Il nuovo listino Telecom Italia

Riceviamo e volentieri pubblichiamo l'intervento di un dirigente KPNQwest Italia sull'impatto sul mercato dell'offerta di interconnessione 2002 di Telecom Italia

Roma - Entro il 18 aprile p.v. Telecom Italia sottoporrà all'Authority l'offerta di Interconnessione per l'anno 2002.

In base alla Legge di equiparazione approvata il 20 marzo u.s. gli ISP potranno accedere alle condizioni previste per i "circuiti parziali", linee affittate metropolitane di lunghezza predefinita a cui si fa riferimento nell'offerta di Interconnessione.

Le linee affittate metropolitane sono elementi fondamentali per la fornitura dei servizi a valore aggiunto e rappresentano l'unica risorsa di accesso alla larga banda effettivamente disponibile su tutto il territorio nazionale (l'ADSL è una tecnologia che presenta vincoli molto rigidi di distanza massima e di velocità).
L'ANTITRUST si è espressa su tali circuiti puntualizzando che "ritiene necessario l'inserimento all'interno dell'Offerta per il 2002 di servizi che comprendano tutte le velocità disponibili sulla rete Telecom Italia e lunghezze anche superiori a 5 chilometri" (cfr. 1 e 2).

L'effetto delle tariffe previste per i circuiti parziali consentirà alle imprese di superare il fenomeno del sottodimensionamento delle proprie reti dovuto ai prezzi elevati.

In USA le infrastrutture di rete delle aziende tendono ad essere incrementate in termini di capacità non appena il carico raggiunge il 50% della capacità della rete, contro la soglia media dell'80% in Italia. L'impatto di tale situazione di saturazione è rilevante: quando una nuova applicazione è proposta, essa richiede generalmente maggiore capacità di banda e che la linea sia incrementata di conseguenza. Ciò richiede tempo e denaro. L'effetto è che progetti pilota sono sospesi perché i dipartimenti sponsor non riescono spesso a giustificare il costo dell'infrastruttura necessaria a supportare un progetto pilota la cui sperimentazione richiede più banda.
Le innovazioni di processo risultano dunque spesso inibite ed osteggiate all'interno con gravi danni per le imprese in termini di competitività.

E' dunque necessario che l'AGCOM verifichi con attenzioni che l'offerta di Interconnessione di Telecom Italia, in particolare per la parte dei circuiti parziali, sia conforme con le direttive europee (Raccomandazione C(1999) 3863) in linea con il parere dell'ANTITRUST, nonché con la volontà espressa dal Governo di promuovere la Larga Banda per accrescere la competitività delle imprese e quindi il peso del nostro Paese sullo scacchiere internazionale.

Ermanno Delia, membro del board di AIIP
Business Development Director
KPNQwest Italia SpA
10 Commenti alla Notizia Il nuovo listino Telecom Italia
Ordina
  • un listino prezzi piu' caratteristiche
    non+autenticato
  • quanto durano i tempi tecnici? quando potrò assaporare finalmente una buona navigazione semza orologio? pensate che manchi poco(un mese) o molto?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Poldino
    > quanto durano i tempi tecnici? quando potrò
    > assaporare finalmente una buona navigazione
    > semza orologio? pensate che manchi poco(un
    > mese) o molto?

    solo quando arriveranno i fondi europei FESR

    stessa storia che si è già rivista per l'Isdn
    non+autenticato
  • E' molto più prioritario
    garantire la presenza su internet anzichè la banda larga.

    Con 128Kb/s che può offrire la linea Isdn non ci sono gravi limitazioni alla navigazione.

    Ci sarà il vero sviluppo tecnologico quando questo sarà alla portata di tutti.

    P.s. non mi dilungo poichè sto pagando la connessione.
    non+autenticato
  • Hai totalmente ragione. stop
    ciao
    non+autenticato
  • E' vero, almeno per coloro che non sono coperti da ADSL, ci vorrebbe una FLAT (anche per chi ha ISDN) allo stesso costo delle attuali ADSL, non pretendo always on (bastano 8-9 ore al giorno) e mi basta pure un solo canale a 64k.

    VI E' TROPPA DISPARITA' TRA CHI HA ADSL E CHI SFORTUNATAMENTE NON E' COPERTO!

    CHE SCHIFO! CHE VERGOGNA!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Utonto non coperto.
    > E' vero, almeno per coloro che non sono
    > coperti da ADSL, ci vorrebbe una FLAT (anche
    > per chi ha ISDN) allo stesso costo delle
    > attuali ADSL, non pretendo always on
    > (bastano 8-9 ore al giorno) e mi basta pure
    > un solo canale a 64k.
    >
    > VI E' TROPPA DISPARITA' TRA CHI HA ADSL E
    > CHI SFORTUNATAMENTE NON E' COPERTO!

    E' vero, bisogna che il governo o il ministero delle comunicazioni e l'Authority
    prendano adeguati provvedimenti!

    E' il diritto all'informazione che viene discriminato a secondo delle disponibilità economiche!
    non+autenticato
  • Concordo pienamente, ma l'italia sta già tornando indietro... vedi ADSL a 25? con tariffa a tempo. Ci stanno prendendo per il culo !!
    Ma ADSL non doveva essere la soluzione definitiva al problema "TEMPO" ??? Non nasce come tecnologia Always On ???
    Si, ma il modo per spillare soldi l'hanno trovato lo stesso...
    Speriamo bene... ciaoooo
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mario Busana(quello vero)
    > Concordo pienamente, ma l'italia sta già
    > tornando indietro... vedi ADSL a 25? con
    > tariffa a tempo.
    > Ma ADSL non doveva essere la soluzione
    > definitiva al problema "TEMPO" ??? Non nasce
    > come tecnologia Always On ???

    se cercano il modo di pagarsi gli investimenti per offrire la banda larga, facessero una cosa molto intelligente:
    dimezzare la banda a 128kb/s (io mi accontenterei anche di 64K)
    e facessero pagare solo una Flat mensile di 25Euro, senza costi aggiuntivi a consumo!
    non+autenticato
  • Errore. L'offerta a banda larga non serve per arcani investimenti o cperture finanziarie. Serve a farci passare video e audio, i famosi contenuti ricchi. Che saranno "ovviamente" a pagamento.Quind istanno mettendo un infrastruttura, di comunicazione pceh fa i comodi (e i soldi) delle solite major spacciandole come ineluttabiile evoluzione della comunicazione via internet.
    le imprese che hanno veramente bisogno della banda larga sono già in grado di pagrsela adesso.

    non+autenticato