La corsa ai domini .eu non è truccata

Le dichiarazioni arrivano dal portavoce del consorzio EurID, costretto a rispondere alle pesantissime accuse rivolte dall'americana GoDaddy. EurID insiste: è tutto regolare

Bruxelles - E' un attacco ad alzo zero quello portato nei giorni scorsi contro il consorzio che gestisce i domini.eu, EurID, da parte del celebre registrar americano GoDaddy, secondo cui la corsa ai domini europei è fallata. Un'ipotesi che EurID ora smentisce a mezza voce.

In un post al peperoncino pubblicato sul suo blog, il CEO di GoDaddy, Bob Parson, ha parlato di "fiasco" per l'operazione di registrazione accusando EurID di aver consentito la nascita di decine di registrar fittizi, società collegate ad altri registrar e capaci così di moltiplicare di dieci o cento volte le richieste di determinati domini trasmesse ad EurID, assicurandosene moltissime a danno di tutti gli altri.

Parson spiega come per diventare registrar accreditato presso EurID, e avere così il diritto di trasmettere le richieste di registrazione dei nuovi domini europei, sia stato sufficiente che le aziende dichiarassero di voler essere accreditate come singolo registrar, di offrire le registrazioni ai propri clienti senza discriminazione e provvedessero a depositare 10mila euro presso EurID. Troppo poco, secondo Parson: "Non ci sono state verifiche che i registrar dei.eu fossero davvero registrar, o fossero riconosciuti da ICANN. Nei fatti, il registro EurID non ha nemmeno tentato di verificare che chi ha chiesto di diventare registrar dei.eu fosse davvero un'entità commerciale". Come a dire, cioè, che si è lasciato ampio spazio agli squatters che, con network di registrar fittizi, sono in grado di assicurarsi moltissimi nomi a dominio che verranno poi rivenduti alle società europee per somme da capogiro.
Patrik Lindén, portavoce di EurID, ha ribattuto spiegando che EurID "ha verificato che ogni registrar rappresentasse una singola persona giuridica. Ciascuno ha dovuto firmare un contratto con noi e versare 10mila euro". Qualcuno ha eluso il sistema dei controlli? Lindén non sembra escluderlo: "E' in effetti possibile ma d'altra parte tutti sono liberi di avere società sussidiarie. Se ne hanno dieci, hanno certo più possibilità. Ma questo non è una nostra preoccupazione, il nostro lavoro è rendere le operazioni di registrazione eque, e questo lo abbiamo fatto".

Lindén ha sottolineato che EurID non agirà "fino a quando non verrà rotto il contratto che ciascun registrar ha firmato con noi". Via libera alle società collegate di registrazione, dunque, ma non via libera a corsie preferenziali come invece suggerito da Parson.

Secondo Lindén, infatti, il sistema delle attribuzioni delle richieste di dominio è equo perché ciascun registrar può usare un massimo di cinque indirizzi IP per connettersi ai server EurID e trasmettere le richieste di registrazione. "Ogni indirizzo IP - ha sottolineato Lindén - può eseguire una connessione al secondo e ciascun indirizzo IP può gestire solo una connessione simultanea". Questo significa che ciascun registrar nel migliore dei casi, sfruttando un massimo di cinque IP, può avanzare cinque proposte contemporaneamente". A quel punto, una volta trasmesse le richieste, il registrar viene sconnesso dai server e da quel momento in poi "compete con tutti gli altri per riconnettersi". E tra questi anche le società affiliate.
TAG: domini
11 Commenti alla Notizia La corsa ai domini .eu non è truccata
Ordina
  • Prenoto il dominio su Aruba e me lo registra 9web....

    Proprio cosi, ho prenotato su Aruba, ho pagato 2 euro.... mi arriva la conferma di registrazione e l'invito ad attivare un servizio presso Aruba, verifico la registrazione e risulta perfettamente registrato... ma non da Aruba-mnt.... ma da 9WEB.... ma ke stranooooooo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Prenoto il dominio su Aruba e me lo registra
    > 9web....
    >
    > Proprio cosi, ho prenotato su Aruba, ho pagato 2
    > euro.... mi arriva la conferma di registrazione e
    > l'invito ad attivare un servizio presso Aruba,
    > verifico la registrazione e risulta perfettamente
    > registrato... ma non da Aruba-mnt.... ma da
    > 9WEB.... ma ke stranooooooo


    Mica tanto, 9WEB fa parte di Aruba
  • Ovvio che fa parte di Aruba, ma Aruba stessa mi invitava a pagare di piu' per utilizzare il metodo della multiregistrazione con i suoi provider associati....
    non+autenticato
  • Mi rivolgo a voi redazione e attenti lettori di P.I.
    Vorrei capire meglio cosa è successo ad un dominio che volevo registrare.... patrizio.eu
    Avevo precedentemente effettuato la prenotazione del dominio ma per problemi vari non ho fatto in tempo a fermare la prenotazione.
    La mattina di sabato 8 Aprile provo ad effettuare la registrazione del dominio e scopro che è stato già registrato da una certa Ovidio Limited http://www.ovidiolimited.com/, il quale sito è una pagina di solo testo che mi dà poche informazioni e nessun servizio, guardacaso ospitata su spazio gratuito di GoDaddy Perplesso . Tramite le info dell'whois dell'eurid ho provato a contattare questa "società" con sede a Cipro ma non ho ricevuto neanche la conferma di lettura della mia mail.
    Vorrei sapere se qualcuno mi può aiutare a capire meglio chi è questa società che alle 12:06 di Venerdì 7 Aprile ha registrato questo dominio.
    Sono cosciente che avendo fatto scadere ingenuamente la mia prenotazione non ho nessun titolo per richiedere l'assegnazione del dominio ma se è una società che rivende i domini... vorei sapere dove comprarlo!!! Con la lingua fuori
    Grazie
    Patrizio

    ==================================
    Modificato dall'autore il 13/04/2006 16.05.59


    ==================================
    Modificato dall'autore il 13/04/2006 16.06.14


    ==================================
    Modificato dall'autore il 13/04/2006 16.06.35
  • "Ovidio" ne ha registrati stramigliaia.
    Riuscire a registrarli così tutti, in così poco tempo...
    con i nostri Registrar siamo riusciti a malapena a registrare il nostro nomecognome.eu!
    non+autenticato
  • Caro patrizio, io sono Roberto della germania. Anche io o registrato il mio cognome. Ma Ovidio Limidet a registrato alle 12.07 di 07. April il mio cognome.
    Il mio dominio e sul web di http://sedo.de
    Scrivi sul internet explorer www.patrizio.eu ........
    Ma chi e Ovidio Limited ??????????



    guarda:
    www.stalkers.eu
    www.stalking.eu
    www.toasting.eu
    non+autenticato
  • Psst... credo sia Bob Parsons, con la s.
  • stavolta ICANN ha proprio ragione e non solo sono nati registrar come funghi, ma hanno permesso a taluni di spacciarsi per associazioni ed accaparrarsi domini durante il sunrise.
    eurid sostiene che queste richieste saranno vagliate entro fine giugno, di fatto tali domini sono già in vendita su sedo.it e faranno fruttare un sacco sia a sedo che ai proprietari che proprietari poi ancora non sono.
    QW
    81

  • Inoltre molti hanno registrato domini durante il sunrise proponendosi come detentori di marchi assurdi.

    E, guarda caso, spesso e volentieri si tratta delle stesse societa'.

    Mi chiedo chi abbia controllato i documenti inviati...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Inoltre molti hanno registrato domini durante il
    > sunrise proponendosi come detentori di marchi
    > assurdi.
    >
    > E, guarda caso, spesso e volentieri si tratta
    > delle stesse societa'.
    >
    > Mi chiedo chi abbia controllato i documenti
    > inviati...

    PriceWaterHouse&Coopers
    non+autenticato
  • Eurid rilascia i domini del Sunrise a scaglioni.
    In genere vengono resi disponibili per le registrazioni il martedì alle ore 11:00.
    Ebbene molti domini sono stati presi da Ovidio limited esattamente alle ore 11:00
    Come è possibile che questo registrar riesce sempre a connettersi prima di tutti? Quasi tutti i domini che non sono riuscito a registrare sono stati presi da questo tizio di Cipro. Sembra l'uinico a non aver problemi a connettersi ai loro server.
    non+autenticato