Microsoft vs. Apple sul ring dell'iPod

Steve Ballmer proibisce l'iPod anche ai figli, ma pensa ad un telefonino che possa competere con il lettore di Apple

Redmond - L'innegabile successo dell'iPod di Apple non scalfisce la sicurezza del rivale di sempre, Microsoft, che per bocca del proprio CEO si dichiara pronta a battere il bianco player multimediale presentando, entro un anno, un apparecchio in grado di surclassarlo.

Un intervista su Fortune, con protagonista Steve Ballmer, lascia infatti intravedere all'orizzonte un progetto di Microsoft, già in corso di sviluppo, per entrare in competizione con il lettore di Apple.

Ad una domanda provocatoria, in cui l'intervistatore chiede al manager Microsoft se possiede un iPod, la risposta è categorica: "No, nè io ne i miei figli: l'iPod è proibito come anche Google". Ma è nel seguito che trapela un'anticipazione: "Nei prossimi cinque anni la gente vorrà realmente continuare a portarsi appresso due apparecchi? Uno per la comunicazione (il telefonino, ndr) e uno per la musica (un lettore come l'iPod)? Presto esisteranno molte opportunità per tornare in gioco e noi ci vogliamo essere. Attendetevi un nostro annuncio, al riguardo, entro i prossimi 12 mesi", conclude Ballmer.
L'importante, per il colosso di Redmond, sarà evitare passi falsi, come quello del ROKR E1, sfortunato cellulare nato dal connubio tra Apple e Motorola, che il mercato fin qui non ha mostrato di gradire, forse per via di alcuni fattori ritenuti "limitanti", come il limite di memorizzazione di 100 brani, il sistema DRM Fairplay, l'impossibilità di collegare telefono e pc per il trasferimento dei brani.

Motorola spera di aver risolto il problema scorporando iTunes dai nuovi ROKR, ed inserendo il servizio iRadio. Cosa s'inventerà Microsoft?

Dario Bonacina
TAG: 
2 Commenti alla Notizia Microsoft vs. Apple sul ring dell'iPod
Ordina