Il file sharing sui cellulari

Se ne torna a parlare in virtù di una nuova tecnologia di microstreaming ideata da TransMedia

New York - Un peer-to-peer agevolato per il mondo della telefonia mobile è l'idea che è venuta a TransMedia, che ha intenzione di aprire la propria piattaforma di file sharing "Glide Effortless" al mondo dei cellulari.

Secondo quanto dichiarato dall'azienda, "Glide Mobile" potrebbe trasformare i telefonini in qualcosa di molto vicino ad una scrivania portatile: gli utenti saranno in grado di consultare e condividere i medesimi file salvati da PC attraverso il proprio account Glide, sia da telefono che da computer. Glide è infatti un servizio di storage/hosting che consente agli utenti di memorizzare, modificare e condividere file "media" (documenti, contatti, mail, immagini, video e brani musicali) accedendovi da un browser "Flash-enabled".

Il vantaggio è l'interoperabilità delle piattaforme utilizzate, che dal lato computer possono essere indifferentemente PC o Mac. La tecnologia di interfacciamento di TransMedia, stando a quanto dichiarato dall'azienda, "armonizza la trasversalità delle piattaforme utilizzabili", fondandosi sulla convertibilità di tutti i formati (anche Windows Media Video, MP3, QuickTime e similari) in file di dimensioni calibrate per uno streaming appropriato, in funzione del device di destinazione.
Il risultato è la possibilità di condividere, ad esempio, un file video da 40 GB (!) in un formato ridotto a non più di 5 KB, che permette di essere ricollegati al file originale. Utenti cellulari e di PC potranno accedere ai file sorgenti indipendentemente dalla banda disponibile offerta dal collegamento utilizzato.

TransMedia ha inoltre in programma di aggiungere un'opzione di acquisto al processo di sharing: quando un utente Glide condivide, ad esempio, un brano musicale, anche con una dozzina di persone, ciascun utente avrà la possibilità di acquistarne legittimamente una copia ed effettuarne il download reale. Il sistema DRM Glide sarà in grado di prevenire download non autorizzati grazie alla comparazione di una canzone condivisa con un database di brani di major discografiche ed etichette indipendenti.

Le applicazioni di Glide Mobile non sono solo legate all'entertainment di tipo consumer: anche il mondo business può avvalersene, ad esempio nei casi in cui si renda necessaria la condivisione di file di grandi dimensioni tra sedi remote o rappresentanti in continuo movimento. Laddove non sono necessarie grosse capacità di elaborazione dati, Glide Mobile viene proposto come soluzione idonea a mettere in grado dipendenti e collaboratori di un'azienda di avere accesso a dati aziendali ovunque si trovino.

Glide Mobile sarà inizialmente disponibile per PalmOne Treo 700W e per i PDA-phone dotati di sistema operativo Windows Mobile 5.0. Prossimamente su altri display come quelli dei Motorola RAZR, Nokia 60 series, e altri modelli di Sony Ericsson.

D.B.
2 Commenti alla Notizia Il file sharing sui cellulari
Ordina