Server mp3 in azienda? Fuori i soldi

L'impresa utilizzava uno dei server interni per consentire la condivisione di file musicali da parte dei dipendenti. Ora paga un milione di dollari per evitare il peggio

Phoenix (USA) - Un milione di dollari per evitare una pesante causa per associazione a delinquere ai fini della violazione del copyright. Già, è proprio questa la sanzione che un'azienda americana ha accettato di auto-infliggersi pur di evitare che la denuncia dei discografici della RIAA arrivasse in tribunale.

Il caso è del tutto singolare perché l'associazione delle majors del settore, che da anni perseguono tutto ciò che sfugge al loro controllo in tema di musica e tecnologia, per la prima volta ha stanato un server "privato" dedicato alla condivisione di file.

Occorre dire che la Integrated Information Systems, in Arizona, si occupa proprio di tecnologie pensate per la condivisione di file in una rete. Il problema, però, è che su un server utilizzato per il "testing" da parte degli impiegati della IIS si trovavano, a quanto pare, grandi quantità di file musicali in formato mp3.
Stando alla ricostruzione fornita dalla RIAA, le major sarebbero state allertate da una email inviata da una persona il cui nome non è stato reso noto. Questi avrebbe avvertito dell'esistenza del server e la RIAA sarebbe riuscita a verificarne la presenza. Da lì la denuncia e, ora, la capitolazione di IIS.

"Speriamo - ha spiegato un dirigente RIAA - che questo scoraggi altre aziende dal mettere in piedi attività di questo tipo". "La RIAA - ha sottolineato il manager - ringrazia per la loro assistenza coloro che ci aiutano a combattere la pirateria. Con l'aiuto di una soffiata arrivataci via email siamo riusciti a fermare questo caso di violazione del copyright".
16 Commenti alla Notizia Server mp3 in azienda? Fuori i soldi
Ordina
  • Allora citiamo microsoft per violazione del segreto industiale, violazione del segreto di ufficio (letta la licenza ma non c'e scritto che invia informzioni alla M$ in windows Me che monta mp7) e nel 2000 neppure
    IN XP C"E SCRITTO
    poi una cosa da aggiungere essendo che e' usato anche in ambito militare (un tipo dell esercito aveva un offize 97 sulla scrivania e non credo che girasse su linux all'epoca) di spionaggio
    internazionale, sabotaggio e cose di questo genere
    altro che difenderlo con la legge antipirateria !!

    in germania e cina windows in settori militari non lo usano da quando e venuta fuori la storia nsa-key (advapi32.dll) cosi sapete dove cercare

    Allora mettiamo in piedi un associazione contro lo spionaggio da pate di microsoft ?

    non+autenticato
  • che ne pensate? denunciamo/ci tutti!!!
    Troveranno prima o poi chi ha comperato l'originale. Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: hi
    > che ne pensate? denunciamo/ci tutti!!!
    > Troveranno prima o poi chi ha comperato
    > l'originale. Occhiolino

    E' quello che vorrebbe la BSA... Farci diventare come la RDT di prima del muro...
    non+autenticato
  • sto gran pezzo di .... servo delle case discografiche che pensano di essre i padroni di quello che compri con i tuopi soldi e di quanto gli artisti producono (molti hanno impedito alle case disco di vendere via rete le proprie canzoni perchè a fronte di quanto incassava la casa l'artista percepiva praticamnete niente: solo loro i veri pirati)
    non+autenticato
  • - Scritto da:   
    > sto gran pezzo di .... servo delle case
    > discografiche che pensano di essre i padroni
    > di quello che compri con i tuopi soldi e di
    > quanto gli artisti producono (molti hanno
    > impedito alle case disco di vendere via rete
    > le proprie canzoni perchè a fronte di quanto
    > incassava la casa l'artista percepiva
    > praticamnete niente: solo loro i veri
    > pirati)

    Pochi concetti ma confusi eh?
    non+autenticato
  • Cmq sia andata ricordiamoci che la vera "forza" della condivisione di file siamo noi, gli utenti! Più noi utenti condividiamo e piu si diventa forti ribadendo le nostre libertà.
    non+autenticato


  • chissà come hanno fatto ... "sarebbe riuscita a verificarne la presenza" ...
    ? e come?

    cracking?

    ragazzi ma siamo fuori di mela?

    in tutte le aziende dove si usa in tranquillità la tecnologia, se non si vuol sprecare spazio, si condividono questi file ...
    in fondo, caspita, come dice anche l'altro commentatore, wmp permette di creare i wma, no?

    mi stupisce solo che siano riusciti a fare questa cosa ... non so ... come se fosse stato un utente fregato dalla ditta ... in pratica un dipendente con astio ...
    da dipendente però penso che se un altro dipendente fa questa cosa è proprio un gran CO******** perché poi tutti gli altri ne risentono, senza nemmeno poter ascoltare un po' di musica.

    Per quel poco che ci si concede per alleggerire la giornata ...


    Triste(((((((((((((


    "Stando alla ricostruzione fornita dalla RIAA, le major sarebbero state allertate da una email inviata da una persona il cui nome non è stato reso noto. Questi avrebbe avvertito dell'esistenza del server e la RIAA sarebbe riuscita a verificarne la presenza. Da lì la denuncia e, ora, la capitolazione di IIS."



    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)