Gates: col Baco non finisce qui

Il Capodanno è passato senza particolari problemi ma, secondo il manager di Microsoft tutto si gioca oggi, con la riapertura di uffici e attività, e nei prossimi mesi

Roma - Il Baco del 2000 ha colpito poco e generalmente sistemi poco rilevanti, ma non è detto che il problema sia finito qui. Secondo Bill Gates, chairman Microsoft, occorre tenere presente che alcuni dei problemi dovuti al bug "dell'Y2K" possono non palesarsi adesso ma solo tra alcuni mesi.

Gates, che ha detto di non essere stato sorpreso dai pochissimi danni procurati dal Baco, ha escluso qualsiasi conseguenza pesante o decisamente significativa per i sistemi colpiti ma ha sottolineato che "la verità" sul bug si saprà solo tra qualche tempo: "non accadrà alcun evento catastrofico, ma si verificheranno numerosi problemi minori".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche il responsabile Microsoft Italia per Anno2000, Fabio Felzea: "il rischio c'era, c'è ancora ed è serio, ma se tutto per il momento è andato bene il merito è del lavoro che è stato fatto. E' presto per dire che tutto è andato bene ma è vero che i danni più gravi, quelli legati alla distribuzione dell'energia e al funzionamento dei servizi primari, sembrano scongiurati. Se il baco è stato sconfitto definitivamente potremo dirlo solo nei prossimi giorni o addirittura nei prossimi mesi".