Tele2 apre al VoIP con Parlino

L'operatore ha sfornato un proprio anti-Skype e promette agli utenti la possibilità di avere un numero telefonico... italiano. Per ricevere chiamate da telefoni tradizionali

Lussemburgo - Nell'arena del VoIP debutta un vicino di casa di Skype. Con sede in Lussemburgo, ecco affacciarsi un nuovo competitor sulla scena della telefonia su internet: si chiama Parlino e fa parte della famiglia di Tele2.

Le caratteristiche sono simili a quelle di altri client soft-VoIP già descritti sulle pagine di Punto Informatico:
- chiamate a costo zero fra utenti dotati dello stesso client;
- possibilità di effettuare telefonate su reti tradizionali, fisse o mobili, con la funzionalità "Parlino Dial-out", grazie ad un credito prepagato a scalare con tariffe specifiche (le chiamate verso numeri italiani fissi costano 1,5 centesimi al minuto, mentre verso cellulari si pagano 19 cent/minuto);
- funzionalità di instant messaging/chat;
- segreteria VoiceMail (95 centesimi al mese).

Le caratteristiche finora sommariamente descritte illustrano un prodotto analogo, come detto sopra, ad altri client VoIP, da Skype in avanti. Ma ci sono alcune differenze non da poco. A parte il limite dovuto all'esistenza di una versione installabile solo su macchine Windows (2000 e XP), per quanto riguarda il protocollo, Parlino utilizza IAX2 a livello di soft phone e SIP nella sua infrastruttura back-end, inoltre supporta telefoni SIP-based.
Sul fronte delle feature percepibili dall'utente, spicca forse con più evidenza la possibilità di ricevere telefonate con la funzionalità "Parlino Dial-in", che comporta un canone mensile di 2,95 euro, attraverso l'ottenimento di un numero telefonico nazionale; una funzionalità che effettivamente è prevista anche da Skype, ma che per Parlino è stata dichiarata già disponibile per l'Italia, oltre che in Lussemburgo e Svezia. Una possibilità che trae origine probabilmente dal vantaggio di avere le spalle tecnicamente coperte da un operatore di telefonia come Tele2, da tempo presente nel nostro Paese, con una propria dotazione di numeri telefonici assegnata dal Ministero delle Comunicazioni. L'ufficio stampa dell'operatore, interpellato da Punto Informatico, informa che non ci sono ulteriori dettagli per il mercato italiano, almeno per il momento.

Se Skype può svettare in mezzo ad altri client VoIP per aver integrato il plus della videocomunicazione, Parlino può sfoggiare la funzionalità di invio SMS (7 centesimi per ogni SMS standard da 160 caratteri spedito verso ogni cellulare).

Con molto ottimismo, Parlino promette il funzionamento anche con modem su linea analogica, con velocità di almeno 30 Kbps. Ma dalle prove effettuate in questi giorni dalla redazione di Punto Informatico è emerso che per ottenere un collegamento soddisfacente e con prestazioni di livello pari ad altri sistemi soft-VoIP è opportuno avvalersi di una connettività a banda larga.

Infine, da Parlino arriva anche una promozione commerciale che vuole essere un incentivo: fino a fine maggio, Parlino.com regalerà un telefono VoIP wireless di Topcom ai primi 10mila utenti che si registreranno acquistando un credito di 30 euro.

Dario Bonacina
TAG: voip
1 Commenti alla Notizia Tele2 apre al VoIP con Parlino
Ordina
  • La internet dial up di Tele2 da me e in zona è caduta nel nulla e non funziona più.
    Questo servizio sarà allo stesso livello ???
    Scrivo al loro HD e mi danno la solita rispostina saccente, ma che diavolo ne so più io di voi e mi date le rispostine da bambini dell'asilo ? Persino mio figlio che ha 10 anni capisce che il problema è sulle vostre linee... con cosa credete che stia scrivendo queste parole ???
    Con un'altra connessione.
    Quasi quasi vi disdico....
    non+autenticato