Ever, il primo androide coreano

Il primo androide costruito in Corea si chiama Eve, con l'aggiunta della R, da Robot. Ogni riferimento biblico è ovviamente voluto: il droide può dialogare con gli umani e verrà utilizzato nei negozi e nelle reception

Seoul - La Corea del Sud ha presentato al mondo la sua prima creatura cibernetica dall'aspetto umano : Ever, ovvero Eva in versione robotica. La donna bionica , dall'aspetto simile alle sue connazionali più affascinanti, è il primo esemplare di una serie di androidi destinati ad avere un ruolo assai importante nella vita di tutti i giorni della società sudcoreana.

L'androide, che ricorda molto da vicino il robot antropomorfo sviluppato dai ricercatori giapponesi, è in grado di dialogare con gli umani grazie ad un sistema di riconoscimento vocale. Molti sensori ed oltre 15 microtelecamere permettono ad Ever di riconoscere le emozioni degli interlocutori, attraverso l'analisi dei movimenti facciali e l'uso di ben 35 micromotori che simulano i muscoli facciali.

Grazie a questa dotazione, Ever può assumere una vasta gamma di espressioni : dalla felicità allo sgomento, dalla tristezza alla sorpresa. Un guscio di silicone ricopre la struttura metallica di Ever, così che la sua "pelle" ha un aspetto assai simile a quella umana. Alta 1 metro e 60 centimetri per 50 chili di peso, Ever è stata presentata dal ministro delle attività produttive come "una ragazza di venti anni", riporta il quotidiano locale Chosunilbo
L'industria robotica nazionale, spinta dai finanziamenti del governo e dall'obiettivo di portare gli automi in tutte le case dei cittadini, è intenzionata a produrre in serie il modello Ever-1. Sviluppata nei laboratori del KITECH, l'Istituto Coreano di Tecnologia Industriale, "Ever avrà il suo posto nei musei, nei negozi e negli sportelli informativi", ha dichiarato Baeg Moonhong, "padre" del robot.

L'unico limite di Ever è che i suoi arti inferiori non possono muoversi: perfetta per fare la segretaria o la banconiera? Apparentemente sì, ma solo per poco tempo ancora: Baeg ha fatto sapere che "le prossime revisioni di Ever potranno alzarsi e camminare", oltre ad avere "nuove funzioni di riconoscimento delle emozioni".

Tommaso Lombardi
TAG: robotica
18 Commenti alla Notizia Ever, il primo androide coreano
Ordina
  • no, chitarra.
    non+autenticato
  • ma l'attivo sei tu...Occhiolino

    ...spero Geek
    non+autenticato
  • BRAVI complimenti a tutti andate avanti cosi' scienziati che la robotica ci risolverà tanti problemi vero? Leggetevi un po' di JOY invece. La cecita' degli umani è incredibile
    non+autenticato
  • Troppi libri di fantascienza?

    eheheh

    - Scritto da:
    > BRAVI complimenti a tutti andate avanti cosi'
    > scienziati che la robotica ci risolverà tanti
    > problemi vero? Leggetevi un po' di JOY invece. La
    > cecita' degli umani è
    > incredibile
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Troppi libri di fantascienza?

    no

    vedrai col trusted computing! il robot non lo controlli nemmeno tu!

    esattamente come in "Io robot" di Asimov.
    Nel film, non nel libro, si mostra la nuova generazione dei robot, che non obbedisce al padrone ma alla casa madre...

    esattamente come nel trusted computing

    e poi cosa ci vorrà ad inserire un'arma in un robot? nulla!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 maggio 2006 11.05
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: MandarX
    > - Scritto da:
    > > Troppi libri di fantascienza?
    >
    > no
    >
    > vedrai col trusted computing! il robot non lo
    > controlli nemmeno
    > tu!
    >
    > esattamente come in "Io robot" di Asimov.
    > Nel film, non nel libro, si mostra la nuova

    "Io, Robot" (il film) non è di Asimov né c'entra nulla con la letteratura a lui connessa. Mi fa piacere constatare che il revisionismo letterario del cinema e della tv spazzatura cominci a dare i suoi frutti.

    Un po' meno che inizi a piegare anche le leggi della logica del ragionamento di base.
  • http://it.wikipedia.org/wiki/Io,_Robot_(Asimov)
    Si dice:

    Nel 1950 esce l'antologia Io, Robot, che prende il titolo dal racconto di Eando Binder contro il volere di Asimov. Comunque l'autore ne approfitta per rivedere e correggere Uno strano compagno di giochi e per restituirgli il titolo originale di Robbie. Da notare come le due edizioni dello stesso racconto abbiano una grande differenza: nella prima versione sono assenti le tre leggi della robotica che hanno reso famoso Asimov.

    - Scritto da: deltree
    >
    > - Scritto da: MandarX
    > > - Scritto da:
    > > > Troppi libri di fantascienza?
    > >
    > > no
    > >
    > > vedrai col trusted computing! il robot non lo
    > > controlli nemmeno
    > > tu!
    > >
    > > esattamente come in "Io robot" di Asimov.
    > > Nel film, non nel libro, si mostra la nuova
    >
    > "Io, Robot" (il film) non è di Asimov né c'entra
    > nulla con la letteratura a lui connessa. Mi fa
    > piacere constatare che il revisionismo letterario
    > del cinema e della tv spazzatura cominci a dare i
    > suoi frutti.
    >
    >
    > Un po' meno che inizi a piegare anche le leggi
    > della logica del ragionamento di
    > base.
    non+autenticato

  • > "Io, Robot" (il film) non è di Asimov né c'entra
    > nulla con la letteratura a lui connessa.

    Il film "Io Robot" è inspirato al libro di Asimov
    e non è vero che non è connesso ad esso

    La storia incentrata sul robot che prende coscienza di se e che viola le leggi della robotica è uguale.

    In ogni caso quello che volevo dire io è che nel film i Robot non erano controllati dai padroni ma dalla casa produtriice

    come nel trusted computing...

    quindi se un domani ci saranno robot domestici e i compunter saranno tutti "trusted" perche i robot non dovrebbero esserlo pure?


  • - Scritto da: MandarX
    > - Scritto da:
    > > Troppi libri di fantascienza?
    >
    > no

    Decisamente no, se tu avessi letto, un minimo di cultura scientifica ti sarebbe arrivata.

    > vedrai col trusted computing! il robot non lo
    > controlli nemmeno tu!

    Non ne abbiamo, per cui... c'e' poco da non controllare.

    > esattamente come in "Io robot" di Asimov.
    > Nel film, non nel libro, si mostra la nuova
    > generazione dei robot, che non obbedisce al
    > padrone ma alla casa
    > madre...
    >

    Guarda che e' un film non un trattato di robotica, e' fatto per stupire, illudere e far scalpore, c'entra molto con il botteghino e poco con la ricerca.
    Non ti far illudere, e' una fiabetta per adulti.

    > esattamente come nel trusted computing

    Che ancora non c'e' per cui fai il confronto con le bolle di sapone.

    > e poi cosa ci vorrà ad inserire un'arma in un
    > robot?
    > nulla!

    Nulla?
    Gia', e' per questo che gli eserciti non esistono piu' e ci sono solo robot.
    non+autenticato
  • > > esattamente come in "Io robot" di Asimov.
    > > Nel film, non nel libro, si mostra la nuova
    > > generazione dei robot, che non obbedisce al
    > > padrone ma alla casa
    > > madre...
    >
    > Guarda che e' un film non un trattato di
    > robotica, e' fatto per stupire, illudere e far
    > scalpore, c'entra molto con il botteghino e poco

    mannaggia, perche' devi raccontare la verita', lui ci credeva.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Troppi libri di fantascienza?
    >
    > eheheh

    Non hai colto la citazione eh?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > BRAVI complimenti a tutti andate avanti cosi'
    > scienziati che la robotica ci risolverà tanti
    > problemi vero? Leggetevi un po' di JOY invece. La
    > cecita' degli umani è
    > incredibile

    come disse un pò di tempo fa Tylden a Bill Joy: "Hey Bill, get a life!".....

    la realtà è che gli umani sono violenti, aggressivi e criminali perchè questa è la loro natura istintiva.....i robot possono essere basati su istinti diversi e quindi essere di fatto pacifici.....

    certo che se i militari impongono di costruire un robot il cui istinto primario è massacrare ogni forma di vita, allora in quel caso possono nascere dei mostri....insomma il segreto è di tenere i militari il più lontano possibile dai robot
    non+autenticato
  • > forma di vita, allora in quel caso possono
    > nascere dei mostri....insomma il segreto è di
    > tenere i militari il più lontano possibile dai
    > robot

    Non e' una gran risposta, visto che quasi tutti i piu' importanti progetti di robotica sono finanziati dal Pentagono
    non+autenticato