CartaSì lancia l'e-commerce proprietario

Chi vorrà usare la sua carta di credito potrà farlo solo attraverso il nuovo servizio Bankpass, pensato per aumentare la sicurezza. Un network di negozi affiliati che pochi operatori potranno snobbare. Svolta inevitabile?

CartaSì lancia l'e-commerce proprietarioRoma - Il commercio elettronico in Italia, ma non solo, ha finora risentito dell'estrema diffidenza dei consumatori nell'utilizzo della carta di credito per acquisti online. Non stupisce dunque la decisione di CartaSì - Servizi Interbancari di lanciare un nuovo servizio in modo piuttosto aggressivo, perché si tratta di un sistema obbligatorio.

In pratica, CartaSì sta comunicando in questi giorni ai propri utenti che per utilizzare la carta di credito online sarà presto necessario aver aderito al servizio Bankpass Web. Si tratta di un sistema pensato per consentire all'utente di non dover digitare e trasmettere i dati della propria carta di credito ogni volta che effettua l'acquisto.

Il "prezzo" da pagare per questa operazione che viene proposta come un ambiente a maggiore sicurezza, pensato per superare appunto le tradizionali diffidenze, è il fatto che l'utente è di fatto obbligato ad iscriversi al nuovo servizio. Entro un certo tempo, infatti, CartaSì dichiara sul sito dedicato "non sarà più possibile effettuare acquisti online con CartaSì senza aderire a Bankpass Web".
Nei fatti, gli utenti CartaSì-Bankpass potranno operare con il nuovo sistema presso tutti i negozi che vorranno convenzionarsi con Servizi Interbancari e dovranno comunque passare attraverso Bankpass qualora volessero effettuare acquisti presso negozi non convenzionati.

"Per ogni spesa effettuata presso esercizi convenzionati (riconoscibili dal logo BANKPASS Web nell'area dedicata agli acquisti on-line) - spiega CartaSì ai propri clienti - potrai scegliere, dal tuo portafoglio elettronico (Wallet), lo strumento di pagamento con cui effettuare l'acquisto. Il Wallet conterrà, e proteggerà, i dati di tutte le carte che tu stesso avrai deciso di inserire. Per ogni acquisto sarà quindi sufficiente cliccare sulla carta prescelta: sarà Servizi Interbancari ad occuparsi del resto. In questo modo, non dovrai più inserire in Rete i dati relativi alla tua carta!"

E' naturalmente ancora presto per dire l'effetto che avrà l'iniziativa della società a maggiore diffusione nel settore in Italia ma è certo che la costituzione di un "circuito autorizzato" proprio di CartaSì rappresenta un'opportunità per chi opera con attività commerciali online di convenzionarsi con Servizi Interbancari e adottare il nuovo standard di servizio. Per gli utenti potrebbe tradursi, invece, in una maggiore fiducia verso il commercio elettronico.
74 Commenti alla Notizia CartaSì lancia l'e-commerce proprietario
Ordina
  • Io ho già chiamato per chiedere chiarimenti e protestare.
    SI, dopo minuti di musichette, mi ha rigirato a BankPass dicendo che non avevano informazioni in materia.
    In Bankpass ho parlato con un operatore estremamente gentile e disponibile che ha preso atto della situazione, si è informato e ha quindi affermato che BankPass non dato alcuna indicazione a SI circa l'obbligatorietà dell'adesione al servizio. Si tratta in tutto e per tutto di una decisione di Servizi Interbancari. Insisterò con il loro numero verde anche a costo di ascoltare musichette tutta la mattina.
    Per chi è interessato, ecco i numeri verdi:
    CartaSI: 800-151616
    BankPass: 800-115599

    non+autenticato
  • >Dopo un necessario periodo di transizione non sarà più possibile effettuare
    >acquisti on-line con CartaSi senza aderire a BANKPASS Web. Questo garantirà a
    >tutti i nostri Titolari la massima tutela contro eventuali utilizzi indebiti
    >delle carte di credito su Internet. La scadenza del periodo 'test' verrà
    >comunicata tempestivamente a tutta la nostra Clientela.

    Vi scrivo per PROTESTARE VIVAMENTE contro la vostra iniziativa BankPass WEB.

    Come utente internet di lunga data, trovo infinitamente scorretto che mi
    costringiate ad utilizzare un servizio che non ho mai chiesto e che, onestamente,
    non mi interessa. Compro su internet ormai da anni, affidandomi a siti che
    in questi anni hanno guadagnato la mia fiducia e quella di altri milioni
    di utenti: parlo di Amazon.com ma anche, piu' di recente, di siti come
    InternetBookshop, CdBox e altri. E su Ebay pago con PayPal, uno dei sistemi
    di pagamento piu' sicuri della rete. BankPass WEB non mi serve.

    Reclamo il diritto di decidere di chi fidarmi e rifiuto nel modo piu' assoluto
    che siate voi e le vostre logiche di business a decidere se e dove
    posso comprare con la MIA carta di credito.
    Spero vivamente che non darete seguito a questo "obbligo di passaggio a
    Bankpass": lasciateci liberi di decidere se aderire o meno. E' un nostro
    diritto.

    In ultima istanza, esistono altre carte di credito. A sottoscrivere la vostra,
    almeno quello, non ci potete obbligare.

    indignata,
    Elisabetta Vernier
    non+autenticato
  • Mi unisco alla protesta, anche io uso la carta di credito per acquisti online, anzi si può dire che l'abbia chiesta solo per questo genere di attività. Voglio essere io a decidere dove effettuare acquisti, già me la vedo la loro bella storiella "ti trovi su un sito vuoi acquistare qualcosa e non puoi perchè non usano il loro sistema!" IO HO 3 CARTE con loro sia come privato che come azienda, se insistono in questa iniziativa le chiudo tutte e tre, vorrà dire che mi rivolgerò alle loro concorrenti.
    non+autenticato
  • Ho già pronte le forbici per tagliare in due la mia carta sì e restituirla ... SENZA RIMPIANTI !!!
    Fineco arrivo...
    non+autenticato
  • Fineco adotta (ovviamente) cartasì
    quindi
    purtroppo
    o ti rivolgi ad american express
    oppure ...
    non+autenticato

  • E tutti gli altri grandi negozi aderiranno all'iniziativa di un piiiiccolo gestore della piiiiiccola Italia? Non credo proprio. E se non riuscirò a comprare su questi siti "Servizi Interbancari" si vedrà restituire la mia carta.
    non+autenticato

  • Il sito dice che per i siti che non aderiscono a BankPress devi andare sul loro sito e farti generare un numero di carta di credito virtuale, valido per un solo acquisto.
    Questo pero' risolve solo in parte il problema. Molti negozi online se ricevono una cc nuova vogliono effettuare la verifica (e non e' detto che con le cc virtuali funzioni).

    Discorso a parte sui costi? Al momento sembra che non ce ne saranno. Domani?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anty
    > Il sito dice che per i siti che non
    > aderiscono a BankPress devi andare sul loro
    > sito e farti generare un numero di carta di
    > credito virtuale, valido per un solo
    > acquisto.

    Come no, di corsa... MA QUESTI SONO DEI POVERI FOLLI!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 35 discussioni)