Java e Microsoft a braccetto sullo Smartphone

Sendo e Tao hanno annunciato un accordo per portare, in un'inedita simbiosi, la tecnologia Java sulla piattaforma Smartphone 2002 di Microsoft

Milano - Se nel mercato enterprise Java e Microsoft sono su fronti opposti, nel mercato mobile c'è qualcuno che vorrebbe vedere questi due implacabili "nemici" darsi la mano e unire le forze per far nascere una nuova generazione di smartphone.

E' quello che tenteranno di fare Sendo, noto produttore britannico di telefoni cellulari, e Tao Group, sviluppatrice di una piattaforma multimediale utilizzata nel mercato delle reti domestiche o mobile. In base ad un nuovo accordo, le due aziende collaboreranno per rendere disponibile la piattaforma multimedia Java Intent di Tao Group sullo smartphone Sendo Z100, uno dei primissimi dispositivi a basarsi sul software Smartphone 2002 di Microsoft. Questo significherà, in definitiva, sposare la piattaforma di Microsoft con la tecnologia Java.

"Gli operatori TLC - si legge sul comunicato congiunto delle due aziende - guardano con grande attenzione al mondo Java, per poter differenziare e personalizzare i servizi offerti ai propri clienti, attraverso, per esempio, i giochi".
Con la piattaforma di Tao, Sendo intende offrire agli sviluppatori wireless l'opportunità di creare nuove applicazioni per lo Z100, che potranno essere sia installate nella configurazione di base che rese disponibili per il download. L'ambiente della piattaforma Tao è compatibile con le specifiche J2ME (Java 2 Platform, Micro Edition) di Sun per le applicazioni di telefonia mobile Java, mentre il sistema Intent rende disponibile una Virtual Machine pienamente compatibile con le specifiche KVM (Kilobyte Virtual Machine), CLDC e MIDP di Sun.

"L'adozione della tecnologia Java da parte degli operatori di telefonia mobile rappresenta una grande opportunità per i fornitori di contenuti wireless nelle aree dell'entertainment, dell'informazione e dell'accesso ai dati aziendali", ha affermato Hugh Brogan, fondatore e CEO di Sendo. "Con questo accordo, Sendo ribadisce il proprio impegno verso la fornitura di prodotti caratterizzati dalla massima flessibilità e da un elevato livello di personalizzazione".

Lo scorso anno Microsoft acquisì una quota di capitale di Sendo, un'azienda con cui il big di Redmond collabora da vicino per lo sviluppo della prima generazione di smartphone basati sulla propria piattaforma Smartphone 2002. Quest'ultima si basa su Windows CE 3.0 ed è stata progettata per equipaggiare dispositivi più piccoli dei Pocket PC wireless e più specificamente dedicati alle funzioni vocali.

Il Sendo Z100 è uno smartphone GPRS tri-band dotato di supporto alle reti GSM a 900, 1800 e 1900 MHz. Il gingillo, dal peso di 99 grammi, adotta un display TFT a 65.000 colori, è in grado di riprodurre file audio MP3 e WMA (Windows Media Audio), visualizzare immagini video e navigare su Internet attraverso un browser compatibile con HTML, c-HTML e WAP. Lo Z100 include connessioni USB, IrDA e RS-232, una scheda di memoria hot-pluggable Multimedia Card (MMC) e Secure Digital (SD).