Cina, fuorilegge i mail server privati

La Repubblica Popolare Cinese mette al bando tutti i server privati di posta elettronica che non abbiano ottenuto un'apposita autorizzazione. Il Governo pechinese arriva a spacciarla come una manovra antispam

Pechino - Libertà e sicurezza sono due concetti che non sempre vanno d'accordo, specialmente in Cina: il governo cinese ha infatti messo al bando ogni tipo di servizio SMTP privato che non abbia ricevuto un'apposita autorizzazione da parte del Ministero dell'Informazione di Pechino. Una decisione - viene detto - giustificata dal tentativo di liberare la Repubblica Popolare dalla piaga dello spam.

"La legge nazionale antispam", si legge in una nota pubblicata dalla Internet Society of China, "è stata formulata in modo da proibire a qualsiasi individuo o associazione di fornire accesso a servizi di posta elettronica senza una speciale licenza prodotta dal governo".

Ogni tipo di newsletter e ogni mailing list di discussione dovrà quindi aggiornarsi alle nuove regole o sparire, e tanto più dovranno farlo i messaggi di carattere commerciale. Tutti i materiali promozionali inviati per mezzo telematico, infatti, dovranno contenere la dicitura pubblicità oppure la sigla AD, così da permettere un funzionamento ottimale ai filtri antispam pressoché obbligatori.
Ma ad essere colpite sono anche pubblicazioni via email a carattere specialistico, ad esempio sarà vietato discutere per email di sicurezza delle reti o più in generale di sicurezza informatica. Una misura drastica che qualcuno interpreta come utile a impedire la diffusione di informazioni che possano consentire agli utenti cinesi di dotarsi di maggiori conoscenze tecniche, ad esempio per bypassare o sottrarsi, almeno in parte, ai sistemi pervasivi di controllo della rete attivati dal regime.

Gli utenti, inoltre, rischieranno accuse specifiche qualora si rendano rei di aver inoltrato o copiato email contenenti materiali fuorilegge, una misura peraltro già prevista dall'ordinamento cinese ma qui espressamente ribadita. Inutile dire, come sottolinea peraltro vnunet.com, che in passato normative di questo genere sono state utilizzate per reprimere il dissenso politico o religioso.

Per ottenere l'autorizzazione governativa, i gestori di server di posta dovranno sottoscrivere esplicitamente i propri impegni antispam e in nessun modo attivare server open relay, quei server che accettano email senza verificarne la provenienza e che sono spesso utilizzati dagli spammer per spedire immondizia digitale in tutto il Mondo.

I gestori dovranno anche dar corso a nuove e più pervasive forme di data retention, ossia di conservazione dei dati dei propri utenti: questi dovranno essere identificati ed identificabili e le informazioni sulle email ricevute e spedite, non è chiaro se comprensive del contenuto delle email stesse, dovranno essere conservate per almeno 60 giorni.

Inoltre, tutti coloro che vorranno attivare un servizio email, con la sola eccezione delle organizzazioni non profit, dovranno notificare la cosa alle autorità con un largo anticipo, di almeno 20 giorni, sulla data di attivazione dei servizi.

Tutto questo servirà a combattere lo spam? Se ne dicono convinte le autorità di pubblica sicurezza, secondo cui i danni causati alle infrastrutture di rete cinesi da questo fenomeno equivalgono all'equivalente di circa 680 milioni di euro all'anno.

Sebbene la legge abbia piantato dei paletti ben precisi nel caotico scenario telematico cinese, in rapidissima espansione, "i legislatori hanno effettivamente esagerato", dice James Seng, esperto locale di politiche delle telecomunicazioni. "Ci vorrà tempo prima che gli utenti digeriscano queste nuove norme", dice Seng, "e probabilmente molte persone faranno orecchie da mercante fino a quando il governo non inizierà a punire gli illeciti".

Le multe previste per chi opererà al di fuori della legge raggiungono il tetto massimo dei 30mila yuen, pari a circa 3mila euro - ben al di sopra del salario medio di un cittadino cinese. C'è da sperare che la nuova legge, ancorché autoritaria, possa davvero intaccare lo spam proveniente dalla Cina: si ritiene infatti che un quinto di tutta la posta immondizia circolante in rete provenga oggi dalla rete cinese.
TAG: censura
16 Commenti alla Notizia Cina, fuorilegge i mail server privati
Ordina
  • Conferma che infatti i server di tutti equivalgono ai server privati, la proprietà privata è un furto, quindi anche i server privati che non hanno ragione di esistere in quanto manifestazione di mancanza di democrazia.
    E' evidente che sono troooopo avanti i comunisti e la sinistra in genere.... ma chi vogliamo sorpassare ?

    Temo però che il disastro avanzi per la Cina, quando se ne accorgeranno sarà troppo tardi... costruisci pure dighe, prima o poi l'acqua arriverà a valle, che tu voglia o no !

    non+autenticato
  • prima di nominare Bertinotti sciaquati la bocca...
    non+autenticato
  • Prot


    - Scritto da: Anonimo
    > prima di nominare Bertinotti sciaquati la bocca...
    non+autenticato
  • Lasciamo perdere le sciocchezze politche, francamente a me fanno solo pena quelli che credono ciecamente in una fede (politica, sia di destra che di sinistra...o i fanatici religiosi, tanto sempre fanatismo è!).
    Non ha proprio senso fare paragoni di sinistra e destra nel nostro stato con dei governi semi-dittatoriali...tanto di fanatismo e idiozia c'e' da tutte le direzioni, destra e sinistra (Stalin & Hitler sono ai due opposti come schieramento eppure non ci vedo molta differenza...)
    Se vogliamo parlare di politica, invece che fossilizzarsi a prendere posizioni ideologiche dovremmo valutare i singoli individui...e se si analizza obiettivamente la situazione europea non è difficile individuare come decisioni sensate sono state prese da governi di sinistra, così come da governi di destra...e naturalmente è avvenuto anche il contrario (ossia pessimi governi, indipendentamente dall'orientamento politico...)

    Detto questo, se la Cina andrà in crisi...questo non lo so...ma egoisticamente lo spero A bocca aperta altrimenti ci schiaccia come un frittella nel giro di qualche anno...
    non+autenticato
  • La sinistra in questo paese ha già istituito da tempo una forma di dittatura. Impedisce a chi non fa parte del branco dei '68ini di fare qualsiasi cosa, mette i bastoni tra le ruote a tutti.


    - Scritto da: Anonimo
    > Lasciamo perdere le sciocchezze politche,
    > francamente a me fanno solo pena quelli che
    > credono ciecamente in una fede (politica, sia di
    > destra che di sinistra...o i fanatici religiosi,
    > tanto sempre fanatismo è!).
    > Non ha proprio senso fare paragoni di sinistra e
    > destra nel nostro stato con dei governi
    > semi-dittatoriali...tanto di fanatismo e idiozia
    > c'e' da tutte le direzioni, destra e sinistra
    > (Stalin & Hitler sono ai due opposti come
    > schieramento eppure non ci vedo molta
    > differenza...)
    > Se vogliamo parlare di politica, invece che
    > fossilizzarsi a prendere posizioni ideologiche
    > dovremmo valutare i singoli individui...e se si
    > analizza obiettivamente la situazione europea non
    > è difficile individuare come decisioni sensate
    > sono state prese da governi di sinistra, così
    > come da governi di destra...e naturalmente è
    > avvenuto anche il contrario (ossia pessimi
    > governi, indipendentamente dall'orientamento
    > politico...)
    >
    > Detto questo, se la Cina andrà in crisi...questo
    > non lo so...ma egoisticamente lo spero A bocca aperta
    > altrimenti ci schiaccia come un frittella nel
    > giro di qualche anno...
    non+autenticato
  • ma se io vado in Cina, posso usare un server di posta privato che sta fuori dalla cina?
    non+autenticato
  • A quanto leggo qui, non devi farlo.

    Puoi benissimo, se l'IP non e' filtrato, ma non devi farlo.

    >GT<

  • - Scritto da: Guybrush
    > A quanto leggo qui, non devi farlo.
    >
    > Puoi benissimo, se l'IP non e' filtrato, ma non
    > devi farlo.
    >
    > >GT<

    ma ... io mi chiedo più specificamente (e mi piacerebbe avere qualche risposta di qualcuno con esperienza) ... se io ho il mio dominio

    erminioburdenghia.it , e presso la mia tal ditta ho il mio mailserver, qui in italia...

    mettiamo che abbia 4 uffici in cina e un agente di vendita e bla e bla , in giro per la Cina.

    Avranno il loro isp eccetera ... ma non possono connettersi al nostro server aziendale per la posta?

    non+autenticato
  • quando leggete la rubrica di Marco Calamari "Cassandra Crossing" qui su PI, ora, capite?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quando leggete la rubrica di Marco Calamari
    > "Cassandra Crossing" qui su PI, ora, capite?


    Lo scetticismo e un po' di prudenza vanno bene, la paranoia un po' meno. Non bisogna inflazionare i campanelli d'allarme, altrimenti si farà il gioco di chi ci vuole togliere la libertà, arrivando comunque a certi livelli.

  • - Scritto da: avvelenato
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > quando leggete la rubrica di Marco Calamari
    > > "Cassandra Crossing" qui su PI, ora, capite?
    >
    >
    > Lo scetticismo e un po' di prudenza vanno bene,
    > la paranoia un po' meno. Non bisogna inflazionare
    > i campanelli d'allarme, altrimenti si farà il
    > gioco di chi ci vuole togliere la libertà,
    > arrivando comunque a certi livelli.

    capisci anche tu che se una intera nazione comincia a fare del mail server, della pbox e di pgp la NORMA, sarà un po' difficile convincerli che "è per il loro bene che" gli tolgono la libertà e la privacy.

    in Cina sono abituati a non avere nulla, per questo vengono schiacciati ogni giorno in un nuovo modo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: avvelenato
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > quando leggete la rubrica di Marco Calamari
    > > > "Cassandra Crossing" qui su PI, ora, capite?
    > >
    > >
    > > Lo scetticismo e un po' di prudenza vanno bene,
    > > la paranoia un po' meno. Non bisogna
    > inflazionare
    > > i campanelli d'allarme, altrimenti si farà il
    > > gioco di chi ci vuole togliere la libertà,
    > > arrivando comunque a certi livelli.
    >
    > capisci anche tu che se una intera nazione
    > comincia a fare del mail server, della pbox e di
    > pgp la NORMA, sarà un po' difficile convincerli
    > che "è per il loro bene che" gli tolgono la
    > libertà e la privacy.
    >

    sì sono d'accordo. la mia frecciatina era destinata ad altri argomenti.

    > in Cina sono abituati a non avere nulla, per
    > questo vengono schiacciati ogni giorno in un
    > nuovo modo

    Vero. I nostri stati dovrebbero aiutarli alla ribellione.
  • Si, infatti tutti gli MTA autorizzati devono essere per forza M$. Vai draga!!
    non+autenticato
  • Miii che cifrone... sti qua con lo spam fatto in casa, 3 mila euro li fanno in un amen. Forse ci vuole qualcosa di più...
    krh
    13

  • - Scritto da: krh
    > Miii che cifrone... sti qua con lo spam fatto in
    > casa, 3 mila euro li fanno in un amen. Forse ci
    > vuole qualcosa di più...

    Ci vuole M$!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: krh
    > Miii che cifrone... sti qua con lo spam fatto in
    > casa, 3 mila euro li fanno in un amen. Forse ci
    > vuole qualcosa di più...

    Stai forse affermando che credi davvero alla panzana sulla funzione anti-spam di questa legge?