Nokia, gli smartphone sono in ritardo

Problemi da sistemare e affinamento delle strategie di marketing sarebbero i motivi del rinvio della commercializzazione di alcuni modelli chiave del colosso finlandese

Helsinki - All'avanguardia nella produzione di telefoni cellulari, Nokia si rivela però in ritardo, per propria ammissione, nel lancio di sei nuovi smartphone. L'azienda ha dichiarato che gli apparecchi (tre della serie "N" e tre della serie "E", con target l'utenza business) saranno nei negozi molto presto.

Kari Tuutti, portavoce della divisione Nokia Multimedia, ha annunciato che il music-phone N91 dovrebbe comparire sul mercato già questa settimana, mentre i modelli N71 e N80 saranno disponibili all'incirca nelle prossime due settimane.

Inizialmente, Nokia aveva previsto di distribuire nei negozi il modello N91 in tempo per lo scorso Natale, ma in settembre lo aveva rinviato al primo trimestre 2006 per risolvere alcuni problemi di software. "Poiché i dispositivi sono computer portatili, dobbiamo essere sicuri dei software", ha riferito Tuutti.
Pekka Isosomppi, portavoce della divisione Enterprise di Nokia, che si occupa dei prodotti dedicati all'utenza business, ha confermato che l'azienda non è stata in grado di rispettare la scadenza, inizialmente fissata per fine marzo, per il debutto dei modelli E60, E61 ed E71, su cui sono ancora in corso alcuni test.

La commercializzazione dovrebbe comunque avvenire entro le prossime settimane e c'è da scommettere che Nokia ne monitorerà le vendite con particolare cura: la gamma "E" è parte integrante del piano di marketing che il colosso finlandese ha sviluppato per erodere quote mercato al concorrente Blackberry che domina il settore corporate.

D.B.
TAG: