Webmaster cattolici contro il digital divide

Annuncio conclusivo

Roma - Si è appena conclusa la terza assemblea nazionale dell'Associazione dei Webmaster Cattolici Italiani (WeCa) che in un comunicato conclusivo ha rilanciato l'impegno sul fronte della formazione, del sostegno al mondo cattolico in rete e in particolare alle parrocchie e a favore dei minori.

"La scommessa per i giovani è tuttavia - si legge nella nota - quella di aprire un confronto e una più piena comprensione delle molteplici risorse offerte dalle nuove tecnologie e in particolare della rete, come mezzo privilegiato di informazione e di apprendimento". Al centro dell'attenzione anche il digital divide nel mondo.

L'Associazione ha anche fatto suo l'invito del Papa affinché i media - spiega la nota - diventino "rete di comunicazione, comunione e cooperazione, aiutando uomini, donne e bambini a diventare più consapevoli della dignità della persona umana, più responsabili e più aperti agli altri, soprattutto ai membri della società più bisognosi e più deboli".
L'Associazione si trova a questo indirizzo
8 Commenti alla Notizia Webmaster cattolici contro il digital divide
Ordina
  • Ma che 2 pa..e!!!!!!!
    Ma possibile che si devono infilare in ogni buco (in tutti i sensi!)
    Già non basta che la chiesa decida sulle leggi sulla fecondazione, sull'aborto, sulle pillole, sui patti civili, su Mara Venier (!!!).
    Ora devono mettere bocca anche su internet???
    Hanno rotto i cogl...i!!!
    Qualcuno li ha votati? No! E allora?
    Lo stato e internet sono LAICI, mettetevelo bene in testa.
    Ti piace la religione? Benissimo! La domenica vai in chiesa e preghi. E' una cosa personale. Fine.
    Ma non ti puoi permettere di condizionarmi la vita scegliendo cosa è giusto per me! Non mi sembra che da nessuna parte Gesù abbia detto questo!
    Libera chiesa in LIBERO STATO!!!
    Angioletto + Indiavolato = In lacrime
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma che 2 pa..e!!!!!!!
    > Ma possibile che si devono infilare in ogni buco
    > (in tutti i
    > sensi!)
    > Già non basta che la chiesa decida sulle leggi
    > sulla fecondazione, sull'aborto, sulle pillole,
    > sui patti civili, su Mara Venier
    > (!!!).
    > Ora devono mettere bocca anche su internet???

    sono cittadini cattolici, non sono solo cattolici.

    come cittadini mettono la bocca sulla parte della vita che più gli aggrada. decideranno da cattolici le proprie posizioni, probabilmente.

    a me fa solo tanto tanto ridere l'associazione "webmaster cattolici" ... non so... "idraulici musulmani" non s'è vista mica... Sorride

    tutto quiOcchiolino


    > Hanno rotto i cogl...i!!!

    bah... sono persone con delle idee... come teSorride

    > Qualcuno li ha votati? No! E allora?

    e allora che? mica stanno cambiando la legge... sono persone che si associano e discutono ecc ecc

    non mi pare di averne mai sentito parlare prima.

    anzi, magari sarò contento se mettono un bollino sui loro sitiSorride

    > Lo stato e internet sono LAICI, mettetevelo bene
    > in
    > testa.

    lo stato è sicuramente laico, ma è probabile che i cittadini abbiano convinzioni religiose e le riflettano sulle proprie scelte di cittadini.

    l'importante è che non pensino di imporre regole religiose a chi di quella religione non si interessa.

    internet è una serie di apparati elettronici. non è né laica né religiosaSorride

    quello che si svolge su internet però loparificherei ad uno stato ... anzi, a qualcosa di meglio.

    > Ti piace la religione? Benissimo! La domenica vai
    > in chiesa e preghi. E' una cosa personale.
    > Fine.

    sono ancora d'accordo, ma non capisco perchè ti scaldi.
    parlano fra loro, scelgono tra loro... ti hanno imposto qualcosa in quanto webmaster cattolici?

    io me ne frego dei cattolici tanto quanto dei musulmani e fino ad ora la religione non mi ha toccato.

    sono stati dei CITTADINI a votare contro la fecondazione assistita. non è stato il papa a dire "si fa così".
    ha detto ai CATTOLICI che la chiesa dice questo e quest'altro.
    bastava non essere cattolici per fottersene completamente.

    evidentemente ci sono molti cattoliciTriste

    > Ma non ti puoi permettere di condizionarmi la
    > vita scegliendo cosa è giusto per me!

    se lo permette se tu sei cattolico.
    se non lo sei te ne sciacqui allegramente le palle.

    >Non mi
    > sembra che da nessuna parte Gesù abbia detto
    > questo!

    non dovrebbe fregartene assolutamente niente di quello che ha detto Gesù.

    ma effettivamente "date a Cesare quel che è di Cesare"

    > Libera chiesa in LIBERO STATO!!!

    w inter, w milan, w linux, w windows Fan WindowsFan LinuxFan AppleFan AmigaFan AtariFan Commodore64Fan AmigaDisinnamorato
    fredda lo sporco accarezza i colori, burro o cannoni? popolo sovrano! w la fica! the show must go on! no martini no party! business is business! cenere siamo e cenere ritorneremo!

    Newbie, inespertoAnonimoGeekIdea!Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • > io me ne frego dei cattolici tanto quanto dei
    > musulmani e fino ad ora la religione non mi ha
    > toccato.

    Sei sicuro?

    > sono stati dei CITTADINI a votare contro la
    > fecondazione assistita. non è stato il papa a
    > dire "si fa
    > così".
    > ha detto ai CATTOLICI che la chiesa dice questo e
    > quest'altro.
    > bastava non essere cattolici per fottersene
    > completamente.
    >
    > evidentemente ci sono molti cattoliciTriste
    >
    > > Ma non ti puoi permettere di condizionarmi la
    > > vita scegliendo cosa è giusto per me!
    >
    > se lo permette se tu sei cattolico.
    > se non lo sei te ne sciacqui allegramente le
    > palle.

    Qui ti sbagli di grosso: la fecondazione assistita che prima era disponibile a tutte le donne italiane adesso NON lo è PIU!!! E non solo per le cattolicheA bocca aperta

    non+autenticato
  • lascialo perdere... quello è il solito personaggio che grida a 4 venti la libertà di pensare e dire tutto quello che vorrebbe pensare e dire solo lui
    non+autenticato
  • Pare quasi che li temiate...io sono webmaster, sono cattolico praticante, ma non considero, come pensate voi, come oro tutto quello che dice la Chiesa, solo indicazioni che è normale che un istituzione spirituale dia a chi la segue, forse Prodi o Berlusconi non danno indicazioni ai loro? Eppure nessuno di loro è il Papa, eppure non sono istituzioni spirituali, eppure lo fanno, eppure nessuno li attacca perchè lo fanno.
    Forse c'è un po troppa coda di paglia nella gente oggi, forse le persone fanno fatica a vivere la loro spiritualità serenamente, anche perchè se così non fosse non ci sarebbe bisogno di scaldarsi tanto o di fregarsene più del dovuto, basterebbe semplicemente ignorare ciò che non compete a se stessi, così come io non mi interesso minimamente di cosa dice l'Imam di Torino ai suoi o il gazzettino degli idraulici agli associati.
    Però ho letto chi si sente defraudato della propria libertà di pensiero perchè la guida di un'istituzione religiosa ha detto hai suoi quali sono le linee guida suggerite (e molti pensano siano imposizioni....), questo senza battaglie politiche o grandi contestazioni; allora chi è che realmente vuole limitare la libertà altrui?

    Io sono daccordo che servirebbe un vero codice etico nel web di oggi, per tutelare i bambini e le persone troppo influenzabili (i cosiddetti "deboli"), e non credo che dire una cosa di questo tipo da parte della Chiesa sia limitare la libertà di qualcuno......pensiamoci prima di sparare a zero senza senso.
    non+autenticato
  • No! Salvateci... anche qui entra in confessionalismo?
    non+autenticato
  • Webmaster??? Fate validare la loro homepage al W3C e ridete...
    Fossi in loro combatterei il digital divide tra loro e il web. Anonimo
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > No! Salvateci... anche qui entra in
    > confessionalismo?
    Eh Eh Eh!

    www.radiomaria.com

    Rotola dal ridere