L'UMTS non s'ha da fare: Bouygues

Clamorose le dichiarazioni dell'operatore francese che punta tutto su GPRS ed Edge e che ritiene inutilmente costoso l'UMTS, le cui velocità sarebbero raggiungibili comunque. Nubi si addensano sulla telefonia di terza generazione

L'UMTS non s'ha da fare: BouyguesParigi - Costa troppo, le velocità di trasferimento dati che raggiunge sono ottenibili comunque, il gioco non vale la candela, meglio il GPRS: così si potrebbe riassumere il pensiero di uno dei massimi industriali europei nel mondo della telefonia mobile, Martin Bouygues, a proposito dell'UMTS.

La connettività wireless di terza generazione (3G) non interessa Bouygues secondo cui i costi delle licenze, e ancor più quelli di realizzazione delle infrastrutture necessarie per la fornitura dei servizi UMTS, sono "inutilmente elevati".

La sua azienda Bouygues Telecom non parteciperà dunque alla gara per l'assegnazione delle licenze UMTS in Francia, dove il governo si trova oggi nella singolare condizione di avere quattro licenze da assegnare con solo due operatori disponibili ad acquistarle (France Telecom e Vivendi Universal).
Uno standard europeo per l'UMTS, secondo Bouygues, non è più necessario, perché non vi sarebbero applicazioni 3G che non siano ottenibili con la telefonia mobile di seconda generazione (2G), ovvero con il GPRS (Global Packet Radio System) ed Edge (Enhanced Data Rates for GSM Evolution), due tecnologie che "potenziano" le capacità dei sistemi GMS attuali.
34 Commenti alla Notizia L'UMTS non s'ha da fare: Bouygues
Ordina
  • Secondo me il problema è diverso.
    Credo che l'UMTS si affermerà eccome. Non so per fare cosa, non so che targhet di utilizzatore avrà, non so che tipo di applicazioni potrà avere.

    Ma so che tutti i commenti che ho letto sono riconducibili a un concetto elementare, cioè sposare una tecnologia del futuro con la realtà di oggi, anzi, del passato.

    E' come se anni fà qualcuno avesse detto: che me ne frega del motore a scoppio, io ho un bel cavallo che riesce a percorrere i campi, le strade, ecc. Oppure che me ne frega della ruota, ecc.

    Il futuro vedrà scenari diversi perchè il progresso modifica il mondo, da sempre.

    Non solo, ma l'UMTS verrà anche sorpassato da tecnologie che raddoppieranno la sua potenza e ci saranno discussioni su quanto non ce ne frega niente della nuova tecnologia, tanto c'è l'UMTS.

    E poi a capo delle varie telecom non ci sono dei fessi. I soldi li hanno sempre accumulati, non persi.
    Ma è solo la mia opinione.
    Chip
    non+autenticato
  • La volpe non riusciva a prendere un grappolo d'uva troppo in alto per lei. Dopo molti tentativi lascio perdere e disse "...tanto era acerba".
    non+autenticato
  • Le cabine del telefono? No grazie, chiamo da casa.
    Il cellulare? No grazie, chiamo da una cabina.
    L'Sms? No grazie, uso il cellulare.

    Risultato di questa serie di str***ate? In Gran Bretagna 'sti pazzi si scambiano 15 miliardi di Sms al mese. Controllare pure su http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=34550

    Insomma, la banda ci serve. Il Gprs non ce ne dà abbastanza. L'Umts ci serve.

    Svegliatevi o farete la fine dei dinosauri.

    Saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: Tom
    > Le cabine del telefono? No grazie, chiamo da
    > casa.
    > Il cellulare? No grazie, chiamo da una
    > cabina.
    > L'Sms? No grazie, uso il cellulare.
    >
    > Risultato di questa serie di str***ate? In
    > Gran Bretagna 'sti pazzi si scambiano 15
    > miliardi di Sms al mese. Controllare pure su
    > http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=34550
    >
    > Insomma, la banda ci serve. Il Gprs non ce
    > ne dà abbastanza. L'Umts ci serve.
    >
    > Svegliatevi o farete la fine dei dinosauri.
    >
    Ma ti rendi conto di cosa hai scritto? Ma sei proprio così coglione, o lo fai?
    > Saluti
    non+autenticato
  • I veri interessi sono in Borsa.
    Le compagnie che si sono aggiudicate le licenze UMTS, hanno capitalizzato in pochi giorni molto più di quanto guadagnano in un semestre.
    L'economia virtuale ha avuto la meglio su quella reale e queste sono le conseguenze.
    Pi-ip
    non+autenticato
  • sono d'accordo con te in pieno: è un'altro aspetto di ciò che volevo dire nel mi precedente post.

    attenzione, per economia virtuale voglio dire "economia finta" non new economy, che invece è vera e reale

    ciao
    non+autenticato
  • Ma non ci siamo ancora arrivati?

    Tutte 'ste licenze servono solo agli stati del vecchio continente per:

    a) risanare i debiti pubblici
    b) rafforzare tramite una economia "virtuale" ( vedi le rottamazioni delle auto ) il tanto debole EURO, visto che con l'economia sana non ci riesce nessuno

    l'onere di convincerci che UMTS è bello, anche se costa e non serve a nulla, è delegato alle telefoniche.

    ...ricordate che il costo delle licenze se lo cuccano ancora gli utenti.

    SVEGLIA!!! ricordate che siamo ancora nel *vecchio* continente

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)