DRM, nelle strade l'assalto di FSF

La campagna Defective By Design punta a contrastare i sistemi di protezione anti-copia sempre più diffusi. Gli attivisti del movimento girano per le strade in tute anticontaminazione giallo fosforescente

San Francisco (USA) - I membri statunitensi di Free Software Foundation, l'organizzazione che si batte per il futuro del software libero, stanno riuscendo a sollevare attenzione su un movimento di protesta chiamato Defective by Design: gli attivisti, strenui oppositori dei sistemi DRM, vestono tute anticontaminazione giallo fosforescente ed hanno già fatto sentire la loro voce durante l'ultima Conferenza Annuale di Microsoft svoltasi a Seattle.

"Defective by Design, Progettato male", un nome che evoca la visione di Richard Stallman su quelle che chiama "tecnologie di Digital Restriction Management", "è un movimento di protesta volto a contrastare il piano oscuro dell'industria multimediale", come si legge sul sito ufficiale dell'iniziativa. "Le tecnologie DRM sono progettate male perché rendono l'esperienza degli utenti completamente menomata", dicono gli attivisti, "ed è per questo che etichettiamo tutte le tecnologie di questo tipo come difettose".

Gli attivisti si autodefiniscono "guerrieri della libertà" e come dice Peter Brown, direttore di FSF, "ci sentiamo incaricati di fare ciò che facciamo, poiché siamo consci dell'intreccio tra industria multimediale, industria hardware ed industria software: vogliono imbavagliarci e portare i sistemi Digital Restrictions Management dentro le nostre case".
Copyright © 2006 Free Software Foundation, Inc., 51 Franklin Street, Fifth Floor, Boston, MA 02110-1301, USA. Verbatim copying and distribution of site content permitted worldwide, without royalty, in any medium, provided this notice, and the copyright notice, are preservedBrown è convinto che la campagna possa sortire un impatto decisivo sul futuro della diffusione dei DRM grazie alle armi del boicottaggio e della comunicazione: "Dobbiamo far sapere alle istituzioni che i DRM vanno boicottati, come ha fatto Richard Stallman nella sua lettera rivolta alla Biblioteca Pubblica di Boston", si legge nel "manifesto" del movimento.

L'attività dei i militanti di Defective by Design, alla ricerca di nuovi membri, non si limita a rivendicazioni dal sapore politico ma prevede anche manifestazioni per le strade delle grandi città.

I DRM, nella visione di FSF, non sono soltanto lo strumento antipirateria che le major discografiche e cinematografiche intendono utilizzare per "blindare" i propri contenuti digitali, ma un vero e proprio affronto sistematico nei confronti dei consumatori, che ad esempio non possono eseguire copie di backup dei propri audiovisivi o neutralizzare a propria discrezione le protezioni anti-copia.

Considerato tutto questo, la domanda nasce spontanea: i supporter di Defective by Design riusciranno a salvare il mondo dai DRM? La partita è tutta aperta. La speranza di FSF è di riuscire ad aggregare attorno alla protesta un gran numero di persone.

Tommaso Lombardi
23 Commenti alla Notizia DRM, nelle strade l'assalto di FSF
Ordina
  • una banda di sfi..ti con un mucchio di tempo da perdere.

    il drm permette un'ottimizzazione dei costi visto che ottieni per quello che paghi.
    se paghi per una visione quella avrai..
    lo usiamo da sempre nella vita reale.. quando andiamo al videonoleggio paghiamo x 1,2,3 serate e paghiamo 2/3 EURO ..
    è come se ci arrabbiassimo contro il proprietario del videonoleggio perché, pur avendo pagato solo 2 euri, pretendiamo di tenerci il DVD

    non+autenticato
  • Giustissimo, se il drm servisse solo a questo...

    Ma purtroppo e solo un a guerra tra guardie e ladri, allora visto che dar da lavaorare alle guardie costa troppo, è piu facile trattare tutti come ladri... ammanettiamoli tutti!!!

    Non è il fine (giustissimo) che da fastidio ma è il principio (monopolio)
    non+autenticato
  • voglio poter pagare un prodotto drm con del denaro drm.

    voglio che questo denaro sia autorizzato all'acquisto di ciò che decido io nel posto che decido io.
    Sia compatibile con le banche che voglio io, e permetta solo le conversioni con le valute estere scelte da me.
    Se vorranno investire con questo denaro, dovranno farlo solo entro i limiti da me stabiliti.
    Se vorranno fare prestiti, dovranno accertarsi che il richiedente sia in possesso del certificato che lo autorizzi, ovviamente rilasciato da me.

    In quel caso potrei anche acquistare prodotti con drm.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 giugno 2006 08.08
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: avvelenato
    > voglio poter pagare un prodotto drm con del
    > denaro
    > drm.
    >
    > voglio che questo denaro sia autorizzato
    > all'acquisto di ciò che decido io nel posto che
    > decido
    > io.
    > Sia compatibile con le banche che voglio io, e
    > permetta solo le conversioni con le valute estere
    > scelte da
    > me.
    > Se vorranno investire con questo denaro, dovranno
    > farlo solo entro i limiti da me
    > stabiliti.
    > Se vorranno fare prestiti, dovranno accertarsi
    > che il richiedente sia in possesso del
    > certificato che lo autorizzi, ovviamente
    > rilasciato da
    > me.
    >
    > In quel caso potrei anche acquistare prodotti con
    > drm.

    Beh in realtà non sarebbe male il denaro DRM, pensa al fatto di poter ritirare il diritto all'uso se ti truffano, se non sei contento e non vogliono rimborsartiSorride
    non+autenticato
  • Preferisco il baratto: se ti mando un pollo DRM SENZA AVIARIA me lo fai scaricare l'ultimo di CAPAREZZA???
    AHAHHAHAHAHAHHA!!!Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    - Scritto da:
    > - Scritto da: avvelenato
    > > voglio poter pagare un prodotto drm con del
    > > denaro
    > > drm.
    > >
    > > voglio che questo denaro sia autorizzato
    > > all'acquisto di ciò che decido io nel posto che
    > > decido
    > > io.
    > > Sia compatibile con le banche che voglio io, e
    > > permetta solo le conversioni con le valute
    > estere
    > > scelte da
    > > me.
    > > Se vorranno investire con questo denaro,
    > dovranno
    > > farlo solo entro i limiti da me
    > > stabiliti.
    > > Se vorranno fare prestiti, dovranno accertarsi
    > > che il richiedente sia in possesso del
    > > certificato che lo autorizzi, ovviamente
    > > rilasciato da
    > > me.
    > >
    > > In quel caso potrei anche acquistare prodotti
    > con
    > > drm.
    >
    > Beh in realtà non sarebbe male il denaro DRM,
    > pensa al fatto di poter ritirare il diritto
    > all'uso se ti truffano, se non sei contento e non
    > vogliono rimborsartiSorride
    >

  • - Scritto da: avvelenato
    > voglio poter pagare un prodotto drm con del
    > denaro
    > drm.
    >
    > voglio che questo denaro sia autorizzato
    > all'acquisto di ciò che decido io nel posto che
    > decido
    > io.
    > Sia compatibile con le banche che voglio io, e
    > permetta solo le conversioni con le valute estere
    > scelte da
    > me.
    > Se vorranno investire con questo denaro, dovranno
    > farlo solo entro i limiti da me
    > stabiliti.
    > Se vorranno fare prestiti, dovranno accertarsi
    > che il richiedente sia in possesso del
    > certificato che lo autorizzi, ovviamente
    > rilasciato da
    > me.

    Grande proposta. Quoto.
    Marlenus
    non+autenticato
  • Geniale!
    non+autenticato
  • In realtà esiste già una moneta drm e si chiama "carta di credito".
    Ad oggi vengono applicate pochissime restrizioni per far si che possa avere la più ampia diffusione.
    Non appena le banconote circolanti saranno talmente esigue da essere considerate totalmente soppiantate dalla moneta virtuale costituita dalle carte di credito, vedrai che il drm verrà applicato in grande stile, e allora si che ne vedremo delle belle.
    E' solo questione di tempo...

    Quando tutti saremo costretti ad usare le carte di credito per qualsiasi tipo di transazione economica, allora su queste carte di credito si potranno applicare restrizioni in infinità di modi, e la nostra vita sarà totalmente controllata da chi controlla le carte di credito.

    Saranno i banchieri a stabilire se siamo abilitati o meno a compiere una transazione, con chi, per quali somme massime, per quali finalità ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > In realtà esiste già una moneta drm e si chiama
    > "carta di
    > credito".
    > Ad oggi vengono applicate pochissime restrizioni
    > per far si che possa avere la più ampia
    > diffusione.
    > Non appena le banconote circolanti saranno
    > talmente esigue da essere considerate totalmente
    > soppiantate dalla moneta virtuale costituita
    > dalle carte di credito, vedrai che il drm verrà
    > applicato in grande stile, e allora si che ne
    > vedremo delle
    > belle.
    > E' solo questione di tempo...
    >
    > Quando tutti saremo costretti ad usare le carte
    > di credito per qualsiasi tipo di transazione
    > economica, allora su queste carte di credito si
    > potranno applicare restrizioni in infinità di
    > modi, e la nostra vita sarà totalmente
    > controllata da chi controlla le carte di
    > credito.
    >
    > Saranno i banchieri a stabilire se siamo
    > abilitati o meno a compiere una transazione, con
    > chi, per quali somme massime, per quali finalità
    > ...


    si tornerebbe al baratto in quattro e quattr'otto.
  • CIAO A TUTTI
    la cosa migliore per sconfiggere i DRM e` non dare loro $oldi, e l'unico modo per non dare Denaro alle tecnologia DRM e` non comperare prodotti che sono protetti con tali Tecnologie.
    Io, ad esempio, e` da 2 anni che non acquisto CD, ascolto rla Radio e basta, non scarico perche` sono contrario alla pirateria, al massimo, ascolto musica in Streaming, ma non compero nessun CD o DVD o opera On-Line che sia anche solo lontanamente protetta da DRM.
    Se ci impegnamo a fare tutti lo stesso, presto, tutti gli articoli Multimediali non avranno piu` tali tecnologie di protezione.
    Facciamo piu` informazione possibile per lanciare questa campagna di Boicottaggio e sconfiggiamo i DRM eliminandoli dal mercato.
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945
  • Dunque, è certo che il DRM è strada obbligata se si vuole che vengano venduti i media sulla rete.
    FSF lamenta a ragione che le attuali tecnologie sono troppo restrittive però allo stato attuale non esistono alternative open o quanto meno compatibili con un vasto numero di programmi/os.
    Ora come ora, la musica è in mano ad apple (non c'è un servizio con DRM paragonabile ad itunes) mentre il campo dei film è in mano a Microsoft con WMV only Media Player 10/Windoz.
    Forse sarebbe il caso che venisse realmente proposto un DRM alternativo che sia aperto a tutti i sistemi esistenti altrimenti mi sa che c'è ben poco da lamentarsi.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Dunque, è certo che il DRM è strada obbligata se
    > si vuole che vengano venduti i media sulla
    > rete.

    Ammazza, hai capito tutto dell'articolo: FSF e tutta la crociata del freesoftware ritiene che i DRM assolutamente non siano obbligatori, ma anzi dannosi.

    Il discorso che fai tu suona un po' come: gli atei dicono che Dio non esiste, mentre invece e' ovvio che Dio esiste.

    Sono tautologie.

    Il problema e' che i DRM LIMITANO LE LIBERTA' DELLE PERSONE.
    non+autenticato
  • Sei davvero convinto che la lotta a muso duro contro le major (loro vogliono i drm e te no, muro vs muro) potrà mai portare a qualcosa di buono ?
    Bisogna lasciarglielo un contentino altrimenti non cambierà niente
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Sei davvero convinto che la lotta a muso duro
    > contro le major (loro vogliono i drm e te no,
    > muro vs muro) potrà mai portare a qualcosa di
    > buono
    > ?

    Si'.

    Basta dimostrare con i fatti che un altro tipo di business e' possibile, e senza lucchetti o altre schifezze. Basta cambiare il *modo* e farlo capire alla genete (la cosa piu' difficile, perche' e' anche un fatto culturale). Basta usare le nuove licenze, e vendere il proprio lavoro a chi lo apprezza, far avanzare e vendere i migliori, quelli che vuole la genete realmente, non crearne il bisogno come e' stato fino ad oggi.

    Il contentino non serve ne' alle major ne' a chi sta dall'altra parte, secondo me.

    non+autenticato


  • apparte che lasciare il contentino a quelli lì che non sono nemmeno artisti ma cassieri imbroglioni.. proprio MAI!!!!!!

    e cmq se lo son già preso... s ei consapevole di pagare già una tassa assolutamente NON DEMOCRATICA e ANTICOSTITUZIONALE su ogni supporto dati e apparecchi media che acquisti?
    lo sai ke questa tassa è illecita perkè non si mettere una tassa in previsione di un reato?
    lo sa che questa tassa ha mandato in rovina tanti negozi\fornitori italiani perkè la gent eintelligente acquista prodotti informatici (o come minimo scatolate di dvd) all'estero?

    rifletti...sempre che tu non venga pagato per affermare che i DRM sono obbligatori e che alle povere majors bisogna dargli un contentino..


    - Scritto da:
    > Sei davvero convinto che la lotta a muso duro
    > contro le major (loro vogliono i drm e te no,
    > muro vs muro) potrà mai portare a qualcosa di
    > buono
    > ?
    > Bisogna lasciarglielo un contentino altrimenti
    > non cambierà
    > niente
    non+autenticato


  • scusami l'ot, ma cosa vuol dire "leaves the pugnettes"?

    cioé, abbuonandoti la licenza poetica di pugnettes, ma che c'entrano le foglie?Newbie, inesperto
  • mi sono fidato di google, chiedo perdono...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > mi sono fidato di google, chiedo perdono...


    mi hai strappato una risataSorride
  • "i supporter di Defective by Design riusciranno a salvare il mondo dai DRM?"

    loro da soli magari no, ma se uniamo le forze qualcosa sicuro combiniamo..
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)