Il sito anti-Unix passa su Win2000 e muore

Da circa due giorni il sito Web della campagna anti-Unix promossa da Microsoft e Unisys risulta irraggiungibile, e questo dopo il passaggio da FreeBSD a Windows 2000

Web - Update (ore 9,55): Stamattina, dopo oltre 48 ore di inattività, il sito www.wehavethewayout.com è tornato a funzionare. Netcraft conferma che il sistema operativo su cui gira è Windows 2000.

Sembra proprio che la campagna anti-Unix promossa di recente da Microsoft e Unisys, che ha come sito Web di riferimento www.wehavethewayout.com, sia partita col piede sbagliato. Appena lanciato, il sito che avrebbe dovuto promuovere il nuovo serverone ES7000 Enterprise di Unisys con Windows 2000 Datacenter, e spiegare
lo slogan "We Have The Way Out" ("noi sappiamo come uscirne"), ha suscitato vagonate di critiche e ironie per il fatto di girare - nemmeno farlo apposta - su di un sistema operativo Unix: FreeBSD.

Tutto questo accadeva lunedì. Il giorno dopo il sito è sparito ed è rimasto irraggiungibile per tutta la giornata di ieri generando il classico errore "404, file not found". Secondo quanto riporta Netcraft, a partire da martedì il sito anti-Unix è migrato dalla piattaforma FreeBSD/Apache a quella Windows 2000/IIS5.
Ieri un portavoce di Unisys si è limitato a dire che "sappiamo che c'è un problema, ma al momento non possiamo dirvi di più". Dal versante di Microsoft, tutto tace. Il 404, invece, ancora ieri sera tardi, continuava a cantare.

Stando a Netcraft, il sito www.wehavethewayout.com ha un indirizzo IP appartenente al network di Verio, uno dei più grossi fornitori di hosting americano. È dunque lecito attendersi che il sito incriminato giri sui server di quest'azienda, ipotesi rafforzata dal fatto che la stragrande maggioranza dei siti ospitati da Verio (fra cui quello di Amazon e del notiziario ufficiale della Formula1, f1.com) girano sul sistema operativo FreeBSD o Linux.

Qualcuno ipotizza che il sito sia stato "buttato giù" da qualche gruppo di fan di Unix ma, secondo gli esperti, più probabilmente c'è stato qualche problemino nel migrare da una piattaforma all'altra. E nessuno dubita che www.noisappiamocomeuscirne.com sappia, per l'appunto, come uscire da questo imbarazzante stallo.
165 Commenti alla Notizia Il sito anti-Unix passa su Win2000 e muore
Ordina
  • non dirle in giro ste cose, alcuni sono capaci di dire che quel sito usa linux con l'emulatore per Windows
    non+autenticato
  • è la par condicio!
    non+autenticato
  • Scusa ma quella è una società (da quel che ho letto sul sito) che eroga servizi per Linux, e inevitabilmente non solo per Linux. Probabile che la parte dedicata a linux si chiami Linux64 (processori Alpha), ma essendo una società di servizi, avrà la parte che si occupa dei servizi win. Evidentemente hanno più specialisti in win che su Linux a 64 bit poi e quindi anche costoso il sistema; ed hanno affidato a quella parte della società i servizi di web server, cioè per ogni servizio quindi anche per Linux.
    Se hai una società che lavora su win e poi vuole anche creare una divisione per Linux, decidi chi si deve occupare di alcuni servizi chi di altri.
    È inevitabile se hanno più uomini che lavorano su arch. win.
    Daccordo si può dire che i server che erogano questo servizio non sono presi d'assalto come altri che erogano servizi con win/iis, perchè gli hack crak (unixiani tot.) partendo dal nome Linux, non si accorgono che gira su win. Cosa che invece fanno con i server dichiaratamente win (cmq i virus per la max parte ve li scrivete fra voi), soprattutto appena si sà che dietro c'è M$ costringendo quest'ultima a ricorrere ad un o.s. forte come i *BSD per poter mandare avanti il servizio.
    Cmq è una scelta di una società (riprovevole secondo me) che eroga servizi in win e Linux (quelli per Linux almeno doveva lasciarli al gruppo Linux anche di web server); anche nella società dove svolgo ora consulenza vi è il primo firewalls in FreeBSD e il web server agganciato win/iis (ho contato le falle del sistema win/iis ne ha 24 di cui solo 2 dovuti a win e vi è 1 di basso livello per FreeBSD), ma tengono cmq anche FreeBSD/Apache per i casi d'emergenza.
    non+autenticato


  • - Scritto da: BSD_like
    > Scusa ma quella è una società [bla... bla....]

    Ma ti rendi conto di quanto hai scritto per non voler dire ciò che invece sarebbe naturale: qualsiasi azienda dà molti servizi in outsourcing ad altre aziende che usano (giustamente) il SO che vogliono per erogare questi servizi.
    non+autenticato
  • veramente tanto...
    non+autenticato
  • Ti faccio notare che esistono altre società che operano esclusivamente in win, ed affidano il loro sito a terzi, che utilizzano Linux o altri UNIX.
    Il confronto proposto reggerebbe se fossero le sw house dedicate come M$, Red Hat, Caldera, Sun, IBM; ma queste utilizzano tutte i loro o.s. sui loro siti, tranne una.
    non+autenticato
  • ciò che intendevo era: "evidentemente Dart Water non ha proprio niente da fare che stare lì a fare tifo da stadio su cose cui ai diretti interessati non frega una mazza... ora che ci ha fatto notare questa cosa, il mondo assume nuovi colori e non riusciremo più a vedere le cose con gli stessi occhi di ieri" Sorride
    non+autenticato
  • O.K.; ma poi chissà perchè tutto stò interesse per una società (o meglio gruppo/filiale di un'altra società) che propone servizi in Linux. Magari se li vai a trovare nelle loro sedi accanto al pinguino a 64 bit, c'è un certificato M$ certificated!
    non+autenticato


  • - Scritto da: BSD_like
    > M$ certificated

    certified! Occhiolino
    non+autenticato
  • ma per piacere... provate la qualità di OS/390 prima di tirare fuori certe cose...
    non+autenticato
  • Win2000 Datacenter non viene sviluppato da Microsoft, bensi dall'altra citata nell'articolo. Questo e' il cuore della partnership tra le 2 aziende
    non+autenticato
  • sempre windows è.
    prova ad andare nel dipartimento s.i. di una banca o di una assicurazione, e digli di sostituire il loro as400 o il loro s390 con un server con windows. vedrai che ti rispondono.
    win2000 sarà un buon prodotto, ma non è nemmeno l'ombra dell'affidabilità dei vari os400, os390, aix o simili.
    non+autenticato
  • nessuna obiezione!
    La mia era solo una precisazione.
    non+autenticato
  • > nessuna obiezione!
    > La mia era solo una precisazione.

    ormai mi hai offeso... Occhiolino
    non+autenticato
  • E invece è superiore. Il problema è che per rifare le 50.000 applicazioni che girano mediamente su un host di una banca ci vanno secoli uomo. Costa molto meno pagare il pizzo a IBM tutti gli anni che rifare quelle applicazioni.

    - Scritto da: Vertigo
    > sempre windows è.
    > prova ad andare nel dipartimento s.i. di una
    > banca o di una assicurazione, e digli di
    > sostituire il loro as400 o il loro s390 con
    > un server con windows. vedrai che ti
    > rispondono.
    > win2000 sarà un buon prodotto, ma non è
    > nemmeno l'ombra dell'affidabilità dei vari
    > os400, os390, aix o simili.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader
    > E invece è superiore. Il problema è che per
    > rifare le 50.000 applicazioni che girano
    > mediamente su un host di una banca ci vanno
    > secoli uomo. Costa molto meno pagare il
    > pizzo a IBM tutti gli anni che rifare quelle
    > applicazioni.

    e secondo te una banca metterà i suoi conti correnti su sql server? ahahahahah!!!!
    ma fammi il piacere, ci sono s.o. con uptime di 20 anni e tu mi parli di affidabilità di windows? ahahahahah!!!!!
    non+autenticato
  • Me ne citi anche solo uno con un uptime di quel genere? Documentandolo, ovviamente. Di cazzate sono capaci a spararne tutti.

    - Scritto da: Vertigo
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > E invece è superiore. Il problema è che
    > per
    > > rifare le 50.000 applicazioni che girano
    > > mediamente su un host di una banca ci
    > vanno
    > > secoli uomo. Costa molto meno pagare il
    > > pizzo a IBM tutti gli anni che rifare
    > quelle
    > > applicazioni.
    >
    > e secondo te una banca metterà i suoi conti
    > correnti su sql server? ahahahahah!!!!
    > ma fammi il piacere, ci sono s.o. con uptime
    > di 20 anni e tu mi parli di affidabilità di
    > windows? ahahahahah!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Darth Vader
    > E invece è superiore. Il problema è che per
    > rifare le 50.000 applicazioni che girano
    > mediamente su un host di una banca ci vanno
    > secoli uomo.

    Andiamo, siamo seri e non trascendiamo. Win2k è un buon prodotto, ma è nulla in confronto al VMS o os400 ed a tutto l'hardware che ci sta intorno. Sarebbe come pretendere che una berlina lancia potesse stare alla pari di una Rolls...

    Tra venti anni, se ci sarà ancora, potremo dire se anche win2kDC meritava di entrare nell'olimpo dei VERI sistemi mainframe. La qualità non è fatta solo di brute transaction crunching, ci sono mille dettagli che solo i capiCED conoscono molto bene...
    non+autenticato
  • Sono io, ZioBill,
    non amo particolarmente Linux, ma lo uso, come strumento complementare a Windows: secondo me c'e' spazio anche per il pinguino, per alcune applicazioni verticali (come i server e poco altro),

    MA

    mi occupo di multimedialita' e lavoro pesantemente con le tecnologie di streaming audio/video, con le applicazioni di editing e di programmazione e mi trovo molto bene con i pacchetti di sviluppo microsoft e con le librerie che mi mette a disposizione. GRATUITAMENTE.
    Per me, la scelta e' obbligata.

    A QUESTO PUNTO, rileggendo le risposte che ha ricevuto il mio thread 'MI AVETE CONVINTO', che era volutamente provocatorio, e in cui sono stato pure offeso, mi rendo conto che c'e' molta FRUSTRAZIONE fra gli utenti 'alternativi' e cio' mi spiace un po', in quanto i toni delle polemiche non sono consoni alla materia di cui parliamo. Probabilmente e colpevolmente sono proprio 'certi siti di informazione online', mi duole dire a questo punto, a sostenere, forse in modo improprio, questo tipo di politica atta ad arroventare gli animi. E la cosa fa male SOPRATTUTTO al pinguino, che paradossalmente sembra diventato il baluardo delle liberta' dei popoli liberi... (senza considerare che molti dei software open stanno diventando a pagamento, vedi il fenomeno StarOffice: della serie 'prima fate il betatest tutti assieme come free e poi, quando inizia a funzionare, ve lo vendiamo Sorride' )
    E poi ci si chiede se sia giusto o no regolamentare la stampa su Internet.... (e a questo punto mi sembra proprio che sia giunto il momento.)

    In quest'ultimo anno non mi sembra poi che il pinguino sia cresciuto molto, sia in termini di installato desktop che di applicazioni disponibili (e con il termine 'applicazioni' mi riferisco proprio a quei prodotti commerciali che trovate per Windows e (quasi tutti) anche per Macintosh). E cio' e' un dato oggettivo.

    QUINDI, mi chiedo, ora e vi chiedo il perche' di tale ASSURDO ACCANIMENTO contro chi si trova bene ad usare Windows e non disdegna assolutamente il pinguino come complemento alle proprie attivita'...

    Saluti.

    ZioBill
    non+autenticato


  • - Scritto da: ZioBill

    > A QUESTO PUNTO, rileggendo le risposte che
    > ha ricevuto il mio thread 'MI AVETE
    > CONVINTO', che era volutamente provocatorio,

    ma va?

    > e in cui sono stato pure offeso, mi rendo
    > conto che c'e' molta FRUSTRAZIONE fra gli
    > utenti 'alternativi'

    attento a non generalizzare!

    > delle liberta' dei popoli liberi... (senza
    > considerare che molti dei software open
    > stanno diventando a pagamento,


    Ledue cosa NON sono mai statein contrasto



    > QUINDI, mi chiedo, ora e vi chiedo il
    > perche' di tale ASSURDO ACCANIMENTO contro
    > chi si trova bene ad usare Windows e non
    > disdegna assolutamente il pinguino come
    > complemento alle proprie attivita'...

    Il fatto è che molti sono convinti di non poter farea meno di Win, mentre potrebbero tranquillamente.

    Poi c'è chi non può. E allora che lo usi.
    non+autenticato
  • il 90% della gente?
    non+autenticato


  • - Scritto da: 30 cm e +
    > il 90% della gente?


    credo che corrisponda alla mia penultima affermazione ^__^




    (o quasi)
    non+autenticato


  • - Scritto da: SiN
    >
    >
    > - Scritto da: 30 cm e +
    > > il 90% della gente?
    >
    >
    > credo che corrisponda alla mia penultima
    > affermazione ^__^
    >
    >
    >
    >
    > (o quasi)
    mhhmm...
    se rileggi, magari si riferisce a chi "non puo'" fare a meno di windows" (perche' usa delle applicazioni professionali o delle tecnologie di sviluppo, tipo DirectX, DirectSound, .NET, ActiveX, COM+ che non esistono in altri ambienti).

    Si, letta cosi' mi sembra piu' ragionevole.

    PS Ricordati che 'informatica' non vuole dire solo 'server' ma anche "strumento di lavoro e di produttivita' personale". E in questo senso il pinguino ne deve fare ancora molta di strada... (e molta ne ha fatta, comunque).

    Prima che diventi una piattaforma desktop proponibile bisogna che le grandi case si mettano a produrre le loro applicazioni in versione linux, ma non mi sembra proprio la tendenza in atto. Dico la verita', un anno fa mi sembrava ci fosse piu' fermento in questo senso, ora si respira, in ambito desktop e workstation, un'aria di dismissione per il pinguino...eppoi il fenomeno StarOffice a pagamento e' la dimostrazione lampante di quello che aspetta i linuxiani desktoppisti...

    Tempi duri per il pinguino sulla scrivania...eheheh...


    ZioBill (che si sveglia tutti i giorni sereno, accende il pc e si usa le sue belle applicazioni sul suo stabile win2000pro senza tanti problemi).

    non+autenticato


  • - Scritto da: ZioBill

    > mhhmm...
    > se rileggi, magari si riferisce a chi "non
    > puo'" fare a meno di windows" (perche' usa
    > delle applicazioni professionali o delle
    > tecnologie di sviluppo, tipo DirectX,
    > DirectSound, .NET, ActiveX, COM+ che non
    > esistono in altri ambienti).


    vediamo.. penso al mio piano della mia azienda: circa 30 persone, tutte che usano quotidianamente il PC...

    risposta: 1 ^____^

    Penso ad un'azienda in cui ho lavorato qualche tempo fa: 10 persone, di cui 8 facevano uso continuativo di PC.
    risposta: nessuno


    > PS Ricordati che 'informatica' non vuole
    > dire solo 'server' ma anche "strumento di
    > lavoro e di produttivita' personale".

    ovvero quell percui lo si usa nella mia azienda.


    > dismissione per il pinguino...eppoi il
    > fenomeno StarOffice a pagamento e' la
    > dimostrazione lampante di quello che aspetta
    > i linuxiani desktoppisti...

    Non vedo il problema.

    > ZioBill (che si sveglia tutti i giorni
    > sereno, accende il pc e si usa le sue belle

    SiN, che quando gli gira fa partire il boot su Linux e usa tutte le applicazioni che ha voglia
    non+autenticato


  • - Scritto da: ZioBill
    > Dico la verita', un anno
    > fa mi sembrava ci fosse piu' fermento in
    > questo senso, ora si respira, in ambito
    > desktop e workstation, un'aria di
    > dismissione per il pinguino...

    Sei volutamente provocatorio Troll. Questa e` una impressione personale non supportata da alcun fatto.

    > ZioBill (che si sveglia tutti i giorni
    > sereno, accende il pc e si usa le sue belle
    > applicazioni sul suo stabile win2000pro
    > senza tanti problemi).

    stupito (che si sveglia tutti i giorni sereno, accende il pc e usa principalmente applicativi da linea di comando, stanco di come vengono progettati quelli con l'interfaccia grafica).
    non+autenticato


  • - Scritto da: stupito
    >

    >

    > - Scritto da: ZioBill

    > > Dico la verita', un anno

    > > fa mi sembrava ci fosse piu' fermento in

    > > questo senso, ora si respira, in ambito

    > > desktop e workstation, un'aria di

    > > dismissione per il pinguino...
    >
    > Sei volutamente provocatorio Troll. Questa
    > e` una impressione personale non supportata
    > da alcun fatto.
    Beh, non mi sembra che tiri una gran aria dalle parti del pinguino (in termini di applicazioni). E' un dato di fatto.

    Per quanto riguarda la provocazione, si, l'ho ammessa esplicitamente. Su questi siti di 'informazione spesso strisciatamente pilotata' c'e' troppa aria di auto-compiacimento tra chi commenta le notizie (quasi sempre denigratorie per Microsoft): sembra quasi di leggere il giornale di Feltri...
    Ecco, io ho del tempo da perdere Sorride e voglio portare l'esperienza di chi usa il pc da piu'di 20 anni, conosce E USA 12-13 linguaggi di programmazione
    e lavora con buona soddisfazione usando con profitto gli strumenti che Bill Gates gli mette a disposizione.
    E non credere: lavoro a progetti di grande complessità nell'ambito del multimedia e dell'interazione remota e, dopo attenta e obiettiva valutazione iniziale, non abbiamo trovato niente di cosi' tecnologicamente avanzato come Windows e i suoi paradigmi di programmazione (leggi COM+, ActiveX, MSHTML, MSXML, DirectX, .NET, ecc). E non parlarmi di Corba che mi viene da ridere...
    Allo stesso tempo, per le applicazioni server indovina su che sistema operativo e' ricaduta la scelta??? Linux, ovviamente!

    Credetemi, i due mondi, complementari, vivono molto bene l'uno a fianco dell'altro.

    Se poi vuoi una mia personale opinione (del tipo, che OS ti porteresti sull'isola deserta), la mia risposta e' ovvia.

    >
    > > ZioBill (che si sveglia tutti i giorni

    > > sereno, accende il pc e si usa le sue
    > belle

    > > applicazioni sul suo stabile win2000pro

    > > senza tanti problemi).

    >
    > stupito (che si sveglia tutti i giorni
    > sereno, accende il pc e usa principalmente
    > applicativi da linea di comando, stanco di
    > come vengono progettati quelli con
    > l'interfaccia grafica).
    Non hai tutti i torti che la CLI sia piu' veloce in certi casi. Pero' meglio averle entrambe. E comunque, ti sfido ad usare il 3dsmax o il cubase vst da linea di comando! Sorride)

    ZioBill
    non+autenticato


  • - Scritto da: ZioBill

    > Ecco, io ho del tempo da perdere Sorride e
    > voglio portare l'esperienza di chi usa il pc
    > da piu'di 20 anni, conosce E USA 12-13
    > linguaggi di programmazione

    In 20 anni soltanto 12-13 linguaggi? pochino. In 5 anni ne conosco gia` 6-7.

    > Non hai tutti i torti che la CLI sia piu'
    > veloce in certi casi. Pero' meglio averle
    > entrambe. E comunque, ti sfido ad usare il
    > 3dsmax o il cubase vst da linea di comando!
    > Sorride)

    I sistemi operativi windows non hanno una grande cli. E comunque per come sono pensate le applicazioni di windows te ne fai di poco.
    non+autenticato


  • - Scritto da: stupito
    >

    >

    > - Scritto da: ZioBill

    >
    > > Ecco, io ho del tempo da perdere Sorride e

    > > voglio portare l'esperienza di chi usa il
    > pc

    > > da piu'di 20 anni, conosce E USA 12-13

    > > linguaggi di programmazione

    >
    > In 20 anni soltanto 12-13 linguaggi?
    > pochino. In 5 anni ne conosco gia` 6-7.
    >

    ho scritto 'E USA' proprio perche' ne conosco una sessantina Sorride ma ne USO ogni giorno qualcuno di meno....

    PS Certe volte non so perche' perdo tempo a parlare con gente che risponde cosi'...

    BOH!

    ZioBill
    non+autenticato
  • perché è pigra? perché è disinformata? perché è incompetente? perché ha paura?

    ciao
    godz
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)