Saldi di primavera per Intel

Intel taglia i prezzi di alcuni modelli di Pentium 4 e assegna qualche sforbiciata anche ad alcuni modelli di Xeon e Mobile PIII

Santa Clara (USA) - Ieri Intel ha dato qualche sforbiciata ai prezzi di diversi modelli di CPU, inclusi i Pentium 4. Questa famiglia, che all'inizio del mese ha visto l'arrivo del nuovo modello da 2,4 GHz (562$), ha subito un taglio medio di prezzo intorno al 20%.

Con il nuovo listino il P4 2,2 GHz passa da 562$ a 423$, il P4 2 GHz da 342$ a 262$ ed il P4 1,9 GHz da 241$ a 225$.

Intel ha poi tagliato il prezzo del Pentium III a 1,2 GHz, portandolo da 241$ a 163$, e della sua linea di CPU per server e workstation, gli Xeon: il modello a 2,2 GHz è passato da 615$ a 465$ mentre il 2 GHz è passato da 417$ a 305$.
Sforbiciate anche per alcuni chip per notebook low voltage e ultra low voltage: il Mobile Pentium III da 866 MHz e 850 MHz ora costano entrambi 241$ mentre il Mobile PIII da 800 MHz è passato a 198$.

Tutti i prezzi si intendono riferiti ad ordini di 1.000 unità.
TAG: mercato
3 Commenti alla Notizia Saldi di primavera per Intel
Ordina
  • ...costano sempre più degli AthlonXP e rendono sempre molto meno.
    Ergo: neppure gratis! Occhiolino
    non+autenticato
  • Il cervello degli utenti continua a lavorare sempre alla stessa frequenza, processori più veloci non servono, quando chi sta ai comandi ha il freno a mano cerebrale tirato da una vita.
    A quando un upgrade per i cervelli degli utilizzatori ? Ma che bello con processori più potenti possiamo vedere bene i salvaschermi di XP, che godimento che gioia che sollazzo, come migliora la mia vita...
    Come dice il Berlusca, diamo a tutti gli impiegati pubblici un pc, e la situazione migliorerà... Sì quella dei venditori di PC migliorerà !
    I modelli di utenti non sono upgradabili, ma solo sostituibili...
    non+autenticato


  • - Scritto da: blirx
    > Il cervello degli utenti continua a lavorare
    > sempre alla stessa frequenza, processori più
    > veloci non servono, quando chi sta ai
    > comandi ha il freno a mano cerebrale tirato
    > da una vita.

    Sbagliato.
    Visto che i cervelli rimangono alla stessa frequenza (che fra l'altro non è vero) bisogna che il software vada loro incontro come un amico, cioè con la facilità d'uso.
    Processore più veloce implica facilità d'uso maggiore.

    > A quando un upgrade per i cervelli degli
    > utilizzatori ?

    Un po' di pazienza!
    Un bambino che oggi ha 10 anni quando ne avrà 30 avrà sicuramente il cervello più "veloce" di uno che oggi ha 30 anni!
    La frase assomiglia al Duomo di Milano, ma l'hai voluto tu.

    > Ma che bello con processori
    > più potenti possiamo vedere bene i
    > salvaschermi di XP, che godimento che gioia
    > che sollazzo, come migliora la mia vita...

    Anche l'occhi vuole la sua parte.

    > Come dice il Berlusca, diamo a tutti gli
    > impiegati pubblici un pc, e la situazione
    > migliorerà... Sì quella dei venditori di PC
    > migliorerà !

    Anche quando hanno reso obbligatorio lo specchietto laterale sulle automobili è migliorata la vita dei venditori di specchietti.
    Ma personalmente ritengo sia migliorata anche la sicurezza attiva delle automobili!

    > I modelli di utenti non sono upgradabili, ma
    > solo sostituibili...

    Quindi diamogli PC facili da usare...
    Ovvero PC con Windows XP.

    non+autenticato