Il broadband raggiunge la provincia di Firenze

Infracom annuncia la copertura del territorio con fibra, Hiperlan e WiFi

Milano - Il capoluogo toscano non sarà più digital-diviso: Infracom, capofila dell'ATI (composta da Siemens, Selex, Amtec e da Multilink) annuncia di aver vinto la gara bandita dall'Amministrazione Provinciale di Firenze per la realizzazione e la gestione della rete e dei servizi di telecomunicazioni a banda larga, wired e wireless.

Il progetto è stato premiato come "caso di successo" in occasione della sesta edizione della manifestazione milanese WLAN Business Forum. Il "Wireless Trial Awards" ha infatti assegnato all'iniziativa la palma di applicazione wireless più interessante realizzata quest'anno nel settore della PA. Ne dà notizia la stessa Infracom, dichiarando che la realizzazione dell'infrastruttura wireless a banda larga, che si estenderà a tutto il territorio della Provincia di Firenze rivolgendosi ad utenze pubbliche e private, si è distinta fra numerosi progetti presentati da enti pubblici per l'innovazione tecnologica e l'agevolazione nell'offerta di strutture e servizi tecnologicamente avanzati per il cittadino.

La realizzazione del network è prevista per un'area che, a partire dalle Comunità Montane della Montagna Fiorentina e del Mugello, si estenderà all'intero territorio provinciale, connettendo in un unico sistema i 16 comuni appartenenti alle due Comunità Montane della Provincia di Firenze: Calenzano, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Lastra a Signa, Scandicci e gran parte del Comune di Firenze.
Una rete che poggerà sulla dorsale in fibra ottica proprietaria di Infracom, con l'impiego di un mix di soluzioni complementari in cui ogni tecnologia sia complementare alle altre, al fine di realizzare una piattaforma unica, fondata su portanti in fibra ottica, ponti radio SDH e PDH, per raggiungere le zone più lontane dalle infrastrutture di telecomunicazioni già esistenti, e tecnologia Hiperlan e WiFi per l'accesso radio verso l'utenza finale.

E' prevista la realizzazione di 23 Punti di Accesso (PoP), cui farà seguito la predisposizione di 10 PoP di rete primari e 13 secondari, utilizzando alcune ramificazioni in fibra ottica e/o ponte radio. Per questo tipo di collegamento saranno utilizzati apparati ADM SDH a 155Mbps, ponti radio 1+1 SDH a 155Mbps e/o ponti radio 1+1 PDH a 32Mbps. Per raggiungere gli utenti finali, nei comuni oggetto del progetto, verranno equipaggiati 19 PoP per la diffusione della banda larga in modalità wireless Hiperlan (5.4GHz) e WiFi (2.4GHz).

D.B.
TAG: 
3 Commenti alla Notizia Il broadband raggiunge la provincia di Firenze
Ordina