PQI spara un disco flash da 64 GB

Il produttore taiwanese si appresta a commercializzare un hard disk a stato solido in formato 2,5 pollici capace di memorizzare 64 GB di dati. Il disco, con interfaccia SATA, mira al mercato dei notebook di fascia alta

Taipei (Taiwan) - La taiwanese Power Quotient International (PQI), uno dei primi produttori di memorie flash ad aver scommesso sugli hard disk a stato solido (solid state disk, SSD), ha annunciato al Computex un disco flash in formato 2,5 pollici da 64 GB, una capacità doppia rispetto all'SSD lanciato da Samsung lo scorso mese.

Il dispositivo, che dovrebbe arrivare sul mercato ad agosto, utilizza chip di memoria NAND flash prodotti da Samsung e ha la stessa forma e dimensione di un tradizionale hard disk per notebook: questa caratteristica, insieme all'interfaccia SATA, lo rende pienamente intercambiabile con i dischi SATA montati sui più recenti computer portatili.

Il disco fornisce una velocità di trasferimento dati di 25 MB al secondo, è in grado di operare stabilmente ad una temperatura massima di 70 gradi e, secondo il produttore, consuma solo una frazione dell'energia richiesta da un disco magnetico. La capacità di 64 MB fa inoltre dell'SSD di PQI un'alternativa ancor più plausibile ai drive magnetici dello stesso formato.
Tra gli altri vantaggi offerti dagli SSD vi sono la maggiore affidabilità e resistenza agli shock (non contengono infatti alcuna parte in movimento), la maggior leggerezza e minori di tempi di accesso ai dati.

Ciò che ancora relega i dischi flash in una piccola nicchia del mercato è il loro prezzo: considerando che l'SSD da 32 GB di Samsung costa all'incirca 500 dollari, il drive da 64 GB di PQI dovrebbe costare intorno ai 1.000. Si tratta di cifre oltre 10 volte maggiori rispetto ai prezzi degli hard disk da 2,5 pollici tradizionali.

Samsung, che è il maggior produttore di memorie NAND flash al mondo, afferma tuttavia che i prezzi delle memorie flash scenderanno rapidamente, specie ora che i dischi a stato solido hanno cominciato a fare capolino sul mercato retailer. Il colosso coreano prevede che nel 2008 il 30% dei laptop di nuova produzione conterranno al proprio interno un SSD.

Le memorie flash non rappresentano però necessariamente il killer degli hard disk: le due tecnologie, come mostrato di recente dalla stessa Samsung, possono infatti lavorare insieme. I cosiddetti hard disk "ibridi", costituiti da dischi magnetici e un certo quantitativo di memoria NAND flash, verranno sfruttati da Windows Vista per incrementare le performance, abbattere i tempi di boot e incrementare la durata delle batterie.

Oggi i produttori che vendono SSD sono già oltre una ventina, e i modelli in commercio sono disponibili in tutti i principali formati, da 1,8 a 3,5 pollici, e con le più diffuse interfacce d'interconnessione: SATA, EIDE, SCSI, SAS, Fibre-Channel, iSCSI, FireWire, NAS e InfiniBand. Una panoramica dei tipi di SSD in commercio e dei rispettivi venditori si trova qui.

Al Computex PQI ha anche mostrato schede SecureDigital da 4 GB compatibili con la nuova specifica SD 2.0: questa prevede il supporto al file-system FAT32 per spingere il limite di capacità delle schede SD a 32 GB.
TAG: storage
26 Commenti alla Notizia PQI spara un disco flash da 64 GB
Ordina
  • A me servirebbe un disco simile.
    Anche da uno o due GB. Deve finire in quello che è rimasto di un vecchio portatile dopo che l'ho trasformato in un firewall.

    Putroppo non si trovano.
    Mi dissero anche di adattatori per poter usare le compact flash attaccandole ad una ide. Ma anche queste non le ho mai viste.

    Purtroppo quel "portatile" non può fare il boot da PCMCIA, altrimenti ero a posto.

    Qualcuno ha una soluzione?

  • - Scritto da: teddybear

    > Qualcuno ha una soluzione?

    http://www.mini-itx.it/

    ci sono degli adattatori compactflash-->ide a 22 euro(piu ovviamente la cf)
    non+autenticato

  • - Scritto da: teddybear
    > Qualcuno ha una soluzione?

    http://www.mini-itx.it/product_info.php?info=p65_A...

    saluti,

    by
    Ulix
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: teddybear
    > > Qualcuno ha una soluzione?
    >
    > http://www.mini-itx.it/product_info.php?info=p65_A
    >
    > saluti,
    >
    > by
    > Ulix

    arrivato prima io di 3 minuti... tie'A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: teddybear
    > A me servirebbe un disco simile.
    > Anche da uno o due GB. Deve finire in quello che
    > è rimasto di un vecchio portatile dopo che l'ho
    > trasformato in un
    > firewall.
    >
    > Putroppo non si trovano.
    > Mi dissero anche di adattatori per poter usare le
    > compact flash attaccandole ad una ide. Ma anche
    > queste non le ho mai
    > viste.
    >
    > Purtroppo quel "portatile" non può fare il boot
    > da PCMCIA, altrimenti ero a
    > posto.
    >
    > Qualcuno ha una soluzione?


    -----
    http://cgi.ebay.com/IDE-to-CF-Compact-Flash-Adapto...

    IDE to CF (Compact Flash) Adaptor for Laptop #44-pins
         This seller accepts PayPal     Buy It Now    GBP 1.00
    -----

    http://cgi.ebay.com/BRAND-NEW-Compact-Flash-CF-Typ...

    New
    BRAND NEW Compact Flash CF Type l/ll to 3.5"IDE Adapter
         This seller accepts PayPal     -    GBP 0.99
    ------

    non+autenticato
  • leggo tanto scetticismo e nn capisco perche'.

    gli esperti dicono che questa soluzione sara' relegata ai portatili.

    mi permetto di dissentire, in azienda abbiamo una 15ina di postazioni e 3 nas che contengono circa 4 tera di dati.

    ovvio che i nas per i prossimi 10 anni rimarranno sulla tecnologia attuale, anche perche' stiamo aspettando che calino i prezzi per sostituire gli hd da 300 con quelli da 500 arrivando con pochi soldi quasi a raddoppiare la capacita' senza cambiare le macchine.

    ma per 13 delle 15 postazioni (a parte le 2 grafiche) secondo me sara' diverso.

    memorie da 64gb sono ampiamente sufficenti per s.o. e robette varie, se in + fanno crollare i consumi delle macchine, sono + affidabili e resistenti si riveleranno un'alternativa reale e intelligente.

    se in due anni, come credo possibile, arriveranno ad un prezzo intorno ai 200 euro sono sicuro che questa sara' la nostra scelta tecnica per il rinnovo parco macchine.

    ciao
    max
    non+autenticato
  • Concordo, del resto chi lavora un minimo dentro anche un piccolo CED sa che il failure maggiore lo hanno i dischi. Per non parlare del calore e del rumore.
    Certo ci vorra' del tempo, ma sara' sicuramente una rivoluzione in termini tecnologici. Ormai il disco rigido per come lo conosciamo oggi e' tecnologicamente vecchio. Aumentano i giga, la densita' e la velocita' di rotazione, migliorano l'elettronica ma in fondo in fondo stiamo parlando di un qualcosa di meccanico praticamente identico ai disci di 2gb di 6 anni fa.
    non+autenticato
  • non solo.

    su 10 postazioni con ipotetici 10 hd in quattro anni ne saltano per sputtanamento dell'HD almeno (almeno) la meta'. lasciamo perdere garanzie e simili, il problema e' la perdita di tempo/lavoro/il disagio.

    solamente calcolando queste problematiche varrebbe la pena di comprare queste nuove memorie anche a 400 euro, altro che i 200 di inizio post
    non+autenticato
  • senza calcolare il vantaggio energetico, bisognerebbe fare bene i calcoli ma credo che il grosso (fra il 50 e il 70%) del consumo di un pc sia dovuto proprio agli hd odierni.

    una azienda con 15 postazione potrebbe avere risparmi anche consistenti
    non+autenticato
  • dei consumi di un hd rispetto al pc?

    e dei video normali rispetto agli lcd?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > senza calcolare il vantaggio energetico,
    > bisognerebbe fare bene i calcoli ma credo che il
    > grosso (fra il 50 e il 70%) del consumo di un pc
    > sia dovuto proprio agli hd
    > odierni.
    >
    > una azienda con 15 postazione potrebbe avere
    > risparmi anche
    > consistenti

    difficile che un disco consumi più di 25w, magari certi esemplari scsi ad alto regime di rotazione.... se poi ci fai delle catene raid complesse la tua percentuale potrebbe pure risultare veritiera, ma in ambito desktop più del 10% è improbabile imho.

  • - Scritto da:
    > non solo.
    >
    > su 10 postazioni con ipotetici 10 hd in quattro
    > anni ne saltano per sputtanamento dell'HD almeno
    > (almeno) la meta'. lasciamo perdere garanzie e
    > simili, il problema e' la perdita di
    > tempo/lavoro/il
    > disagio.
    >
    > solamente calcolando queste problematiche
    > varrebbe la pena di comprare queste nuove memorie
    > anche a 400 euro, altro che i 200 di inizio
    > post

    Basterebbe usare RAID 1, RAID 5 o RAID 6. Ed avere dei NAS con immagini di backup.
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > ma per 13 delle 15 postazioni (a parte le 2
    > grafiche) secondo me sara' diverso.
    >
    >
    > memorie da 64gb sono ampiamente sufficenti per
    > s.o. e robette varie, se in + fanno crollare i
    > consumi delle macchine, sono + affidabili e
    > resistenti si riveleranno un'alternativa reale e
    > intelligente.

    Sono daccordo (magari 64Gb sono un pochino tanti eh..), ma a questo punto sarebbe meglio la solita postazione diskless... Aggiornamenti una volta sola per tutti e hardware ancora piu' ridotto.
    non+autenticato
  • Il disco fornisce una velocità di trasferimento dati di 25 MB al secondo, è in grado di operare stabilmente ad una temperatura massima di 70 gradi e, secondo il produttore, consuma solo una frazione dell'energia richiesta da un disco magnetico. La capacità di 64 MB fa inoltre dell'SSD di PQI un'alternativa ancor più plausibile ai drive magnetici dello stesso formato.

    64MB? Non ci sta manco windows 3.11A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > 64MB? Non ci sta manco windows 3.11A bocca aperta

    ai tempi di windows 3.11 era un lusso un disco da 64 megaOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > 64MB? Non ci sta manco windows 3.11A bocca aperta
    >
    > ai tempi di windows 3.11 era un lusso un disco da
    > 64 mega
    >Occhiolino


    mannò, io avevo un disco da 550mb col mio 486dx !
  • Ai tempi di Win 3.11, esisteva un'utility che rimuoveva qualsiasi cavolata tipo calcolatrice, notepad,ecc., e riusciva a far stare win 3.11 in un dischetto da 1,44MB (bootabile)... 64MB? Magari averli avuti (invece di usare stacker o ammenicoli vari)!

    Saluti
    non+autenticato
  • Il numero di scritture disponibili per le memorie flash è sempre limitato. Il costo è ancora spropositato. Vanno bene solo per applicazioni specifiche in situazioni particolari o estreme in cui gli hard disk consumerebbero troppo o dissiperebbero troppo calore.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il numero di scritture disponibili per le memorie
    > flash è sempre limitato. Il costo è ancora
    > spropositato. Vanno bene solo per applicazioni
    > specifiche in situazioni particolari o estreme in
    > cui gli hard disk consumerebbero troppo o
    > dissiperebbero troppo
    > calore.

    Il numero di cicli di scrittura penso sia ora molto più alto delle prime memorie flash. Non ho dati ma credo che non sia questo il problema.

    Il prezzo alto, si vero ma come detto nell'articolo i prezzi stanno scendendo velocemente.

    Ovvio che i dischi magnetici continueranno ad avere un prezzo più basso per unità di memorizzazione.
    Ma assottigliandosi la differenza di prezzo penso che a medio termine le memorie flash diventeranno le memorie standard di massa per sistemi portatili.
    Deduzione ovvia visti i vantaggi in termini di risparmio energetico, velocità di accesso, solo a scapito di tagli minori di memoria (esigenza non prioritaria per i sistemi portatili).


    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Il numero di scritture disponibili per le
    > memorie
    > > flash è sempre limitato. Il costo è ancora
    > > spropositato. Vanno bene solo per applicazioni
    > > specifiche in situazioni particolari o estreme
    > in
    > > cui gli hard disk consumerebbero troppo o
    > > dissiperebbero troppo
    > > calore.
    >
    > Il numero di cicli di scrittura penso sia ora
    > molto più alto delle prime memorie flash. Non ho
    > dati ma credo che non sia questo il
    > problema.
    >
    > Il prezzo alto, si vero ma come detto
    > nell'articolo i prezzi stanno scendendo
    > velocemente.
    >
    > Ovvio che i dischi magnetici continueranno ad
    > avere un prezzo più basso per unità di
    > memorizzazione.
    > Ma assottigliandosi la differenza di prezzo penso
    > che a medio termine le memorie flash diventeranno
    > le memorie standard di massa per sistemi
    > portatili.
    > Deduzione ovvia visti i vantaggi in termini di
    > risparmio energetico, velocità di accesso, solo a
    > scapito di tagli minori di memoria (esigenza non
    > prioritaria per i sistemi
    > portatili).

    Prima del 2012-2016 dubito che costo, prestazioni ed affidabilità delle flash possa aver superato in convenienza quello dei dischi.
    non+autenticato

  • Attualmente il punto di pareggio costo/capacità tra HD e SSD è 4GB.

    Però gli SSD sono + veloci, consumano -, si rompono -, pesano -

    Per calcolare il punto di pareggio l'indicatore ritenuto più attendibile sono le varie generazioni    dell'iPod.

    Infatti adesso ci sono tagli da max 4GB SSD e min 30GB HD.

    I prossimi iPodo avranno 8-10GB in SSD e saranno il nuovo punto di pareggio.

    Inoltre bisogna tener conto che gli SSD hanno un tasso di incremente circa doppio rispetto alla legge di Moore, quindi circa 9 mesi.

    E' del tutto ragionevole quindi pensare che nel 2008 un terzo dei portatili, sopratutto i più piccoli saranno dottati di SSD
    non+autenticato
  • raramente si leggono commenti sensati e
    ragionati su questo forum.
    Questo è uno di quelli: complimenti Sorride
    non+autenticato
  • ?? Di che HDU parli ? 1.8" ?
    Gli HDU da 2.5" stanno a 200GB ed hanno transfer rate oramai di 50-100MByte/s !
    Quindi....



    - Scritto da:
    >
    > Attualmente il punto di pareggio costo/capacità
    > tra HD e SSD è
    > 4GB.
    >
    > Però gli SSD sono + veloci, consumano -, si
    > rompono -, pesano -
    >
    >
    > Per calcolare il punto di pareggio l'indicatore
    > ritenuto più attendibile sono le varie
    > generazioni   
    > dell'iPod.
    >
    > Infatti adesso ci sono tagli da max 4GB SSD e min
    > 30GB
    > HD.
    >
    > I prossimi iPodo avranno 8-10GB in SSD e saranno
    > il nuovo punto di
    > pareggio.
    >
    > Inoltre bisogna tener conto che gli SSD hanno un
    > tasso di incremente circa doppio rispetto alla
    > legge di Moore, quindi circa 9
    > mesi.
    >
    > E' del tutto ragionevole quindi pensare che nel
    > 2008 un terzo dei portatili, sopratutto i più
    > piccoli saranno dottati di SSD
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ?? Di che HDU parli ? 1.8" ?
    > Gli HDU da 2.5" stanno a 200GB ed hanno transfer
    > rate oramai di 50-100MByte/s
    > !
    > Quindi....
    >

    quindi parla di quelli più piccoli

  • - Scritto da:
    > ?? Di che HDU parli ? 1.8" ?
    > Gli HDU da 2.5" stanno a 200GB ed hanno transfer
    > rate oramai di 50-100MByte/s
    > !
    > Quindi....
    >
    >

    Parlo di 4GB oggi, sulle dimensioni non c'è paragone, sono già in commercio schede SD da 4GB, difficilmente in quello spazio entrano un motore un disco e una testina.

    Dico che tra pochi mesi, avremo l'iPod da 8-10GB, per metà 2007 avremo 16-20GB, e così via ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ?? Di che HDU parli ? 1.8" ?
    > > Gli HDU da 2.5" stanno a 200GB ed hanno transfer
    > > rate oramai di 50-100MByte/s
    > > !
    > > Quindi....
    > >
    > >
    >
    > Parlo di 4GB oggi, sulle dimensioni non c'è
    > paragone, sono già in commercio schede SD da 4GB,
    > difficilmente in quello spazio entrano un motore
    > un disco e una
    > testina.
    >
    > Dico che tra pochi mesi, avremo l'iPod da 8-10GB,
    > per metà 2007 avremo 16-20GB, e così via
    > ...


    Gli HDU 2.5" stanno a 200GB. I 3.5" a 750GB.
    La tecnologia perpendicolare sta facendo salire la capienza degli HDU di molto ed è solo la prima revisione.
    non+autenticato