Dominio restituito al sito Cellulari.it

Dopo due mesi e grazie ad un procedimento d'urgenza il Tribunale di Milano impone al NIC di trasferire il dominio alla casa editrice che lo ha gestito fino allo scorso marzo

Roma - L'odissea è durata un paio di mesi ma alla fine, nelle scorse ore, un'ordinanza ha dato ragione a Cellulari.it, testata che da qualche ora è riapparsa su quel dominio da cui prende il nome e che per anni ne ha caratterizzato l'attività.

E sono proprio questi due elementi, ossia l'esistenza di una testata e il fatto che abbia operato a lungo conquistando una discreta notorietà, ad aver concesso a Mediasafe , la società che controlla il sito, la possibilità di riacciuffare il dominio perduto in tempi non lunghissimi.

Il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso d'urgenza presentato dall'editore del sito: nell'ordinanza con cui hanno imposto al NIC di rimettere il dominio in mano all'editore, i magistrati hanno spiegato quanto avvenuto come un concatenarsi di disguidi burocratici . Questi problemi, che hanno consentito alla società Seocom di registrare il dominio Cellulari.it nei mesi scorsi costringendo così la testata a spingersi altrove fino ad oggi, non sembrerebbero causati "da un apprezzabile grado di colpa" dei soggetti coinvolti nel procedimento.
La complessa vicenda che ha portato all'ordinanza nasce, come si ricorderà, alla fine di marzo, quando un intoppo burocratico tra editore, mantainer e NIC, condito dalla curiosa vicenda di un fax illeggibile , ha di fatto rimesso "in libertà" il dominio, immediatamente registrato da Seocom. Seocom si è opposta al procedimento d'urgenza ma ora dovrà liquidare 1800 euro di spese per il procedimento.

Dal canto suo Mediasafe ha annunciato che lancerà una campagna di informazione e di sensibilizzazione per migliorare il funzionamento del NIC.
35 Commenti alla Notizia Dominio restituito al sito Cellulari.it
Ordina
  • Ottimo lavoro! Peccato doversi rivolgere alla magistratura ordinaria, ma se la rete assomiglia al Far West qualcosa bisogna pur fare!!!

    In bocca al lupo!

    Domex
    non+autenticato
  • Finalmente un caso del genere che si risolve positivamente! Non è possibile che sempre i soliti 4 gatti approfittino della situazione. Speriamo che il NIC intervenga modificando il regolamento! Così si tutelano i furbi, non la libertà della rete...
    non+autenticato
  • aldlià della faccenda legale e legata alla questione dei domini e delle problematiche faccende per registrae un dominio .it qui ci troviamo davanti ad una questione ancora più grave e cioè che i giornalisti si vogliono impossessare anche di internet attraverso la loro lobby.

    seocom fa un lavoro su internet odioso, non penso che lo abbiamo inventato loro e non penso che siano da condannare. anche sul nic.com per quanto più moderno sia società come queste riescono a fare lo stesso giochetto.

    la questione preoccupante è che il GIUDICE si sia mosso per 1 motivo principale e cioè perchè si è mosso il sole24ore e quindi la faccenda è diventata di dominio pubblico, per queste testuali parole:

    ========

    Un caso che mette in luce numerose anomalie di un sistema di gestione della rete che non è ancora in grado di fare una valutazione tra giornali e siti commerciali, tra informazione e pubblicità, nell'era di internet e della comunicazione online.

    =======

    "Un sistema che non è in grado di fare una valutazione tra giornali e siti commerciali" perchè cellulari.it o il sole24ore sono dei siti che mangiano solo la carta ??

    il dilemma tanto odioso è proprio questo, perchè carissimi se fosse capitati voi non si sarebbe mosso nemmeno il commercialista che abita di fianco a casa vostra.

    qui sta l'illegalità di questo paese pieno di contrasti, un paese fatto di lobby che non funziona, perchè se è un singolo che si fa i propri interessi è un conto, ma quando interviene una lobby, l'illegalità è relativa... spero che seocom riuscirà a riprendersi ciò che gli appartiene legalmente, contrastando con questo sistema Italia pieno di bachi.
    non+autenticato
  • La lobby dei giornalisti e degli editori? MA tu farnetichi proprio... Qui si tratta del sito e del lavoro di 7 ragazzi che lo hanno costruito a spese loro e che adesso devono affrontare una assurda battaglia legale, semplicemente per tornare a fare quello che si voleva continuare a fare e che, carte alla mano, abbiamo tutto il diritto di fare.
    Dire che il giudice ha deciso sulla base di un articolo del Sole 24 Ore, la dice lunga sulla tua serenità d'animo nel trinciare giudizi assurdi.
    Parli dell'odioso lavoro di questi, come se fosse un male necessario per ripararci da cosa? Dalla lobby degli editori? Leggiti le decine di commenti di persone a cui è stato sfilato il sito, NON per costruire qualcosa ma solo per metterci circuiti raccattaclick. Non un contenuto vero, il nulla assoluto.
    non+autenticato
  • 10 anni fa anche beppe grillo farneticava sulla parmalat, per farti un esempio di farneticazioni

    il mio intento non era contro quei ragazzi a cui va tutto il mio rispetto e spero che ritorneranno presto sul loro sogno/giocattolino

    ti faccio un esempio... se quel cellulari.it non fosse stata una testata giornalistica, probabilmente il giudice non si sarebbe scomposto di nulla, quei poveri 7 ragazzi sarebbero stati biasimati di meno o di più, per carità sicuramente di più, però torno di nuovo sul punto e cioè che su internet il diritto di riprendersi un dominio dovrebbe essere di tutti non solo di una testata giornalistica
    non+autenticato
  • Su questo concordo pienamente. Il diritto di non vedersi scippare il proprio lavoro NON deve essere certamente prerogativa di un gruppo, ma di tutti.
    Invece, come i commenti dimostrano, tanti sono quelli rimasti scottati da un gruppetto (questo si) di persone, incredibilmente più brave e più svelte degli altri. Sempre gli stessi poi.
    non+autenticato
  • Gia'... questa pagliacciata dovrebbe finire.
    non+autenticato
  • A parlarvi è un "cacciatore di domini" professionista, che ha subito dalla famosa SARKOM INNUMEREVOLI FURTI DI DOMINIO.

    Non parliamo di casi come Hot.it... dalle 23.50 ho iniziato a mandare LAR una appresso all'altra. Risultato: il dominio non era registrabile.
    Telefono al nic: la solita insopportabile tipa mi dice "beh.. ehm.. non capisco perché... oggi è trascorso un mese... come mai non è registrabile? Non so guardi, riprovi domani".
    Ripeto tutto il giorno dopo, ma il dominio INDOVINATE A CHI VA?

    E non è solo hot.it .... è:

    HOT.IT
    FOLLOW.IT
    GATE.IT
    FUCK.IT
    HOME.IT
    SEDUZIONE.IT
    EYE.IT
    DRUG.IT
    LION.IT
    SICURO.IT

    E fin troppi altri domini.

    per farvi qualche (POCO) esempio. Questa LAR serve solo a favorire la mafia di questi signori, e non escludo che possa esserci dietro il NIC. Altro che le iene qui... ci sarebbe da presentarsi fuori dalla loro sede.

    SARKOM... BANDA DI LADRI, TEMETECI.
    non+autenticato
  • Quello che scrive il giornalista del Sole in un articolo non è per forza il pensiero della redazione. Ognuno rielabora ciò che sente secondo il proprio punto di vista...
    non+autenticato
  • Qualche problema ci deve essere...
    E' successo anche a me un casino con il dominio e non c'erano di mezzo fax illeggibili.
    Il fatto è che siccome l'ho rinnovato l'ultimo giorno il provider aveva già messo in moto in automatico la procedura di cancellazione del dominio.
    Nonostante un'allarmante mail che mi avvisava di ciò dopo 15 gg dal rinnovo, sono stato rassicurato dal provider che era tutto a posto.
    Bene. Dopo tre mesi mi salta tutto e non ricevo più mail. Motivo? Il dominio era stato cancellato!!!
    Fortuna che è un dominio meno noto e nessuno è stato pronto ad accapparrarselo...
    Nel mio caso è finita bene senza magistratura..
    non+autenticato
  • Hia avuto un gran sedere. A me e' successo lo stesso, ma siccome era un rank3 di google mi e' stato scippato. Siccome è basilare per la mia attività ho dovuto ricomprarlo al volo senza passare per vie legali. Grazie sempre agli stessi gia' nominati in questo forum.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)