Protezione? M'hanno rimborsato il CD

Il racconto di un lettore alle prese con un acquisto che non gli è andato giù, quello di un CD protetto. Che è però riuscito a farsi rimborsare

Roma - Spett. redazione di Punto Informatico, vi scrivo per raccontare a voi e a tutti i lettori la mia avventura (risolta positivamente) con un CD protetto dalla lettura sul PC.

Circa una settimana fa ho acquistato presso un negozio della mia città (Roma) il nuovo CD di Celine Dion. Tornato a casa mi sono accorto che riportava sulla copertina la scritta "Will NOT play on PC/MAC"; ovviamente, quindi, non mi è stato possibile ascoltarlo sul computer dove abitualmente passo gran parte della giornata. In più il CD non veniva neanche riprodotto dal lettore di CD/DVD/Mp3 del mio impianto stereo.

Immediatamente mi sono rivolto al negoziante che, chiaramente, si è rifiutato di rimborsarmi i soldi spesi.
Non potendo ascoltare il cd praticamente su nessun lettore in mio possesso ho deciso di chiamare la SonyMusic a Milano (il cui numero si trova sul sito della società) lamentando il mio problema e facendo notare che non è corretto riportare in una lingua straniera informazioni così importanti riguardo le limitazioni introdotte alla fruizione di un prodotto (e comunque non esaustive).

Dopo varie telefonate, finalmente oggi, dopo una settimana, mi è arrivata un e-mail dalla SonyMusic Italia (!) nella quale mi veniva detto che, recandomi al negozio, mi sarebbe stata rimborsata la cifra spesa.

Invito tutti gli acquirenti di musica insoddisfatti che si trovano nella mia stessa situazione a fare quello che ho fatto io: nelle lunghe telefonate fatte, infatti, mi è stato detto che ero la prima persona che si lamentava per un problema del genere!

Spero che le case discografiche si rendano conto che imporre limitazioni (e fastidi) ai clienti che comprano prodotti originali non farà altro che aumentare il problema della pirateria. Invece di offrire servizi in più in modo da attirare il consumatore (o abbassare i prezzi) per rendere più appetibile la musica originale, si rende sempre più difficile utilizzare un prodotto certo non tanto economico.

Spero che possiate pubblicare questa mia e-mail, grazie,
Marco De Iacovo

P.s.: Complimenti per il sito e grazie per lo spazio che date a tutti i lettori.
TAG: mercato
59 Commenti alla Notizia Protezione? M'hanno rimborsato il CD
Ordina
  • I soldi che hanno speso per acquistare la tecnologia di protezione (o svilupparla), potevano tenerseli con quelli che spenderanno per rimborsare i cd, e abbassare i prezzi della musica. Mettendo queste assurde protezioni non fanno altro che innervosire i clienti e certo non chi i cd li copia o rippa.
    Non riesco a capire se i discografici ci fanno o ci sono.
    non+autenticato
  • si infatti, perceh se uno e' proprio intezionato a copiare quel cd ci riesce cmq... e secondo me capita cosi'...
    senza protezione ipoteticamente:
    1000 persone compreranno il cd originale dopo di che e' possibile che 500 lo copino e ne mettano ingiro almeno 1 capia a testa...
    con la protezione...
    2 persone compreranno il cd... queste 2 persone avranno le palle per riuscire a rimuovere la protezione e ridistribuiranno magari 3 copie sprotette a testa coi a catena si trasformeranno in copi di copie per migliaia di utenti... alla fine ne vendono ancora meno cosi' ... ...
    non+autenticato
  • ho avuto lo stesso problema,
    ma da mediaworld mi hanno dato un buono per acquistare altra merce senza battere ciglio.

    conoscevano il problema molto bene, il commesso era persino arrabbiato con la sony

    ... invece sulle bancarelle dei pirati il cd si trova, è sprotetto e costa meno

    sony ha inventato proprio un bel modo per proteggere il mercato: colpisce i consumatori onesti e li spinge a comperare copie pirata

    complimenti furboni
    non+autenticato
  • Me lo avevano proposto ma ho rifiutato!
    non+autenticato
  • Per fortuna che c'è punto informatico!!! mia sorella mi ha detto che voleva acquistare Celine Dion e lei i cd se li ascolta al lavoro con il pc e le cuffie... visto che il suo lettore portatile si è rotto... non possiede altro lettore CD...le ho consigliato di acquistarlo in un centro commerciale che l'aveva esposto 17 euro...per fortuna che ho letto 2 gg fa su PI che NON è possibile usarlo su PC....Morale della favola mi sono collegato con il PC alla grande rete e nel giro di 4 ore ho ottenuto 2 formidabile copie del cd di celin dion funzionanti dappertutto con tanto copertine...
    Care case discografiche fate un po' voi il conto ora... ha dimenticavo visto che siete proprio cosi stronzi ho promesso di fare una copia GRATUITA tutti gli amici che me la chiedono.........
    non+autenticato
  • ma così COGLIONE ci sei nato o ci sei divantato?
    se non lo sai prova a chiedere alla mamma

    - Scritto da: dj
    > Per fortuna che c'è punto informatico!!! mia
    > sorella mi ha detto che voleva acquistare
    > Celine Dion e lei i cd se li ascolta al
    > lavoro con il pc e le cuffie... visto che il
    > suo lettore portatile si è rotto... non
    > possiede altro lettore CD...le ho
    > consigliato di acquistarlo in un centro
    > commerciale che l'aveva esposto 17
    > euro...per fortuna che ho letto 2 gg fa su
    > PI che NON è possibile usarlo su
    > PC....Morale della favola mi sono collegato
    > con il PC alla grande rete e nel giro di 4
    > ore ho ottenuto 2 formidabile copie del cd
    > di celin dion funzionanti dappertutto con
    > tanto copertine...
    > Care case discografiche fate un po' voi il
    > conto ora... ha dimenticavo visto che siete
    > proprio cosi stronzi ho promesso di fare una
    > copia GRATUITA tutti gli amici che me la
    > chiedono.........
    non+autenticato
  • ... perchè nn accontentarci??????????
    Tutti (me compreso) crediamo che il modo migliore per eliminare la pirateria, che ci consente di avere la musica a prezzi bassissimi ma nn come il cd originale, sia quello di abbassare i prezzi e di non mettere queste protezioni!!! Quello che nn capisco io è che NOI GLI STIAMO DICENDO QUAL'è IL PROBLEMA E COME RISOLVERLO... e loro (le case discografiche) RISOLVONO IN UN ALTRA MANIERA.
    Io capisco che hanno i loro (sia delle case discografiche che dei cantanti) interessi ma devono ragionare... se loro vendono 100 cd a 20 euro fanno 2000 euro ma se ne il prezzo è di 10 euro per esempio (credo già sia abordabile) non ne vendono 100, neanche 200 bensì 500!!! Sono stato macchinoso nella spiegazione..Con la lingua fuoriPP scusate ma credo che lo sfogo sia lecito!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)