Internet Ombudsman in Svezia

L'idea è di quattro utenti che vogliono diventare punto di riferimento per problemi tecnici, netiquette, sicurezza e privacy. Un ufficio pubblico privato?

Stoccolma - Un Internet Ombudsman: questa la risposta di quattro utenti svedesi a quella che ritengono sia un'esigenza ormai fortissima, quella di un punto di riferimento per l'utenza per tutto ciò che riguarda privacy, sicurezza, netiquette e problemi tecnici.

Secondo i quattro fondatori del servizio, l'attività online sarà dedicata anche "all'educazione" dei nuovi utenti, per consentire loro di entrare in contatto con i "modi" della comunicazione internet ma anche per rispondere a quesiti "etici" e legali. L'idea è anche quella di organizzare incontri pubblici con le autorità del paese per sviluppare temi vicini alle necessità e ai problemi della "comunità digitale".

Sebbene privato e gratuito, il servizio è sostenuto finanziariamente anche dal ministero del Commercio e da un Royal fund.
TAG: mondo