Riforma TLC via emendamento

L'emendamento sulle infrastrutture potrebbe consentire di varare le novità TLC

Roma - "Un nuovo codice TLC". Questo il ministro alle Comunicazioni Maurizio Gasparri vorrebbe fosse varato all'interno di un emendamento sul DDL Infrastrutture su cui la Commissione Lavori Pubblici del Senato sta lavorando.

Secondo Gasparri l'emendamento è l'occasione per riconfigurare la normativa, viziata da "discipline spesso non coordinate, carenti circa l'indicazione delle norme sostituite o abrogate, talvolta di dubbia interpretazione".

"Non è un caso - ha dichiarato Gasparri - che tra i grandi progetti rientranti nella legge obiettivo ed individuati dal Cipe nella delibera del 21 dicembre 2001 siano ricompresi anche la rete UMTS, il digitale terrestre e la larga banda. Riteniamo quindi meritevole di considerazione anche l'attinenza alla materia delle infrastrutture che, se condivisa permetterebbe una più rapida approvazione della norma di delega, così consentendo entro i tempi previsti dalle direttive il tempestivo adeguamento dell'ordinamento nazionale alle norme europee ed il riassetto delle TLC".