta anche la posta di libero.
    Ciao

  • - Scritto da: pikappa
    > Grazie all'estensione webmail
    > http://webmail.mozdev.org/ con thunderbird si può
    > già fare quello che dovrebbe fare sto coso,
    > inoltre se interessa, supporta anche la posta di
    > libero.

    thunderbid, come la maggior parte dei software open source, è instabile.
    I prodotti Microsoft sono fra i più stabili che ci siano.
    non+autenticato
  • Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere

    Bella trollata, complimenti!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    > Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    > Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    > Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    > Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
    > Rotola dal ridere
    >
    > Bella trollata, complimenti!

    Bella rosicata, complimenti!
    Mwahahahahah!

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: pikappa
    > > Grazie all'estensione webmail
    > > http://webmail.mozdev.org/ con thunderbird si
    > può
    > > già fare quello che dovrebbe fare sto coso,
    > > inoltre se interessa, supporta anche la posta di
    > > libero.
    >
    > thunderbid, come la maggior parte dei software
    > open source, è instabile.
    > I prodotti Microsoft sono fra i più stabili che
    > ci siano.

    Quoto. L'ho provato e quando si inchioda per killare il task ci vuole un'obice navale o addirittura riavviare il sistema.
    Robazza...

  • - Scritto da: Trollfighter
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: pikappa
    > > > Grazie all'estensione webmail
    > > > http://webmail.mozdev.org/ con thunderbird si
    > > può
    > > > già fare quello che dovrebbe fare sto coso,
    > > > inoltre se interessa, supporta anche la posta
    > di
    > > > libero.
    > >
    > > thunderbid, come la maggior parte dei software
    > > open source, è instabile.
    > > I prodotti Microsoft sono fra i più stabili che
    > > ci siano.
    >
    > Quoto. L'ho provato e quando si inchioda per
    > killare il task ci vuole un'obice navale o
    > addirittura riavviare il sistema.
    > Robazza...
    Se lo dici tu, l'unico sw che ho visto comportarsi così negli ultimi tempi è sempre stato il norton.....
  • > Robazza...

    Bella rosikata, complimenti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: pikappa
    > > Grazie all'estensione webmail
    > > http://webmail.mozdev.org/ con thunderbird si
    > può
    > > già fare quello che dovrebbe fare sto coso,
    > > inoltre se interessa, supporta anche la posta di
    > > libero.
    >
    > thunderbid, come la maggior parte dei software
    > open source, è instabile.
    Io ne uso tantissimi di software open source e quelli instabili sono veramente pochi
    > I prodotti Microsoft sono fra i più stabili che
    > ci siano.
    Uhmmm su questo ho i miei dubbi
  • > thunderbid, come la maggior parte dei software
    > open source, è instabile.

    allora scrivilo tu il software, caxxone!

    > I prodotti Microsoft sono fra i più stabili che
    > ci siano.

    si, si, come la storia del
    /con/con
    sotto win95-98-me, che è durata anni...
    o come il netbus e cloni, che tuttora fanno danni...

    bravo bravo, paga per un sw scadente...
    6 un fesso.
    non+autenticato
  • non è che potresti spiegarmi come mai webmail a me con hotmail non funge? ovviamente ho installato anche il .xpi per hotmail e seguito il consiglio riportato sul sito di aggiungere la riga alle prefs.js ma il cookies.txt non l'ho trovato e non so che fare per farlo funzionareSorride
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)