Wireless contro il Digital Divide a Cremona

Il Politecnico di Milano progetta una Rete Wireless per tutta la provincia di Cremona

Cremona - Il Digital Divide è un'autentica barriera tecnologica. Se ne occupano le istituzioni, ma in attesa di evoluzioni e di tempi migliori, numerose sono le aziende e gli enti che si organizzano. Come la sede di Cremona del Politecnico di Milano, la School of Management e il CEFRIEL, che ha affiancato la Provincia nella costituzione di un'azienda, volta appunto a ridurre il Digital Divide tra la città e i 115 comuni del territorio.

Partecipata dall'amministrazione provinciale e da tre utility locali (AEM Cremona, Padania Acque e SCRP), la nuova company ha infatti l'obiettivo di realizzare una rete wireless per portare la banda larga a tutti i comuni della provincia e alle zone non ancora coperte da ADSL. Un milione di euro la cifra versata dalle tre utility, a fronte di un investimento complessivo di 2,2 milioni. Una somma utile alla realizzazione dell'infrastruttura di rete, da ultimare entro fine 2006.

Lo studio del progetto "PRO-WIRELESS" è stato affidato al Politecnico di Milano, sede di Cremona, che ha coinvolto nell'analisi CEFRIEL e School of Management del Politecnico di Milano. Mariano Corso, docente della School of Management presso la sede di Cremona, spiega i motivi di questa scelta: "Il Politecnico è stato apprezzato per l'adeguato mix di competenze manageriali e tecnologiche necessarie per portare a termine il progetto e, grazie alla notevole reputation, per creare la coesione tra i partner".
"Il CEFRIEL ha progettato una soluzione tecnologica fortemente innovativa" afferma Gianni Redaelli, Strategic Partnerships & Innovation Opportunities di CEFRIEL "che prevede l'utilizzo di tecnologie emergenti, quali WiMAX e Mesh network, in grado di offrire qualità di prestazioni e livello di sicurezza adeguati alle esigenze di Pubblica Amministrazione, mercato business e consumer. Consci dell'importanza che il progetto assume per ridurre il Digital Divide sul territorio della Provincia di Cremona, il CEFRIEL ha trasferito il proprio know-how ai diversi interlocutori coinvolti, in perfetta sincronia con la School of Management del Politecnico di Milano".

Il lavoro è stato coordinato da CESVIN - Centro per lo Sviluppo dell'Innovazione che si è fatto promotore dell'iniziativa facendo dialogare istituzioni, aziende e università.

D.B.
TAG: wi-fi, italia