Poste, la nuova rete TLC sarà by Telecom

L'incumbent si è aggiudicato la gara per lo sviluppo della rete TLC che collegherà tutte le sedi di Poste Italiane

Roma - La gara da oltre 200 milioni di euro, per la progettazione e realizzazione della nuova rete TLC a banda larga di Poste Italiane è stata vinta da telecom Italia.

La nuova infrastruttura dovrà unire telematicamente, a livello nazionale, 14 mila sedi e 60 mila sportelli postali aperti al pubblico. "Il contratto - riferisce un comunicato - ha una durata quadriennale e prevede lo sviluppo di una delle più estese reti aziendali di TLC in Europa, basata sulle più evolute tecnologie di rete fissa e mobile, che sarà in grado di gestire oltre 4 miliardi di transazioni l'anno".

Il raggiungimento dell'obiettivo consentirà a Poste Italiane di erogare tutti i servizi, incluse soluzioni convergenti che prevedono l'integrazione di voce, dati e video, dalle sedi dislocate nella penisola. "In
particolare - specifica una nota - le chiamate di circa 65 mila apparecchi telefonici verranno instradate su reti IP".
D.B.
2 Commenti alla Notizia Poste, la nuova rete TLC sarà by Telecom
Ordina
  • e per gli uffici dislocati in montagna, nei posti più assurdi e più sperduti? come faranno a portare la banda larga, se sta Telecozz ha fatto tutto per non portarla? ora di punto in bianco siamo diventati economicamente interessanti? spero che a tronketti provera e soci vadano di traverso tutti i soldi che stanno incassando non facendo un'emerito k-a-z-z-o!!! solo finanza e nessun serio investimento in infrastruttura, come dovrebbero fare con tutti i miliardi di euro che ci succhiano tutti i sacrosanti mesi con il canone! 'rtacci loro!!!
  • Vero.

    Soprattutto Telecom che fa i lavori per PosteItaliane: un fulgido esempio di concorrenza, visto che sono entrambi due MONOPOLISTI di fatto.

    Ora si fanno i lavori uno per l'altro, e' veramente il colmo. MAgari Poste chidera' di collegare gli uffici postali ad Autostrade, con un altro bando di soldi pubblici... E poi magari l'acqua, le corrente ad Enel, massi' che bella la concorrenza!
    non+autenticato