Google vuole WiFizzare il mondo?

A Mountain View il ruolo di motore di ricerca va sempre più stretto e la già avviata diversificazione del business non dispiace a Page & Brin

San Francisco - "Noi, come chiunque altro al mondo, saremmo eccitati da un buon accesso Internet che fosse libero (gratuito), finanziato dalla pubblicità e remunerativo". Sono le parole che Larry Page, co-fondatore di Google, ha pronunciato durante una conferenza stampa la socrsa settimana.

Page stava rispondendo ad una domanda posta da un analista di Wall Street, che gli ha chiesto se le strategie dell'azienda nel campo della comunicazione wireless avrebbero portato Google a competere negli States per le prossime aste di licenze radio.

Nel dare la risposta, ha aggiunto che la sua compagnia non ha progetti di acquisizione nel wireless da annunciare a breve termine, ma non ha neppure smentito le voci che riferiscono che la grande G si starebbe preparando per andare ben oltre le prove di comunicazioni senza fili a cui sta lavorando nell'area di San Francisco.
"Non abbiamo annunciato nessun piano riguardo alle trasmissioni senza fili, ma in genere è nostro interesse migliorare la qualità dell'accesso a Internet" avrebbero riferito Page e il socio Sergey Brin. Una conferma che Google mira a ricoprire anche il ruolo di content, service e internet provider, oltre all'iniziale vocazione di motore di ricerca.

Dario Bonacina
TAG: wi-fi, google