HD-DVD? Sì, ma con i codici regionali

DVD Forum sta pianificando l'introduzione di un sistema di localizzazione regionale per gli HD-DVD. I prodotti venduti in Cina o Stati Uniti non saranno fruibili in Europa

Roma - L'era dei DVD video ad alta definizione è già iniziata e DVD Forum, l'organizzazione internazionale che riunisce le aziende del consorzio HD-DVD, ha preso atto che i riproduttori di film digitali HD attualmente in commercio non offrono supporto al cosiddetto region-code system: in pratica, i film venduti negli Stati Uniti, ancora per poco tempo, sono compatibili con i lettori HD-DVD venduti in Europa.

La mancanza di un sistema di compatibilità regionalizzato, emersa platealmente soltanto nelle ultime settimane con la commercializzazione dei primi prodotti, ha portato alla progettazione di un nuovo sistema di localizzazione regionale per molti versi simile a quello già in vigore sui DVD tradizionali.

Il sistema prevederà una suddivisione in quattro aree geografiche , come accade per i contenuti in formato Blu-Ray: Americhe, Asia, Eurafrica e Cina. La Repubblica Popolare Cinese, secondo il progetto redatto dai membri del DVD Forum, costituirà una regione a se stante, molto probabilmente per l'incomparabile peso demografico di questo importante mercato.
Una volta che il sistema dei codici regionali sarà sviluppato, si apprende dalle fonti interne del DVD Forum, "tutti i lettori in commercio saranno esclusivamente compatibili coi film distribuiti nelle loro aree di competenza: i dischi progettati per la zona A non saranno compatibili coi riproduttori HD-DVD appartenenti alla zona B".

La decisione di DVD Forum risolleva una questione ormai antica e già affrontata: il mercato dell'intrattenimento audiovisivo è già senza frontiere, ed i film stranieri appartenenti a "regioni incompatibili" circolano in tutto il pianeta attraverso servizi come eBay, dunque il sistema di regionalizzazione per le pellicole HD-DVD potrebbe limitare inopinatamente la libertà di scelta e di acquisto dei consumatori.

L'opinione di molti osservatori è che l'introduzione dei codici regionali nello standard HD-DVD porterà ulteriore confusione nel mondo dell'alta fedeltà audiovisiva. I portavoce di uSwitch, un servizio dedito ad offrire maggiore trasparenza per i consumatori di prodotti e servizi, fanno capire che la situazione è già estremamente complessa: "La maggior parte delle persone, ora che gli apparecchi compatibili con i vari standard HDTV ed HD-DVD sono in commercio, non ha ancora capito che i contenuti ad alta definizione sono compatibili esclusivamente con gli appositi televisori o decoder".
17 Commenti alla Notizia HD-DVD? Sì, ma con i codici regionali
Ordina
  • le major creano un sistema anticopia?

    ...e qualcuno lo craccka

    le major implementano sistemi regionali per vendere di piu'?

    ...e qualcuno lo craccka

    e cosi' avanti.. per sempre.


    Modello... gatto e topo.
    non+autenticato
  • è assurdo che facciano queste cose.

    sia il porno (ormai mettono sui dvd il bollino "REGION FREE!!") sia la pirateria sorpasssa tutte queste porcate.

    è pazzesco che si voglia maltrattare a questo modo il cliente

    non+autenticato
  • e leggersi un bel libro!

    Io personalmente vado al cinema... il lunedì!
    non+autenticato
  • Quando, una quindicina di anni fa, studiavo economia, scienza delle finanze, politica economica, economia internazionale et similia, ho imparato che pratiche come queste sono possibili quando un impresa monopolistica, o un cartello di imprese oligopolistiche, hanno la possibilità di sfruttare ulteriormente il mercato segmentandolo, con l'ovvia conseguenza di poter imporre prezzi diversi e aumentare lo sfruttamento del consumatore, a danno della libera concorrenza.

    Ovviamente le legislazioni antitrust di mezzo mondo vietano tali pratiche, ma quando le violano le piccole imprese edili di un impervia zona montuosa ci vanno giù pesante, quando invece lo fanno a livello planetario le major Hollywoodiane...

    Driin...
    Scusate, ho la Finanza fuori la porta, Echelon ha intercettato il messaggio e la RIAA ha ordinato una perquisizione sul mio PC.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Quando, una quindicina di anni fa, studiavo
    > economia, scienza delle finanze, politica
    > economica, economia internazionale et similia, ho
    > imparato che pratiche come queste sono possibili
    > quando un impresa monopolistica, o un cartello di
    > imprese oligopolistiche, hanno la possibilità di
    > sfruttare ulteriormente il mercato segmentandolo,
    > con l'ovvia conseguenza di poter imporre prezzi
    > diversi e aumentare lo sfruttamento del
    > consumatore, a danno della libera
    > concorrenza.
    >
    > Ovviamente le legislazioni antitrust di mezzo
    > mondo vietano tali pratiche, ma quando le violano
    > le piccole imprese edili di un impervia zona
    > montuosa ci vanno giù pesante, quando invece lo
    > fanno a livello planetario le major
    > Hollywoodiane...
    >
    > Driin...
    > Scusate, ho la Finanza fuori la porta, Echelon ha
    > intercettato il messaggio e la RIAA ha ordinato
    > una perquisizione sul mio
    > PC.


    Effettivamente sarebbe da segnalare all'antitrust...

    >GT<

  • - Scritto da: Guybrush
    >
    > - Scritto da:
    > > Quando, una quindicina di anni fa, studiavo
    > > economia, scienza delle finanze, politica
    > > economica, economia internazionale et similia,
    > ho
    > > imparato che pratiche come queste sono possibili
    > > quando un impresa monopolistica, o un cartello
    > di
    > > imprese oligopolistiche, hanno la possibilità di
    > > sfruttare ulteriormente il mercato
    > segmentandolo,
    > > con l'ovvia conseguenza di poter imporre prezzi
    > > diversi e aumentare lo sfruttamento del
    > > consumatore, a danno della libera
    > > concorrenza.
    > >
    > > Ovviamente le legislazioni antitrust di mezzo
    > > mondo vietano tali pratiche, ma quando le
    > violano
    > > le piccole imprese edili di un impervia zona
    > > montuosa ci vanno giù pesante, quando invece lo
    > > fanno a livello planetario le major
    > > Hollywoodiane...
    > >
    > > Driin...
    > > Scusate, ho la Finanza fuori la porta, Echelon
    > ha
    > > intercettato il messaggio e la RIAA ha ordinato
    > > una perquisizione sul mio
    > > PC.
    >
    >
    > Effettivamente sarebbe da segnalare
    > all'antitrust...
    >
    > >GT<

    Concordo pienamente, e quoto tutto, parola per parola.

    doct.alfridus

  • > Effettivamente sarebbe da segnalare
    > all'antitrust...

    come si fa a segnalarlo all'antitrust?
    non+autenticato
  • La prossima volta che un Tom Cruise o un George Clooney a caso vengo in Italia, invece del solito bagno di folla festante....linciamoli!!!
    Una bella corda al collo ed un cartello con scritte le ragioni del gesto.
    Chissà se ad Hollywood qualcuno non comincia a capire che la corda....l'ha tirata troppo!!! Occhiolino
    non+autenticato
  • temo che tu abbia ragione, ormai la violenza è l' unica strada per difendere i diritti....
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > temo che tu abbia ragione, ormai la violenza è l'
    > unica strada per difendere i
    > diritti....

    La violenza per avere dispositivi non regionali?
    Imbarazzante!
    Vi posso tollerare se decidete di difendervi con i crack...

    j0e
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)