Microsoft è il futuro dell'eGovernment italiano

O almeno così spera l'azienda che ha presentato le tecnologie che intende mettere a disposizione per la realizzazione dei megaprogetti di Stanca. L'iniziativa eGovernment .NET pone al centro la nuova piattaforma Microsoft. Tutti i dettagli

Microsoft è il futuro dell'eGovernment italianoRoma - Microsoft al centro dei progetti italiani di "governo elettronico": questo il senso dell'iniziativa eGovernment.NET presentata ieri mattina dalla divisione italiana di Microsoft, una iniziativa che pone al centro tecnologie e piattaforme Microsoft per la Pubblica Amministrazione italiana.

Le linee guida dell'iniziativa Microsoft corrispondono punto per punto a quelle del progetto di eGovernment varato dal Governo e in particolare dal ministero all'Innovazione di Lucio Stanca. Un Piano d'Azione che Microsoft intende abbracciare in prima persona.

Nel corso della conferenza stampa sono stati presentati numerosi progetti di e-government già realizzati nel nostro Paese su tecnologia Microsoft. Tra questi, quello del Ministero Affari Esteri che ha standardizzato la piattaforma tecnologica per lo scambio delle informazioni e delle comunicazioni tra tutti gli uffici della Farnesina; quello della Regione Marche, che ha realizzato un portale di servizi ai cittadini; del Policlinico Gemelli che ha sviluppato un progetto per consentire al personale sanitario di aggiornare su dispositivi di tipo mobile le informazioni relative ai pazienti; del Consip, la Concessionaria Servizi Informativi Pubblici, che ha realizzato un progetto per ottimizzare le attività di approvvigionamento della Pubblica Amministrazione.
Nell'ambito dell'iniziativa, Microsoft ha definito anche le competenze tecniche che consentiranno ai professionisti IT della Pubblica Amministrazione di utilizzare le tecnologie e i relativi percorsi di formazione sulle soluzioni che l'azienda metterà a disposizione delle istituzioni italiane.

All'iniziativa aderiscono partner quali Accenture, Avanade, Bull, Compaq, EDS, Etnoteam Adriatica, Getronics e Saga, che offrono soluzioni specifiche per la PA su piattaforma Microsoft.

In una nota, Microsoft ha spiegato che eGovernment.NET comprende una strategia per la realizzazione delle applicazioni volute dal Governo; un progetto per coinvolgere partner e fornitori di servizi; un insieme di servizi di supporto; un Competence Center in collaborazione con Compaq per diffondere il know-how tecnologico a agenzie della PA e alle aziende IT che operano nel settore; a supportare il personale tecnico nell'implementazione di progetti di eGovernment con la piattaforma.NET Enterprise Server e con l'ambiente di programmazione Visual Studio.NET.

Al centro di eGovernment.NET si trova poi quella che Microsoft ha definito "EASI", ovvero "EGovernment Acceleration Solutions per l'Italia".

Si tratta di un insieme di linee guida di supporto all'architettura IT, documentazione tecnica, codice di esempio riutilizzabile e indicazioni architetturali sull'utilizzo dei prodotti Microsoft per sviluppare soluzioni di eGovernment considerati in linea con gli obiettivi e il piano del Governo.
TAG: italia
127 Commenti alla Notizia Microsoft è il futuro dell'eGovernment italiano
Ordina
  • Mentre l'India sta sviluppando sempre più software autonomo e guarda con molto interesse all'open source, mentre la Cina sta pensando a Linux per oltre un miliardo di cinesi, mentre la vicina Germania ha chiuso Finestre e aperto porte alla telematica... il nostro Paese si avvia su piattaforme costose e ignote di proprietà altrui, affossando così ogni tentativo di sviluppo informatico nel nostro Paese.
    Le voci che parlano di grossi contributi Microsoft alle private casse si fanno sempre più credibili.
    Destra e Sinistra qui sono uguali.
    Peccato!
    non+autenticato
  • Nessun problema, purche' Microsoft si impegni a garantire la fruibilita' a chiunque, la documentazione necessaria a permettere a sistemi esterni di interagire sia disponibile per tutti, gratuitamente, e resti valida per un periodo di tempo abbastanza lungo (20-30 anni).
    non+autenticato
  • > Nessun problema, purche' Microsoft si
    > impegni a garantire la fruibilita' a
    > chiunque, la documentazione necessaria a
    > permettere a sistemi esterni di interagire
    > sia disponibile per tutti, gratuitamente, e
    > resti valida per un periodo di tempo
    > abbastanza lungo (20-30 anni).

    Ci credi ancora alle garanzie?
    non+autenticato
  • U.S. Considers Microsoft Passport as National ID
    United States
    Posted by michael on Thursday April 18, @11:35AM
    from the baaaaad-ideas dept.

    An anonymous submitter writes: "Ladies and gents, the endtimes have begun. The Seattle Times is reporting that Mark Forman, associate director of information technology at the White House (or 'America's CIO', as he bills himself) has said the feds are considering the use of Microsoft's Passport technology to ID every citizen and every business seeking access to government services online. This is about as scary as it gets."

    adesso qualcuno mi venga a dire che non c'e' da avere paura... e' come se mi dicessero che per girare sul territorio italiano devo avere per forza una fiat.

    ma siamo impazziti o abbiamo solo voglia di un altro Hitler in forma di azienda IT ?
    non+autenticato
  • un virus li seppellira'
    :)
    non+autenticato

  • .NET fa pietà. Il governo cinese lo sa.
    il governo coreano lo sa.
    tutte le persone che capiscono un briciolo di computer lo sanno.
    possibile che alla fine nessuno riesca a farlo entrare nelle stanze dei bottoni?
    Secondo voi quando si progettano le macchine si usa M$?
    Secondo voi alla nasa usano M$?
    E quando ci sono in ballo delle vite umane?

    E allora perchè vogliono affidare a tale tecnologia i miei dati personali?
    Cavolo!
    Ciao
    Simone Capra
    non+autenticato
  • Certo, perchè con una Microsoft che rispetta le leggi e aiuta lo Stato a reagire all'anarchia dei linuzzari e degli anarco-centrosocialisti, loro non avranno mai più spazio per fare le loro hackerate.
    Uno stato corretto, pulito, ordinato che segue le regole, a voi linuzzari anarcoidi non piace, quindi è chiaro che non siete d'accordo su un piano che vede una Grande Azienda aiutare la Nazione.

    Rosicate... rosicate... il vostro leenooz potrà al massimo essere implementato nelle scuole elementari... come macchinetta giocattolo.

    Michele Coppo
    non+autenticato


  • - Scritto da: Michele Coppo

    > Uno stato corretto, pulito, ordinato che
    > segue le regole, a voi linuzzari anarcoidi
    > non piace, quindi è chiaro che non siete
    > d'accordo su un piano che vede una Grande
    > Azienda aiutare la Nazione.

    Hai appena finito di leggere "1984"Sorride ?
    non+autenticato
  • Tra l'altro non sono ne comunista ne anarcoide-pirla.

    Salam !
    non+autenticato
  • Perche' deve finire sempre tutto in politica? E poi da quando linux viene usato da anarco-centrosocialisti?? Io non sono uno di loro ma uso linux, con windows ci gioco, al max. Cerchiamo di fare dei ragionamenti concreti e non parlare per frasi fatte o per sentito dire.....

    KILLALL

    - Scritto da: Michele Coppo
    > Certo, perchè con una Microsoft che rispetta
    > le leggi e aiuta lo Stato a reagire
    > all'anarchia dei linuzzari e degli
    > anarco-centrosocialisti, loro non avranno
    > mai più spazio per fare le loro hackerate.
    > Uno stato corretto, pulito, ordinato che
    > segue le regole, a voi linuzzari anarcoidi
    > non piace, quindi è chiaro che non siete
    > d'accordo su un piano che vede una Grande
    > Azienda aiutare la Nazione.
    >
    > Rosicate... rosicate... il vostro leenooz
    > potrà al massimo essere implementato nelle
    > scuole elementari... come macchinetta
    > giocattolo.
    >
    > Michele Coppo
    non+autenticato


  • - Scritto da: KILLALL

    > al max. Cerchiamo di fare dei ragionamenti
    > concreti e non parlare per frasi fatte o per
    > sentito dire.....

    ragionamenti concreti? Da M. Coppo?????
    non+autenticato
  • Faccio molta fatica ma non ti insulto.

    > Certo, perchè con una Microsoft che rispetta
    > le leggi

    lo vedremo con la sentenza definitiva del processo contro m$

    > aiuta lo Stato a reagire
    > all'anarchia dei linuzzari e degli
    > anarco-centrosocialisti, loro non avranno
    > mai più spazio per fare le loro hackerate.

    a) che cosa ti ha fatto di male linux?
    b) linux non e' sotto nessuna bandiera politica
    c) se windows continua a esistere, per fare "hackerate" come dici tu (senza peraltro sapere cosa dici) ci sara' sempre spazio.


    > Uno stato corretto, pulito, ordinato che
    > segue le regole, a voi linuzzari anarcoidi
    > non piace, quindi è chiaro che non siete
    > d'accordo su un piano che vede una Grande
    > Azienda aiutare la Nazione.

    certo questa grande azienda non si sogna nemmeno di pretendere qualcosa in cambio vero?
    "aiutare" proprio non c'entra niente, si tratta di affari (chissa quanto puliti), non di Padre Pio


    >
    > Rosicate... rosicate... il vostro leenooz
    > potrà al massimo essere implementato nelle
    > scuole elementari...

    a quanto mi risulta e' usato in ben altro, esiste sw di prim'ordine implementato su linux, e nelle scuole c'e' ma non alle elementari, all'universita' caro Michele dove bene o male si studia informatica (cosa che almeno a livello amatoriale ti consiglio vivamente)

    > come macchinetta
    > giocattolo.

    per quello c'e' gia' xbox (450 e passa euro)

    Sei tanto nazionalista e poi sei favorevole ad una soluzione straniera?

    [OT]
    Personalmente sono di destra (AN) ma non vedo come questo influisca sulle scelte informatiche.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Michele Coppo
    > Michele Coppo

    un nome una garanziaA bocca aperta
    tra te e alien non so chi compatire di piu'

    non+autenticato
  • Toh... guarda chi c'è...
    il "QUASI" laureato...

    Ma ce l'hai fatta poi o stai ancora a cercare di eliminare i pannolini?

    Michele Coppo
    non+autenticato
  • Fai veramente pena .... sembri una di quelle vecchie persone della seconda guerra mondiale che gridavano "Viva il Duce" senza neanche essere convinti di farlo.

    Comunque contento tu..... compra paga e goditi il tuo Bill che tanto ti chiede e nulla ti da ma sopratutto "riavvia" e "riinstalla"

    ciao

    non+autenticato
  • ma fammi il piacere.......

    TORNA A SCUOLA!!!!
    non+autenticato
  • Per me sei caduto dal seggiolone quando eri piccolo.
    Non pensavo potesse esistere una persona di tale bassezza intellettiva.
    No veramnete, mi abbassi la media dell'intelligenza galattica, tu, da solo !!!

    Comunque io resto dell'idea che chi parla come te non è abbastanza intelligente per usare Linux, e l'unica volta che lo ha installato non è riuscito a capirci nulla, si è arrabbiato e a cominciato a sbuffare e pestare i piedi per terra.

    E pensare che ho amici che non sanno molto di informatica che usano linux in tutta tranquillità !

    Mi sa che è meglio che ti dedichi al gioco delle pulci, magari lo trovi entusiasmante !
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)