Microsoft lancia la campagna licenze

La softwarehouse ha annunciato che lancerà una campagna per spiegare i perché e i percome del Programma di Licenza 6.0, finora bocciato dai clienti di livello enterprise. L'obiettivo è eliminare l'attuale confusione

Microsoft lancia la campagna licenzeRoma - Microsoft all'attacco. Per ribaltare l'ostracismo con cui è finora stato accolto dalle aziende clienti il suo nuovo modello di licenza sul software, ha deciso di lanciare una campagna promozionale per spiegare le novità e i vantaggi.

Microsoft non ha specificato l'ampiezza dell'investimento promozionale, quel che si sa è che al centro ci sarà il "Microsoft Licensing 6.0 Program", un programma di licenza che partirà il primo agosto e che, a quanto pare, ha bisogno di rifarsi il look prima di essere visto in azione.

Stando ad alcune agenzie, Microsoft imputerebbe ad una confusione che si è venuta a creare sul mercato la reazione negativa mostrata dalle imprese, molte delle quali avrebbero addirittura minacciato di cambiare piattaforma in seguito all'introduzione del nuovo schema di licenze.
"C'è una certa confusione - ha spiegato ai reporter Rebecca La Brunerie, program manager per licenze e prezzi nel mondo in Microsoft - e per chiarire la situazione questo mese ci saranno tonnellate e tonnellate di email, incontri con le filiali, annunci sui giornali locali, seminari".

Il programma di licenza 6.0 tocca le grandi aziende, quelle realtà cioè che hanno bisogno di portare la piattaforma Microsoft e i suoi applicativi su più di 250 postazioni. In questo caso è previsto il pagamento delle licenze ogni triennio, con la possibilità di un aggiornamento delle stesse e dei sistemi alla fine dei tre anni. Si tratta di un metodo che nei fatti va a sostituire quello precedente dopo un periodo piuttosto lungo di transizione, partito lo scorso ottobre.

Nella pagina dedicata del sito Microsoft si spiega come i clienti di questo genere verranno divisi fondamentalmente in due gruppi. Da una parte i "fedelissimi", che potranno pagare subito qualcosa in più per poter poi acquistare gli aggiornamenti a metà prezzo, e dall'altra coloro che pagheranno un po' di meno ma, se vorranno aggiornare dopo tre anni i propri sistemi, dovranno sostenere l'intero costo dell'operazione.

Secondo La Brunerie tutto questo - chiamato "Software Assurance" - si traduce in un risparmio per i grandi clienti. Ma ciò che secondo Microsoft ha confuso le aziende sarebbe proprio questa "Software Assurance", ovvero la possibilità di pagare alla fine dei tre anni gli upgrade a metà prezzo e di entrare in un rapporto privilegiato di supporto con Microsoft.

Va detto che da un sondaggio condotto da ITIC su 1500 grandi aziende nel mondo emerge che il 36 per cento delle società non si ritiene pronto a passare al nuovo sistema, il 38 per cento ha ammesso di cercare alternative ai prodotti Microsoft, e altri ancora hanno annunciato che non adotteranno il nuovo sistema. Numeri dai quali risulta in tutta la sua evidenza l'esigenza per Microsoft di una campagna promozionale dedicata.
TAG: mercato
50 Commenti alla Notizia Microsoft lancia la campagna licenze
Ordina
  • la politica delle licenze di ms è FOLLE:

    1. l'azienda ha un tot di lic.server e di lic.CAL, ma se voglio usare la rete in modalità win2000-terminal services devo acquistare ALTRE licenze (ts, appunto), nonostante la rete sia unica e gli utenti si loggino una volta sola ciascuna...

    2. con "open license", l'azienda deve anticipare i soldi dei 3 anni successivi per avere degli aggiornamenti ... che magari non sono necessari all'utilizzo e che cmq dovrà pagare!!!

    3. e fra tre anni? se qualche manager ms ha un'altra idea brillante?

    4. in ogni caso, contatti i venditori ms e vieni spinto ad acquistare/installare winXP su tutti i client, perchè "si omogenizza l'ambiente" e perchè "è più stabile": a parte l'argomento "stabilità", ma lo sanno che nelle aziende buona parte del parco hw è fatto da client pentiumI ???

    se ms vuole spingere gli utenti aziendali su ALTRE piattaforme, sta trovando la maniera più efficace....
    non+autenticato


  • - Scritto da: edp2
    > la politica delle licenze di ms è FOLLE:
    >
    > 1. l'azienda ha un tot di lic.server e di
    > lic.CAL, ma se voglio usare la rete in
    > modalità win2000-terminal services devo
    > acquistare ALTRE licenze (ts, appunto),
    > nonostante la rete sia unica e gli utenti si
    > loggino una volta sola ciascuna...
    >
    > 2. con "open license", l'azienda deve
    > anticipare i soldi dei 3 anni successivi per
    > avere degli aggiornamenti ... che magari non
    > sono necessari all'utilizzo e che cmq dovrà
    > pagare!!!
    >
    > 3. e fra tre anni? se qualche manager ms ha
    > un'altra idea brillante?
    >
    > 4. in ogni caso, contatti i venditori ms e
    > vieni spinto ad acquistare/installare winXP
    > su tutti i client, perchè "si omogenizza
    > l'ambiente" e perchè "è più stabile": a
    > parte l'argomento "stabilità", ma lo sanno
    > che nelle aziende buona parte del parco hw è
    > fatto da client pentiumI ???
    >
    > se ms vuole spingere gli utenti aziendali su
    > ALTRE piattaforme, sta trovando la maniera
    > più efficace....
    >   

    visto? , e stai sicuro che tutti faranno come Mamma M$ dice, forza del monopolio
    non+autenticato
  • [...]"- chiamato "Software Assurance" - si traduce in un risparmio per i grandi clienti."[...]

    software assurance???!!! questi mi sembra che sono diventati matti!

    Io ho parlato alcune volte in questo forum e con gli amici della mia idea di licenza software commerciale assicurata e garantita, ma non è quello che sta paventando M$ che intendevo...

    ti vendono un "pacchetto" comprendente un abbonamento d'uso (NB non prodotti!) con allegato un servizio, e:
    - è così com'è!
    - non ci sono garanzie di funzionamento
    - non ci sono garanzie sui dati
    - non ci sono I MANUALI, li puoi scaricare e stampare se vuoi! oppure comprare una deicina di libri a una media di 50 euro l'uno!

    - non c'e' garanzia sul servizio di assistenza
    - non c'e' garanzia di coerenza e continuità delle piattaforme, anche aggiornando sempre come dicono loro...
    - non è possibile vedere i sorgenti

    se a questo sommiamo il fatto che spesso e volentieri fanno in modo di non farti scegliere altro quando compri un computer nuovo, minacciando i venditori di computer in vari modi, grazie ai loro soldi guadagnati a palate al limite dell'illecito comprano le migliori menti per togliere alla concorrenza ogni possibilità (il padre di .NET è stato il padre di Borland Delphi.... traete da soli le Vs. conclusioni...)

    il primo termine adatto che mi viene in mente per questo genere di commercianti è:
    "venditori di fumo" ... il secondo disonesti

    saluti a tutti e speiriamo in bene...
    non+autenticato
  • Se siete interessati all'acquisto di prodotti Microsoft potete consultare la seguente pagina http://www.microsoft.com/italy/licenze/.
    C'è una utility che vi iuta a scoprire la licenza che meglio si adatta alla vostra esigenza.
    Ovviamente, chi non è interessato all'acquisto, può astenersi liberamente.
    non+autenticato
  • IO NO! Sinceramente, ho cercato numerose volte di capire in quale forma acquistare sw Microsoft con programmi di licenze per aziende, ma ogni volta ho desistito, di fronte all'impossibilità di capire cosa propongono! Così sono rimasto con i miei vecchi Win2000 e Office2000 senza passare ad XP... L'impressione è che Microsoft questa volta abbia veramente esagerato con la sua classica arroganza commerciale: crede forse che tutto il mondo stia li ad aspettare un suo cenno per poi leggersi avidamente pagine di criptiche informazioni sui diversi sistemi di licenza che un manager schizofrenico ha ideato?
    non+autenticato
  • Pagare la microsoft perche' ti costringa a cambiare l'hardware di tutto il parco macchine ogni tre anni.
    Domanda: Perche' i Win-aficionados non ci spiegano quali sarebbero i vantaggi del nuovo listino microsoft? Dove sono andati? Che fine hanno fatto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: stupito
    > Pagare la microsoft perche' ti costringa a
    > cambiare l'hardware di tutto il parco
    > macchine ogni tre anni.
    > Domanda: Perche' i Win-aficionados non ci
    > spiegano quali sarebbero i vantaggi del
    > nuovo listino microsoft? Dove sono andati?
    > Che fine hanno fatto?

    Sono spariti xche` si rendono conto di come la Microsoft cerchi di stabilire lei QUANDO il cliente compra e quando paga. Cio` e` palesemente assurdo.. Non si e` mai vista un'azienda che stabilisce i tempi e i modi di pagamento e di rinnovo del prodotto, ma loro pensano di poterlo fare sfruttando il monopolio.

    Certo se ci riuscissero, pensa che pacchia per la M$, sapere quanti introiti avranno nel futuro, nei successivi tre anni ad un dato momento!!

    Io spero che questo come l'altro sistema simile del software in affitto siano un boomerang per un'azienda che uccide il mercato col suo monopolio.

    Saluti!

    non+autenticato


  • - Scritto da: S.L.

    > Sono spariti xche` si rendono conto di come
    > la Microsoft cerchi di stabilire lei QUANDO
    > il cliente compra e quando paga. Cio` e`
    > palesemente assurdo..

    Guarda. Sono passati otto giorni. Nessuno che abbia speso una parola a dire quanto sono belle le licenze di microsoft. Se ne stanno in altri forum, invece, a dire come e` bello Windows, come e` bella l'Xbox e come ci vuole bene la microsoft.
    Continuate pure. Il vostro futuro sara` in quelle licenze che ora ignorate.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)